Santi Nereo e Achilleo (titolo cardinalizio)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Santi Nereo e Achilleo
Titolo presbiterale
Stemma cardinalizio generico
21 caracalla ss nereo 3 000213.jpg
Chiesa dei Santi Nereo e Achilleo
Titolare vacante
Istituzione 112
istituito da papa Evaristo
Dati dall'annuario pontificio

Il titolo cardinalizio Fasciolae, fu eretto da papa Evaristo intorno al 112 ed era presente al sinodo romano del 1º marzo 499. Prese l'attuale nome di Santi Nereo ed Achilleo nel sinodo del 595. Sotto il pontificato di papa Gregorio I divenne una diaconia della XII regione (Augustea), ma, nell'VIII secolo fu ripristinato al rango di titolo presbiteriale. Secondo il catalogo di Pietro Mallio, stilato sotto il pontificato di papa Alessandro III, il titolo era collegato alla basilica di San Paolo fuori le mura ed i suoi sacerdoti vi celebravano messa a turno.

Titolari[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il Gherardi fu creato cardinale in pectore da papa Innocenzo VIII, il quale morì senza mai pubblicarlo. Prima della apertura del conclave del 1492 al Gherardi, che si era recato a Roma, fu riconosciuto il titolo cardinalizio.
Cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cattolicesimo