Girolamo Casanate

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Girolamo Casanate
cardinale di Santa Romana Chiesa
Girolamo Casanate.jpg
Ritratto del cardinale Casanate
Template-Cardinal (not a bishop).svg
 
Incarichi ricoperti
 
Nato13 febbraio 1620 a Napoli
Creato cardinale12 giugno 1673 da papa Clemente X
Deceduto3 marzo 1700 (80 anni) a Roma
 

Girolamo Casanate (Napoli, 13 febbraio 1620Roma, 3 marzo 1700) è stato un cardinale italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato da una famiglia di origine spagnola, proveniente da Aoiz nella Navarra, si laureò in utroque iure nel 1635. Suo padre Tommaso, faceva parte del Supremo Concilio del Regno di Napoli. Per volere del padre si dedicò prima all'attività forense e in seguito intraprese la vita ecclesiastica.

Presso la Santa Sede svolse incarichi prestigiosi quali governatore della Sabina, di Fabriano, di Camerino, di Ancona. Nel 1658 fu nominato inquisitore a Malta. Il suo ruolo comprendeva la difesa della dottrina cattolica e la salvaguardia degli interessi pontifici dall'Ordine Gerosolimitano.

Nel 1663 ritornò a Roma e ricevette diversi incarichi: divenne segretario della Congregazione dei riti e di Propaganda Fide; fu nominato assessore del Santo Uffizio e protettore di diversi ordini religiosi. Infine divenne bibliotecario di Santa Romana Chiesa. Fra le sue passioni si ricorda in particolare quella di bibliofilo, che aveva ereditato dal padre Mattia, dal quale aveva ricevuto in eredità una collezione di circa 1600 volumi. Nel corso della sua vita, il cardinale Casanate arricchì la collezione che alla sua morte, avvenuta il 3 marzo 1700 (sei mesi prima di Papa Innocenzo XII), contava oltre 25.000 volumi. Questa importante collezione fu lasciata in eredità ai padri Domenicani e costituì il primo nucleo della Biblioteca Casanatense.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • M. D'Angelo, Il Cardinale Girolamo Casanate (1620-1700), Roma 1923.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN71507700 · ISNI (EN0000 0000 6138 8003 · SBN IT\ICCU\SBLV\269300 · LCCN (ENnr94005612 · GND (DE11899431X · BNF (FRcb125585281 (data) · CERL cnp00544403 · WorldCat Identities (ENnr94-005612
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie