Alfonso Capecelatro di Castelpagano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alfonso Capecelatro di Castelpagano, C.O.
cardinale di Santa Romana Chiesa
Alfonso-Capecelatro-di-Castelpagano.jpg
Ritratto del cardinale Capecelatro
Stemma A.Capecelatro.jpg
Incarichi ricoperti
Nato 5 febbraio 1824, Marsiglia
Ordinato presbitero 23 maggio 1847 dal cardinale Sisto Riario Sforza
Nominato arcivescovo 20 agosto 1880 da papa Leone XIII
Consacrato arcivescovo 28 ottobre 1880 dal cardinale Raffaele Monaco La Valletta
Creato cardinale 27 luglio 1885 da papa Leone XIII
Deceduto 14 novembre 1912, Capua

Alfonso Capecelatro di Castelpagano (Marsiglia, 5 febbraio 1824Capua, 14 novembre 1912) è stato un cardinale e arcivescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Marsiglia, perché la sua nobile famiglia scelse l'esilio volontario da Napoli, quando Ferdinando I iniziò a reprimere il liberalismo. La famiglia ritornò a Napoli nel 1830.

Il 1º aprile 1840 entrò a far parte della Confederazione dell'Oratorio di San Filippo Neri. Il 23 maggio 1847 fu ordinato presbitero. Fu preposito della Congregazione dell'Oratorio di Napoli per quindici anni. Fu uno scrittore prolifico, dotato di uno stile elegante, si dedicò a libri di dottrina cattolica, di morale, di storia ecclesiastica e di avvenimenti e personalità da lui conosciute direttamente come il padre Ludovico da Casoria. Il 5 maggio 1879 fu nominato vicebibliotecario della Biblioteca Apostolica Vaticana.

Il 20 agosto 1880 fu nominato arcivescovo di Capua; ricevette la consacrazione episcopale il 28 ottobre dello stesso anno dal cardinale Raffaele Monaco La Valletta.

Papa Leone XIII lo elevò al rango di cardinale nel concistoro del 27 luglio 1885 e il 30 luglio dello stesso anno ricevette il titolo dei Santi Nereo e Achilleo. Il 15 luglio 1886 optò per il titolo di Santa Maria del Popolo.

Il 29 aprile 1890 fu nominato bibliotecario della Biblioteca Apostolica Vaticana.

Partecipò al conclave del 1903 che elesse papa Pio X.

Morì a Capua all'età di 88 anni e fu sepolto nell'abbazia di Montecassino.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Arcivescovo metropolita di Capua Successore ArchbishopPallium PioM.svg
Francesco Saverio Apuzzo 20 agosto 1880 - 14 novembre 1912 Gennaro Cosenza
Predecessore Cardinale presbitero dei Santi Nereo e Achilleo Successore CardinalCoA PioM.svg
Inácio do Nascimento Morais Cardoso 30 luglio 1885 - 15 gennaio 1886 Gaspard Mermillod
Predecessore Cardinale presbitero di Santa Maria del Popolo Successore CardinalCoA PioM.svg
Flavio Chigi 15 giugno 1886 - 14 novembre 1912 José María Cos y Macho
Predecessore Bibliotecario di Santa Romana Chiesa Successore Emblem Holy See.svg
Placido Maria Schiaffino, O.S.B. 29 aprile 1890 - 14 novembre 1912 Mariano Rampolla del Tindaro
Controllo di autorità VIAF: (EN14795653 · LCCN: (ENn86058832 · SBN: IT\ICCU\CFIV\025586 · ISNI: (EN0000 0001 0871 9069 · GND: (DE119367092 · BNF: (FRcb120844036 (data) · CERL: cnp00554023