Conclave del 1492

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Conclave del 1492
Sede vacante.svg
Papa Alessandro VI
Papa Alessandro VI
Durata Dal 6 all’11 agosto 1492
Luogo Cappella Sistina, Roma
Partecipanti 23
Scrutini ---
Decano Rodrigo Borgia
Vice Decano Oliviero Carafa
Camerlengo Raffaele Riario
Protodiacono Francesco Nanni Todeschini Piccolomini
Eletto Alessandro VI (Rodrigo Borgia)
 

Il conclave del 1492 venne convocato a seguito della morte di papa Innocenzo VIII e si concluse con l'elezione di papa Alessandro VI.

Lo svolgimento[modifica | modifica wikitesto]

Il conclave si svolse nei primi giorni di agosto, negli stessi giorni in cui Cristoforo Colombo si accingeva a partire da Palos per scoprire quella che in seguito sarebbe stata chiamata America. I 23 cardinali entrarono in conclave, nella cappella Sistina, il 6 agosto 1492. Il nuovo papa fu eletto l’11 agosto. L’incoronazione, e dunque l’inizio del suo pontificato, avvenne il 26 agosto.

Collegio cardinalizio[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Collegio cardinalizio.

Lista dei cardinali presenti[modifica | modifica wikitesto]

Il collegio cardinalizio alla morte di Innocenzo VIII era composto di 27 cardinali, di cui 2 in pectore, ossia creati dal papa in segreto ma non pubblicati prima della sua morte. Questo li rese non-elettori, tuttavia furono pubblicati dal Collegio cardinalizio durante la sede vacante, dai cardinali Orsini e Sforza, e resi elettori. I cardinali pubblicati furono Maffeo Gherardo e Federico Sanseverino. Di seguito sono elencati i cardinali che parteciparono al conclave.

Nome Paese Titolo Ruolo Nascita Concistoro
de' Medici, Giovanni Giovanni de' Medici Repubblica Fiorentina Repubblica Fiorentina Cardinale diacono di Santa Maria in Domnica Abate commendatario di Montecassino 11/12/1475 14890309 09/03/1489
Sanseverino, Federico Federico Sanseverino Regno di Napoli Regno di Napoli Cardinale diacono di San Teodoro Amministratore apostolico di Maillezais 1475 14890309 09/03/1489
Riario, Raffaele Raffaele Riario Repubblica di Genova Repubblica di Genova Cardinale presbitero di San Lorenzo in Damaso Arcivescovo metropolita di Pisa e Camerlengo di Santa Romana Chiesa 03/05/1460 14771210 10/12/1477
Colonna, Giovanni Giovanni Colonna Stato Pontificio Stato Pontificio Cardinale diacono di Santa Maria in Aquiro Amministratore apostolico di Rieti 1456 14800515 15/05/1480
Sforza Visconti, Ascanio Maria Ascanio Maria Sforza Visconti Ducato di Milano Ducato di Milano Cardinale diacono dei Santi Vito e Modesto in Macello Martyrum Vescovo di Pavia e amministratore apostolico di Cremona 03/03/1455 14840517 17/05/1484
Schiaffinato, Giovanni Giacomo Giovanni Giacomo Schiaffinato Ducato di Milano Ducato di Milano Cardinale presbitero di Santa Cecilia e presbitero in commendam di Santo Stefano al Monte Celio Vescovo di Parma 10/09/1451 14831115 15/11/1483
Orsini, Giovanni Battista Giovanni Battista Orsini Stato Pontificio Stato Pontificio Cardinale diacono di Santa Maria Nuova Arcivescovo metropolita di Taranto 1450 14831115 15/11/1483
Cybo de Mari, Lorenzo Lorenzo Cybo de Mari Repubblica di Genova Repubblica di Genova Cardinale presbitero di San Marco Arcivescovo metropolita di Benevento, amministratore apostolico di Vannes e Camerlengo del Collegio Cardinalizio 1450 14890309 09/03/1489
Michiel, Giovanni Giovanni Michiel Repubblica di Venezia Repubblica di Venezia Cardinale vescovo di Palestrina Vescovo di Verona 1446 14681121 21/11/1468
Della Rovere, Giuliano Giuliano Della Rovere Repubblica di Genova Repubblica di Genova Cardinale vescovo di Ostia e Velletri e presbitero in commendam di San Pietro in Vincoli Arcivescovo metropolita di Avignone e vescovo di Bologna 05/12/1443 14711216 16/12/1471
Della Rovere, Domenico Domenico Della Rovere Ducato di Savoia Ducato di Savoia Cardinale presbitero di San Clemente Vescovo di Torino 1442 14780210 10/02/1478
Pallavicini Gentili, Antonio Antonio Pallavicini Gentili Repubblica di Genova Repubblica di Genova Cardinale presbitero di Santa Prassede Vescovo di Orense 1441 14890309 09/03/1489
Zeno, Giovanni Battista Giovanni Battista Zeno Repubblica di Venezia Repubblica di Venezia Cardinale vescovo di Frascati Vescovo di Vicenza 1439 14681121 21/11/1468
Todeschini Piccolomini, Francesco Francesco Todeschini Piccolomini Repubblica di Siena Repubblica di Siena Cardinale diacono di Sant'Eustachio Amministratore apostolico di Siena, Fermo e cardinale protodiacono 29/05/1439 14600305 05/03/1460
Basso Della Rovere, Girolamo Girolamo Basso Della Rovere Repubblica di Genova Repubblica di Genova Cardinale presbitero di San Crisogono Vescovo di Macerata e Recanati 1434 14771210 10/12/1477
Della Porta, Ardicino Ardicino Della Porta Ducato di Savoia Ducato di Savoia Cardinale presbitero dei Santi Giovanni e Paolo Vescovo di Aleria 1434 14771210 10/12/1477
Borgia, Rodrigo Rodrigo Borgia Corona d'Aragona Corona d'Aragona Cardinale vescovo di Porto e Santa Rufina e diacono in commendam di Santa Maria in Via Lata Arcivescovo metropolita di Valencia, vescovo di Mallorca, amministratore apostolico di Eger e Cartagena, arciprete della Basilica di Santa Maria Maggiore, Vice-Cancelliere di Santa Romana Chiesa, Decano del Collegio Cardinalizio e cardinale protovescovo 01/01/1432 14560220 20/02/1456
Carafa, Oliviero Oliviero Carafa Regno di Napoli Regno di Napoli Cardinale vescovo di Sabina e presbitero in commendam di Sant'Eusebio Vescovo di Cava, abate commendatario della Santissima Trinità, amministratore apostolico di Salamanca e Vice-Decano del Collegio Cardinalizio 10/03/1430 14670918 18/09/1467
Fregoso, Paolo Paolo Fregoso Repubblica di Venezia Repubblica di Venezia Cardinale presbitero di San Sisto Arcivescovo metropolita di Genova 1427 14800515 15/05/1480
Savelli, Giovanni Battista Giovanni Battista Savelli Stato Pontificio Stato Pontificio Cardinale diacono di San Nicola in Carcere Legato pontificio di Bologna 1422 14800515 15/05/1480
Conti, Giovanni Giovanni Conti Stato Pontificio Stato Pontificio Cardinale presbitero dei Santi Vitale, Valeria, Gervasio e Protasio Arcivescovo emerito di Conza 1414 14831115 15/11/1483
Gherardi, Maffeo Maffeo Gherardi Repubblica di Venezia Repubblica di Venezia Cardinale presbitero dei Santi Nereo e Achilleo Patriarca di Venezia 1406 14890309 09/03/1489
da Costa, Jorge Jorge da Costa Regno del Portogallo Regno del Portogallo Cardinale vescovo di Albano e presbitero in commendam di San Lorenzo in Lucina Arcivescovo metropolita di Lisbona 1406 14761218 18/12/1476

Lista dei cardinali assenti[modifica | modifica wikitesto]

Nome Paese Titolo Ruolo Nascita Concistoro
d'Espinay, André André d'Espinay Regno di Francia Regno di Francia Cardinale presbitero dei Santi Silvestro e Martino ai Monti Arcivescovo metropolita di Bordeaux e Lione 1451 14890309 09/03/1489
de Milá, Luis Juan Luis Juan de Milá Corona d'Aragona Corona d'Aragona Cardinale presbitero dei Santi Quattro Coronati Vescovo di Lérida e cardinale protopresbitero 1430 14560220 20/02/1456
González de Mendoza, Pedro Pedro González de Mendoza Regno di Castiglia e León Regno di Castiglia e León Cardinale presbitero di Santa Croce in Gerusalemme Patriarca titolare di Alessandria, arcivescovo metropolita di Toledo e vescovo di Sigüenza 03/05/1428 14730507 07/05/1473
d'Aubusson, Pierre Pierre d'Aubusson Regno di Francia Regno di Francia Cardinale diacono di Sant'Adriano al Foro Gran Maestro dell'Ordine dei Cavalieri Ospitalieri 1423 14890309 09/03/1489

Discussioni storiografiche[modifica | modifica wikitesto]

Il nepotismo fu certamente uno dei peggiori mali della chiesa rinascimentale, già deplorato da Dante nel medioevo: i papi cercavano di elevare politicamente la loro famiglia, anche a scapito dello stato della Chiesa, parti del quale venivano date in feudo ai nipoti o ai figli (molti papi di quest’epoca ebbero figli, ma è accertato storicamente che solo papa Borgia continuò ad averli anche dopo l’elezione al soglio pontificio). Inevitabilmente legato al nepotismo, fu la simonia, attraverso la quale le più importanti famiglie italiane dell’epoca, che annoveravano fra i propri ranghi almeno un cardinale, si contendevano l’ambito trono papale, che, oltre al prestigio della sede, permetteva di “sistemare” i propri familiari.

Molto si è discusso e si discute ancora sulla possibile elezione simoniaca di papa Borgia. La maggior parte degli storiografi propende per l’elezione simoniaca, anche se non mancano tentativi apologetici recenti (Soranzo e Ferrara): l’incertezza, e con essa la discussione, rimane, per la mancanza di una prova documentaria certa. Il Martina comunque afferma:

« L’elezione del 1492 fu con ogni probabilità simoniaca, come risulta da numerosi rapporti dei diplomatici e dalla legge promulgata dal successore di Alessandro, Giulio II, che invalidava ogni elezione simoniaca: la mancanza di assoluta certezza su questo punto non cambia il giudizio sulla venalità allora dominante in curia e nel collegio cardinalizio. »
(G. Martina, op. cit., p. 71)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • P. De Roo, Material for a History af Pope Alexander VI, Bruges 1924
  • G. Soranzo, Studi intorno a Papa Alessandro VI (Borgia), Milano 1950
  • G. B. Ricotti, Nuovi studi e documenti intorno a Papa Alessandro VI, in Rivista di Storia della Chiesa in Italia 5 (1951) 169-262
  • O. Ferrara, Il Papa Borgia, Milano 1953
  • G. Martina, La chiesa nell’età della Riforma, Brescia 1988, 70-73
  • C. Rendina, I papi. Storia e segreti, Newton & Compton Editori, Roma 2004, II volume, pp. 599-606

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo