Conclave del settembre 1590

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Conclave del settembre 1590
Sede vacante.svg
Urban VII.jpg
Papa Urbano VII
Durata7-15 settembre 1590
DecanoGiovanni Antonio Serbelloni
CamerlengoEnrico Caetani
ElettoUrbano VII (Giovanni Battista Castagna)
 

Il conclave del settembre 1590 venne convocato il 7 settembre a seguito della morte di papa Sisto V e si concluse il 15 settembre con l'elezione di Urbano VII.

Collegio cardinalizio[modifica | modifica wikitesto]

Alla morte del papa il Sacro Collegio dei Cardinali era formato da 67 membri, ma 13 cardinali non parteciparono al conclave, pertanto il nuovo papa fu eletto da 54 cardinali.

Cardinali presenti[modifica | modifica wikitesto]

  1. Giovanni Antonio Serbelloni, cardinale vescovo di Ostia e Velletri e decano del Sacro Collegio;
  2. Alfonso Gesualdo, cardinale vescovo di Porto e Santa Rufina, vicedecano del Sacro Collegio;
  3. Innico d'Avalos d'Aragona, cardinale vescovo di Frascati;
  4. Marcantonio Colonna, cardinale vescovo di Palestrina
  5. Tolomeo Gallio, cardinale vescovo di Sabina;
  6. Gabriele Paleotti, cardinale vescovo di Albano;
  7. Girolamo Simoncelli
  8. Marco Sittico Altemps, nipote di papa Pio IV, cardinale di San Giorgio in Velabro
  9. Nicolas de Pellevé, cardinale di Santa Prassede ed arcivescovo di Sens;
  10. Ludovico Madruzzo, principe-vescovo di Trento;
  11. Michele Bonelli
  12. Antonio Carafa, cardinale dei Santi Giovanni e Paolo;
  13. Giulio Antonio Santori
  14. Girolamo Rusticucci
  15. Giovanni Girolamo Albani
  16. Pedro de Deza Manuel, cardinale di San Girolamo dei Croati;
  17. Giovanni Vincenzo Gonzaga, cardinale dei Santi Bonifacio e Alessio;
  18. Giovanni Antonio Facchinetti, cardinale dei Santi Quattro Coronati;
  19. Giovanni Battista Castagna, cardinale di San Marcello; eletto papa;
  20. Alessandro de' Medici, cardinale presbitero dei Santi Quirico e Giulitta;
  21. Niccolò Sfondrati, cardinale presbitero di Santa Cecilia e vescovo di Cremona;
  22. Giulio Canani, cardinale presbitero di Sant'Eusebio;
  23. Agostino Valier, cardinale di San Marco e vescovo di Verona;
  24. Antonmaria Salviati
  25. Vincenzo Laureo, cardinale di San Clemente e vescovo di Mondovì;
  26. Simeone Tagliavia d'Aragona
  27. Filippo Spinola, cardinale di Santa Sabina;
  28. Scipione Lancellotti, cardinale di San Salvatore in Lauro;
  29. Giovanni Battista Castrucci
  30. Federico Corner, cardinale e vescovo di Padova;
  31. Domenico Pinelli, cardinale di San Lorenzo in Panisperna;
  32. Ippolito Aldobrandini, cardinale di San Pancrazio fuori le mura;
  33. Girolamo della Rovere, arcivescovo di Torino e cardinale di San Pietro in Vincoli;
  34. Girolamo Bernerio, cardinale di Santa Maria sopra Minerva e vescovo di Ascoli Piceno;
  35. Antonio Maria Galli, cardinale di Sant'Agnese in Agone e vescovo di Perugia
  36. Costanzo da Sarnano
  37. Benedetto Giustiniani
  38. William Allen, cardinale dei Santi Silvestro e Martino ai Monti;
  39. Scipione Gonzaga
  40. Antonio Maria Sauli
  41. Giovanni Evangelista Pallotta, cardinale di San Matteo in Merulana e arcivescovo di Cosenza;
  42. Juan de Mendoza, cardinale di Santa Maria in Traspontina;
  43. Gianfrancesco Morosini, cardinale di Santa Maria in Via e vescovo di Brescia;
  44. Mariano Pierbenedetti
  45. Gregorio Petrocchini
  46. Francesco Sforza di Santa Fiora
  47. Ippolito de' Rossi, vescovo di Pavia
  48. Alessandro Damasceni Peretti, cardinale di San Lorenzo in Damaso, vice-cancelliere di Santa Romana Chiesa e nipote del defunto Sisto V;
  49. Girolamo Mattei, cardinale di Sant'Eustachio;
  50. Ascanio Colonna
  51. Federico Borromeo
  52. Agostino Cusani
  53. Francesco Maria Del Monte
  54. Guido Pepoli, cardinale dei Santi Cosma e Damiano.

Cardinali assenti[modifica | modifica wikitesto]

Presenza incerta[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Curiosamente l'opera di Salvatore Miranda The Cardinals of the Holy Roman Church) lo dà assente nell'elenco dei partecipanti a questo conclave, (The Cardinals of the Holy Roman Church-Conclave del settembre 1590, ma presente nella voce biografica a lui dedicata (The Cardinals of the Holy Roman Church-Lenoncourt). Il sito Catholic Hierarcy alla pagina [1] lo dà non partecipante

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]