Scipione Lancellotti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Scipione Lancellotti
cardinale di Santa Romana Chiesa
Template-Cardinal (not a bishop).svg
 
Incarichi ricoperti
 
Natodicembre 1527 a Roma
Ordinato presbiteroin data sconosciuta
Creato cardinale12 dicembre 1583 da papa Gregorio XIII
Deceduto2 giugno 1598 a Roma
 

Scipione Lancellotti (Roma, dicembre 1527Roma, 2 giugno 1598) è stato un cardinale italiano. Era figlio di Orazio Lancellotti, medico di papa Giulio II, e di Antonia Aragonia; fu zio del cardinale Orazio Lancellotti.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Si addottorò presso l'Università di Bologna in utroque iure. Giurista pontificio, assolse a numerose missioni presso i monarchi europei nel corso del concilio di Trento.

Nel 1565 fu nominato uditore presso la Sacra Rota.

Papa Gregorio XIII lo elevò al rango di cardinale nel concistoro del 12 dicembre 1583, con il titolo di cardinale presbitero di San Simeone profeta (titolo poi soppresso da papa Sisto V e sostituito con quello di Cardinale presbitero di San Salvatore in Lauro.

Morì il 2 giugno 1598 all'età di 71 anni e la salma venne inumata nella cappella di San Francesco della basilica di San Giovanni in Laterano.

Conclavi[modifica | modifica wikitesto]

Durante il suo periodo di cardinalato Scipione Lancellotti partecipò ai seguenti conclavi:

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]