San Marcello (titolo cardinalizio)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
San Marcello
Titolo presbiterale
Stemma di Giuseppe Betori
Trevi- Chiesa di S.Marcello al corso.jpg
Chiesa di San Marcello al Corso
Titolare Giuseppe Betori
Istituzione 304
istituito da papa Marcello I
Dati dall'annuario pontificio

Il titolo cardinalizio di San Marcello fu eretto intorno al 304 da papa Marcello I. Era anche conosciuto con il nome di Lucina seconda, perché si trovava nella casa della santa matrona romana. Il titolo Marcelli appare nella lista del sinodo romano del 1º marzo 499. In base al catalogo di Pietro Mallio, compilato durante il pontificato di papa Alessandro III, il titolo era collegato alla basilica di San Paolo fuori le mura e i suoi sacerdoti vi celebravano Messa a turno.

Titolari[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giovanni Domenico Mansi, Sacrorum Conciliorum nova et amplissima collectio, vol. XII, Firenze 1766, col. 265.
  2. ^ (EN) The Cardinals of the Holy Roma Church-Colonna
  3. ^ Nicolas de Nonancour fu creato cardinale da papa Celestino V il 18 settembre 1294 con il titolo di San Marcello ma alla morte del titolare di San Lorenzo in Damaso, cardinale Francesco Ronci, optò per quest'ultimo titolo. La data precisa in cui morì il Ronci non è nota. Il tutto avvenne mentre era in corso il conclave che elesse al soglio pontificio Papa Bonifacio VIII. ((EN) (EN) The Cardinals of the Holy Roman Church - L'Aide, su www2.fiu.edu. URL consultato il 5 giugno 2010.)
Cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cattolicesimo