Conclave dell'ottobre 1503

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Conclave dell'ottobre1503
Sede vacante.svg
Papa Giulio II
Papa Giulio II
Durata Dal 31 ottobre al 1º novembre 1503
Luogo Roma
Partecipanti 38 (6 assenti)
Decano Oliviero Carafa
Camerlengo Raffaele Riario
Protodiacono Raffaele Riario
Eletto Giulio II (Giuliano della Rovere)
 

Il conclave dell'ottobre 1503 fu indetto a seguito della morte di papa Pio III, avvenuta il 18 ottobre, dopo un breve pontificato di soli trentasette giorni. Il cardinale Giuliano della Rovere fu eletto successore nella notte tra il 31 ottobre ed il 1º novembre, dopo un brevissimo conclave, il più corto della storia, durato appena dieci ore. Il nuovo papa assunse il nome di Giulio II. Dato che il precedente papa non aveva nominato nuovi cardinali, il collegio cardinalizio era diminuito di uno, per un totale di quarantaquattro membri, di cui trentotto parteciparono al conclave.

Elenco dei partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Il conclave del 31 ottobre - 1º novembre 1503 che elesse papa Giuliano della Rovere era così composto:[1]

  1. Giuliano della Rovere, vescovo di Velletri (eletto papa con il nome di Giulio II)
  2. Jorge da Costa, vescovo di Porto e Santa Rufina, vicedecano del Sacro Collegio
  3. Girolamo Basso della Rovere, vescovo di Palestrina
  4. Oliviero Carafa, vescovo di Sabina, decano del Sacro Collegio
  5. Antonio Pallavicini Gentili, vescovo di Frascati
  6. Lorenzo Cybo de Mari, vescovo di Albano
  7. Raffaele Sansoni Galeotti Riario, amministratore della diocesi di Viterbo, vescovo di Cuenca
  8. Giovanni Colonna
  9. Ascanio Maria Sforza, amministratore delle diocesi di Pavia, Cremona, Novara e Girgenti
  10. Giovanni de' Medici, futuro Papa Leone X
  11. Federico Sanseverino, vescovo di Maillezais e amministratore apostolico di Vienne
  12. Giovanni Antonio Sangiorgio, vescovo di Parma
  13. Bernardino López de Carvajal, vescovo di Sigüenza, amministratore delle diocesi di Avellino e Frigento
  14. Giuliano Cesarini il Giovane, amministratore della diocesi di Ascoli Piceno
  15. Domenico Grimani, patriarca di Aquileia
  16. Alessandro Farnese il Vecchio, amministratore delle diocesi di Corneto e Montefiascone, futuro Papa Paolo III
  17. Ippolito d'Este, amministratore delle diocesi di Eger, Capua, Ferrara e Milano
  18. Luigi d'Aragona, amministratore delle diocesi di Aversa, Capaccio, Policastro e Lecce
  19. Juan de Castro, vescovo di Agrigento
  20. Georges d'Amboise, arcivescovo di Rouen
  21. Amanieu d'Albret, amministratore delle diocesi di Oloron, Condom, Comminges
  22. Pedro Luis de Borja Llançol de Romaní, arcivescovo di Valencia
  23. Jaime Serra i Cau, arcivescovo di Oristano
  24. Pietro Isvalies, arcivescovo di Reggio Calabria
  25. Francisco de Borja, arcivescovo di Cosenza e vescovo di Teano
  26. Juan de Vera, arcivescovo di Salerno
  27. Ludovico Podocataro, arcivescovo di Benevento
  28. Antonio Trivulzio il Vecchio, vescovo di Como
  29. Marco Corner, Amministratore apostolico di Verona
  30. Giovanni Stefano Ferrero, arcivescovo di Bologna
  31. Juan Castellar y de Borja, arcivescovo di Monreale
  32. Francisco de Remolins, arcivescovo di Sorrento
  33. Francesco Soderini, vescovo di Volterra
  34. Niccolò Fieschi, vescovo di Fréjus
  35. Francisco Desprats, vescovo di León
  36. Adriano Castellesi, vescovo di Hereford
  37. Jaime de Casanova
  38. Francisco Lloris y de Borja, vescovo di Elne, amministratore di Valence e Die, arcivescovo di Trani e patriarca titolare di Costantinopoli

Cardinali assenti[modifica | modifica wikitesto]

  1. Luis Juan de Milá
  2. Raymond Pérault
  3. Guillaume Briçonnet
  4. Philippe de Luxembourg
  5. Tamás Bakócz
  6. Melchior von Meckau, vescovo di Bressanone

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) The Cardinals of the Holy Roman Church-Conclave October 31-November 1, 1503, www2.fiu.edu. URL consultato il 12 giugno 2010.
Cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo