Raffaele Riario

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Raffaele Sansoni Riario della Rovere
cardinale di Santa Romana Chiesa
Raffaele Riario.jpg
Il cardinale Riario nella Messa di Bolsena, affresco di Raffaello nelle Stanze Vaticane
CoA Riario 2.svg
Incarichi ricoperti
Nato 3 maggio 1461, Savona
Ordinato presbitero in data sconosciuta
Nominato vescovo 29 novembre 1503 da papa Giulio II
Consacrato vescovo 9 aprile 1504 da papa Giulio II
Creato cardinale 10 dicembre 1477 da papa Sisto IV
Deceduto 9 luglio 1521, Napoli

Raffaele Sansoni Riario della Rovere (Savona, 3 maggio 1461Napoli, 9 luglio 1521) è stato un cardinale italiano con diversi incarichi nel governo della Chiesa cattolica e vescovo di numerose diocesi.

Era figlio di Antonio Sansoni e di Violante Riario e prese il cognome della madre.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fu creato cardinale giovanissimo da papa Sisto IV nel concistoro del 10 dicembre 1477. Fu coinvolto indirettamente nella Congiura dei Pazzi e, più tardi, in altri intrighi politici.

Fu un amante delle arti e un mecenate e si deve principalmente a lui l'inizio dell'attività di Michelangelo a Roma.

A quell'epoca era invalso l'uso di cumulare più cariche ecclesiastiche per ricevere le relative prebende. Questa pratica fu fortemente limitata dal Concilio di Trento.

Le principali cariche del cardinal Riario furono:

L'investitura a cardinale gli fu revocata il 22 giugno 1517 come sanzione per aver partecipato ad una congiura contro il papa, ordita da cardinale Alfonso Petrucci, ma gli fu ripristinata il 24 agosto 1517.

Fu il principale committente del Palazzo della Cancelleria di Roma, sull'antica via Papalis, oggi Corso Vittorio Emanuele II.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Appendice II. Legati (e figure equiparate) nello Stato pontificio, 1417-1700, books.openedition.org. URL consultato il 22/09/2015.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Cardinale diacono di San Giorgio in Velabro Successore CardinalCoA PioM.svg
Prospero Colonna 12 dicembre 1477 - 5 maggio 1480 Franciotto Orsini
Predecessore Amministratore apostolico di Cuenca Successore BishopCoA PioM.svg
Antonio Jacopo Venier
(vescovo)
13 agosto 1479 - 8 luglio 1482 Alfonso de Burgos, O.P.
(vescovo)
I
Alonso de Fonseca
(vescovo)
24 maggio 1493 - 12 aprile 1518 Diego Ramírez de Fuenleal
(vescovo)
II
Predecessore Amministratore apostolico di Pisa Successore ArchbishopPallium PioM.svg
Francesco Salviati
(arcivescovo metropolita)
17 settembre 1479 - 3 giugno 1499 Cesare Riario I
Cesare Riario 3 settembre - 18 settembre 1518 Onofrio Bartolini
(arcivescovo metropolita)
II
Predecessore Cardinale diacono di San Lorenzo in Damaso
(diaconia pro illa vice)
Successore CardinalCoA PioM.svg
Juan de Mella 5 maggio 1480 - 22 giugno 1517
Diaconia in commendam dal 29 novembre 1503
Giulio de' Medici
Predecessore Amministratore apostolico di Tréguier Successore BishopCoA PioM.svg
Christophe du Châtel
(vescovo)
18 agosto 1480 - 6 maggio 1483 Robert Guibé
(vescovo)
Predecessore Amministratore apostolico di Salamanca Successore BishopCoA PioM.svg
Gonzalo de Vivero
(vescovo)
8 luglio 1482 - 15 gennaio 1483 Diego Meléndez de Valdés
(vescovo)
Predecessore Amministratore apostolico di Osma Successore BishopCoA PioM.svg
Pedro González de Mendoza 15 gennaio 1483 - 24 maggio 1493 Alfonso de Fonseca
(vescovo)
Predecessore Camerlengo di Santa Romana Chiesa Successore Sede vacante.svg
Guillaume d'Estouteville, O.S.B.Clun. 24 gennaio 1483 - 9 luglio 1521 Innocenzo Cybo
Predecessore Amministratore apostolico di Viterbo e Tuscania Successore BishopCoA PioM.svg
Matteo Cybo 24 agosto 1498 - 16 settembre 1506 Ottaviano Visconti Riario
Predecessore Cardinale protodiacono Successore CardinalCoA PioM.svg
Rodrigo Borgia 29 settembre - 29 novembre 1503 Giovanni de' Medici
Predecessore Cardinale vescovo di Albano Successore CardinalCoA PioM.svg
Lorenzo Cybo de Mari 29 novembre 1503 - 3 agosto 1507 Bernardino López de Carvajal
Predecessore Cardinale vescovo di Sabina Successore CardinalCoA PioM.svg
Girolamo Basso Della Rovere 10 settembre 1507 - 22 settembre 1508 Giovanni Antonio Sangiorgio
Predecessore Amministratore apostolico di Arezzo Successore BishopCoA PioM.svg
Cosimo de' Pazzi
(vescovo)
7 luglio 1508 - 5 novembre 1511 Girolamo Sansoni
(vescovo)
Predecessore Amministratore apostolico di Savona Successore BishopCoA PioM.svg
Giacomo Giuppo della Rovere
(vescovo)
5 dicembre 1511 - 9 aprile 1516 Tommaso Riario
(vescovo)
Predecessore Cardinale vescovo di Porto e Santa Rufina Successore CardinalCoA PioM.svg
Jorge da Costa 22 settembre 1508 - 20 gennaio 1511 Domenico Grimani
Predecessore Sottodecano del Collegio Cardinalizio Successore Sede vacante.svg
- 22 settembre 1508 - 20 gennaio 1511 Francesco Soderini
Predecessore Cardinale vescovo di Ostia e Velletri Successore CardinalCoA PioM.svg
Oliviero Carafa 20 gennaio 1511 - 9 luglio 1521 Bernardino López de Carvajal
Predecessore Decano del Collegio Cardinalizio Successore Sede vacante.svg
Oliviero Carafa 20 gennaio 1511 - 9 luglio 1521 Bernardino López de Carvajal
Predecessore Amministratore apostolico di Lucca Successore BishopCoA PioM.svg
Leonardo Grosso della Rovere
(vescovo)
9 marzo 1517 - 13 novembre 1517 Francesco Riario-Sforza
(vescovo)
Predecessore Amministratore apostolico di Málaga Successore BishopCoA PioM.svg
Diego Ramírez de Fuenleal
(vescovo)
12 aprile 1518 - 3 settembre 1518 Cesare Riario
(vescovo)
Controllo di autorità VIAF: (EN25474452 · LCCN: (ENnr99020690 · ISNI: (EN0000 0000 7146 5092 · GND: (DE122030915