Leonardo Grosso della Rovere

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Leonardo Grosso della Rovere
cardinale di Santa Romana Chiesa
1505 LEONARDUS GROSSUS DE ROVERE - ROVERE GROSSO LEONARDO.JPG
CardinalCoA PioM.svg
Nato 1464 a Savona
Nominato vescovo 9 dicembre 1487 da papa Innocenzo VIII
Creato cardinale 1º dicembre 1505 da papa Giulio II
Deceduto 17 settembre 1520 a Roma

Leonardo Grosso della Rovere (Savona, 1464Roma, 17 settembre 1520) è stato un cardinale e vescovo cattolico italiano.

Stemma della famiglia Della Rovere
Coat of arms of the House of della Rovere.svg
Blasonatura
D'azzurro, al rovere d'oro con i rami passati in decusse.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Antonio Grosso e Maria della Rovere.

Parente di papa Sisto IV, papa Giulio II e del cardinale Girolamo Basso della Rovere, nonché fratello del cardinale Clemente Grosso della Rovere, fu vescovo di Agen dal 9 dicembre 1487.

Papa Giulio II lo elevò al rango di cardinale presbitero del titolo dei Santi XII Apostoli nel concistoro del 1º dicembre 1505: optò in seguito per il titolo di Santa Susanna e poi per quello di San Pietro in Vincoli. Nel 1517 venne trasferito alla sede di Lucca.

Morì il 17 settembre 1520 all'età di 56 anni e fu sepolto nella basilica di Santa Maria Maggiore.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

  • ...
  • Cardinale Leonardo Grosso della Rovere

Successione apostolica[modifica | modifica wikitesto]

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN303904741