Juan de Castro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Juan de Castro
cardinale di Santa Romana Chiesa
Tomb of Giovanni de Castro - Cappella Della Rovere - Santa Maria del Popolo - Rome 2015.jpg
Tomba, Santa Maria del Popolo, Roma
Cardinalbishop.svg
 
Incarichi ricopertiVescovo di Agrigento
Cardinale di Santa Prisca
Amministratore diocesano di Schleswing
 
Nato22 marzo 1431 a Valencia
Consacrato vescovo20 marzo 1479
Creato cardinale19 febbraio 1496 da papa Alessandro VI
Deceduto29 settembre 1506 ad Roma
 

Juan de Castro, in Italia noto come Giovanni De Castro (Valencia, 22 marzo 1431Roma, 29 settembre 1506) è stato un cardinale e vescovo cattolico spagnolo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Valencia (Spagna) il 22 marzo 1431. Il 19 febbraio 1479, all'età di 47 anni, venne selezionato come vescovo di Agrigento, venendo confermato il 20 marzo dello stesso anno. Fu creato cardinale da papa Alessandro VI durante il concistoro del 19 febbraio 1496; il 24 febbraio dello stesso anno ricevette il titolo cardinalizio di Santa Prisca. Il 6 novembre 1499 divenne amministratore diocesano dell'antica diocesi di Schleswig in Germania. Tuttavia il 29 luglio 1502 si dimise dall'ufficio. Partecipò ai due conclavi del settembre e ottobre 1503.

Nel 1504 (?)[1] fu nominato amministratore della sede di Malta, nonostante Ferdinando II d'Aragona, re di Spagna e di Sicilia, l'avesse richiesta per un altro candidato; il 30 aprile dello stesso anno il re scrisse al suo ambasciatore a Roma per chiedere le sue dimissioni, a quanto sembra senza esito.

Morì a Roma il 29 settembre del 1506 e fu sepolto a Santa Maria del Popolo, dove la sua tomba si trova tuttora.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Questa è la data riportata dal Diccionario de historia eclesiástica de España, vol. I, p. 120. Eubel invece cita la bolla di nomina conservata negli archivi vaticani, che ha la data del 20 marzo 1506 (Hierarchia catholica, vol. III, p. 243).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN6362151717070413900007 · GND (DE1151046450