Diocesi di Győr

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diocesi di Győr
Dioecesis Iaurinensis
Chiesa latina
Gyor Cathedral.JPG
Suffraganea dell' arcidiocesi di Strigonio-Budapest
Mappa della diocesi
Vescovo András Veres
Vescovi emeriti Lajos Pápai
Sacerdoti 143 di cui 127 secolari e 16 regolari
2.644 battezzati per sacerdote
Religiosi 18 uomini, 19 donne
Abitanti 552.453
Battezzati 378.099 (68,4% del totale)
Superficie 5.100 km² in Ungheria
Parrocchie 198
Erezione 1009
Rito romano
Indirizzo Egyhazmegyei Hatosag, Kaptalandomb 5/b, H-9021 Győr, Magyarorszag
Sito web www.gyor.egyhazmegye.hu
Dati dall'Annuario pontificio 2014 (ch · gc?)
Chiesa cattolica in Ungheria

La diocesi di Győr (in latino: Dioecesis Iaurinensis) è una sede della Chiesa cattolica in Ungheria suffraganea dell'arcidiocesi di Strigonio-Budapest. Nel 2013 contava 378.099 battezzati su 552.453 abitanti. È retta dal vescovo András Veres.

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi comprende la provincia di Győr-Moson-Sopron e la parte occidentale della provincia di Komárom-Esztergom.

Sede vescovile è la città di Győr, dove si trova la cattedrale di San Ladislao.

Il territorio è suddiviso in 198 parrocchie.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi venne eretta da Stefano I d'Ungheria nel 1009.

Dal 1450 al 1733 il vescovo di Győr ebbe il titolo di vescovo-conte (comes perpetuus supremus).

Nel 1526 il vescovo Balázs Paksy morì nella battaglia di Mohács.

Dal 1594 al 1598 la diocesi di Győr fu sotto il dominio dell'Impero Ottomano. Dal 1596 al 1630 la diocesi di Győr e l'arcidiocesi di Kalocsa (oggi arcidiocesi di Kalocsa-Kecskemét) furono amministrate dagli stessi vescovi.

Il 17 giugno 1777 cedette una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Szombathely.

Il 18 maggio 1922 cedette la porzione del suo territorio in Austria a vantaggio dell'erezione dell'amministrazione apostolica del Burgenland (oggi diocesi di Eisenstadt).

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

La diocesi al termine dell'anno 2013 su una popolazione di 552.453 persone contava 378.099 battezzati, corrispondenti al 68,4% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1948 369.790 451.218 82,0 392 337 55 943 150 807 180
1969 415.000 590.000 70,3 393 369 24 1.055 24 215
1980 431.000 630.000 68,4 320 320 1.346 211
1990 430.000 600.000 71,7 211 211 2.037 180
1999 460.000 540.000 85,2 164 146 18 2.804 1 21 24 187
2000 450.000 540.000 83,3 158 142 16 2.848 1 19 23 187
2001 370.000 540.000 68,5 161 148 13 2.298 16 21 187
2002 370.000 540.000 68,5 174 145 29 2.126 33 31 195
2003 370.000 540.000 68,5 168 140 28 2.202 32 31 195
2004 365.000 530.000 68,9 169 137 32 2.159 35 29 195
2006 370.000 530.000 69,8 162 140 22 2.283 1 24 25 194
2013 378.099 552.453 68,4 143 127 16 2.644 18 19 198

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nel 1596 era stato nominato arcivescovo o amministratore apostolico di Kalocsa, il 29 gennaio 1597 fu nominato arcivescovo di Strigonio dal re d'Ungheria e confermato dalla Santa Sede il 4 giugno 1599.
  2. ^ Era stato nominato dal re d'Ungheria il 5 maggio 1623 e fu confermato dalla Santa Sede il 25 giugno 1629
  3. ^ Era stato nominato dal re d'Ungheria il 2 gennaio 1658 e fu confermato dalla Santa Sede il 7 dicembre 1665
  4. ^ Era stato nominato dal re d'Ungheria nel 1668 e fu confermato dalla Santa Sede il 18 aprile 1678

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi