Unione Sportiva Alessandria Calcio 2000-2001

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Unione Sportiva Alessandria Calcio
Stagione 2000-2001
Allenatore Italia Roberto Pruzzo, poi
Italia Sergio Rossetti, infine
Italia Roberto Pruzzo
Presidente Italia Roberto Spinelli
Serie C1 18º posto, retrocessa
Coppa Italia Serie C Primo turno preliminare
Maggiori presenze Campionato: Scaglia, Serra (31)
Totale: Scaglia (35)
Miglior marcatore Campionato: Scazzola (8)
Totale: Scazzola (9)

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Unione Sportiva Alessandria Calcio nelle competizioni ufficiali della stagione 2000-2001.

Avvenimenti[modifica | modifica wikitesto]

Al ritorno in C1 dopo due stagioni, l'Alessandria andò incontro a un'annata tormentata, sul campo e fuori. Errori madornali furono commessi dalla dirigenza in estate: il traghettatore del precedente campionato, Claudio Maselli, fu inaspettatamente rimpiazzato a pochi giorni dall'inizio del ritiro di Cantalupo Ligure da Roberto Pruzzo[1], alla prima esperienza in terza serie, mentre il mercato, malgrado il gran numero di ingaggi, si rivelò inadeguato. Alla squadra, dopo la decisione di svincolare Montrone e altri quattro giocatori che avevano contribuito alla promozione[2], mancò in particolare una punta di peso[3]; alla fine del campionato il cannoniere del club grigio finì per essere il centrocampista Scazzola, con 8 reti.

I deludenti risultati del girone d'andata portarono già dopo le prime gare a continue contestazioni, da parte della tifoseria, contro il presidente Spinelli[4], proprio mentre l'altra squadra di proprietà della famiglia genovese, il Livorno, disputava lo stesso campionato con risultati certo più brillanti. All'esonero di Pruzzo si rispose con un'inadeguata soluzione interna, la promozione dell'allenatore delle giovanili Rossetti, mentre il mercato invernale, che vide i grigi attingere soprattutto dallo stesso Livorno, non risanò la squadra. L'ostilità della tifoseria e il deferimento degli Spinelli da parte della procura federale[5], che contestava loro la proprietà di due differenti club in uno stesso campionato, convinsero i proprietari a mettere ufficialmente in vendita l'Alessandria[6], mentre nel finale la squadra, riaffidata a Pruzzo, tentò un disperato aggancio ai play-out, affondando poi a Lucca, l'ultima giornata.

Maglie e sponsor[modifica | modifica wikitesto]

Il fornitore ufficiale di materiale tecnico per la stagione 2000-2001 fu Erreà, mentre lo sponsor di maglia fu Cassa di Risparmio di Alessandria.

Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
1ª divisa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
2ª divisa

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

  • Presidente: Roberto Spinelli
  • Amministratore delegato: Roberto Lamanna

Area organizzativa

  • Team Manager: Silvano Siri
  • Segretario: Giuseppe Calandra

Area tecnica

Area sanitaria

  • Medico sociale: Piero Gatto

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Enzo Biato
Italia P Andrea Bidone
Italia P Silvio Lafuenti
Italia P Enrico Malatesta
Italia D Fabio Bracco
Italia D Maurizio Damonte
Italia D Andrea Di Cintio
Italia D Giovanni Fasce
Italia D Fabio Favi
Italia D Gianluca Franchini
Italia D Mario Giannoni
Italia D Emiliano Maddè
Svizzera D Patrick Moro
Italia D Fabio Rossi
Italia D Vincenzo Torrente
Italia C Stefano Bagalini
Italia C Stefano Cognata
Italia C Cisco Guida
N. Ruolo Giocatore
Italia C Giuseppe Iachini
Nigeria C Peter Omoduemuke
Italia C Luigi Sacchi
Italia C Massimiliano Scaglia
Italia C Cristiano Scazzola
Italia C Dario Serra
Italia C Elio Signorelli (II)
Italia C Simone Sinagra
Italia A Vitaliano Bonuccelli
Italia A Salvatore Carboni
Grecia A Dimitrios Christos
Italia A Nunzio Falco
Italia A Emiliano Melis
Italia A Andrea Parentela
Italia A Cristian Polidori
Italia A Gianluca Soragna
Italia A Paolo Zirafa

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Serie C1[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Serie C1 2000-2001.

Girone d'andata[modifica | modifica wikitesto]

Alessandria
3 settembre 2000
Alessandria 0 – 3 Livorno Stadio Giuseppe Moccagatta (2 500 spett.)
Arbitro Evangelista (Avellino)

Bergamo
10 settembre 2000
Alzano Virescit 1 – 0 Alessandria Stadio Atleti Azzurri d'Italia (1 500 spett.)
Arbitro Angrisani (Salerno)

Alessandria
17 settembre 2000
Alessandria 0 – 1 Como Stadio Giuseppe Moccagatta (2 000 spett.)
Arbitro Brighi (Cesena)

Ferrara
24 settembre 2000
SPAL 2 – 2 Alessandria Stadio Paolo Mazza (4 000 spett.)
Arbitro Valensin (Milano)

Alessandria
1º ottobre 2000
Alessandria 1 – 0 AlbinoLeffe Stadio Giuseppe Moccagatta (1 000 spett.)
Arbitro Cirone (Palermo)

Cesena
8 ottobre 2000
Cesena 2 – 1 Alessandria Stadio Dino Manuzzi (4 000 spett.)
Arbitro Ioseffi (Siena)

Alessandria
15 ottobre 2000
Alessandria 0 – 0 Brescello Stadio Giuseppe Moccagatta (900 spett.)
Arbitro Santoro (Domodossola)

Lecco
22 ottobre 2000
Lecco 0 – 2 Alessandria Stadio Rigamonti Ceppi (1 100 spett.)
Arbitro Benedetti (Vicenza)

Alessandria
29 ottobre 2000
Alessandria 1 – 2 Arezzo Stadio Giuseppe Moccagatta (1 600 spett.)
Arbitro Ardito (Bari)

La Spezia
5 novembre 2000
Spezia 1 – 0 Alessandria Stadio Alberto Picco (7 500 spett.)
Arbitro Romeo (Verona)

Alessandria
19 novembre 2000
Alessandria 0 – 2 Lumezzane Stadio Giuseppe Moccagatta (1 000 spett.)
Arbitro Sacco (Civitavecchia)

Varese
26 novembre 2000
Varese 1 – 0 Alessandria Stadio Franco Ossola (1 400 spett.)
Arbitro Bianchi (Lucca)

Alessandria
3 dicembre 2000
Alessandria 1 – 1 Pisa Stadio Giuseppe Moccagatta (800 spett.)
Arbitro Squillace (Catanzaro)

Reggio nell'Emilia
10 dicembre 2000
Reggiana 2 – 3 Alessandria Stadio Giglio (2 500 spett.)
Arbitro Rossi (Rimini)

Alessandria
17 dicembre 2000
Alessandria 0 – 1 Modena Stadio Giuseppe Moccagatta (1 800 spett.)
Arbitro Belloli (Bergamo)

Carrara
23 dicembre 2000
Carrarese 2 – 1 Alessandria Stadio dei Marmi (250 spett.)
Arbitro Giordano (Caltanissetta)

Alessandria
7 gennaio 2001
Alessandria 0 – 0 Lucchese Stadio Giuseppe Moccagatta (800 spett.)
Arbitro Lombardi (Lanciano)

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Livorno
14 gennaio 2001
Livorno 2 – 0 Alessandria Stadio Armando Picchi (6 000 spett.)
Arbitro Cruciani (Pesaro)

Alessandria
21 gennaio 2001
Alessandria 0 – 1 Alzano Virescit Stadio Giuseppe Moccagatta (1 200 spett.)
Arbitro Battistella (Conegliano)

Como
28 gennaio 2001
Como 3 – 1 Alessandria Stadio Giuseppe Sinigaglia (3 500 spett.)
Arbitro Ioseffi (Siena)

Alessandria
4 febbraio 2001
Alessandria 1 – 1 SPAL Stadio Giuseppe Moccagatta (1 200 spett.)
Arbitro Tonolini (Milano)

Leffe
11 febbraio 2001
AlbinoLeffe 1 – 1 Alessandria Stadio Carlo Martinelli (700 spett.)
Arbitro Carrer (Conegliano)

Alessandria
18 febbraio 2001
Alessandria 1 – 1 Cesena Stadio Giuseppe Moccagatta (1 100 spett.)
Arbitro Valensin (Milano)

Brescello
25 febbraio 2001
Brescello 1 – 1 Alessandria Stadio Giorgio Morelli (600 spett.)
Arbitro Ioseffi (Siena)

Alessandria
4 marzo 2001
Alessandria 1 – 1 Lecco Stadio Giuseppe Moccagatta (1 200 spett.)
Arbitro Mariuzzo (Venezia)

Arezzo
11 marzo 2001
Arezzo 4 – 1 Alessandria Stadio Comunale (4 000 spett.)
Arbitro Mazzoleni (Bergamo)

Alessandria
18 marzo 2001
Alessandria 0 – 2 Spezia Stadio Giuseppe Moccagatta (1 300 spett.)
Arbitro Ambrosino (Torre del Greco)

Lumezzane
25 marzo 2001
Lumezzane 2 – 1 Alessandria Nuovo Stadio Comunale (700 spett.)
Arbitro Evangelista (Avellino)

Alessandria
8 aprile 2001
Alessandria 0 – 2 Varese Stadio Giuseppe Moccagatta (700 spett.)
Arbitro Zambon (Padova)

Fiorenzuola d'Arda
14 aprile 2001
Pisa 0 – 1 Alessandria Stadio comunale (300 spett.)
Arbitro Marino (Trento)

Alessandria
22 aprile 2001
Alessandria 0 – 0 Reggiana Stadio Giuseppe Moccagatta (500 spett.)
Arbitro Nicoletti (Macerata)

Modena
29 aprile 2001
Modena 4 – 1 Alessandria Stadio Alberto Braglia (5 500 spett.)
Arbitro Benedetti (Vicenza)

Alessandria
6 maggio 2001
Alessandria 2 – 1 Carrarese Stadio Giuseppe Moccagatta (400 spett.)
Arbitro Rossi (Forlì)

Lucca
12 maggio 2001
Lucchese 3 – 1 Alessandria Stadio Porta Elisa (1 200 spett.)
Arbitro Cannella (Palermo)

Coppa Italia Serie C[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Coppa Italia Serie C 2000-2001.

Primo turno[modifica | modifica wikitesto]

Savigliano
20 agosto 2000
Moncalieri 1 – 3 Alessandria Stadio Ottavio Morino (500 spett.)
Arbitro Valensin (Milano)

Alessandria
23 agosto 2000
Alessandria 3 – 0 Novara Stadio Giuseppe Moccagatta
Arbitro Vicinanza (Albenga)

Biella
27 agosto 2000
Biellese 2 – 1 Alessandria Stadio Lamarmora
Arbitro Giachero (Pinerolo)

Alessandria
30 agosto 2000
Alessandria 0 – 0 Pro Vercelli Stadio Giuseppe Moccagatta (1 000 spett.)
Arbitro De Marco (Chiavari)

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione[7] Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Serie C1 25 17 2 7 8 8 19 17 3 3 11 17 31 34 5 10 19 25 50 -25
Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia Serie C 2 1 1 0 3 0 2 1 0 1 4 3 4 2 1 1 7 3 +4
Totale 19 3 8 8 11 19 19 4 3 12 21 34 38 7 11 20 32 53 -21

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Scudetto.svg Serie C1[8] Coccarda Coppa Italia.svg Coppa Italia Serie C Totale
Presenze Reti Presenze Reti Presenze Reti
Bagalini, S. S. Bagalini 3 0 4 0 7 0
Biato, E. E. Biato 2 -1 2 -1 4 -2
Bonuccelli, V. V. Bonuccelli 13 1 1 0 14 1
Bracco, F. F. Bracco 2 0 - - 2 0
Chiavaroli, P. P. Chiavaroli - - 1 0 1 0
Cognata, S. S. Cognata 11 0 - - 11 0
Damonte, M. M. Damonte 13 0 - - 13 0
Di Cintio, A. A. Di Cintio 16 0 3 0 19 0
Falco, N. N. Falco 14 3 - - 14 3
Fasce, G. G. Fasce 15 0 2 0 17 0
Favi, F. F. Favi 18 2 - - 18 2
Franchini, G. G. Franchini 22 0 2 0 24 0
Giannoni, M. M. Giannoni 22 0 4 0 26 0
Guida, C. C. Guida 13 1 - - 13 1
Iachini, G. G. Iachini 14 0 - - 14 0
Lafuenti, S. S. Lafuenti 24 -38 - - 24 -38
Lerda, S. S. Lerda 7 0 2 0 9 0
Maddè, E. E. Maddè 12 0 - - 12 0
Malatesta, E. E. Malatesta 9 -11 2 -2 11 -13
Melis, E. E. Melis 15 1 - - 15 1
Moro, P. P. Moro 15 0 3 0 18 0
Parentela, A. A. Parentela 3 0 3 1 6 1
Polidori, C. C. Polidori 8 0 3 0 11 0
Rossi, F. F. Rossi 21 0 4 0 25 0
Sacchi, L. L. Sacchi 6 0 3 0 9 0
Scaglia, M. M. Scaglia 31 1 4 3 35 4
Scazzola, C. C. Scazzola 28 8 4 1 32 9
Serra, D. D. Serra 31 1 1 0 32 1
Signorelli (II), E. E. Signorelli (II) 11 1 4 1 15 2
Sinagra, S. S. Sinagra 5 0 - - 5 0
Soragna, G. G. Soragna 9 0 4 1 13 1
Torrente, V. V. Torrente 21 0 - - 21 0
Zirafa, P. P. Zirafa 30 6 - - 30 6

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ [1] Roberto Gelato. Grigi, divorzio da Maselli: arriva Pruzzo, da «La Stampa» - 21 luglio 2000, pg. 51.
  2. ^ [2] Nicola Binda. Alessandria, promozione fa rima con disoccupazione, da «La Gazzetta dello Sport» - 26 luglio 2000, pg. 15.
  3. ^ [3] Roberto Gelato. Grigi, mai così in salita l'avvio in C1, da «La Stampa» - 12 settembre 2000, pg. 41.
  4. ^ [4] Tifosi furibondi: "Presi in giro dallo staff", da «La Stampa» - 18 settembre 2000, pg. 38.
  5. ^ [5] Stessa proprietà: la procura federale ha deferito l'Alessandria e il Livorno, da «La Gazzetta dello Sport» - 6 marzo 2001, pg. 21.
  6. ^ [6] Alessandria: Spinelli avvia le prime trattative per la cessione del club, da «La Gazzetta dello Sport» - 24 novembre 2000, pg. 19.
  7. ^ Melegari, 2001, pp. 367, 452
  8. ^ Melegari, 2001, p. 373

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Fabrizio Melegari (a cura di). Almanacco illustrato del calcio 2002. Modena, Panini, 2001.
  • La Stampa, annate 2000 e 2001.
  • La Gazzetta dello Sport, annate 2000 e 2001.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio