Emiliano Melis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Emiliano Melis
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 173 cm
Peso 69 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Squadra Castiadas Castiadas
Carriera
Giovanili
1990-1999 600px Giallo e Verde.png Don Orione Selargius
Cagliari Cagliari
Squadre di club1
1999-2001 Cagliari Cagliari 21 (2)
2001 Alessandria Alessandria 15 (1)
2001-2003 Cagliari Cagliari 26 (4)
2003-2004 Torres Torres 12 (0)
2004-2006 Pistoiese Pistoiese 39 (2)
2007 Grosseto Grosseto 1 (0)
2007-2008 Benevento Benevento 7 (0)
2008-2009 Vibonese Vibonese 24 (4)
2009-2011 Selargius Selargius 54 (29)
2011 Arzachena Arzachena 0 (0)
2011-2012 Muravera Muravera 2 (1)
2012-2014 Selargius Selargius 42 (10)
2014- Castiadas Castiadas  ? (14)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 6 giugno 2014

Emiliano Melis (Selargius, 3 marzo 1979) è un calciatore italiano, attaccante del Castiadas.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Dalle giovanili alla Serie A[modifica | modifica wikitesto]

Cresce calcisticamente nella Polisportiva Don Orione, una delle principali squadre giovanili del suo paese di nascita Selargius. All'età di 12 anni, quando militava nella categoria Esordienti, viene acquistato dal Cagliari, che lo inserisce nelle formazioni giovanili.

L'esordio in prima squadra avviene il 6 gennaio 2000.[1] In quella stagione 1999-2000, l'unica nella massima serie, sotto la guida di Renzo Ulivieri farà altre 11 presenze.[2]

All'inizio della stagione successiva in B, con Gianfranco Bellotto in panchina, colleziona 10 presenze e realizza due reti.[2] A gennaio del 2001 viene ceduto in prestito all'Alessandria, non trovando spazio poiché chiuso dagli attaccanti Luigi Beghetto e David Suazo.[1] Il buon anno disputato in Piemonte gli consente il rientro a casa: a Cagliari disputerà altre 2 stagioni in Serie B segando quattro reti.[2] Prestazioni con alti e bassi però gli faranno provare una girandola di cambi di squadre in Serie C1: prima milita per sei mesi nella Sassari Torres, richiesto dall'allenatore Bernardo Mereu, non riuscendo tuttavia a incidere a causa di vari infortuni.[1] Successivamente va a giocare in Toscana prima con la Pistoiese e poi con il Grosseto.[2]

Il declino[modifica | modifica wikitesto]

Proprio a Grosseto nel gennaio del 2006 si infortuna seriamente ad una caviglia: l'episodio decreta il declino della sua carriera professionistica.[1] Scende ancora di categoria, giocando in Serie C2 per il Benevento. Il 2008-2009 è un buon anno per lui poiché dopo tanti anni torna a disputare più di 20 partite in una stagione, ma non un buon anno per la sua nuova squadra, la Vibonese, che comunque si salverà al termine dei play-out.[2]

Il ritorno a casa[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate 2009 decide di scendere ulteriormente di categoria per ritornare vicino alla famiglia e alla sua terra: firma un contratto per il Selargius Calcio, neopromossa nel campionato di Serie D. In due stagioni segna ventinove reti,[1] prima delle brevi esperienze con Arzachena e Muravera. Ritorna dunque al Selargius, dove si rivela decisivo nella finale play-out contro il Latte Dolce.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Emiliano Melis, fantasista nel momento sbagliato: "Vi racconto la mia carriera tra Cagliari, Torres, Selargius e quell'infortunio che mi tarpò le ali" in Sardegna Sport, 13 novembre 2013. URL consultato il 6 giugno 2014.
  2. ^ a b c d e f Selargius: Emiliano Melis, ex Cagliari, profeta in patria in L'Unione Sarda, 6 giugno 2014. URL consultato il 6 giugno 2014.