Scuola di studi superiori dell'Università degli Studi di Torino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Scuola di Studi Superiori dell'Università degli Studi di Torino "Ferdinando Rossi"
Ubicazione
Stato Italia Italia
Città Torino
Dati generali
Motto Una scuola d'eccellenza per la formazione di una moderna classe dirigente
Fondazione 2009
Tipo Scuola superiore universitaria
Facoltà Governo e Scienze Umane, Governo e Scienze Naturali
Rettore Gianmaria Ajani
Studenti 123 totali 

78 Governo e Scienze Umane 

53 Governo e Scienze Naturali (2014)
Sito web

La Scuola di Studi Superiori dell'Università degli Studi di Torino "Ferdinando Rossi", più brevemente Scuola di Studi Superiori di Torino o SSST, è una scuola superiore universitaria italiana con sede a Torino e dipendente dall'Università degli Studi di Torino.

Si tratta di una scuola universitaria di alta formazione che affianca ai normali corsi universitari un percorso di eccellenza basato sull'interdisciplinarità.

Storia e obiettivi[modifica | modifica wikitesto]

Nata nell'ottobre 2009 per volontà di un gruppo di lavoro composto da Salvatore Coluccia, Alberto Conte, Mario Dogliani, Aldo Fasolo, Gianfranco Fasulo, Massimo Firpo, Roberto Marchionnati, Sergio Marchionne, Diego Marconi, Alfio Mastropaolo, Franco Reviglio, Sergio Roda, Ferdinando Rossi (fu Vice Presidente delegato del Rettore[1]) e Adriano Zecchina[2], si propone l'obiettivo di insegnare a dirigere grandi organizzazioni pubbliche, ma anche private, e a saper affrontare le problematiche contemporanee[3].

Metodologia didattica[modifica | modifica wikitesto]

La scuola propone dei seminari tenuti da un gruppo di professori dell'Università degli Studi di Torino e di altri Atenei italiani, accompagnati da un buon numero di visiting professor provenienti da Stati Uniti, Giappone, Germania, Spagna e Francia[4]. La caratteristica principale ed il principio-guida dei corsi è l'interdisciplinarità e la multidisciplinarità nell'analisi di questioni di forte impatto socio-politico[5].

Diritti e doveri degli allievi[modifica | modifica wikitesto]

Gli allievi ammessi alla scuola devono mantenere una media superiore ai 27/30 sia per quanto riguarda i corsi universitari, sia per i corsi specifici della SSST e completare tutto il carico didattico previsto dal piano carriera del proprio corso di laurea e dei corsi integrativi della SSST[6]. Se questi requisiti vengono rispettati tutti gli studenti hanno diritto a una borsa di studio che copre le spese per le tasse universitarie e la permanenza in una residenza universitaria[6].

Ammissione alla scuola[modifica | modifica wikitesto]

L'SSST prevede per l'ammissione al primo anno un concorso pubblico composto da una prova scritta seguita da una orale a cui possono partecipare tutti gli studenti purché abbiano conseguito il titolo di studio che dà accesso all'Università, la maturità o un altro titolo equivalente, con una valutazione di almeno 80/100, non risultino già iscritti per l'anno accademico precedente ad un corso universitario e purché non abbiano già compiuto il 21º anno di età[7].

Qualora uno studente ottenga al test di ammissione una valutazione di almeno 7/10 in entrambe le prove viene considerato idoneo e, se ha ottenuto un punteggio che lo posiziona nei primi 15 posti della sua classe di riferimento, è considerato a tutti gli effetti ammesso alla scuola[6].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]