Stazioni ferroviarie di Torino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Stazione di Torino Porta Nuova
Stazione di Torino Porta Susa

La città di Torino è un nodo e scalo ferroviario importante sia nel contesto del nazionale sia di quello internazionale, è servita da diverse stazioni e ferrovie, dove fermano prevalentemente convogli di Trenitalia e di Nuovo Trasporto Viaggiatori (Italo) e poi i treni di gruppo torinese trasporti e TGV per a Milano e Parigi.

il passante ferroviario di Torino è stato oggetto dei lavori di quadruplicamento e interramento, determinati dall'esigenza di aumentare velocità su rotaie per merci e passeggeri del capoluogo piemontese per potenziare il numero di tracce disponibili per il passaggio di convogli e per la creazione del Servizio ferroviario metropolitano di Torino attivato nel 2012. Il progetto prevede anche la costruzione di nuove fermate urbane e la ristrutturazione di altre. Lo scenario ferroviario è dunque in cambiamento da anni e ancora per anni successivi.

Trasporto internazionale/Alta Velocità e Trasporto nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Trasporto regionale, locale e metropolitano[modifica | modifica wikitesto]

Stazioni in uso[modifica | modifica wikitesto]

  • stazione di Torino Lingotto (13 binari): classificata gold da RFI[1], è una stazione passante, la terza più importante del capoluogo piemontese. È servita da treni locali e regionali diretti a Torino Porta Nuova e Stazione Porta Susa sotterranea, SFM1, SFM2, SFM4, SFM6, SFM7, oltre che dai servizi regionali per la Liguria transitanti sulla Ferrovia Torino-Genova e sulla Ferrovia Torino-Fossano-Savona. consente interscambio con linee della rete urbana di bus 14, 14/, 74 e tram 18.
Stazione di Torino Lingotto
Stazione di Torino Stura
Stazione di Torino Dora GTT
  • stazione di Madonna di Campagna (2 binari): è una fermata sotterranea della ferrovia Torino-Ceres situata nell'omonimo quartiere torinese. È servita da tutti i treni transitanti sulla linea sfmA, ma sara prossimamente dismessa e sostituita dalla stazione grosseto. è collegata da con diverse linee della rete di superficie urbana di bus e tram.
Stazione di Madonna di Campagna
  • Stazione di Torino Rebaudengo Fossata (2 binari): è una fermata sotterranea del Passante ferroviario attiva dal 9 dicembre 2012 ed è sita nel quartiere torinese di Rebaudengo. Fermano solo i treni delle linee ferroviarie metropolitane. è raggiunta da diverse linee della rete di superficie urbana di bus e tram.

Stazioni in costruzione o in progetto[modifica | modifica wikitesto]

  • Stazione di Torino Zappata: sarà una fermata sotterranea del Passante ferroviario attualmente realizzata al rustico sotto l'area della Clessidra, la zona racchiusa dal quadrivio Zappata, punto in cui si incontrano il Passante ferroviario, la Ferrovia Torino-Bardonecchia, la linea diretta con Torino Porta Nuova. la zona è già servita con diverse linee della rete di superficie urbana di bus e tram, con la fermata della metropolitana in progettazione.
  • Stazione di Torino Dora: sarà una fermata sotterranea del Passante ferroviario. Sarà situata più a sud rispetto alla vecchia stazione Dora demolita il 18 marzo 2011 e della attuale stazione dora GTT in sotterranea. Fermeranno solo i treni delle linee Torino-Ceres.
  • Stazione di Torino Grosseto sarà una fermata sotterranea della linea Torino-Ceres, con la sua costruzione sostituirà stazione di Madonna di Campagna. Fermeranno solo i treni delle linee ferroviarie metropolitane.
  • Stazione di Torino San Paolo, collocata nell'omonimo quartiere torinese. Attualmente è adibita solo per lo smistamento di merci dirette allo scalo merci Orbassano, è in progetto una sua trasformazione in fermata per linee ferroviarie metropolitane. è posta sulla linea ferrovia Torino-Bardonecchia, da dove parte il bivio per orbassano e il bivio Crocetta che permette l'instradamento dei convogli su questa stazione con torino nord evitando di fare manovra a Porta Nuova.

Stazioni dismesse[modifica | modifica wikitesto]

  • Imbarcadero di Torino Porta Nuova: è la vecchia stazione di Porta Nuova, costruita in materiale ligneo e provvisorio nel 1848, prima della costruzione della stazione monumentale che adesso conosciamo. Aperta all'esercizio nel 1848 come fabbricato provvisorio, fu sostituita dalla Stazione Porta Nuova.
  • Torino Porta Susa: è la vecchia stazione di Porta Susa, aperta all'esercizio nel 1856 e sostituita definitivamente dalla nuova stazione sotterranea il 18 ottobre 2009, ma gradualmente diminuito traffico dal 1987 con la costruzione del passante ferroviario.
  • Stazione di Torino Vanchiglia: era uno scalo merci in zona vanchiglia, dismesso nel 1990 a seguito della chiusura dei vicini stabilimenti industriali causando un ripensamento del sistema ferroviario cittadino con l'ampliamento dello scalo merci di Torino Orbassano ed è scollegato dalla rete per la costruzione del passante ferroviario.
  • Stazione di Torino Porta Milano: conosciuta anche come stazione di Stazione di Torino Ponte Mosca e, colloquialmente, come stazione della Cirié-Lanzo, ha costituito il capolinea della Ferrovia Torino-Ceres dal 1869, anno della sua apertura, sino al 1987 anno di chiusura, quando il capolinea è stato arretrato alla stazione di Torino Dora per la costruzione del passante ferroviario.
  • Stazione di Torino Dora: è stata costruita nel 1855, gradualmente diminuito traffico dal 1987, da quando cominciato il passante ferroviario, poi è stata demolita il 18 marzo 2011, senza conservare lo storico edificio. probabilmente sarà sostituita da un nuovo impianto in sotterranea a meridione del precedente. Era servita da treni regionali e locali e il capolinea della Ferrovia Torino-Ceres dopo la chiusura di Stazione di Torino Porta Milano.
  • Torino Valdocco: era uno scalo merci vicino alla Stazione Dora, sull'asse da porta susa vecchia ed era noto anche come Scalo Dora. Cronologicamente antecedente a Torino Vanchiglia, ha svolto servizio dal 1905 per poi essere dismesso e infine demolito nel 2010.[3]

Deposito locomotive[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Rete Ferroviaria Italiana,Tutte le stazioni in Piemonte Archiviato il 26 luglio 2011 in Internet Archive..
  2. ^ dati RFI GrandiStazioni.
  3. ^ Scalo Valdocco

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

-->

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]