CUS Torino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
C.U.S. TORINO
CUS Torino Logo.png
Colori sociali 600px Bianco e Blu.png Bianco e blu
Simboli Torello
Dati societari
Città Torino
Sede Via Paolo Braccini, 1
Paese Italia Italia
Federazione CUSI
Fondazione 1946
Presidente Riccardo D’Elicio
Discipline
 CUS TORINO - Centro Universitario Sportivo

Il CUS Torino è una società polisportiva italiana nata nel 1946. Braccio sportivo dell’Università e del Politecnico di Torino, rappresenta la massima espressione polisportiva piemontese per il numero di discipline praticate, per la continuità e per il livello delle attività svolte.

Attualmente è attivo con una propria sezione nei seguenti sport: arrampicata, atletica leggera, calcetto, basket, beach volley, danza sportiva e benessere, golf, hockey su prato, rugby, sci, tennis, pallavolo, lotta, canoa, canottaggio, tennis tavolo, orienteering, pattinaggio, pesistica, triathlon, attività adattata.

Origine: il GUF Torino[modifica | modifica sorgente]

Le origini del CUS fanno data al periodo fascista quando fu costituito il Gruppo Universitario Fascista Torino, gruppo sportivo di pallacanestro e di rugby XV. Scioltosi nel 1930, fu ricostituito due anni dopo, composto esclusivamente da studenti universitari, e partecipò al Campionato di Divisione Nazionale (massima serie) nel 1932 di pallacanestro giungendo primo nel Girone Eliminatorio A (dove prevalse su SC Italia e Ginnastica Torino) e si qualificò al Girone Finale a quattro squadre per l’assegnazione del titolo di campione d'Italia. Il 10 giugno 1932 però si dovette ritirare dal campionato perché molti dei suoi giocatori erano impegnati negli esami e non potevano quindi giocare. Giunse comunque quarto in campionato. Nel 1932 Torino vinse a sorpresa i Littoriali che si svolsero a Bologna e come da regolamento la città fu obbligata ad organizzare i Littoriali dell’anno successivo. Venne così costruito a tempo di record lo stadio Comunale, oggi Olimpico, all’epoca Benito Mussolini, che, come da programma, ospitò quindi i Littoriali del 1933 e l’anno dopo i Campionati Europei di Atletica Leggera. Negli Anni Trenta, ricostituita poi la formazione rugbystica, militò nei campionati di massima serie di entrambe le discipline.

Con la fine del fascismo i GUF si sciolsero, ma non lo spirito dei tanti atleti universitari e fu così che i gruppi universitari furono riorganizzati nei CUS, Centri Universitari Sportivi, a partire dal 1946, anno di nascita quindi del CUS Torino. Il primo Presidente del neonato CUS Torino fu Filippo Arrigo, un giovane politico in forza al Partito Liberale e poi dirigente SIP che aveva ottimi rapporti con l’allora Presidente del CONI Giulio Onesti. Il Presidentissimo del Centro Universitario Sportivo di Torino fu però il grande e indimenticato Primo Nebiolo che, prima di essere un discreto “seconda serie” con la maglia biancoceleste, era stato un promettente junior nei GUF. La sua Presidenza durò ininterrotta dal 1947 al giorno della sua morte, avvenuta a Roma per attacco cardiaco il 7 novembre 1999.

Molteplici le grandi manifestazioni organizzate dal CUS Torino, tra le più importanti ricordiamo: i Campionati Nazionali Universitari del 1948, 1961 e 2011, l’Universiade Estiva del 1959 e 1970, l’Universiade Invernale del 1966 e 2007, il Meeting Internazionale di Atletica Leggera dal 1963 al 1983, poi ripreso nel 1995 e tutt’ora uno degli eventi più importanti dell’Ente.

Il CUS Torino oggi[modifica | modifica sorgente]

Costituito legalmente come Associazione Sportiva Dilettantistica, grazie ad un costante impegno di tutto lo staff nella ricerca di opportunità di nuovi servizi, oggi il CUS Torino mette a disposizione dei propri associati sette impianti sportivi con caratteristiche tali da garantire un’ampiezza di attività completa e davvero unica.

Il CUS Torino è una realtà ormai consolidata sul territorio piemontese, che ogni stagione apre ufficialmente i propri esercizi con l’inizio dell’anno accademico e che offre una vasta scelta tra oltre cento attività sportive in cui rientrano corsi, tornei e manifestazioni dedicati in primis a studenti, docenti e operatori universitari, ma aperti anche all’intera cittadinanza.

Tutte le attività e gli eventi organizzati dal CUS Torino nascono dal forte desiderio sia di promuovere le eccellenze del sistema universitario e della Città di Torino (quale centro giovane per gli universitari sia locali che nazionali, oltre che città Erasmus per gli studenti stranieri), sia di offrire un servizio sport quale strumento altamente formativo in grado di migliorare ulteriormente la qualità della vita dello studente.

Sono finalità del CUS Torino la pratica, la diffusione e il potenziamento dell’educazione fisica e dell’attività sportiva (sia per le persone normodotate che per i diversamente abili), così come la valorizzazione dello sport in collaborazione con le famiglie, le istituzioni e le strutture scolastiche ed educative. L’attività sportiva è un diritto sociale riconosciuto e il CUS Torino considera l’esperienza dello sport universitario integrativa di quella maturata nel ciclo dell’istruzione secondaria ed extra-scolastica come momento di educazione, crescita, impegno ed aggregazione sociale nel rispetto di valori etici, civili ed umani. CUS Torino non è solo sport, ma anche impegno per il sociale. Negli ultimi anni è stato forte lo sviluppo di programmi ed eventi finalizzati alla raccolta fondi per contribuire alla crescita di progetti di solidarietà. Dopo il percorso sviluppato con la Fondazione F.A.R.O. Onlus, l’Ente è da tempo seriamente impegnato nella raccolta fondi per il progetto “Tante Mani per Santa Cruz”, finalizzato alla costruzione di un impianto sportivo sull’Isola di Capo Verde. Il CUS Torino nella sua lunga storia ha inoltre dato vita a grandi dirigenti come Primo Nebiolo (indimenticato presidente cussino), e grandi atleti quali Ossola, Fiasconaro, Berruti, Fraquelli, Lanfranco, e tanti altri ancora.

Oggi[non chiaro] alla guida del Centro Universitario Sportivo torinese c’è Riccardo D'Elicio, presidente dell’Ente dal 15 novembre del 1999.

La sede principale del CUS Torino è in via Paolo Braccini 1.

I Campioni d’Italia con la maglia del CUS Torino[modifica | modifica sorgente]

Atletica Leggera Outdoor:


Livio Berruti / 200 mt / 1965 – ‘68

Marcello Fiasconaro / 400 mt / 1972 – ‘73

Renato Martini / cross / 1971 – ‘72

Francesco Amante / maratonina / 1971

Renato Martini / maratonina / 1972

Silvio Fraquelli / asta / 1972 – ’73 – ‘74

Vanni Rodeghiero / giavellotto / 1974 – ’78 – ‘80

Giuseppe Gerbi / 5.000 mt / 1976

Giampaolo Messina / maratonina / 1979

Giuseppe Gerbi / maratona / 1982 – ‘83

Gianni Davito / alto / 1986


Atletica Leggera Indoor:


Vittorio Roscio / 60 mt / 1972

Marcello Fiasconaro / 400 mt / 1972

Ossola – Ferro – Fiasconaro / staffetta 3x400 / 1972

Silvio Fraquelli / asta / 1972

Giuseppe Gerbi / 3.000 mt / 1977

Vincenzo Bellone / asta / 1983

Gianni Davito / alto / 1986 – ’90 – ‘91

Edoardo Vallet / 400mt / 1999 – 00 – 03 – 05 CUS/F.F.O.O.

Livio Sciandra / 800mt / 2002

Sarah Semeraro / asta / 2004

Elisa Rigaudo / marcia / 2004 – 05 – 06 – 07 CUS/F.F.O.O.

Valeria Canella / lungo / 2006 – 07 CUS/F.F.A.A.

Campioni italiani di società pista juniores / 1974-1987-1994-1995

Campioni italiani di società su pista allievi / 1989-1994

Campioni italiani di società, cross junior maschile / 1990-1991

Campioni italiani di società, cross assoluta femminile / 2009


Pallavolo maschile:

Klippan CUS Torino / 1978/79 - 1979/80

Robe di Kappa CUS Torino / 1980/81

Kappa CUS Torino / 1983/84

Coppa dei Campioni / 1980

Coppa delle Coppe / 1984


Hockey su Prato Outdoor:

CUS Torino / 1977


Hockey su Prato Indoor:

CUS Torino / 1972 – 1977 – 1978 – 1980


Tennis Tavolo:

Doppio Femminile / F. Marcone, M. Marcone / 1971

Singolo Femminile / Marcella Marcone / 1972

Doppio Misto / M.Marcone, Pelizzola / 1972

Doppio Femminile / M. Marcone, Milic / 1973

Doppio Misto / F. Marcone, Bisi / 1974

CUS Torino - Campione d’Italia / Stoyanov, Gavlas, Zhou, Manna / 2010/11


Lotta:


Greco Romana:

Alessandro Saglietti / 74kg / 2006

Vincenzo Pira / 55Kg / 2010

Vincenzo Macrì / 60Kg / 2011

Davide Cascavilla / 66kg / 2013


Lotta Femminile:

Maitè Piva / 63Kg / 2006

Maitè Piva / 63Kg / 2007

Cinzia Bonfante / 67Kg / 2011

Maitè Piva / 59Kg / 2012

Cinzia Bonfante / 67Kg / 2012

Maitè Piva / 59Kg / 2013

Giochi Mondiali Universitari e Universiadi[modifica | modifica sorgente]

Nel 1923 a Parigi si svolsero per la prima volta i Giochi Mondiali Universitari sotto l'egida della Confederazione Internazionale degli Studenti (Confédération Internationale des Étudiants, CIE) che ebbero poi sede a Torino nel settembre del 1933. Fu nel 1957 che il Campionato Sportivo Universitario Mondiale organizzato dalla federazione francese unì il blocco delle federazioni occidentali e orientali. E fu questo il primo vero evento che permise la creazione di quelle che poi sarebbero divenute le Universiadi. Infatti nel 1959 la FISU (Federazione Internazionale Sport Universitari) e la ISU (International Skating Union) si accordarono per partecipare congiuntamente ai Giochi organizzati dal CUSI (Centro Universitario Sportivo Italiano) a Torino. L'organizzazione italiana, capitanata da Primo Nebiolo (allora Presidente anche del CUS Torino), battezzò l'evento col nome di Universiade, creò la bandiera con la 'U' e le cinque stelle e durante le cerimonie di premiazione rimpiazzò gli inni nazionali con il Gaudemus Igitur. La prima Universiade ebbe un successo clamoroso e vide la partecipazione di 43 Paesi e 1400 atleti. Dopo questo evento numerose federazioni non membri chiesero di potersi iscrivere al movimento. L'Universiade è una manifestazione sportiva e culturale internazionale che è ospitata ogni due anni in una città diversa. Si reputa che questo evento sia secondario solo ai Giochi olimpici. In Italia viene organizzata sotto l’egida del CUSI in accordo con il CUS della città ospitante. Da allora l’Universiade si svolta a Torino (e zone limitrofe) già 4 volte: 1959, 1970 (entrambe in veste estiva), 1966 (per l’esattezza a Sestriere) e 2007 (entrambe edizioni invernali) riscuotendo sempre un notevole successo sia come numero di atleti e nazioni partecipanti, sia come pubblico. All’Universiade Invernale di Torino 2007 spetta il record di partecipazioni per numero di atleti (2.511).

Eventi[modifica | modifica sorgente]

  • Il CUS Torino ha collaborato all'organizzazione della XXIII Universiade Invernale, disputata a Torino e in Piemonte nel gennaio del 2007
  • Organizza il Concerto del Buon Anno Accademico a Bardonecchia (gennaio)
  • Organizza la Mezza Maratona di Torino – Memorial Domenico Carpanini
  • Organizza il Concorso Fotografico “Uno Scatto per lo Sport”
  • Organizza il Meeting Internazionale di Atletica Leggera - Memorial Primo Nebiolo allo Stadio Nebiolo nel Parco Ruffini di Torino (in memoria dell’indimenticato Presidentissimo Primo Nebiolo, scomparso alla fine del 1999)
  • Organizza il Concerto in Altura a Bardonecchia (Pian del Sole – ultima domenica di luglio)
  • Organizza anche la Rowing Regatta sul fiume Po (Murazzi di Torino) in cui si sfidano l'otto+ del Politecnico di Torino contro quello dell'Università degli Studi di Torino e a cui, ad ogni edizione, partecipano diversi campioni del mondo (in passato questo grande evento ha visto diverse partecipazioni del prestigioso equipaggio di Oxford)
  • Organizza la Giornata di Sport al Politecnico di Torino (all’interno della quale si svolge la PoliTour Run)
  • Organizza l’Inaugurazione dell’Anno Accademico Sportivo di Torino

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]