US Open 2011

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
US Open 2011
Sport Tennis pictogram.svg Tennis
Data 29 agosto – 11 settembre
Edizione 130a
Categoria Grande Slam (ITF)
Superficie Cemento
Località New York City, USA
Mappa di localizzazione: Stati Uniti d'America
New York City
Campioni
Singolare maschile
Serbia Novak Đoković
Singolare femminile
Australia Samantha Stosur
Doppio maschile
Austria Jürgen Melzer / Germania Philipp Petzschner
Doppio femminile
Stati Uniti Liezel Huber / Stati Uniti Lisa Raymond
Doppio misto
Stati Uniti Melanie Oudin / Stati Uniti Jack Sock
Singolare ragazzi
Regno Unito Oliver Golding
Singolare ragazze
Stati Uniti Grace Min
Doppio ragazzi
Germania Robin Kern / Germania Julian Lenz
Doppio ragazze
Russia Irina Chromačëva / Paesi Bassi Demi Schuurs
Singolare maschile in carrozzina
Giappone Shingo Kunieda
Singolare femminile in carrozzina
Paesi Bassi Esther Vergeer
Quad singolare
Stati Uniti David Wagner
Doppio maschile in carrozzina
Francia Stéphane Houdet / Francia Nicolas Peifer
Doppio femminile in carrozzina
Paesi Bassi Esther Vergeer / Paesi Bassi Sharon Walraven
Quad doppio
Stati Uniti Nick Taylor / Stati Uniti David Wagner
Left arrow.svg 2010 2012 Right arrow.svg

Gli US Open 2011 sono stati un torneo di tennis che si è giocato su campi di cemento DecoTurf all'aperto. Si è trattato della 130ª edizione degli US Open, quarta e ultima prova del Grande Slam nell'ambito dell'ATP World Tour 2011 e del WTA Tour 2011. Il torneo si è disputato all'USTA Billie Jean King National Tennis Center di Flushing Meadows a New York. I campioni uscenti dei singolari maschile e femminile erano Rafael Nadal e Kim Clijsters. Quest'ultima non ha potuto difendere il titolo per un infortunio ai muscoli dell'addome[1]. Nel singolare maschile Novak Đoković ha conquistato il suo quarto titolo del Grande Slam della sua carriera, mentre nel singolare femminile Samantha Stosur ha vinto il suo primo Major.

Sommario[modifica | modifica wikitesto]

Le teste di serie n° 1 erano state assegnate al serbo Novak Đoković e alla danese Caroline Wozniacki. Il campione uscente del singolare maschile Rafael Nadal è stato accreditato della seconda posizione nel seeding, mentre la vincitrice dell'edizione 2010, Kim Clijsters, non ha potuto partecipare al torneo per un infortunio ai muscoli addominali.
Nel torneo di singolare maschile, per l'undicesima volta negli ultimi dodici slam lo svizzero Roger Federer, testa di serie n° 3 e cinque volte vincitore del titolo a New York, è stato inserito nella stessa parte di tabellone in cui si trova Đoković, assieme a Gaël Monfils e Mardy Fish. Lo scozzese Andy Murray, n° 4 del seeding, è invece finito nella parte di tabellone presidiata da Nadal, così come David Ferrer, Robin Söderling e il campione dell'edizione 2009 Juan Martín del Potro[2]. Al primo turno Đoković ha incontrato il qualificato irlandese n° 197 del mondo Conor Niland, Nadal ha affrontato il kazako Andrej Golubev, n° 98 nel ranking mondiale, Federer ha giocato con il colombiano al n° 54 delle classifiche Santiago Giraldo, e infine Murray ha sfidato l'indiano n° 64 del mondo Somdev Devvarman.

Nel torneo di singolare femminile, nella parte alta del tabellone assieme a Wozniacki era stata inserita la bielorussa Viktoryja Azaranka, n° 5 del mondo e testa di serie n° 4, oltre alla campionessa del Roland Garros Li Na (tds n°6), all'italiana Francesca Schiavone (n° 7) e soprattutto a Serena Williams, tre volte vincitrice del torneo e principale favorita per la vittoria finale (tds n° 28)[3]. Nella parte bassa, assieme alla testa di serie n° 2 Vera Zvonarëva, è stata sorteggiata la quarta classificata nel ranking WTA Marija Šarapova, insieme alla campionessa di Wimbledon Petra Kvitová (n° 5) e alla francese Marion Bartoli (n°8). Al primo turno Wozniacki ha affrontato la spagnola n° 127 del mondo Nuria Llagostera Vives, Zvonareva ha trovato la qualificata francese Stéphanie Foretz Gacon, posizionata al 115 nel ranking mondiale, Sharapova ha sfidato la n° 104 delle classifiche Heather Watson, mentre Azarenka ha incontrato la svedese Johanna Larsson, n° 64 del mondo.

Novak Đoković si è aggiudicato il torneo del singolare maschile battendo all'esordio l'irlandese Conor Niland che si è ritirato sul punteggio di 6-0, 5-1. Nel secondo turno ha avuto la meglio sull'argentino Carlos Berlocq in 3 set col punteggio di 6–0, 6–0, 6–2. Nel turno successivo ha dovuto giocare 3 set per battere il russo Nikolaj Davydenko battuto per 6–3, 6–4, 6–2. Negli ottavi di finale ha sconfitto l'ucraino Aleksandr Dolgopolov in 3 set per 7-614, 6-4, 6-2. Nei quarti ha avuto la meglio sul connazionale Janko Tipsarević che si è ritirato sul punteggio di 7-62, 63-7, 6-0, 3-0. In semifinale ha battuto lo svizzero Roger Federer in 5 set col punteggio di 6–77, 4–6, 6–3, 6–2, 7–5, salvando 2 match point. In finale ha sconfitto Rafael Nadal in 4 set col punteggio di 6–2, 6–4, 6–73, 6–1.

Samantha Stosur a sorpresa ha vinto il torneo del singolare femminile. Nel 1º turno ha battuto la svedese Sofia Arvidsson col punteggio di 6-2, 6-3. Nel 2º turno ha sconfitto per 6-2, 6-1 la statunitense Coco Vandeweghe. Nel turno successivo ha avuto la meglio sulla russa Nadia Petrova col punteggio di 7–65, 6–75, 7–5. Negli ottavi di finale ha battuto Marija Kirilenko per 6-2, 615-7, 6-3. Nei quarti Vera Zvonarëva ha ceduto per 6-3, 6-3. In semifinale ha battuto Angelique Kerber per 6–3, 2–6, 6–2 e in finale la statunitense Serena Williams 6-2, 6-3.

Programma del torneo[modifica | modifica wikitesto]

Il torneo si svolge in 15 giornate divise in due settimane. A causa della pioggia il torneo si è protratto fino a lunedì 12 settembre.

Qualificazioni, wildcard e sorteggio[modifica | modifica wikitesto]

Le qualificazioni hanno assegnato 16 posti per ciascuno dei due tornei di singolare, e si sono disputate fra il 23 e il 27 agosto 2011.

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi US Open 2011 - Qualificazioni singolare maschile e US Open 2011 - Qualificazioni singolare femminile.

Le wildcard sono state assegnate a[4][5]:

Il sorteggio dei tabelloni principali è stato effettuato il 25 agosto 2011.

Tennisti partecipanti ai singolari[modifica | modifica wikitesto]

Singolare maschile[modifica | modifica wikitesto]

Campione Finalista
Serbia Novak Đoković (1) Spagna Rafael Nadal (2)
Semifinalisti
Svizzera Roger Federer (3) Regno Unito Andy Murray (4)
Eliminati ai quarti
Serbia Janko Tipsarević (20) Francia Jo-Wilfried Tsonga (11) Stati Uniti John Isner (28) Stati Uniti Andy Roddick (21)
Eliminati agli ottavi
Ucraina Aleksandr Dolgopolov (22) Spagna Juan Carlos Ferrero Argentina Juan Mónaco Stati Uniti Mardy Fish (8)
Francia Gilles Simon (12) Stati Uniti Donald Young Spagna David Ferrer (5) Lussemburgo Gilles Müller
Eliminati al 3º turno
Russia Nikolaj Davydenko Croazia Ivo Karlović Rep. Ceca Tomáš Berdych (9) Spagna Marcel Granollers (31)
Croazia Marin Čilić (27) Germania Tommy Haas Spagna Fernando Verdasco Sudafrica Kevin Anderson
Stati Uniti Alex Bogomolov, Jr. Argentina Juan Martín del Potro (18) Argentina Juan Ignacio Chela (24) Spagna Feliciano López (25)
Germania Florian Mayer (26) Francia Julien Benneteau Russia Igor' Kunicyn Argentina David Nalbandian
Eliminati al 2º turno
Argentina Carlos Berlocq Italia Potito Starace Italia Flavio Cipolla Francia Richard Gasquet (13)
Italia Fabio Fognini Germania Philipp Petzschner Kazakistan Michail Kukuščkin Francia Gaël Monfils (7)
Israele Dudi Sela Australia Bernard Tomic Rep. Ceca Radek Štěpánek (23) Colombia Alejandro Falla
Ucraina Serhij Bubka Turchia Marsel İlhan Francia Michaël Llodra (27) Tunisia Malek Jaziri
Brasile Rogério Dutra da Silva Stati Uniti Robby Ginepri Argentina Diego Junqueira Spagna Guillermo García López
Svizzera Stanislas Wawrinka (14) Belgio Steve Darcis Canada Vasek Pospisil Paesi Bassi Robin Haase
Stati Uniti James Blake Monaco Jean-René Lisnard Stati Uniti Jack Sock Uzbekistan Denis Istomin
Lettonia Ernests Gulbis Austria Jürgen Melzer (17) Croazia Ivan Ljubičić (30) Francia Nicolas Mahut
Eliminati al 1º turno
Irlanda Conor Niland Spagna Pere Riba Germania Michael Berrer Croazia Ivan Dodig (32)
Portogallo Frederico Gil Giappone Kei Nishikori Cile Fernando González Ucraina Serhij Stachovs'kyj
Francia Romain Jouan Argentina Horacio Zeballos Spagna Albert Ramos Francia Augustin Gensse
Belgio Xavier Malisse Spagna Albert Montañés Spagna Pablo Andújar Bulgaria Grigor Dimitrov
Colombia Santiago Giraldo Brasile Thomaz Bellucci Stati Uniti Michael Yani Stati Uniti Ryan Harrison
Germania Philipp Kohlschreiber Italia Andreas Seppi Francia Jonathan Dásnieres Serbia Viktor Troicki (15)
Taipei Cinese Lu Yen-Hsun Austria Andreas Haider-Maurer Canada Frank Dancevic Finlandia Jarkko Nieminen
Romania Victor Hănescu Giappone Go Soeda Paesi Bassi Thiemo de Bakker Germania Tobias Kamke
Irlanda Louk Sorensen Stati Uniti Steve Johnson Stati Uniti João Souza Cipro Marcos Baghdatis
Italia Filippo Volandri Slovacchia Karol Beck Spagna Daniel Gimeno Traver Brasile Ricardo Mello
Argentina Máximo González Slovenia Lukáš Lacko Russia Dmitrij Tursunov Australia Marinko Matosevic
Giappone Tatsuma Ito Rep. Ceca Lukáš Rosol Portogallo Rui Machado India Somdev Devvarman
Russia Igor' Andreev Paesi Bassi Jesse Huta Galung Belgio Olivier Rochus Francia Adrian Mannarino
Stati Uniti Michael Russell Francia Marc Gicquel Stati Uniti Ryan Sweeting Spagna Nicolás Almagro (10)
Russia Michail Južnyj Francia Édouard Roger-Vasselin Germania Mathias Bachinger Francia Éric Prodon
Slovenia Blaž Kavčič Stati Uniti Bobby Reynolds Colombia Robert Farah Kazakistan Andrej Golubev

Singolare femminile[modifica | modifica wikitesto]

Campionessa Finalista
Australia Samantha Stosur (9) Stati Uniti Serena Williams (28)
Semifinaliste
Danimarca Caroline Wozniacki (1) Germania Angelique Kerber
Eliminate ai quarti
Germania Andrea Petković (10) Russia A Pavljučenkova (17) Italia Flavia Pennetta (26) Russia Vera Zvonarëva (2)
Eliminate agli ottavi
Russia Svetlana Kuznecova (15) Spagna Carla Suárez Navarro Serbia Ana Ivanović (16) Italia Francesca Schiavone (7)
Romania Monica Niculescu Cina Peng Shuai (13) Russia Marija Kirilenko (25) Germania Sabine Lisicki (22)
Eliminate al 3º turno
Stati Uniti Vania King Uzbekistan Akgul Amanmuradova Italia Roberta Vinci (18) Spagna Silvia Soler-Espinosa
Bielorussia Viktoryja Azaranka (4) Stati Uniti Sloane Stephens Serbia Jelena Janković (11) Sudafrica Chanelle Scheepers
Rep. Ceca Lucie Šafářová (27) Russia Alla Kudrjavceva Germania Julia Görges (19) Russia Marija Šarapova (3)
Stati Uniti Christina McHale Russia Nadia Petrova (24) Stati Uniti Irina Falconi Spagna A Medina Garrigues (30)
Eliminate al 2º turno
Paesi Bassi Arantxa Rus Australia Jarmila Gajdošová (29) Francia Pauline Parmentier Regno Unito Elena Baltacha
Cina Jie Zheng Francia Alizé Cornet Estonia Kaia Kanepi (31) Romania Simona Halep
Argentina Gisela Dulko Paesi Bassi Michaëlla Krajicek Israele Shahar Peer (23) Rep. Ceca Petra Cetkovská
Australia Jelena Dokić Croazia Petra Martić Germania Mona Barthel Croazia Mirjana Lučić-Baroni
Romania Alexandra Dulgheru Stati Uniti Madison Keys Belgio Y Wickmayer (20) Polonia A Radwańska (12)
Bulgaria Cvetana Pironkova Spagna Laura Pous Tió Italia Romina Oprandi Bielorussia Nastas'sja Jakimava
Francia Marion Bartoli (8) Russia Vera Duševina Slovenia Polona Hercog Stati Uniti Coco Vandeweghe
Slovacchia Dominika Cibulková (14) Stati Uniti Venus Williams Regno Unito Laura Robson Ucraina Kateryna Bondarenko
Eliminate al 1º turno
Spagna Nuria Llagostera Vives Russia Elena Vesnina Ungheria Gréta Arn Rep. Ceca Iveta Benešová
Slovacchia Daniela Hantuchová (21) Austria Tamira Paszek Stati Uniti Jamie Hampton Italia Sara Errani
Russia Ekaterina Byčkova Russia Vitalija D'jačenko Australia Casey Dellacqua Romania Irina-Camelia Begu
Thailandia Tamarine Tanasugarn Giappone Kimiko Date Krumm Francia Mathilde Johansson Cina Li Na (6)
Svezia Johanna Larsson Canada Rebecca Marino Grecia Eléni Daniilídou Serbia Bojana Jovanovski
India Sania Mirza Ungheria Réka-Luca Jani Russia Elena Rodina Russia Ksenija Pervak
Stati Uniti Alison Riske Bielorussia Ol'ga Govorcova Rep. Ceca B Záhlavová-Strýcová Georgia Anna Tatišvili
Spagna MJ Martínez Sánchez (32) Regno Unito Anne Keothavong Nuova Zelanda Marina Erakovic Kazakistan Galina Voskoboeva
Rep. Ceca Petra Kvitová (5) Austria Patricia Mayr-Achleitner Stati Uniti Jill Craybas Slovacchia Magdaléna Rybáriková
Romania Sorana Cîrstea Australia Anastasija Rodionova Stati Uniti Lauren Davis Polonia Urszula Radwańska
Stati Uniti Varvara Lepchenko Francia Virginie Razzano Giappone Misaki Doi Germania Kristina Barrois
Francia Aravane Rezaï Stati Uniti Melanie Oudin Thailandia N Lertcheewakarn Regno Unito Heather Watson
Russia Aleksandra Panova Canada Aleksandra Wozniak Lettonia Anastasija Sevastova Russia Ekaterina Makarova
Taipei Cinese Chan Yung-jan Stati Uniti Bethanie Mattek-Sands Italia Alberta Brianti Svezia Sofia Arvidsson
Cina Zhang Shuai Rep. Ceca Klára Zakopalová Russia Vesna Dolonc Ucraina Al'ona Bondarenko
Italia Karin Knapp Giappone Ayumi Morita Rep. Ceca Lucie Hradecká Francia Stéphanie Foretz Gacon

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

29 agosto (1º giorno)[modifica | modifica wikitesto]

Nella 1ª giornata si sono giocati gli incontri del primo turno dei singolari maschili e femminili[6].

Viktor Troicki ha perso al 1º turno contro Alejandro Falla

Nel torneo del singolare maschile Roger Federer nel match d'esordio del suo 11º US Open ha battuto il colombiano Santiago Giraldo, piegato col netto punteggio di 6-4, 6-3, 6-2. Il numero tre del mondo impiega un'ora e 46 minuti per strappare il pass del secondo turno. Dopo un lungo primo set vinto al tie-break Gaël Monfils è riuscito a conquistare il secondo turno contro l'avversario bulgaro Grigor Dimitrov. Il francese, testa di serie numero sette, vince col punteggio di 7-6, 6-3, 6-4 infilando di rovescio il match point. Mardy Fish, vincitore dell’US Open Series, ha battuto Tobias Kamke, modesto tedesco dal misero bottino nei tornei del Grande Slam, col punteggio di 6-2 6-2 6-1.
Il promettente Ryan Harrison è stato battuto da Marin Čilić con il punteggio di 6-2 7-5 7-6(6). Harrison ha sprecato molte opportunità nel corso del match: nel secondo set, ad esempio, è andato a servire sul 5-4, così come sul 6-5 del terzo, e di nuovo sul 6-5, questa volta nel tie-break.
Il qualificato Romain Jouan ha perso contro Tomáš Berdych. Il ceco si è complicato la vita nel secondo set, andando al tie-break, ma per il resto ha disputato un match di normale amministrazione: 6-2 7-6(4) 6-1. Discorso molto simile per Janko Tipsarević contro l’altro francese Augustin Gensse col punteggio di 6-2 7-5 6-0. Michaël Llodra e Philipp Petzschner sono stati costretti alle fatiche del quinto set rispettivamente contro Victor Hănescu battuto col punteggio di 6-2 4-6 4-6 6-3 6-2 e contro Albert Ramos battuto per 7-5 6-7 6-3 6-7 6-3. Tra i francesi oltre a Llodra passa anche Richard Gasquet, capace di superare l’ucraino Serhij Stachovs'kyj. Il bombardiere Ivo Karlović ha fermato la corsa del cileno Fernando González in tre set col punteggio di 6-4 6-4 7-6. Vince anche la speranza del tennis australiano Bernard Tomic contro Michael Yani (n° 206 del mondo), sconfitto 6-3 6-4 6-4.
Esce la prima testa di serie Viktor Troicki che ha perso contro Alejandro Falla che ha vinto col punteggio di 3-6 6-3 4-6 7-5 7-5. Flavio Cipolla approfitta del ritiro di Kei Nishikori sul punteggio di 6-4 6-2. Fabio Fognini ha battuto Horacio Zeballos, di nuovo l’uno contro l’altro come nel secondo turno delle qualificazioni di quattro anni fa: allora ebbe la meglio il ligure, che oggi parte male (5-7) ma riesce a venirne fuori, recuperando un break di ritardo sia nel terzo che nel quarto set.

Petra Kvitová, vincitrice del Torneo di Wimbledon, ha perso al 1º turno

Nel torneo del singolare femminile Petra Kvitová, vincitrice del Torneo di Wimbledon, si è dovuta arrendere ad Alexandra Dulgheru, brava quanto basta ad approfittare degli errori di una ceca troppo fallosa con il diritto, incapace di sfruttare tre palle set nella prima frazione, e infine battuta con il punteggio di 7-6 6-3.
Marija Šarapova si è imposta con enorme fatica contro una sorprendente Heather Watson. La siberiana perde malamente il primo set per 6-3, a causa soprattutto di un diritto che spesso non va a segno o si infrange contro la rete e con i servizi che più di una volta incontrano la stessa sorte. Nel secondo set la Watson perde il vantaggio conquistato nel primo set. Nel 3º set la Sharapova dà segni di ripresa alternati a momenti di difficoltà e si impone per 7-5 sull’avversaria.
Il derby tedesco tra Julia Görges e Kristina Barrois viene vinto dalla prima, 19ª testa di serie, per 6-3 6-2. La speranza del tennis inglese Laura Robson batte Ayumi Morita, ma la giapponese si ritira sul 7-6 1-0 per la sua avversaria. Neanche Vera Zvonarëva deve rimanere in campo molto per avere ragione della francese Stéphanie Foretz Gacon col punteggio di 6-3 6-0, così come Kateryna Bondarenko che con lo stesso punteggio ha la meglio sulla ceca Lucie Hradecká.
Dopo aver abbandonato al quarto turno di Wimbledon nella sua ultima apparizione nei grandi Slam, Venus Williams torna alla vittoria nella gara di casa contro l'avversaria russa Vesna Dolonc. In poco più di un'ora la tennista di Lynwood si aggiudica il match con il risultato di 6-4 6-3.
Nel tabellone femminile tanti altri spunti come la vittoria della francese Marion Bartoli che rifila un 7-5 6-3 alla russa Panova. Prosegue anche il cammino dell'australiana Samantha Stosur che supera Sofia Arvidsson. Quanto ai derby nazionali la Agnieszka Radwańska si aggiudica quello contro la sorella minore Urszula col punteggio di 6-2, 6-3, Marija Kirilenko batte la connazionale russa Ekaterina Makarova col punteggio di 4-6, 6-1, 7-6, e infine Julia Görges elimina la Kristina Barrois con un netto 6-3, 6-2. Si interrompe l'avventura delle cinesi Shuai Zhang e Chan Young-Jan che sono costrette a cedere il passo rispettivamente a Dominika Cibulková e Nadia Petrova.

Incontri sui campi principali
Incontri sull'Arthur Ashe Stadium
Turno Vincitore Perdente Punteggio
1º turno singolare maschile Stati Uniti Mardy Fish [8] Germania Tobias Kamke 6-2, 6-2, 6-1
1º turno singolare femminile Russia Marija Šarapova [3] Regno Unito Heather Watson 3-6, 7-5, 6-3
1º turno singolare femminile Stati Uniti Venus Williams Russia Vesna Dolonc 6-4 6-3
1º turno singolare maschile Svizzera Roger Federer [3] Colombia Santiago Giraldo 6-4, 6-3, 6-2
Incontri sul Louis Armstrong Stadium
Turno Vincitore Perdente Punteggio
1º turno singolare maschile Croazia Marin Čilić [27] Stati Uniti Ryan Harrison [WC] 6-2, 7-5, 7-66
1º turno singolare femminile Romania Alexandra Dulgheru Rep. Ceca Petra Kvitová [5] 7-63, 6-3
1º turno singolare femminile Russia Vera Zvonarëva [2] Francia Stéphanie Foretz Gacon 6-3, 6-0
1º turno singolare femminile Francia Marion Bartoli [8] Russia Aleksandra Panova 7-5, 6-3
1º turno singolare maschile Francia Gaël Monfils [7] Bulgaria Grigor Dimitrov 7-67-4, 6-3, 6-4
Incontri sul Grandstand
Turno Vincitore Perdente Punteggio
1º turno singolare maschile Rep. Ceca Tomáš Berdych [9] Francia Romain Jouan 6-2, 7-64, 6-1
1º turno singolare femminile Stati Uniti Madison Keys Stati Uniti Jill Craybas 6-2, 6-4
1º turno singolare maschile Colombia Alejandro Falla Serbia Viktor Troicki [15] 3-6, 6-3, 4-6, 7-5, 7-5
1º turno singolare femminile Slovenia Polona Hercog Stati Uniti Bethanie Mattek-Sands 6-1 6-3
I match con lo sfondo grigio si sono giocati in notturna

30 agosto (2º giorno)[modifica | modifica wikitesto]

Nella 2ª giornata si sono giocati gli incontri del primo turno dei singolari maschili e femminili e del doppio maschile[7].

Michail Južnyj esce al 1º turno degli US Open

Nel torneo del singolare maschile Novak Đoković esce vincitore dopo appena 44 minuti dall'incontro che vede l'irlandese Conor Niland ritirarsi dopo aver perso il primo set 6-0 e sotto 5-1 nel secondo. L'avversario di Đoković è apparso piuttosto sofferente a causa dei problemi intestinali che lo costringono al ritiro. David Ferrer, testa di serie numero 5, opposto all'esordio, al russo Igor' Andreev vince a fatica. Il primo set dura appena 29 minuti e si risolve 6-2 a favore di Andreev. Ferrer ha la meglio nella seconda frazione imponendosi per 6-3. Nel terzo set Andreev subisce un netto 6-0. Ferrer permette all'avversario di rimanere attaccato al match prima di chiudere per 6-4 l'ultima frazione.
Fatica anche lo spagnolo Fernando Verdasco che, però, alla fine, strappa il pass per il secondo turno battendo in rimonta il finlandese Jarkko Nieminen per 3-6, 6-4, 6-1, 6-4. Jo-Wilfried Tsonga, numero 11 del seeding, con un triplice 6-4 sconfigge il tennista di Taipei Lu Yen-Hsun dopo due ore e 9 minuti di gioco. Tsonga conquista il 77% dei punti con la prima e il 62% con la seconda, a fronte del 70% e del 56% del suo avversario. 7 gli ace del transalpino, 6 quelli del tennista di Taipei e 29 errori non forzati per Tsonga, a fronte dei soli 19 di Lu. Ma i 39 vincenti permettono a Tsonga di approdare al secondo turno.
Strappa il pass per il secondo turno anche il lettone Ernests Gulbis, che elimina in due ore e venti minuti di gioco il numero 16 del seeding, il russo Michail Južnyj. 6-2, 6-4, 6-4 è il risultato dei parziali a favore di Gulbis. L'austriaco Jürgen Melzer, testa di serie numero 17, elimina in tre set il francese Éric Prodon che lo mette in difficoltà solamente nel secondo set deciso al tie-break. 6-2, 7-6(4), 6-2 è il risultato del match che premia l'austriaco.
Il campione uscente dello US Open e numero 2 del mondo Rafael Nadal ha dovuto faticare in campo per quasi tre ore per avere ragione del kazako Andrej Golubev. 6-3, 7-6, 7-5 in favore di Nadal. Sotto di un break nel primo set Rafael, ha dovuto concedere sette set point nella seconda partita e in quella decisiva è stato sotto di due break. I colpi vincenti sono stati 41 quelli messi a segno da Golubev, a fronte però di 59 errori gratuiti, contro i 18 dello spagnolo.

La regina del Roland Garros Li Na perde al 1º turno

Nel torneo del singolare femminile la numero 1 del mondo Caroline Wozniacki vince all'esordio contro la spagnola Nuria Llagostera Vives. 6-1, 6-3 è il risultato dei parziali a favore della giocatrice di Odense dopo un'ora e venti minuti di gioco. Viktoryja Azaranka batte per 6-1, 6-3 dopo un'ora e sette minuti di gioco la svedese Johanna Larsson. Le statistiche sono interamente a favore della bielorussa, numero 4 del seeding. Victoria, infatti, può vantare il 72% di punti ottenuti con la prima e il 77% con la seconda, a fronte di un 68% e del 20% dell'avversaria. Gisela Dulko ha battuto con un doppio 6-3 la canadese Rebecca Marino.
Accede al secondo turno anche la tedesca Sabine Lisicki, numero 22 del tabellone e vincitrice del WTA di Dallas, che dopo settanta minuti batte con un doppio 6-3 l'ucraina Al'ona Bondarenko, attualmente nella 124ª posizione, ma ex numero 19 del mondo, best ranking raggiunto nel 2008. Dopo un'ora e 23 minuti di gioco Yanina Wickmayer batte la rumena Sorana Cîrstea. La belga s'impone per 6-1, 7-5 al termine di un match che la vede in difficoltà solamente nel secondo parziale ma alla fine ha la meglio. La russa Alla Kudrjavceva al primo turno ha eliminato l'australiana Anastasija Rodionova.
Con un netto 6-2, 6-0 la serba Jelena Janković, numero 11 del seeding, elimina la wild card statunitense Alison Riske. Infine, dopo l'eliminazione della campionessa di Wimbledon lunedì, Petra Kvitová, il torneo perde la regina del Roland Garros, la cinese Li Na che si arrende per 6-2, 7-5 alla rumena Simona Halep.
56 minuti sono stati sufficienti alla statunitense Serena Williams per battere la giocatrice serba Bojana Jovanovski, numero 183 del ranking, e accedere al secondo turno. Con un doppio 6-1 la vincitrice delle edizioni 1999, 2002 e 2008 si è aggiudicata l’incontro. Flavia Pennetta ha battuto per 6-1, 6-4 la francese Aravane Rezaï. Alberta Brianti. tennista di San Secondo Parmense ha perso contro la statunitense Coco Vandeweghe. Secondo turno raggiunto anche per Francesca Schiavone, accreditata della settima testa di serie e che difende i quarti di finale del 2010. La milanese vince col punteggio di 6-3, 1-6, 6-4. Esordio positivo per Roberta Vinci. La tarantina, che sta attraversando il periodo migliore della sua carriera che la vede accreditata sul cemento di Flushing Meadows con la testa di serie numero 18, supera col punteggio di 6-3, 6-3 la rumena Irina Begu dopo un'ora e 23 minuti di gioco. Sara Errani perde contro la testa di serie numero 15 del torneo, Svetlana Kuznecova. La tennista bolognese si arrende per 7-5, 6-1 in un'ora e ventisei minuti di partita.

Incontri sui campi principali
Incontri sull'Arthur Ashe Stadium
Turno Vincitore Perdente Punteggio
1º turno singolare femminile Bielorussia Viktoryja Azaranka [4] Svezia Johanna Larsson 6-1, 6-3
1º turno singolare femminile Danimarca Caroline Wozniacki [1] Spagna Nuria Llagostera Vives 6-3, 6-1
1º turno singolare maschile Serbia Novak Đoković [1] Irlanda Conor Niland [Q] 6-0, 5-1 rit.
1º turno singolare femminile Serbia Ana Ivanović [16] Russia Ksenija Pervak 6-3, 6-2
1º turno singolare maschile Spagna Rafael Nadal [2] Kazakistan Andrej Golubev 6-3, 7-61, 7-5
1º turno singolare femminile Stati Uniti Serena Williams [28] Serbia Bojana Jovanovski 6-1, 6-1
Incontri sul Louis Armstrong Stadium
Turno Vincitore Perdente Punteggio
1º turno singolare maschile Spagna David Ferrer [5] Russia Igor' Andreev 2-6, 6-3, 6-0, 6-4
1º turno singolare femminile Italia Francesca Schiavone [7] Kazakistan Galina Voskoboeva [Q] 6-3, 1-6, 6-4
1º turno singolare femminile Romania Simona Halep Cina Li Na [6] 6-2, 7-5
1º turno singolare maschile Stati Uniti James Blake Paesi Bassi Jesse Huta Galung [Q] 6-4, 6-2, 4-6, 6-4
Incontri sul Grandstand
Turno Vincitore Perdente Punteggio
1º turno singolare maschile Francia Jo-Wilfried Tsonga [11] Taipei Cinese Lu Yen-Hsun 6-4, 6-4, 6-4
1º turno singolare femminile Serbia Jelena Janković Stati Uniti Alison Riske [WC] 6-2, 6-0
1º turno singolare maschile Spagna Fernando Verdasco [19] Finlandia Jarkko Nieminen 3-6, 6-4, 6-1, 6-4
I match con lo sfondo grigio si sono giocati in notturna

31 agosto (3º giorno)[modifica | modifica wikitesto]

Nella 3ª giornata si sono giocati gli incontri del primo turno dei singolari maschili, doppio maschile, doppio misto e il secondo turno dei singolari femminili[8].

Nicolás Almagro esce a sorpresa nel 1º turno

Nel torneo del singolare maschile Andy Murray raggiunge il secondo turno dopo aver battuto in tre set l'indiano Somdev Devvarman. 7-6(5), 6-2, 6-3 è il risultato dei parziali a favore dello scozzese. Il numero 4 del mondo è costretto al tie-break nel 1º set subendo anche un break in apertura di partita, ma vince facilmente gli altri 2. Il brasiliano Rogério Dutra da Silva ha rimpiazzato Robin Söderling nel match di primo turno contro l'irlandese Louk Sorensen. Soderling, numero 6 del tabellone, è costretto a dare forfait prima ancora di scendere in campo a causa di un virus intestinale, così viene ripescato il sudamericano che strappa il pass per il secondo turno approfittando del ritiro dell'avversario. Sotto due set a uno, su una situazione di punteggio di 6-0, 3-6, 6-4, 1-0 a favore di Dutra Da Silva, Sorensen si ritira, lasciando campo libero all'avversario.
Esce di scena a sorpresa il numero 10 del tabellone, Nicolás Almagro, che si arrende al francese Julien Benneteau in tre set. 6-2, 6-4, 6-3 è il risultato dei parziali a favore del transalpino. Avanza, invece, un altro spagnolo, Feliciano López, testa di serie numero 25 che batte col punteggio di 6-2, 6-4, 6-4 il giapponese Tatsuma Ito. Il match tra i due veterani americani, Andy Roddick e Michael Russell, è terminato con la vittoria del primo in quattro set. Roddick ha superato l'avversario grazie ad un buon avvio di partita, con i primi set conclusi con i parziali di 6-2 6-4 e con la vittoria nel quarto set per 7-5. Andy Roddick avanza così nel torneo di cui era stato vincitore nel 2003.
Esce di scena a sorpresa il cipriota Marcos Baghdatis, battuto dallo statunitense John Isner in quattro set. I parziali a favore dell'americano sono stati di 7-6, 7-6, 2-6, 6-4. Baghdatis, che nel 2006 era salito fino all'ottavo posto del ranking mondiale, esce così di scena cedendo il passo al ventiseienne americano. Juan Martín del Potro, vincitore negli US Open 2009, batte facilmente sul Louis Armstrong Stadium Filippo Volandri col punteggio di 6-3, 6-1, 6-1.

Marion Bartoli esca a sorpresa contro la promessa americana Christina McHale

Nel torneo del singolare femminile la numero 2 del seeding Vera Zvonarëva ha la meglio sull'ucraina Kateryna Bondarenko, grazie alla maggiore superiorità tecnica e all'esperienza ad alti livelli che le permettono di strappare il pass per il terzo turno. 7-5, 3-6, 6-3 è il risultato dei parziali a favore della Zvonareva dopo oltre due ore di gioco. Primo set equilibrato che viene deciso dal break della russa nell'11º gioco. La sorella di Alona pareggia il conto dei set assicurandosi il secondo parziale per 6-3, ma si ritrova sotto 3-0 nella terza e decisiva frazione. Recupera il break di svantaggio ma cede nuovamente il servizio, finendo per arrendersi 6-3 alla più blasonata avversaria.
La numero 27 del seeding, la ceca Lucie Šafářová, vince contro la giovanissima Madison Keys. La statunitense, classe 1995, omaggiata di una wild-card, parte benissimo nel primo set andando sul 5-1. Si fa recuperare un break di vantaggio, ma alla fine chiude 6-3. Troppo fallosa la Safarova nel primo set, ma la situazione non cambia nel secondo, con la giocatrice ceca che subisce immediatamente il break, per poi trovarsi sotto 2-0. La Keys, però, non riesce a mantenere il vantaggio e si fa recuperare. Il match si snoda sul 4-4 quando la padrona di casa si procura due palle break che non riesce a concretizzare. Troppe occasioni sprecate da parte della Keys che infine subisce il break nel decimo gioco che permette alla Safarova di aggiudicarsi il secondo set. Nel 3º set la giovane tennista a stelle e strisce strappa il servizio all'avversaria salvo poi farsi rimontare. Gli errori della Keys diventano sempre più frequenti; ne approfitta la ceca che avanti 5-4 strappa servizio e match alla meno esperta avversaria.
Marija Kirilenko e Anabel Medina Garrigues accedono al terzo turno. La russa, numero 25 del seeding, s'impone 6-1, 6-2 nel derby con la connazionale Vera Duševina, mentre la spagnola, testa di serie numero 30, batte 6-2, 6-3 la britannica Laura Robson. L'ex numero 1 del mondo Venus Williams, attesa dal match di secondo turno contro la tedesca Sabine Lisicki, dà forfait prima ancora di scendere in campo.
La russa Marija Šarapova ha battuto la bielorussa Nastas'sja Jakimava, ottantaquattresima nel ranking mondiale, che in ogni caso ha giocato al meglio delle sue possibilità senza però nulla potere contro la siberiana. Il bilancio finale della partita è di 6-1 6-1 in favore della Sharapova. Esce di scena, invece, per mano della promessa statunitense Christina McHale, la francese Marion Bartoli. La transalpina, che nel 2011 ha raggiunto la semifinale al Roland Garros e i quarti di finale a Wimbledon, si arrende per 7-6(2), 6-2 alla numero 55 del ranking. Eliminata anche la polacca Agnieszka Radwańska, uscita di scena in tre set per mano della tedesca Angelique Kerber con il punteggio di 6-3 4-6 6-3 in favore della Kerber.
Flavia Pennetta si è aggiudicata il derby italiano contro Romina Oprandi chiudendo il match con un punteggio abbastanza schiacciante di 6-0 6-3.

Incontri sui campi principali
Incontri sull'Arthur Ashe Stadium
Turno Vincitore Perdente Punteggio
2º turno singolare femminile Russia Vera Zvonarëva [2] Ucraina Kateryna Bondarenko 7-5, 3-6, 6-3
1º turno singolare maschile Regno Unito Andy Murray [4] India Somdev Devvarman 7-65, 6-2, 6-3
2º turno singolare femminile Germania Sabine Lisicki [22] Stati Uniti Venus Williams Walkover
2º turno singolare femminile Stati Uniti Irina Falconi Slovacchia Dominika Cibulková [14] 2-6, 6-3, 7-5
1º turno singolare maschile Stati Uniti Andy Roddick [21] Stati Uniti Michael Russell 6-2, 6-4, 4-6, 7-5
2º turno singolare femminile Russia Marija Šarapova [3] Bielorussia Nastas'sja Jakimava 6-1, 6-1
Incontri sul Louis Armstrong Stadium
Turno Vincitore Perdente Punteggio
2º turno singolare femminile Rep. Ceca Lucie Šafářová [27] Stati Uniti Madison Keys 3-6, 7-5, 6-4
1º turno singolare maschile Argentina Juan Martín del Potro [18] Italia Filippo Volandri 6-3, 6-1, 6-1
2º turno singolare femminile Australia Samantha Stosur [9] Stati Uniti Coco Vandeweghe 6-3, 6-4
1º turno singolare maschile Stati Uniti John Isner [28] Cipro Marcos Baghdatis 7-62, 7-611, 2-6, 6-4
Incontri sul Grandstand
Turno Vincitore Perdente Punteggio
1º turno singolare maschile Brasile Rogério Dutra da Silva Irlanda Louk Sorensen 6-0, 3-6, 6-4, 1-0 rit.
2º turno singolare femminile Stati Uniti Christina McHale Francia Marion Bartoli [8] 7-62, 6-2
1º turno singolare maschile Stati Uniti Robby Ginepri Brasile João Souza 6-3, 6-4, 65-7, 6-1
2º turno singolare femminile Germania Angelique Kerber Polonia Agnieszka Radwańska [12] 6-3, 4-6, 6-3
I match con lo sfondo grigio si sono giocati in notturna

1º settembre (4º giorno)[modifica | modifica wikitesto]

Nella 4ª giornata si sono giocati gli incontri del secondo turno dei singolari maschili e femminili e gli incontri del primo turno per il doppio maschile, femminile e doppio misto[9].

Gaël Monfils esce al 2º turno del torneo

Nel torneo del singolare maschile il numero tre del mondo Roger Federer vince contro Dudi Sela nel secondo turno. Il tennista israeliano vince solo sette giochi in tre set disputati nell'ora e mezza scarsa di partita. Con il successo contro Sela, Federer sale a quota 225 vittorie nei tornei degli Slam: superato Andre Agassi, che resta fermo a 224. Federer è il secondo di sempre alle spalle di Jimmy Connors con le sue 233 affermazioni.
Tommy Haas, tennista tedesco crollato in classifica per via dei numerosi infortuni patiti negli ultimi anni, ha battuto il colombiano Alejandro Falla in tre set col punteggio di 7-6 6-1 7-5. L’argentino Juan Mónaco passa il secondo turno che lo vedeva opposto a Radek Štěpánek. Dopo aver vinto il primo set 6-4, Monaco è per la verità favorito da un problema alla spalla del ceco, che cede 6-1 nel secondo parziale ed è poi costretto ad abbandonare il match per via del dolore divenuto insopportabile nel 3º set. La sorpresa della quarta giornata arriva dal campo numero 6 dove in una delle prime partite in programma il francese Michaël Llodra che viene eliminato dal sudafricano Kevin Anderson. Llodra conquista appena cinque giochi in tre set in un’ora e mezza di gioco ed esce col punteggio di 6-1 6-2 6-2.
La partita più interessante della quarta giornata va in scena sul Louis Armstrong dove si sfidano Juan Carlos Ferrero e Gaël Monfils. Lo spagnolo, ex numero uno del mondo, conquista al tie-break il primo set, poi però è la maggior forza fisica di Monfils a prevalere: il venticinquenne francese vince il secondo e il terzo set, ma Ferrero viene fuori nel finale della quarta partita e porta il match al quinto. Subito break anche qui, nel primo gioco, che lo spagnolo mantiene fino alla fine del match.

Novak Đoković ha vinto contro Carlos Berlocq. L'argentino è sconfitto in tre set, per 6-0 6-0 6-2, e Đoković conquista il terzo turno. Jo-Wilfried Tsonga prosegue la propria strada nel torneo: superato il qualificato ucraino Serhij Bubka, figlio del leggendario saltatore con l'asta, con il punteggio di 6-3 7-5 6-2. Tutto molto facile per il francese, testa di serie numero 11 del seeding, che strappa cinque volte il servizio all'avversario, numero 207 al mondo.
La testa di serie numero 13 del torneo, Richard Gasquet, si arrende al secondo turno di fronte a Ivo Karlović: il trentaduenne croato supera il francese in quattro set, 6-4 6-2 2-6 7-6, facendo valere come al solito il suo straordinario servizio, che gli permette di mettere a segno 29 ace. L'avventura del tunisino Malek Jaziri si chiude al secondo turno, quando il numero 181 al mondo si arrende di fronte all'americano Mardy Fish, finalista del torneo di Montreal. Tomáš Berdych vince contro Fabio Fognini e si qualifica per il 3º turno. Il ligure in avvio ha fatto match pari, e alla fine il primo parziale è stato deciso da pochi punti: dalla palla break mancata dall’italianio sul 5 pari al successivo break che gli è costato il set. Negli altri 2 set si è assistito al crollo dell'italiano. Fognini non vince più nessun game. Il match si conclude col punteggio di 7-5 6-0 6-0.

Shahar Peer esce al 2º turno del torneo

Nel torneo del singolare femminile alla più giovane delle sorelle Williams, Serena numero 28 del seeding, sono sufficienti appena 49 minuti per vincere la resistenza dell’olandese Michaëlla Krajicek. Serena si impone davanti al pubblico dell’Arthur Ashe Stadium col punteggio si 6-0 6-1. Compresi i successi a Toronto e Stanford, quella ottenuta contro la Krajicek è per Serena Williams la 14ª vittoria di fila sul cemento. Jelena Janković, testa di serie numero undici del torneo, approda al terzo turno. La serba si ripete, dopo il successo a senso unico nel primo turno contro la padrona di casa Alison Riske, aggiudicandosi il match contro la Jelena Dokić, battuta in poco più di un’ora di gioco con i parziali di 6-3 e 6-4.
Nessun problema per la russa Svetlana Kuznecova nel secondo turno che la vedeva opposta alla britannica Elena Baltacha. La numero 15 del tabellone vince il suo match in poco più di un’ora di gioco col punteggio di 6-4 6-3. Andrea Petković, tedesca decima testa di serie, è partita male contro la cinese Jie Zheng ma poi è riuscita a prendere le misure alla sua avversaria, imponendosi con il punteggio di 3-6 6-3 6-3.
Chanelle Scheepers, n° 81 del mondo, ha battuto 6-4 7-5 la tedesca Mona Barthel. La numero 1 del mondo Caroline Wozniacki continua a rincorrere il suo primo successo in carriera in un torneo del Grande Slam e lo fa superando il secondo turno con un netto 6-2 6-0 ai danni dell’olandese Arantxa Rus in un’ora di partita. La bielorussa Viktoryja Azaranka, testa di serie numero 4 ha saputo gestire bene il match portando a casa il pass per il secondo turno in due set, 6-4 6-3, battendo Gisela Dulko.
Dopo l’esordio un po’ altalenate con Galina Voskoboeva, Francesca Schiavone vince la partita di secondo turno contro la croata Mirjana Lučić-Baroni, attualmente numero 96 del mondo, col punteggio di 6–1, 6–1. Roberta Vinci ha battuto Alizé Cornet che non è più la giocatrice che in passato riuscì a sfiorare la top ten, ma è piombata nell’anonimato per via di risultati sconfortanti e una condizione atletica insufficiente, battuta col punteggio di 6-2 6-3.

Incontri sui campi principali
Incontri sull'Arthur Ashe Stadium
Turno Vincitore Perdente Punteggio
2º turno singolare femminile Italia Francesca Schiavone [7] Croazia Mirjana Lučić-Baroni 6-1, 6-1
2º turno singolare maschile Svizzera Roger Federer [3] Israele Dudi Sela 6-3, 6-2, 6-2
2º turno singolare femminile Stati Uniti Serena Williams [28] Paesi Bassi Michaëlla Krajicek 6-0, 6-1
2º turno singolare femminile Danimarca Caroline Wozniacki [1] Paesi Bassi Arantxa Rus 6–2, 6–0
2º turno singolare maschile Serbia Novak Đoković [1] Argentina Carlos Berlocq 6–0, 6–0, 6–2
Incontri sul Louis Armstrong Stadium
Turno Vincitore Perdente Punteggio
2º turno singolare femminile Serbia Jelena Janković [11] Australia Jelena Dokić 6-3, 6-4
2º turno singolare maschile Spagna Juan Carlos Ferrero Francia Gaël Monfils [7] 7-65, 5-7, 65-7, 6-4, 6-4
2º turno singolare maschile Stati Uniti Mardy Fish [8] Tunisia Malek Jaziri 6-2, 6-2, 6-4
2º turno singolare femminile Bielorussia Viktoryja Azaranka [4] Argentina Gisela Dulko 6–4, 6–3
Incontri sul Grandstand
Turno Vincitore Perdente Punteggio
2º turno singolare maschile Rep. Ceca Tomáš Berdych [9] Italia Fabio Fognini 7-5, 6-0, 6-0
2º turno singolare femminile Germania Andrea Petković [10] Cina Jie Zheng 3-6, 6-3, 6-3
2º turno singolare maschile Francia Jo-Wilfried Tsonga [11] Ucraina Serhij Bubka 6-3, 7-5, 6-2
2º turno singolare femminile Stati Uniti Sloane Stephens Israele Shahar Peer [23] 6-1, 7-64
I match con lo sfondo grigio si sono giocati in notturna

2 settembre (5º giorno)[modifica | modifica wikitesto]

Nella 5ª giornata si sono giocati gli incontri del secondo e terzo turno dei singolari maschili e femminili e gli incontri del primo e secondo turno per il doppio maschile, femminile e doppio misto. Sono iniziate le qualificazioni per i tornei di singolare riservati alla categoria juniores[10].

Lo svizzero Stanislas Wawrinka ha perso nel 2º turno contro Donald Young

Nel torneo del singolare maschile Rafa Nadal batte Nicolas Mahut ed accede al 3º turno. Mahut si è ritirato prima del 3º set. Lo spagnolo si era aggiudicato i primi due set con il punteggio di 6-2 6-2, complici anche le difficoltà fisiche riscontrate dall'avversario durante la prima parte dell'incontro. Già prima della fine del secondo set Mahut era stato costretto a chiedere una momentanea sospensione della partita per permettere l'intervento del fisioterapista.
L'argentino Juan Martín del Potro ha eliminato Diego Junqueira, suo connazionale, battuto in tre set con il punteggio di 6-2, 6-1, 7-5. Il match, valido per il secondo turno, ha visto una prima parte in cui Del Potro ha dominato il gioco senza lasciare spazio alle risposte dell'avversario e un terzo set più combattuto. Nel derby americano John Isner ha battuto in tre set il connazionale Robby Ginepri. Isner si è così qualificato al terzo turno del torneo dopo che l'accesso a questa partita l'aveva conquistato quasi a sorpresa contro il cipriota Marcos Baghdatis. L'americano Donald Young ha eliminato la testa di serie numero quattordici, lo svizzero Stanislas Wawrinka. Young, di quattro anni più giovane del suo avversario, è riuscito a vincere il match al tie-break del 5º set. Il punteggio finale è stato di 7-6 3-6 2-6 6-3 7-6. La testa di serie numero dodici, il francese Gilles Simon, ha sconfitto in quattro set lo spagnolo Guillermo García López. Il match si è concluso al 4º set col punteggio di 6-4 7-6 5-7 6-3. L'austriaco Jürgen Melzer, testa di serie numero 17, ha perso contro il russo Igor' Kunicyn. La partita si è conclusa in cinque set. L'austriaco ha dovuto arrendersi nel tie-break decisivo. Andy Murray, testa di serie numero 4 del torneo, ha battuto in rimonta Robin Haase, numero 41 della classifica mondiale. Vince in cinque set Murray, ma dopo aver ceduto i primi due ad un avversario condizionato dai problemi alla schiena nella seconda fase del match. Nel 1º set, l'equilibrio si spezza al settimo gioco col break di Haase, che spreca tutto due game più avanti e si fa raggiungere sul 5-5; si arriva fino al tie-break, nel quale Murray arriva sul 4-1 ma poi subisce 5 punti consecutivi e, al secondo set point, il ventiquattrenne de L'Aia chiude. Nel secondo set, Haase allunga immediatamente sul 3-0 strappando il servizio allo scozzese; il quale replica per il momento 1-3 ma poi cede per arrendersi per 6-2. Ma qui iniziano i sempre più frequenti interventi del fisioterapista per l'olandese. Murray sull'1-1 e sul 4-2 effettua i break che lo portano ad aggiudicarsi la terza partita per 6-2. In quella successiva il numero 4 del mondo chiude col punteggio di 6-0. Nell'ultimo set Haase va sotto per 4-0, ma successivamente rimonta. Al nono gioco, però, l'olandese cede la battuta; sotto 0-30 con la possibilità di chiudere col proprio servizio, Murray rimonta e si guadagna un match point con l'aiuto del nastro. Lo scozzese spreca tre palle match, Haase una palla break per trascinare ulteriormente la sfida, ma alla fine Murray vince.
L'ex numero 4 del mondo e 63° nella classifica mondiale, James Blake, è stato sconfitto in tre set dallo spagnolo David Ferrer. 6-4, 6-3, 6-4 è il risultato dei parziali a favore del ventinovenne di Valencia che approfitta anche dei 51 errori non forzati dell'avversario.

Marija Šarapova esce a sorpresa al 3º turno del torneo

Nel torneo del singolare femminile Vera Zvonarëva è riuscita a superare il quarto turno battendo Anabel Medina Garrigues. Il punteggio finale è stato di 6-4 7-5. La rumena Monica Niculescu ha sconfitto nettamente la slovacca Lucie Šafářová col punteggio di 6-0 6-1. La testa di serie numero 13 del torneo, la cinese Peng Shuai, ha eliminato in due set la testa di serie numero 19, la ventitreenne tedesca Julia Görges. La cinese si è portata avanti nel primo set, vinto per 6-4, per poi farsi annullare tre palle match dall'avversaria che è riuscita a trascinarla fino al tie-break, dove però la Peng ha chiuso facilmente l'incontro.
La tedesca Sabine Lisicki, classe 1989, testa di serie numero 22, batte l'americana Irina Falconi col punteggio netto di 6-0 6-1. La Lisicki ha collezionato tre ace e ventisette colpi vincenti, dimostrando così la sua netta superiorità nei confronti dell'avversaria. Fatica la testa di serie numero 9 Samantha Stosur per aver ragione della russa Nadia Petrova ma alla fine riesce a vincere il suo match e a strappare il pass per il quarto turno. La finalista del Roland Garros 2010 s'impone per 7-6, 6-7, 7-5 sulla numero 24 del tabellone, ottenendo, così, il suo secondo successo nei confronti della russa, in sei incontri.
Flavia Pennetta sul campo centrale è riuscita a sconfiggere in tre set la testa di serie numero 3 del torneo, la russa Marija Šarapova. Il punteggio finale del match è stato di 6-3 3-6 6-4. La Pennetta è riuscita a collezionare un parziale di 4-0 con due break di vantaggio in apertura di 1º set. Flavia si fa rimontare fino al 4-2 ma riesce a chiudere il parziale col punteggio di 6-3. La Pennetta ha iniziato a subire il rovescio dell'avversaria nel 2º set. Alla fine la Sharapova è riuscita ad avere la meglio facendo segnare un contro 6-3 e portandosi sul punteggio di 1-1. Nell'ultimo set la Sharapova ha commesso una serie di errori nei momenti decisivi e perso definitivamnete il set per 6-4.

Incontri sui campi principali
Incontri sull'Arthur Ashe Stadium
Turno Vincitore Perdente Punteggio
3º turno singolare femminile Russia Vera Zvonarëva [2] Spagna Anabel Medina Garrigues [30] 6-4, 7-5
3º turno singolare femminile Italia Flavia Pennetta [26] Russia Marija Šarapova [3] 6-3, 3-6, 6-4
2º turno singolare maschile Spagna Rafael Nadal [2] Francia Nicolas Mahut 6-2, 6-2, Rit
3º turno singolare femminile Russia Marija Kirilenko [25] Stati Uniti Christina McHale 6–2, 6–3
2º turno singolare maschile Stati Uniti Andy Roddick [21] Stati Uniti Jack Sock 6–3, 6–3, 6–4
Incontri sul Louis Armstrong Stadium
Turno Vincitore Perdente Punteggio
3º turno singolare femminile Romania Monica Niculescu Rep. Ceca Lucie Šafářová [27] 6-0, 6-1
2º turno singolare maschile Stati Uniti John Isner [28] Stati Uniti Robby Ginepri 6-4, 6-3, 6-4
2º turno singolare maschile Regno Unito Andy Murray [4] Paesi Bassi Robin Haase 65-7, 2-6, 6-2, 6-0, 6-4
3º turno singolare femminile Australia Samantha Stosur [9] Russia Nadia Petrova [24] 7–65, 6–75, 7–5
Incontri sul Grandstand
Turno Vincitore Perdente Punteggio
2º turno singolare maschile Argentina Juan Martín del Potro [18] Argentina Diego Junqueira 6-2, 6-1, 7-5
3º turno singolare femminile Cina Peng Shuai [13] Germania Julia Görges [19] 6-4, 7-61
3º turno singolare femminile Germania Sabine Lisicki Stati Uniti Irina Falconi 6-0, 6-1
2º turno singolare maschile Spagna David Ferrer [5] Stati Uniti James Blake 6-4, 6-3, 6-4
I match con lo sfondo grigio si sono giocati in notturna

3 settembre (6º giorno)[modifica | modifica wikitesto]

Nella 6ª giornata si sono giocati gli incontri del terzo turno dei singolari maschili e femminili e gli incontri del secondo turno per il doppio maschile, femminile e doppio misto. Sono andati avanti le qualificazioni per i tornei di singolare riservati alla categoria juniores[11].

Tomáš Berdych è stato costretto al ritiro nel suo match di 3º turno

Nel torneo del singolare maschile Roger Federer ha battuto Marin Čilić col punteggio di 6-3 4-6 6-4 6-2. Federer perde il 1º set del torneo, ma controlla gli altri 3. Nel terzo set è risultato decisivo quel doppio fallo sulla palla break del 4-4, mentre Federer quando si è trovato a fronteggiare un break point, nel settimo game del quarto set, ha piazzato l'ace. Il dolore alla spalla a costretto Tomáš Berdych ad uscire del torneo. Il ceco affronta Janko Tipsarević, ma è costretto a ritirarsi per lo stesso problema che l'aveva afflitto durante il Masters 1000 di Cincinnati contro Novak Đoković. Dopo aver perso il primo set contro il serbo, il ceco apre il secondo parziale al servizio e se lo fa strappare subito commettendo due doppi falli. La testa di serie numero 9 prova a resistere, ma non ce la fa e alla fine deve abbandonare.
Sotto 6-1 4-3 contro il connazionale Juan Carlos Ferrero, lo spagnolo Marcel Granollers sente che il dolore alla schiena è troppo forte e che non vale la pena andare avanti, lasciando vincere Ferrero, finalista del torneo nel 2003. Nei due singolari, i ritiri e i forfait a Flushing Meadows salgono a 16: non era mai accaduto in uno Slam nell'Era Open. Ivo Karlović ha perso contro Aleksandr Dolgopolov che ha pareggiato il numero degli ace 22-22 contro il croato ma a risultare determinante è stata la sua capacità di leggere il servizio di Karlovic e neutralizzare così il colpo principale del croato.
Novak Đoković batte sull'Arthur Ashe Stadium Nikolaj Davydenko in tre set: 6-3 6-4 6-2 è il punteggio finale. Davydenko riesce solo in parte a impensierire il serbo, che aveva concesso solo tre game nei primi due incontri: il russo, semifinalista del 2006 e 2007, si arrende e apre la strada del quarto turno a Đoković. Jo-Wilfried Tsonga, francese di Le Mans supera al terzo turno Fernando Verdasco, collezionando così la nona vittoria consecutiva contro dei tennisti spagnoli. 6-3 7-5 6-4 i parziali con cui Tsonga batte Verdasco, in due ore di gioco. Il transalpino mette subito il match a suo favore nel quarto gioco del primo set, grazie al servizio. Verdasco recupera ma non riesce a cambiare in suo favore l'andamento del match. Servono due tie-break a Mardy Fish per superare Kevin Anderson, battuto in tre set per 6-4 7-6 7-6. Lo statunitense impiega 3 ore 20 minuti a sconfiggere il sudafricano.

Viktoryja Azaranka ha perso nel 3º turno contro Serena Williams

Nel torneo del singolare femminile la numero 1 del mondo Caroline Wozniacki col punteggio di 6-4 6-2 passa il turno sconfiggendo Vania King in due set. Il match dura quasi due ore. La danese riesce a giocare al meglio i punti importanti e sbaglia poco: 17 errori non forzati contro 39. Caroline approda agli ottavi di finale senza aver ancora perso un set. Nel derby spagnolo, Carla Suarez Navarro ha la meglio su Silvia Soler Espinosa: 6-0 6-4 è il punteggio finale in poco più di un'ora di gioco.
Il problema alla schiena che la Jelena Janković ha accusato contro Jelena Dokić al 3º turno è risultato decisivo ed ha determinato la sconfitta della serba contro Anastasija Pavljučenkova che ha superato il turno col punteggio di 6-4 6-4. Serena Williams riesce a superare anche il terzo turno, ma non senza una sofferenza nel finale nel match con la numero quattro del tabellone, la bielorussa Viktoryja Azaranka. 6-1 7-6 i parziali dei due set che permettono alla statunitense di vincere. Il primo set è completamente dominato da Serena, capace di mettere sul campo 13 vincenti e di chiudere la partita con il rovescio. Discorso diverso per il secondo, quando la Williams sbaglia tre match-points sul 5-3 ed è costretta a battagliare duramente nel tie-break, vinto poi 7-5. Serena chiude con 39 vincenti a referto.
Ana Ivanović batte la giovane statunitense Sloane Stephens e conquista il passaggio al turno successivo. 6-3 6-4 per la serba numero 16 del tabellone femminile, che piega la diciottenne americana, la più giovane delle ragazze rimaste in gara, convertendo sei dei sette break-points avuti a disposizione. Francesca Schiavone ha battuto in 3 set la sudafricana Chanelle Scheepers e passa al 4º turno del torneo. Francesca ha perso il 1º set per 7-5; la sua avversaria, sul 5-4 del secondo set, ha avuto a disposizione un match point: qui la sudafricana manda fuori il rovescio; poi un back della Schiavone tocca la riga, e nel punto successivo, sulla palla break, la Scheepers incappa in un doppio fallo. Sul 6-5 la Schepers scivola 0-40 ma si va al tie-break, ma ancora una volta la Schiavone riesce ad avere la meglio. Break e controbreak si susseguono in avvio di terzo set, Francesca resta in piedi anche grazie a una battuta finalmente più incisiva, e poi arriva l'allungo finale. Roberta Vinci perde contro Andrea Petković col punteggio di 6–4, 6–0 ed esce al 3º turno del torneo.

Incontri sui campi principali
Incontri sull'Arthur Ashe Stadium
Turno Vincitore Perdente Punteggio
3º turno singolare femminile Danimarca Caroline Wozniacki [1] Stati Uniti Vania King 6-2, 6-4
3º turno singolare maschile Svizzera Roger Federer [3] Croazia Marin Čilić [27] 6-3, 4-6, 6-4, 6-2
3º turno singolare femminile Stati Uniti Serena Williams [28] Bielorussia Viktoryja Azaranka [3] 6-1, 7-65
3º turno singolare femminile Serbia Ana Ivanović [16] Stati Uniti Sloane Stephens 6-3, 6-4
3º turno singolare maschile Serbia Novak Đoković [1] Russia Nikolaj Davydenko 6–3, 6–4, 6–2
Incontri sul Louis Armstrong Stadium
Turno Vincitore Perdente Punteggio
3º turno singolare maschile Serbia Janko Tipsarević [20] Rep. Ceca Tomáš Berdych [9] 6-4, 5-0 Rit.
3º turno singolare femminile Russia Anastasija Pavljučenkova [17] Serbia Jelena Janković [11] 6-4, 6-4
3º turno singolare maschile Stati Uniti Mardy Fish [8] Sudafrica Kevin Anderson 6-4, 7-64, 7-63
3º turno singolare femminile Russia Svetlana Kuznecova [15] Uzbekistan Akgul Amanmuradova 6-4, 6-2
Incontri sul Grandstand
Turno Vincitore Perdente Punteggio
3º turno singolare femminile Italia Francesca Schiavone [7] Sudafrica Chanelle Scheepers 5-7, 7-65, 6-3
3º turno singolare femminile Germania Andrea Petković [10] Italia Roberta Vinci [18] 6-4, 6-0
3º turno singolare maschile Argentina Juan Mónaco Germania Tommy Haas 63-7, 6-3, 6-2, 6-3
3º turno singolare maschile Francia Jo-Wilfried Tsonga [10] Spagna Fernando Verdasco [19] 6-3, 7-5, 6-4
I match con lo sfondo grigio si sono giocati in notturna

4 settembre (7º giorno)[modifica | modifica wikitesto]

Nella 7ª giornata si sono giocati gli incontri del quarto turno del singolare femminile, il terzo turno del singolare maschile e dei doppi maschili e femminili e il secondo turno del doppio misto. Sono iniziati i tornei di singolare riservati alla categoria juniores[12].

Juan Martín del Potro esce dal torneo nel 3º turno

Nel torneo del singolare maschile sull'Arthur Ashe Stadium Rafael Nadal ha battuto David Nalbandian. Il primo set è stato per la maggior parte comandato dall'argentino che nel quinto game strappa per primo il servizio all'avversario, ma il sudamericano subisce il controbreak proprio nel momento di maggiore pressione, quando serve per il primo set ed è costretto a giocarselo al tie-break che vince Nadal. Il mancino di Manacor nel secondo set concede appena un game all'avversario, ma nel terzo subisce il ritorno di un Nalbandian che gli strappa la battuta proprio a inizio set. L'iberico risponde con un break nel game successivo e un altro nel sesto game, andando, poi, a servire per il match sul 5-3. Ma l'ex numero 3 del mondo rimonta fino al 5-5. Nadal dopo aver annullato una palla break nell'11º game, si procura due match point in quello successivo. Ci pensa Nalbandian con un doppio fallo a consegnargli il match e il passaggio agli ottavi di finale.

Il numero 5 del seeding David Ferrer vince il match di terzo turno che lo vede affrontare il tedesco Florian Mayer. 6-1, 6-2, 7-6(2) è il risultato dei parziali a favore del tennista di Valencia dopo un'ora e 47 minuti di gioco. Qualche difficolta per Ferrer affiora nel terzo parziale che vede Mayer allungare sul 3-0, ma Ferrer riaggancia l'avversario e lo trascina al tie-break dove s'impone per 7-2. Il kid di Omaha, Andy Roddick, ha battuto il francese Julien Benneteau. Solamente cinque i giochi lasciati dall'ex numero 1 del mondo nei primi due set al transalpino che gioca bene solamente nella terza frazione che si decide al tie-break. Alla fine è A-Rod ad avere la meglio per 7-5.
Tornato a Flushing Meadows dopo due anni di assenza, il vincitore dello US Open 2009 Juan Martín del Potro non riesce a ripetersi ma è costretto a perdere contro il francese Gilles Simon dopo quasi quattro ore di partita col punteggio di 4-6 7-6(5) 6-2 7-6(3).
Avanti senza problemi Andy Murray, che batte Feliciano López in 3 rapidi set col punteggio di 6-1 6-4 6-2, mentre Isner si aggiudica il derby statunitense contro Alex Bogomolov, Jr. per 7-6 6-4 6-4. Il lussemburghese Gilles Müller ha battuto in tre set il russo Igor' Kunicyn per 6-1 6-4 6-4. Lo statunitense Donald Young vince in tre set contro l'argentino Juan Ignacio Chela col punteggio di 7-5 6-4 6-3.

Peng Shuai ha perso il suo match contro Flavia Pennetta

Nel torneo del singolare femminile Sabine Lisicki perde negli ottavi di finale contro Vera Zvonarëva. La testa di serie numero 2 elimina la tedesca e in poco più di un'ora di gioco col punteggio di 6-2 6-3 e passa il turno, approdando ai quarti di finale. Samantha Stosur, che passa il turno a sua volta, dove però affrontare molte più difficoltà. Il match con Marija Kirilenko si risolve solo al terzo set, e dopo un lungo secondo parziale. Il secondo set dura 84 minuti, per un tie-break che porta le due giocatrici ad affrontarsi ai vantaggi e a proseguire a oltranza, finché la russa ha la meglio 17-15. Nell'ultimo set Samantha Stosur s'impone 6-3 e chiude la partita.
Flavia Pennetta si è qualificata per i quarti di finale. Negli ottavi la ventinovenne brindisina ha sconfitto sul Louis Armstrong Stadium per 6-4 7-6(6) la cinese Peng Shuai, tredicesima testa di serie, dopo due ore e trentuno minuti di partita giocata con un caldo umido asfissiante con 30 gradi e il 70% di umidità. La brindisina parte bene salendo immediatamente sul 5-2 nel primo set, ma subendo il ritorno dell'avversaria che riconquista uno dei due turni di battuta. Sul 5-4 Flavia serve per la seconda volta per il primo set, ma annulla tutt'e tre le chance di pareggiare i giochi all'avversaria e al terzo set point a disposizione chiude, aggiudicandosi la prima frazione. In apertura di set set la numero 3 del tennis italiano strappa il servizio all'avversaria, salvo poi cederlo immediatamente. Nel terzo game arriva di nuovo il break di Flavia e la Peng sale, così, 3-2 portandosi avanti per la prima volta nel parziale. Nel sesto gioco è sempre la Peng a condurre procurandosi due palle break che vengono prontamente annullate dall'allieva di Gabi Urpi. Il match si snoda equilibrato fino all'ottavo game; Flavia è costretta a cedere nuovamente la battuta, consentendo all'avversaria di portarsi avanti 5-3 e servire per il set. La Peng subisce il controbreak e vede l'aggancio dell'avversaria. Flavia piazza nuovamente un break che la porta, a sua volta, a servire per il match. Non gioca bene il 12º game, complici anche dei problemi fisici. Avanti 30-0 accusa la stanchezza, si piega in due e sembra quasi stia per vomitare. Non succede, ma il game è compromesso. Commette fallo di piede, subisce il ritorno dell'avversaria e pur procurandosi un match point non riesce a sfruttarlo e, anzi, perde il servizio, consentendo, così, all'avversaria di allungare il set al tie-break. Non inizia nel migliore dei modi, però, il tie break per la Pennetta che ancora dà segnali di sofferenza e in breve si ritrova sotto 5-0. La Peng i porta sul 6-2 procurandosi quattro set point. La brindisina annulla tutti e quattro i set point e si assicura per 8-6 il tie break e l'accesso ai quarti di finale per la terza volta in carriera dopo il 2008 e il 2009.
La tedesca Angelique Kerber, numero 92 del mondo, vince per 6-4, 6-3 il match contro la rumena Monica Niculescu.

Incontri sui campi principali
Incontri sull'Arthur Ashe Stadium
Turno Vincitore Perdente Punteggio
3º turno singolare maschile Spagna Rafael Nadal [2] Argentina David Nalbandian 7-65, 6-1, 7-5
3º turno singolare maschile Stati Uniti Andy Roddick [21] Francia Julien Benneteau 6-1, 6-4, 7-65
3º turno singolare maschile Regno Unito Andy Murray [4] Spagna Feliciano López [25] 6-1, 6-4, 6-2
4º turno singolare femminile Russia Vera Zvonarëva [2] Germania Sabine Lisicki [22] 6-2, 6-3
Incontri sul Louis Armstrong Stadium
Turno Vincitore Perdente Punteggio
4º turno singolare femminile Italia Flavia Pennetta [26] Cina Peng Shuai [13] 6-4, 7-66
3º turno singolare maschile Francia Gilles Simon [12] Argentina Juan Martín del Potro [18] 4-6, 7-65, 6-2, 7-63
3º turno singolare maschile Stati Uniti John Isner [28] Stati Uniti Alex Bogomolov, Jr. 7-69, 6-4, 6-4
Incontri sul Grandstand
Turno Vincitore Perdente Punteggio
3º turno singolare maschile Lussemburgo Gilles Müller Russia Igor' Kunicyn 6-1, 6-4, 6-4
3º turno singolare femminile Stati Uniti Donald Young [WC] Argentina Juan Ignacio Chela [24] 7-5, 6-4, 6-3
3º turno doppio femminile Stati Uniti Liezel Huber
Stati Uniti Lisa Raymond [4]
Australia Jarmila Gajdošová
Stati Uniti Bethanie Mattek-Sands [16]
6-2, 7-65
4º turno singolare femminile Australia Samantha Stosur [9] Russia Marija Kirilenko [25] 6-2, 615-7, 6-3
I match con lo sfondo grigio si sono giocati in notturna

5 settembre (8º giorno)[modifica | modifica wikitesto]

Nell'8ª giornata si sono giocati gli incontri del quarto turno del singolare femminile e del singolare maschile, il terzo turno dei doppi maschili e femminili e i quarti di finale del doppio misto. Sono anadati avanti i tornei di singolare riservati alla categoria juniores ed iniziati i tornei di doppio della stessa categoria[13].

Mardy Fish esce al 4º turno degli US Open

Nel torneo del singolare maschile Novak Đoković ha battuto l'ucraino Aleksandr Dolgopolov dopo oltre due ore e venti minuti di gioco. Il primo set si decide al termine di un lungo e combattuto tie-break dove il giocatore di Kiev cede 14-16 al numero 1 del mondo. Dolgopolov nella seconda frazione si trova sotto 3-0. Recupera un break di svantaggio ma non basta per evitare la sconfitta nel parziale. Nel terzo Đoković concede appena due giochi all'avversario.
Juan Carlos Ferrero è costretto ad arrendersi a Janko Tipsarević in quattro set. 7-5, 6-7(3), 7-5, 6-2 è il risultato dei parziali a favore del serbo, accreditato della testa di serie numero 20. I primi tre parziali sono equilibrati e il 7-5 con cui Tipsarevic si aggiudica la prima frazione è frutto di un break nell'11º gioco. Ferrero ha la meglio al tie-break nel 2º set. Sotto 6-5 e 30-0, l'ex numero 1 del mondo recupera trascina al tie break l'avversario battendolo, poi, per 7-3. L'iberico nel terzo parziale va sul 5-5 e 30-0 sul servizio di Tipsarevic, salvo poi subire il ritorno dell'avversario che s'impone 7-5. Ferrero vince solo due game nell'ultima frazione e perde il match.

Francesca Schiavone ha perso nel 4º turno contro Anastasija Pavljučenkova

Jo Wilfried Tsonga ha battuto Mardy Fish in un match durato tre ore e 45 minuti. Il primo parziale si risolve a favore del francese nonostante tre break point del tennista di casa, che alla fine viene punito con l’unica palla break avuta dal transalpino sul 4-4. Nessun break nel secondo set vinto al tie-break dallo statunitense, mentre Fish fa suo il terzo dopo un break sul 5-3 a proprio favore. Sul 4-4 della quarta partita Fish si scompone, inizia a compiere troppi errori e Tsonga ne approfitta per vincere gli ultimi due set. Per il francese si tratta del miglior risultato in carriera allo US Open dopo il quarto turno raggiunto nel 2009.

Lo svizzero Roger Federer ha battuto in un’ora e 22 minuti l’argentino Juan Mónaco. Il bilancio finale dei punti è 85 contro 42 a favore di Federer. Federer scende in campo in tarda serata, nel match di chiusura minacciato dalla pioggia e stravolto dal vento, ma chiude agevolmente il suo incontro col punteggio di 6-1, 6-2, 6-0.

Nel torneo del singolare femminile Serena Williams si qualifica per i quarti di finale battendo Ana Ivanović. Nello scontro tra ex n°1 è la minore delle Williams ad avere la meglio. Il primo set è all'insegna della Williams che scappa subito sul 3-0 salvo poi farsi riagganciare dalla serba che riconquista il servizio e va sul 3-3. Serena alla fine chiude la frazione per 6-3. Nel secondo set la Williams inizia nel migliore dei modi strappando il servizio all'avversaria. Break fondamentale che conserverà fino al termine del match. Chiude 6-3, 6-4 e approda ai quarti di finale. La numero uno al mondo Caroline Wozniacki ha battuto in 3 set Svetlana Kuznecova. Il 1º set si conclude al tie-break dove ha la meglio Svetlana. La svolta dell’incontro arriva nella seconda partita, quando la Kuznetsova va verso il 4-1. La Wozniacki però rientra in gioco e conquista il parziale e quello successivo per 6-1. Ai quarti affronterà la tedesca Andrea Petković. Il suo match si chiude in nemmeno un’ora e mezzo di gioco. LA Petković vince facilmente il primo parziale, mentre nel secondo deve faticare leggermente di più. Il punteggio finale è di 6-1, 6-4. Francesca Schiavone lascia così gli US Open dopo la sconfitta subita per mano dalla russa Anastasija Pavljučenkova dopo oltre due ore e mezza, con il punteggio finale di 5-7 6-3 6-4.

Incontri sui campi principali
Incontri sull'Arthur Ashe Stadium
Turno Vincitore Perdente Punteggio
4º turno singolare femminile Russia Anastasija Pavljučenkova [17] Italia Francesca Schiavone [7] 5–7, 6–3, 6–4
4º turno singolare femminile Stati Uniti Serena Williams [28] Serbia Ana Ivanović [16] 6–3, 6–4
4º turno singolare maschile Francia Jo-Wilfried Tsonga [11] Stati Uniti Mardy Fish [8] 6-4, 65-7, 3-6, 6-4, 6-2
4º turno singolare femminile Danimarca Caroline Wozniacki [1] Russia Svetlana Kuznecova [15] 66-7, 7-5, 6-1
4º turno singolare maschile Svizzera Roger Federer [3] Argentina Juan Mónaco 6-1, 6-2, 6-0
Incontri sul Louis Armstrong Stadium
Turno Vincitore Perdente Punteggio
4º turno singolare maschile Serbia Janko Tipsarević [20] Spagna Juan Carlos Ferrero 7–5, 637, 7–5, 6–2
4º turno singolare maschile Serbia Novak Đoković [1] Ucraina Aleksandr Dolgopolov [22] 7-614, 6-4, 6-2
4º turno singolare femminile Germania Andrea Petković [10] Spagna Carla Suárez Navarro 6-1, 6-4
Incontri sul Grandstand
Turno Vincitore Perdente Punteggio
3º turno doppio femminile Italia Sara Errani [15]
Italia Roberta Vinci [15]
Argentina Gisela Dulko [2]
Italia Flavia Pennetta [2]
4–6, 7–5, 6–2
3º turno doppio maschile India Mahesh Bhupathi
India Leander Paes [4]
India Somdev Devvarman
Filippine Treat Conrad Huey
6-4, 7-5
Quarti di finale doppio misto Argentina Gisela Dulko
Argentina Eduardo Schwank [8]
Australia Jarmila Gajdošová
Brasile Bruno Soares
3-6, 6-3, [10-8]
3º turno doppio maschile Spagna David Marrero
Italia Andreas Seppi
Francia Michaël Llodra
Serbia Nenad Zimonjić [3]
7-64, 6-4
I match con lo sfondo grigio si sono giocati in notturna

6 settembre (9º giorno)[modifica | modifica wikitesto]

Nella 9ª giornata si dovevano giocare gli incontri del quarto turno del singolare maschile, i quarti di finale del singolare femminile e dei doppi maschili e femminili e le semifinali del doppio misto. Dovevano andare avanti i tornei di singolare e doppio riservati alla categoria juniores[14].

Tutti i match sono stati cancellati a causa della pioggia caduta su New York per tutto il giorno.

Incontri sui campi principali
Incontri sull'Arthur Ashe Stadium
Turno Vincitore Perdente Punteggio
4º turno singolare maschile Stati Uniti Donald Young [WC] vs. Regno Unito Andy Murray [4] Cancellato
4º turno singolare maschile Lussemburgo Gilles Müller vs. Spagna Rafael Nadal [2] Cancellato
4º turno singolare maschile Spagna David Ferrer [5] vs. Stati Uniti Andy Roddick [21] Cancellato
Semifinali doppio misto Stati Uniti Melanie Oudin [WC] / Stati Uniti Jack Sock [WC] vs.
Russia Elena Vesnina [7] / India Leander Paes [7]
Cancellato
Incontri sul Louis Armstrong Stadium
Turno Vincitore Perdente Punteggio
4º turno singolare maschile Stati Uniti John Isner [28] vs. Francia Gilles Simon [12] Cancellato
Quarti di singolare femminile Germania Angelique Kerber vs. Italia Flavia Pennetta [26] Cancellato
Quarti di singolare femminile Australia Samantha Stosur [9] vs. Russia Vera Zvonarëva [2] Cancellato
Incontri sul Grandstand
Turno Vincitore Perdente Punteggio
Quarti di finale doppio maschile Italia Simone Bolelli / Italia Fabio Fognini vs.
Svezia Robert Lindstedt [7] / Romania Horia Tecau [7]
Cancellato
Quarti di finale doppio femminile Slovacchia Daniela Hantuchová / Polonia Agnieszka Radwańska vs.
Italia Sara Errani [15] / Italia Roberta Vinci [15]
Cancellato
Quarti di finale doppio maschile Polonia Mariusz Fyrstenberg [6] / Polonia Marcin Matkowski [6] vs.
India Mahesh Bhupathi [4] / India Leander Paes [4]
Cancellato
Quarti di finale doppio maschile Spagna David Marrero / Italia Andreas Seppi vs.
Austria Jürgen Melzer [9] / Germania Philipp Petzschner [9]
Cancellato
I match con lo sfondo grigio si dovevano giocare in notturna

7 settembre (10º giorno)[modifica | modifica wikitesto]

Nella 10ª giornata si dovevano giocare gli incontri del quarto turno e dei quarti di finale del singolare maschile, i quarti di finale del singolare femminile e dei doppi maschili e femminili e le semifinali del doppio misto. Dovevano andare avanti i tornei di singolare e doppio riservati alla categoria juniores[15].

Tutti i match sono stati cancellati a causa della pioggia caduta su New York per tutto il giorno. Solo alcuni match erano iniziati, ma sono stati sospesi dopo un quarto d'ora circa.

Incontri sui campi principali
Incontri sull'Arthur Ashe Stadium
Turno Vincitore Perdente Punteggio
4º turno singolare maschile Lussemburgo Gilles Müller vs. Spagna Rafael Nadal [2] 3–0, posticipato
Quarti di singolare maschile Serbia Novak Đoković [1] vs. Serbia Janko Tipsarević [20] Cancellato
Quarti di singolare femminile Stati Uniti Serena Williams [28] vs. Russia Anastasija Pavljučenkova [17] Cancellato
Quarti di singolare maschile Svizzera Roger Federer [3] vs. Francia Jo-Wilfried Tsonga [11] Cancellato
Incontri sul Louis Armstrong Stadium
Turno Vincitore Perdente Punteggio
4º turno singolare maschile Spagna David Ferrer [5] vs. Stati Uniti Andy Roddick [21] 1–3, posticipato
Quarti di singolare femminile Australia Samantha Stosur [9] vs. Russia Vera Zvonarëva [2] Cancellato
Quarti di singolare femminile Danimarca Caroline Wozniacki [1] vs. Germania Andrea Petković [10] Cancellato
Incontri sul Grandstand
Turno Vincitore Perdente Punteggio
4º turno singolare maschile Stati Uniti Donald Young [WC] vs. Regno Unito Andy Murray [4] 2–1, posticipato
4º turno singolare maschile Stati Uniti John Isner [28] vs. Francia Gilles Simon [12] Cancellato
Quarti di singolare femminile Germania Angelique Kerber vs. Italia Flavia Pennetta [26] Cancellato
I match con lo sfondo grigio si dovevano giocare in notturna

8 settembre (11º giorno)[modifica | modifica wikitesto]

Nell'11ª giornata si sono giocati gli incontri del quarto turno e dei quarti di finale del singolare maschile, i quarti di finale del singolare femminile e dei doppi maschili e femminili e le semifinali del doppio misto. Sono iniziati i tornei riservati agli atleti in carrozzina[16]. I match dei tornei juniores sono stati giocati al Sound Shore Indoor Tennis Club.

I match previsti sul Louis Armstrong Stadium sono stati spostati perché il campo era stato rovinato dalla pioggia incessante che aveva provocato delle crepe sul terreno impedendo il regolare proseguimento dei match.

David Ferrer ha perso nel 4º turno contro Andy Roddick

Nel torneo del singolare maschile Rafael Nadal è ripartito dal 3-0 per Gilles Müller per via del break subito dallo spagnolo nel secondo game in cui aveva commesso anche due doppi falli 2 giorni prima. Il lussemburghese sale fino al 4-1 ma subisce il ritorno di Rafa che recupera il break nel settimo gioco e si riporta in parità. Sul cinque pari Muller deve affidarsi al servizio per salvare due palle del 6-5 guadagnando così il tie-break. Nadal sale immediatamente sul 4-0 e chiude il primo parziale 7-1. Nel 2º set Rafa ottiene un break nel secondo gioco e si ripete nel quarto. Sul 5-0 il lussemburghese vince un game ma perde 6-1. Muller tiene il proprio turno di servizio nel 3º set e strappa quello dell’avversario. Lo spagnolo trova il contro break e vince sei giochi di fila e vince il match.

Andy Murray si aggiudica agevolmente il match contro Donald Young per 6-2, 6-3, 6-3 e si qualifica per i quarti di finale. Sono stati troppi gli errori non forzati di Donald Young: 53 alla fine dell'incontro. Novak Đoković ha battuto il connazionale Janko Tipsarević. I due compagni di Coppa Davis hanno giocato un tennis molto fisico caratterizzato da colpi molto potenti da fondo campo. Janko sale 2-0 ma il numero uno al mondo si porta sul 5-3. Tipsarevic strappa il servizio e porta l'avversario al tie-break giocato però meglio da Nole e vinto per 7-2. Nel secondo l'andamento è simile con Tipsarevic che tenta di allungare e Djokovic che rincorre. Il tie-break questa volta dà ragione al serbo meno quotato per 7-3. 6-0 è il risultato nel terzo parziale e il match si conclude per abbandono di Tipsarevic quando era sotto 3-0 nel quarto.
Jo-Wilfried Tsonga è costretto ad arrendersi, Roger Federer, pentacampione a Flushing Meadows e finalista nel 2009. 6-4, 6-3, 6-3 è il risultato dei parziali a favore dell'ex numero 1 del mondo in un match interrotto dalla pioggia. La sospensione di un'ora e mezza sembrava aver offerto qualche possibilità al francese, soprattutto alla luce della discontinuità che spesso caratterizza Federer. Ma l'elvetico nonostante subisca il controbreak nel primo set non ha problemi nel chiudere la frazione e nel vincere anche i due successivi parziali. Federer raggiunge, così, l'ottava semifinale consecutiva a Flushing Meadows eguagliando, così, Ivan Lendl. Andy Roddick ha vinto in quattro set sul numero 5 del seeding, lo spagnolo David Ferrer. 6-3, 6-4, 3-6, 6-3 è il risultato dei parziali a favore del Kid di Omaha che qui a New York si è laureato campione nel 2003.

Vera Zvonarëva ha perso nei quarti di finale contro Samantha Stosur

Nel torneo del singolare femminile Samantha Stosur raggiunge la terza semifinale in uno Slam. Le altre due si riferiscono alle ultime edizioni del Roland Garros. La testa di serie numero nove del torneo ha battuto Vera Zvonarëva. In poco più di un’ora di gioco la tennista australiana conquista la vittoria con un doppio 6-3, rimediando ai 17 errori non forzati e superiori a quelli della sua avversaria. La numero uno al mondo Caroline Wozniacki ha battuto Andrea Petković che abbandona così gli Us Open. La campionessa danese, finalista nell’edizione del 2009, si aggiudica la sfida valida per i quarti di finale in due set vinti con i parziali di 6-1, 7-6. La tedesca accusa il parziale del primo set e fa segnare 44 errori non forzati, ma nel secondo costringe la sua avversaria al tie-break, poi perso. La testa di serie numero dieci fa bene solo nei game al servizio, nonostante la sconfitta ha migliorato il risultato del 2010 quando fu eliminata al 4º turno.
Serena Williams, che allo Us Open per tre volte è stata la vincitrice, ha dominato il match valido per i quarti di finale contro Anastasija Pavljučenkova, aggiudicandosi l’accesso alle semifinali del torneo americano vincendo i due set 7-5 e 6-1. Il primo set è l’unico in cui l’avversaria russa riesce a tenere testa a Serena. Vinto il primo set, ha la strada spianata chiudendo facilmente il 2°. Alla fine sono 31 gli errori gratuiti della Pavlyuchenkova, mentre l’americana chiude l'incontro con un ace.

Flavia Pennetta esce a sorpresa nei quarti di finale

Flavia Pennetta ha perso contro Angelique Kerber per 6-4 4-6 6-3. Nel primo set, iniziale break e controbreak tra le atlete e equilibrio mantenuto fino al 4-4. Nell'ottavo game sono state tre le palle break non sfruttate dall'azzurra; la tedesca nel game successivo ha sfruttato la prima palla break, aggiudicandosi nel gioco successivo anche il set. Seconda frazione che si apre con 5 break che mandano la Kerber sul 4-2, ma l'azzurra strappa il servizio all'avversaria e va sino al 5-4. Nel decimo game, alla terza palla del set Flavia non fallisce, strappa il servizio alla tedesca e pareggia il conto dei set. Nell'ultima e decisiva partita l'azzurra va sul 3-1, ma la Kerber vince 5 giochi consecutivi che le valgono la vittoria dopo più di due ore di gioco.

Incontri sui campi principali
Incontri sull'Arthur Ashe Stadium
Turno Vincitore Perdente Punteggio
4º turno singolare maschile Spagna Rafael Nadal [2] Lussemburgo Gilles Müller 7-61, 6-1, 6-2
Quarti di singolare femminile Stati Uniti Serena Williams [28] Russia Anastasija Pavljučenkova [17] 7-5, 6-1
Quarti di singolare maschile Serbia Novak Đoković [1] Serbia Janko Tipsarević [20] 7-62, 63-7, 6-0, 3-0 Rit.
Quarti di singolare maschile Svizzera Roger Federer [3] Francia Jo-Wilfried Tsonga [11] 6-4, 6-3, 6-3
Incontri sul Grandstand
Turno Vincitore Perdente Punteggio
4º turno singolare maschile Regno Unito Andy Murray [4] Stati Uniti Donald Young [WC] 6-2, 6-3, 6-3
Quarti di singolare femminile Australia Samantha Stosur [9] Russia Vera Zvonarëva [2] 6-3, 6-3
Semifinali doppio misto Stati Uniti Melanie Oudin [WC]
Stati Uniti Jack Sock [WC]
Russia Elena Vesnina [7]
India Leander Paes [7]
Walkover
I match con lo sfondo grigio si sono giocati in notturna

9 settembre (12º giorno)[modifica | modifica wikitesto]

Nella 12ª giornata si sono giocati gli incontri dei quarti di finale del singolare maschile, le semifinali dei doppi maschili e femminili e la finale del doppio misto. Sono andati avanti i tornei riservati agli atleti in carrozzina e alla categoria juniores[17].

Andy Roddick, vincitore nel 2003, esce nei quarti di finale
Melanie Oudin (nella foto) e Jack Sock sono i campioni del doppio misto, avendo battuto in finale Gisela Dulko e Eduardo Schwank

Nel torneo del singolare maschile Andy Murray riesce a prevalere sul tennista di casa John Isner, concedendogli solo il terzo set: chiudendo col punteggio finale di 7-5 6-4 3-6 7-62. Dopo gran parte del primo set all'insegna dell'equilibro, in cui entrambi gli atleti hanno mantenuto il proprio servizio, è lo scozzese a strappare il turno di battuta all'americano e così facendo si aggiudica il primo set. Il secondo parte con un break di Murray che vince anche questo set 6-4. Tuttavia Isner reagisce, andando subito sul 3-0 nel terzo set e vincendolo; nell'ultimo e decisivo set, l'equilibrio la fa da padrone e la partita si decide al tie-break: l'americano commette troppi errori, cosicché lo scozzese vince per 7 punti a 2. L'altro quarto di finale vede protagonista un altro americano, Andy Roddick e il maiorchino Rafael Nadal. Roddick perde molti turni al servizio, concedendo moltissimi break e per contro non ha mai avuto la possibilità di conquistarne, tranne che nel primo gioco del terzo set, quando lo spagnolo gli concede 4 break point, ma che non sfrutta. Rafa chiude con il punteggio di 6-2 6-1 6-3.

Il primo verdetto di questo US Open lo dà il doppio misto, con la vittoria in tre set di Melanie Oudin e Jack Sock a discapito della coppia argentina formata da Gisela Dulko e Eduardo Schwank. Il primo set è equilibrato, le cui sorti vengono decise al tie-break, in cui la coppia americana batte quella avversaria per 7 punti a 4. Il secondo set, invece, vede la reazione della coppia sudamericana, che riesce ad aggiudicarselo per 6-4 grazie ad un break. Nel terzo e ultimo set i padroni di casa riescono ad imporsi per 10 a 8.

Incontri sui campi principali
Incontri sull'Arthur Ashe Stadium
Turno Vincitore Perdente Punteggio
Quarti di singolare maschile Regno Unito Andy Murray [4] Stati Uniti John Isner [28] 7–5, 6–4, 3–6, 7–62
Quarti di singolare maschile Spagna Rafael Nadal [2] Stati Uniti Andy Roddick [21] 6-2, 6-1, 6-3
Finale doppio misto Stati Uniti Melanie Oudin [WC]
Stati Uniti Jack Sock [WC]
Argentina Gisela Dulko [8]
Argentina Eduardo Schwank [8]
7-64, 4-6, [10-8]
Incontri sul Grandstand
Turno Vincitore Perdente Punteggio
Semifinali doppio maschile Austria Jürgen Melzer [9]
Germania Philipp Petzschner [9]
Italia Simone Bolelli
Italia Fabio Fognini
6-4, 63-7, 6-1
Semifinali doppio femminile Stati Uniti Liezel Huber [4]
Stati Uniti Lisa Raymond [4]
Slovacchia Daniela Hantuchová
Polonia Agnieszka Radwańska
6-2, 6-4
Semifinali doppio maschile Polonia Mariusz Fyrstenberg
Polonia Marcin Matkowski
India Rohan Bopanna [5]
Pakistan Aisam-ul-Haq Qureshi [5]
6-2, 7-64
Semifinali doppio femminile Stati Uniti Vania King [3]
Kazakistan Jaroslava Švedova [3]
Russia Marija Kirilenko [5]
Russia Nadia Petrova [5]
7-67, 2-6, 6-3
I match con lo sfondo grigio si sono giocati in notturna

10 settembre (13º giorno, Super Saturday)[modifica | modifica wikitesto]

Nella 13ª giornata si sono giocate le semifinali del singolare maschile e femminile e la finale del doppio maschile. Sono andati avanti i tornei riservati agli atleti in carrozzina e alla categoria juniores[18].

Roger Federer esce in semifinale senza sfruttare 2 match point

Nel torneo del singolare maschile come nel 2010 il serbo Novak Đoković annulla due match point allo svizzero Roger Federer e si impone al quinto set. Nei primi tre game del 1º set nessuno dei due riesce a racimolare un solo punto in risposta. Lo svizzero si trova a due punti dal subire il break, ma un paio di errori di Nole e altrettanti ace gli consentono di restare avanti nel punteggio. Si arriva al tie-break. Djokovic commette un doppio fallo sul 2-4, ma nel punto successivo il n° 1 mondiale annulla tre palle sul 3-6, e poi un'altra sul 6-7, ma è un diritto in contropiede di Federer e poi un rovescio lungolinea a garantire al campione di Basilea il successo nel tie break per 9 punti a 7.

Caroline Wozniacki, numero 1 del mondo perde contro Serena Williams

Nel 2º set avanti di un break, sul 3-1 Federer stecca un diritto e sbaglia anche quello successivo, e così il suo avversario rientra nel set alla prima occasione utile. Sul 3-3 Djokovic cederà la battuta addirittura a zero, complici un doppio fallo e il solito lungolinea di rovescio di Federer. Federer trova grande aiuto dalla sua battuta e il serbo non potrà far nulla per evitare lo 0-2. Nel terzo set si ha il break del serbo nel secondo game, break difeso sino alla conclusione. Nel 4º set Federer crolla e Novak è capace di cedere un solo punto prima di essere costretto ad andare ai vantaggi nel game che poi gli regalerà il set. Nel 5º set come nel 2010 il serbo annulla due match point allo svizzero. Dal 3-3 Djokovic subisce un parziale di 11 punti a 1, e Federer va 5-3 40-15. Sul primo match point il serbo colpisce violentemente in risposta di dritto, giocato praticamente ad occhi chiusi. Sul secondo, Federer colpisce il nastro, la palla finisce out. Djokovic arriva alla palla break, che Federer annulla con un ace. Ma poco dopo ne deve fronteggiare una seconda, e qui commette un doppio fallo. Un altro break arriva sul 5-5 mentre il serbo va nuovamente in finale. il maiorchino Rafael Nadal impiega quattro set per vincere contro Andy Murray: 6-4, 6-2, 3-6, 6-2 è il risultato finale. Lo spagnolo, testa di serie numero due, ha sfruttato la linea di fondocampo e la rete. I primi due set sono stati persi nettamente dal britannico, che solamente nel terzo parziale ha approfittato di qualche defaillance di Nadal. Nel quarto, però, il sinistro di Manacor torna sui suoi livelli e vince il match.

Nel torneo del singolare femminile in semifinale, Serena Williams, la più giovane delle sorelle statunitensi del tennis e vincitrice allo US Open per l'ultima volta nel 2008 quando batté Jelena Janković 6-4, 7-5, ha battuto la numero 1 del mondo, Caroline Wozniacki. Serena si è imposta in due set con il punteggio di 6-2, 6-4, riportando sulla danese la terza vittoria in carriera in altrettanti incontri. Un'ora e 26 minuti di gioco: tanto basta alla Williams per vincere il match e raggiungere la finalissima. Serena ha strappato il servizio all'avversaria 3 volte nel 1º set, subendo un solo controbreak. Nel secondo parziale, i 15 errori non forzati di Serena, avrebbero potuto complicarle il match, ma la Williams raggiunge ugualmente la finale.
Samantha Stosur ha strappato il pass per la finalissima, ma ha dovuto concedere un set ad Angelique Kerber. 6-3, 2-6, 6-2 il risultato finale a favore dell'australiana che ad inizio partita strappa il servizio alla sua avversaria, riuscendo così a tenere il controllo dell'intero parziale. Nel secondo, però, la Kerber riesce a vincere per 6-2. Il terzo e decisivo set è però a senso unico con la Stosur che s'impone per 6–2.

Incontri sui campi principali
Incontri sull'Arthur Ashe Stadium
Turno Vincitore Perdente Punteggio
Semifinali singolare maschile Serbia Novak Đoković [1] Svizzera Roger Federer [3] 6–7(7), 4–6, 6–3, 6–2, 7–5
Semifinali singolare maschile Spagna Rafael Nadal [2] Regno Unito Andy Murray [4] 6–4, 6–2, 3–6, 6–2
Semifinali singolare femminile Stati Uniti Serena Williams [28] Danimarca Caroline Wozniacki [1] 6–2, 6–4
Finale doppio maschile Austria Jürgen Melzer [9]
Germania Philipp Petzschner [9]
Polonia Mariusz Fyrstenberg [6]
Polonia Marcin Matkowski [6]
6-2, 6-2
Incontri sul Grandstand
Turno Vincitore Perdente Punteggio
Semifinali singolare femminile Australia Samantha Stosur [9] Germania Angelique Kerber 6–3, 2–6, 6–2
I match con lo sfondo grigio si giocano in notturna

11 settembre (14º giorno)[modifica | modifica wikitesto]

Nella 14ª giornata si sono giocate le finali del singolare femminile e del doppio femminile. Si sono conclusi i tornei riservati agli atleti in carrozzina e alla categoria juniores[19].

Serena Williams ha perso a sorpresa la finale contro Samantha Stosur
Samantha Stosur ha vinto a sorpresa gli US Open

Nel torneo del singolare femminile nella finale Samantha Stosur ha battuto Serena Williams aggiudicando il 1º titolo del Grande Slam della sua carriera. Nel 1º set Serena Williams piazza il 53° ace del torneo ma finisce per cedere la battuta a causa di errori non forzati. Si arriva alla palla del possibile 4-1 per la Stosur. Samantha non sfrutta l’opportunità, Serena annulla con un ace, ma poco dopo l’australiana terrà la battuta a zero, mentre la sorella di Venus si fa strappare nuovamente il servizio. Il primo set si chiude col punteggio di 6-2 e un parziale di 12 punti a 0 per l’australiana. All'inizio del secondo set sul 30-40 l'americana tira un diritto, ma urla: "come on!" ancora prima che la palla rimbalzi a terra: Samantha lascia perdere, ma il giudice di sedia, la greca Eva Asderaki, assegna il punto alla Stosur. Serena sale 2-1 e 15-40 su servizio della Stosur, poi cala. Sotto 5-3, annulla i primi due match point ma si deve arrendere al terzo, quando la Stosur colpisce con un diritto imprendibile.

Incontri sui campi principali
Incontri sull'Arthur Ashe Stadium
Turno Vincitore Perdente Punteggio
Finale doppio femminile Stati Uniti Liezel Huber [4]
Stati Uniti Lisa Raymond [4]
Stati Uniti Vania King [3]
Kazakistan Jaroslava Švedova [3]
4-6, 7-65, 7-63
Finale singolare femminile Australia Samantha Stosur [9] Stati Uniti Serena Williams [28] 6-2, 6-3

Statistiche della finale femminile[modifica | modifica wikitesto]

11 settembre 2011
16:45

Finale femminile

Australia Samantha Stosur [9]

Samantha-Stosur-2009-US-open.png
2 – 0
6-2, 6-3
Stati Uniti Serena Williams [28]

Serena Williams July 2008 retouched.jpg
Arthur Ashe Stadium, New York
Arthur ashe stadium interior.jpg

spettatori: 22.000

Giudice di sedia: Grecia Eva Asderaki

 
65% Prime di servizio 52%
 
1 Doppi falli 2
 
12 Errori gratuiti 25
 
20 Vincenti 19
 
2 Aces 5
 
73% Vincenti 1ª di servizio 62%
 
63% Vincenti 2ª di servizio 33%
 


61 Punti totali 41
     
 


12 settembre (15º giorno)[modifica | modifica wikitesto]

Nella 15ª giornata e ultima giornata si è giocata la finale del singolare maschile[20].

Novak Đoković vince il 3º titolo dello Slam del 2011

Nel torneo del singolare maschile Novak Đoković vince il terzo Slam dell'anno dopo aver sconfitto Rafael Nadal. Nei primi games del 1º set il campione uscente è capace di variare spesso il ritmo e creare così qualche problema al serbo. Sotto 0-2, Djokovic inizia a spingere di più e vince 6 game consecutivi e il set. L'inizio del secondo parziale è simile al primo: Rafa sale 2-0 e poi si fa riprendere e superare sul 4-2, dopo aver avuto tre opportunità per scappare 3-0, in un game che dura 22 punti. Il campione di Belgrado non sfrutta la chance del 5-3, così Nadal rientra in corsa sul 4-4, ma subito dopo perde nuovamente il servizio, così Djokovic chiude il set con un dritto sul proprio servizio. Nel 3º set Djokovic si porta sul 2-1 e servizio. Il mancino di Manacor rimane in gara, ma sbaglia una volée di diritto affossata in rete che lo avrebbe portato avanti 3-2. Il vincitore di Wimbledon incomincia a perde un po' di spinta, soprattutto al servizio. La palla break per Nadal nell'ottavo gioco diventa il punto del match, ma non viene concretizzato. Djokovic sul proprio servizio arriva a due punti dalla vittoria, e si ferma. Nadal riesce a guadagnare il tie-break e chiude 7-3. Un medical time out chiesto da Djokovic in avvio per un problema alla schiena pregiudica la velocità della sua battuta, ma non l'efficacia dei colpi di rimbalzo. Nadal accusa un calo e perde nettamente per 6-1.

Incontri sui campi principali
Incontri sull'Arthur Ashe Stadium
Turno Vincitore Perdente Punteggio
Finale singolare maschile Serbia Novak Đoković [1] Spagna Rafael Nadal [2] 6-2, 6-4, 63-7, 6-1

Statistiche della finale maschile[modifica | modifica wikitesto]

13 settembre 2011
16:00

Finale maschile

Serbia Novak Đoković (1)

Novak Đoković at the 2009 US Open 03.jpg
3 – 1
6–2, 6–4, 6–73, 6–1
Spagna Rafael Nadal (2)

Rafael Nadal at the 2010 US Open 01.jpg
Arthur Ashe Stadium, New York
Arthur ashe stadium interior.jpg

spettatori: 22.000

Giudice di sedia: Portogallo Carlos Ramos

 
66% Prime di servizio 68%
 
1 Doppi falli 3
 
51 Errori gratuiti 37
 
55 Vincenti 32
 
7 Aces 2
 
65% Vincenti 1ª di servizio 52%
 
44% Vincenti 2ª di servizio 42%
 


146 Punti totali 122
     
 


Seniors[modifica | modifica wikitesto]

Singolare maschile[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi US Open 2011 - Singolare maschile.

Serbia Novak Đoković ha sconfitto in finale Spagna Rafael Nadal per 6-2, 6-4, 63-7, 6-1

  • È il decimo titolo dell'anno per Đoković ed il quarto titolo del Grande Slam in carriera.

Singolare femminile[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi US Open 2011 - Singolare femminile.

Australia Samantha Stosur ha battuto in finale Stati Uniti Serena Williams per 6-2, 6-3.

  • È il primo Slam in carriera per la Stosur, il terzo titolo in totale.

Doppio maschile[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi US Open 2011 - Doppio maschile.

Austria Jürgen Melzer / Germania Philipp Petzschner hanno sconfitto in finale Polonia Mariusz Fyrstenberg / Polonia Marcin Matkowski per 6-2, 6-2.

Doppio femminile[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi US Open 2011 - Doppio femminile.

Stati Uniti Liezel Huber / Stati Uniti Lisa Raymond hanno sconfitto in finale Stati Uniti Vania King / Kazakistan Jaroslava Švedova per 4-6, 7-65, 7-63.

Doppio misto[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi US Open 2011 - Doppio misto.

Stati Uniti Melanie Oudin / Stati Uniti Jack Sock hanno sconfitto in finale Argentina Gisela Dulko / Argentina Eduardo Schwank per 7–64, 4–6, [10–8].

Junior[modifica | modifica wikitesto]

Singolare ragazzi[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi US Open 2011 - Singolare ragazzi.

Regno Unito Oliver Golding ha sconfitto in finale Rep. Ceca Jiří Veselý per 5-7, 6-3, 6-4.

Singolare ragazze[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi US Open 2011 - Singolare ragazze.

Stati Uniti Grace Min ha sconfitto in finale Francia Caroline Garcia per 7-5, 7-63.

Doppio ragazzi[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi US Open 2011 - Doppio ragazzi.

Germania Robin Kern / Germania Julian Lenz hanno sconfitto in finale Moldavia Maxim Dubarenco / Ucraina Vladyslav Manafov per 7-5, 6-4.

Doppio ragazze[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi US Open 2011 - Doppio ragazze.

Russia Irina Chromačëva / Paesi Bassi Demi Schuurs hanno sconfitto in finale Stati Uniti Gabrielle Andrews / Stati Uniti Taylor Townsend per 6-4, 5-7, [10-5].

Tennisti in carrozzina[modifica | modifica wikitesto]

Singolare maschile carrozzina[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi US Open 2011 - Singolare maschile in carrozzina.

Giappone Shingo Kunieda ha sconfitto in finale Francia Stéphane Houdet per 3-6, 6-1, 6-0.

Singolare femminile carrozzina[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi US Open 2011 - Singolare femminile in carrozzina.

Paesi Bassi Esther Vergeer ha sconfitto in finale Paesi Bassi Aniek van Koot per 6-2, 6-1.

  • È il 38º titolo del Grande Slam per Esther Vergeer, il 19° in singolare.

Quad singolare[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi US Open 2011 - Quad singolare.

Stati Uniti David Wagner ha sconfitto in finale Regno Unito Peter Norfolk per 7-5, 3-1 Rit.

Doppio maschile carrozzina[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi US Open 2011 - Doppio maschile in carrozzina.

Francia Stéphane Houdet / Francia Nicolas Peifer hanno sconfitto in finale Paesi Bassi Maikel Scheffers / Paesi Bassi Ronald Vink per 6-3, 6-1

Doppio femminile carrozzina[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi US Open 2011 - Doppio femminile in carrozzina.

Paesi Bassi Esther Vergeer / Paesi Bassi Sharon Walraven hanno sconfitto in finale Paesi Bassi Jiske Griffoen / Paesi Bassi Aniek van Koot per 7–5, 68–7, 6–4.

  • È il 37º titolo del Grande Slam per Esther Vergeer, il 19° in doppio.

Quad doppio[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi US Open 2011 - Quad doppio.

Stati Uniti David Wagner / Stati Uniti Nick Taylor hanno conquistato il titolo grazie al ritiro di Regno Unito Peter Norfolk / Israele Noam Gershony.

Teste di serie nel singolare[modifica | modifica wikitesto]

Le seguenti tabelle illustrano i giocatori e le giocatrici che non hanno partecipato al torneo, quelli che sono stati eliminati, e i loro nuovi punteggi nelle classifiche ATP e WTA. Le teste di serie sono assegnate in base ai ranking ATP e WTA del 22 agosto 2011.

Legenda colori
Vincitore
Finalista
Semifinalista
Quarti di finale
Eliminati a 1T, 2T, 3T, 4T
Non partecipa

Classifica singolare maschile[modifica | modifica wikitesto]

Testa di serie Ranking Giocatore Punti
Punti da difendere
Punti conquistati Nuovo punteggio Situazione
1 1 Serbia Novak Đoković
13920
1200
2000
14720
Vittoria in finale contro Spagna Rafael Nadal
2 2 Spagna Rafael Nadal
11420
2000
1200
10620
Sconfitto in finale da Serbia Novak Đoković
3 3 Svizzera Roger Federer
8380
720
720
8380
Eliminato in semifinale da Serbia Novak Đoković
4 4 Regno Unito Andy Murray
6535
90
720
7165
Eliminato in semifinale da Spagna Rafael Nadal
5 5 Spagna David Ferrer
4200
180
180
4200
Eliminato al 4T da Stati Uniti Andy Roddick
6 6 Svezia Robin Söderling
4145
360
0
3785
Infortunio al polso
7 7 Francia Gaël Monfils
3165
360
45
2850
Eliminato al 2T da Spagna Juan Carlos Ferrero
8 8 Stati Uniti Mardy Fish
2820
180
180
2820
Eliminato al 4T da Francia Jo-Wilfried Tsonga
9 9 Rep. Ceca Tomáš Berdych
2690
10
90
2770
Ritirato al 3T contro Serbia Janko Tipsarević
10 10 Spagna Nicolás Almagro
2380
90
10
2300
Eliminato al 1T da Francia Julien Benneteau
11 11 Francia Jo-Wilfried Tsonga
2350
0
360
2710
Eliminato ai quarti da Svizzera Roger Federer
12 12 Francia Gilles Simon
2325
90
180
2415
Eliminato al 4T da Stati Uniti John Isner
13 13 Francia Richard Gasquet
2080
180
45
1945
Eliminato al 2T da Croazia Ivo Karlović
14 14 Svizzera Stanislas Wawrinka
2035
360
45
1720
Eliminato al 2T da Stati Uniti Donald Young
15 15 Serbia Viktor Troicki
1935
10
10
1935
Eliminato al 1T da Colombia Alejandro Falla
16 16 Russia Michail Južnyj
1955
720
10
1245
Eliminato al 1T da Lettonia Ernests Gulbis
17 17 Austria Jürgen Melzer
1830
180
45
1695
Eliminato al 2T da Russia Igor' Kunicyn
18 18 Argentina Juan Martín del Potro
1800
0
90
1890
Eliminato al 3T da Francia Gilles Simon
19 19 Spagna Fernando Verdasco
1785
180
90
1695
Eliminato al 3T da Francia Jo-Wilfried Tsonga
20 20 Serbia Janko Tipsarević
1740
90
360
2010
Ritirato ai quarti contro Serbia Novak Đoković
21 21 Stati Uniti Andy Roddick
1680
45
360
1995
Eliminato ai quarti da Spagna Rafael Nadal
22 22 Ucraina Aleksandr Dolgopolov
1530
10
180
1700
Eliminato al 4T da Serbia Novak Đoković
23 23 Rep. Ceca Radek Štěpánek
1440
10
45
1475
Ritirato al 2T contro Argentina Juan Mónaco
24 24 Argentina Juan Ignacio Chela
1440
45
90
1485
Eliminato al 3T da Stati Uniti Donald Young
25 25 Spagna Feliciano López
1415
180
90
1325
Eliminato al 3T da Regno Unito Andy Murray
26 26 Germania Florian Mayer
1405
10
90
1485
Eliminato al 3T da Spagna David Ferrer
27 27 Croazia Marin Čilić
1375
45
90
1420
Eliminato al 3T da Svizzera Roger Federer
28 28 Stati Uniti John Isner
1500
90
360
1770
Eliminato ai quarti da Regno Unito Andy Murray
N/A 29 Canada Milos Raonic
1313
35
0
1278
Infortunio all'anca[21]
29 30 Francia Michaël Llodra
1280
90
45
1235
Eliminato al 2T da Sudafrica Kevin Anderson
30 31 Croazia Ivan Ljubičić
1280
10
45
1315
Eliminato al 2T da Argentina David Nalbandian
31 32 Spagna Marcel Granollers
1253
45
90
1298
Ritirato al 3T contro Spagna Juan Carlos Ferrero
32 33 Croazia Ivan Dodig
1207
70
10
1147
Eliminato al 1T da Russia Nikolaj Davydenko

Classifica singolare femminile[modifica | modifica wikitesto]

Testa di serie Ranking Giocatrice Punti
Punti da difendere
Punti conquistati Nuovo punteggio Situazione
1 1 Danimarca Caroline Wozniacki
9335
900
900
9335
Eliminata in semifinale da Stati Uniti Serena Williams
2 2 Russia Vera Zvonarëva
6820
1400
500
5920
Eliminata ai quarti da Australia Samantha Stosur
N/A 3 Belgio Kim Clijsters
6501
2000
0
4501
Infortunio agli addominali
3 4 Russia Marija Šarapova
6346
280
160
6226
Eliminata al 3T da Italia Flavia Pennetta
4 5 Bielorussia Viktoryja Azaranka
5995
100
160
6055
Eliminata al 3T da Stati Uniti Serena Williams
5 6 Rep. Ceca Petra Kvitová
5685
160
5
5530
Eliminata al 1T da Romania Alexandra Dulgheru
6 7 Cina Li Na
5871
5
5
5871
Eliminata al 1T da Romania Simona Halep
7 8 Italia Francesca Schiavone
5054
500
280
4834
Eliminata al 4T da Russia Anastasija Pavljučenkova
8 9 Francia Marion Bartoli
4225
100
100
4225
Eliminata al 2T da Stati Uniti Christina McHale
9 10 Australia Samantha Stosur
3880
500
2000
5380
Vittoria in finale contro Stati Uniti Serena Williams
10 11 Germania Andrea Petković
3805
280
500
4025
Eliminata ai quarti da Danimarca Caroline Wozniacki
11 12 Serbia Jelena Janković
3270
160
160
3270
Eliminata al 3T da Russia Anastasija Pavljučenkova
12 13 Polonia Agnieszka Radwańska
3270
100
100
3270
Eliminata al 2T da Germania Angelique Kerber
13 14 Cina Peng Shuai
2705
160
280
2825
Eliminata al 4T da Italia Flavia Pennetta
14 15 Slovacchia Dominika Cibulková
2565
500
100
2165
Eliminata al 2T da Stati Uniti Irina Falconi
15 16 Russia Svetlana Kuznecova
2481
280
280
2481
Eliminata al 4T da Danimarca Caroline Wozniacki
16 17 Serbia Ana Ivanović
2415
280
280
2415
Eliminata al 4T Stati Uniti Serena Williams
17 18 Russia Anastasija Pavljučenkova
2500
280
500
2720
Eliminata ai quarti da Stati Uniti Serena Williams
18 19 Italia Roberta Vinci
2350
5
160
2505
Eliminata al 3T da Germania Andrea Petković
19 20 Germania Julia Görges
2335
100
160
2395
Eliminata al 3T da Cina Peng Shuai
20 21 Belgio Yanina Wickmayer
2320
280
100
2140
Ritirata al 2T contro Russia Alla Kudrjavceva
21 22 Slovacchia Daniela Hantuchová
2220
160
5
2065
Eliminata al 1T da Francia Pauline Parmentier
22 23 Germania Sabine Lisicki
2484
100
280
2664
Eliminata al 4T da Russia Vera Zvonarëva
23 24 Israele Shahar Peer
2115
280
100
1935
Eliminata al 2T da Stati Uniti Sloane Stephens
24 25 Russia Nadia Petrova
1695
5
160
1850
Eliminata al 3T da Australia Samantha Stosur
25 26 Russia Marija Kirilenko
1735
160
280
1855
Eliminata al 4T da Australia Samantha Stosur
26 27 Italia Flavia Pennetta
1800
160
500
2140
Eliminata ai quarti da Germania Angelique Kerber
27 28 Rep. Ceca Lucie Šafářová
1785
5
160
1940
Eliminata al 3T da Romania Monica Niculescu
28 29 Stati Uniti Serena Williams
1780
0
1400
3180
Sconfitta in finale da Australia Samantha Stosur
N/A 30 Russia Alisa Klejbanova
1755
100
0
1655
Linfoma di Hodgkin
29 31 Australia Jarmila Gajdošová
1690
5
100
1785
Eliminata al 2T da Stati Uniti Vania King
30 32 Spagna Anabel Medina Garrigues
1610
5
160
1765
Eliminata al 3T da Russia Vera Zvonarëva
31 33 Estonia Kaia Kanepi
1508
500
100
1108
Eliminata al 2T da Spagna Silvia Soler-Espinosa
32 34 Spagna María José Martínez Sánchez
1505
5
5
1505
Eliminata al 1T da Germania Mona Barthel
N/A 92 Germania Angelique Kerber
747
5
900
1642
Eliminata in semifinale da Australia Samantha Stosur

Assegnazione punteggi[modifica | modifica wikitesto]

I punteggi delle classifiche ATP e WTA vengono assegnati come illustrato.

Turno Singolare maschile Doppio
maschile
Singolare femminile Doppio
femminile
Vincitore 2000
Finale 1200 1400
Semifinali 720 900
Quarti di finale 360 500
Ottavi di finale 180 280
Terzo turno 90 160
Secondo turno 45 0 100 5
Primo turno 10 5
Qualificazione 25 60
3T di qualificazione 16 50
2T di qualificazione 8 40
1T di qualificazione 0 2

Premi in denaro[modifica | modifica wikitesto]

Tutti i premi sono in dollari americani, e il montepremi complessivo è di 23,7 milioni. Nel doppio il premio è assegnato alla coppia.

Risultato Singolari maschile e femminile Doppio maschile e femminile Doppio misto
Campioni $1.800.000 $420.000 $150.000
Finale $900.000 $210.000 $70.000
Semifinale $450.000 $105.000 $30.000
Quarti di finale $225.000 $50.000 $15.000
Quarto turno $110.000 $25.000 $10.000
Terzo turno $55.000 $15.000 $5.000
Secondo turno $31.000 $10.000
Primo turno $19.000
Ultimo turno qualificazioni $8.000
Secondo turno qualificazioni $5.625
Primo turno qualificazioni $3.000

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Clijsters si ritira dagli US Open
  2. ^ Ancora una volta Đoković-Federer, 25 agosto 2011. URL consultato il 29 agosto 2011.
  3. ^ Serena:da n.28 a favorita n.1, 28 agosto 2011. URL consultato il 29 agosto 2011.
  4. ^ (EN) Hewitt ottiene una wildcard per gli US Open, ESPN Tennis. URL consultato il 17 agosto 2011.
  5. ^ (EN) Jill Craybas ottiene una wildcard per gli US Open, ESPN Tennis. URL consultato il 18 agosto 2011.
  6. ^ programma della prima giornata
  7. ^ programma della seconda giornata
  8. ^ programma della terza giornata
  9. ^ programma della quarta giornata
  10. ^ programma della quinta giornata
  11. ^ programma della sesta giornata
  12. ^ programma della settima giornata
  13. ^ programma dell'ottava giornata
  14. ^ programma della nona giornata
  15. ^ programma della decima giornata
  16. ^ programma dell'undicesima giornata
  17. ^ programma della dodicesima giornata
  18. ^ programma della tredicesima giornata
  19. ^ programma della quattordicesima giornata
  20. ^ programma della quindicesima giornata
  21. ^ (EN) Raonic rinuncia a New York, 22 agosto 2011. URL consultato il 23 agosto 2011.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]