Comunanza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Comunanza
comune
Comunanza – Stemma Comunanza – Bandiera
Dati amministrativi
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Marche.svg Marche
Provincia Provincia di Ascoli Piceno-Stemma.png Ascoli Piceno
Sindaco Domenico Annibali (lista civica per Comunanza Annibali Sindaco) dall'8-6-2009
Territorio
Coordinate 42°57′26.08″N 13°24′52.45″E / 42.957244°N 13.414569°E42.957244; 13.414569 (Comunanza)Coordinate: 42°57′26.08″N 13°24′52.45″E / 42.957244°N 13.414569°E42.957244; 13.414569 (Comunanza)
Altitudine 448 m s.l.m.
Superficie 57,07 km²
Abitanti 3 213[1] (30-6-2011)
Densità 56,3 ab./km²
Frazioni Calvarese, Capotornano, Casa di Ciotto, Casa di Cola, Casale, Castelfiorito, Collechiaro, Cossinino da Capo, Cerisciolo, Contrada Passafiume, Contrada San Giovanni, Croce di Casale, Ficocchia, Gabbiano, Gerosa, Gesso, Illice, Lago, Lisciano, Nasuto, Palombara, Piane, Piantabete, Polica, Polverina, Pracchia, San Benedetto, Settecarpini, Tavernelle, Valentina, Vallecupa di Sopra, Vindola, Villa Pera
Comuni confinanti Amandola (FM), Force, Montefalcone Appennino (FM), Montefortino (FM), Montegallo, Montemonaco, Palmiano, Roccafluvione
Altre informazioni
Cod. postale 63087
Prefisso 0736
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 044015
Cod. catastale C935
Targa AP
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Cl. climatica zona E, 2 164 GG[2]
Nome abitanti comunanzesi
Patrono Santa Caterina d'Alessandria
Giorno festivo 25 novembre
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Comunanza
Posizione del comune di Comunanza nella provincia di Ascoli Piceno
Posizione del comune di Comunanza nella provincia di Ascoli Piceno
Sito istituzionale

Comunanza è un comune italiano di 3 213[1] abitanti della provincia di Ascoli Piceno nelle Marche.

Geografia fisica[modifica | modifica sorgente]

Comunanza è posta in una valle dove scorre il fiume Aso; dalla quale sono visibili i monti Sibillini.

Clima[modifica | modifica sorgente]

Trovandosi vicino ad un fiume, Comunanza è un paese in prevalenza umido: in inverno il paese viene spesso coperto da un manto di neve, mentre d'estate la temperatura è calda.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Ha l'aspetto di un caratteristico borgo medievale e sorge lungo il fiume Aso. Scavi archeologici, in prossimità di Colle Terme, dimostrano che il sito fu abitato già in epoca romana con la presenza di stabilimenti termali.

L'attuale insediamento si originò nel V e VI secolo, allorquando alcune famiglie della città di Ascoli Piceno si trasferirono presso questa zona per sottrarsi alle scorribande e alle incursioni barbariche. Il borgo ebbe alterne vicissitudini e fu conteso tra Amandola e Ascoli Piceno, rimanendo nella sfera di influenza di quest'ultima. Circa un chilometro fuori dal paese, in prossimità del Monte Pasillo, 588 m s.l.m., ci sono ancora i ruderi del castello che fu della famiglia Nobili. Non si riesce a ricostruire la forma e la struttura originaria del fortilizio. Il nome Comunanza appare per la prima volta nel 1324 in quanto un documento riporta “Communantia Montis Passilli Civis Districtualis Esculi”.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

Tra i monumenti principali[3], vanno ricordati:

  • Chiesa di Sant'Anna, in stile tardo-Romanico;
  • Chiesa di San Francesco, costruita sui resti di un edificio fortificato templare;
  • Chiesa di Santa Caterina d'Alessandria, in stile neoclassico ricostruita nel XVIII secolo;
  • Chiesa di Santa Maria a Terme, realizzata nel IX secolo in arenaria sui resti di un tempio pagano dell'insediamento romano scomparso di Interamnia Poletina Piceni.

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[4]

Cultura[modifica | modifica sorgente]

Persone legate a Comunanza[modifica | modifica sorgente]

Eventi[modifica | modifica sorgente]

  • Ogni anno a Comunanza nella prima domenica di ottobre si svolge la "Fiera degli uccelli", manifestazione che vede il paese chiuso al traffico locale per ospitare migliaia di bancarelle, tra cui quelle - tipiche - che vendono animali e che si possono trovare nella via principale.
  • Il 26 dicembre, si svolge il presepe vivente che coinvolge la popolazione, la quale trasforma il paese storico negli scenari tipici della Palestina di 2000 anni fa.
  • L'associazione P.A.R.C.A. (Progetto Attività Ricreative Culturali Artistiche), attiva dal 2006, promuove eventi di nicchia, dediti a diffondere la cultura alternativa fra la gioventù del paese e dintorni; scopo principale è infatti quello di ampliare le conoscenze e la cultura, specie in ambito musicale. Verso questo obiettivo sono stati ideati eventi come il "P.A.R.C.A. festival", che porta in paese le bands più importanti della scena alternativa italiana (L'invasione degli omini verdi, Tre Allegri Ragazzi Morti, Statuto, DDR, Cattive Abitudini, Tarantino Project nelle passate edizioni), il "Burning Down The House", storico evento giunto alla sua 9ª edizione che promuove l'esibizione di bands locali e numerosi concerti durante l'anno presso la sede dell'associazione. Tra gli eventi speciali organizzati dall'associazione si possono sicuramente citare i concerti di Max Gazzè, Daniele Groff, Simone Cristicchi, Soundsick, Mecò e il clan dei belli dentro e Giorgio Canali. Da sottolineare anche il "Torneo 24h" di calcetto e la partecipazione a gran parte degli eventi del paese (festa primo maggio, presepe vivente ed altro).
  • Altra associazione giovanile attiva sul territorio è il Movimento Giovanile che negli anni si è distinta per manifestazioni estive come "pizza in piazza", "sagra del Montone da latte", "Torneo internazionale di pallavolo A. Prosperi", e che dal 2008 per il suo ventennale ha ripristinato il centro storico del paese per dar vita a "Mazzumaja", festa tradizionale che mette al centro dell'attenzione un piatto tipico locale come il tordo matto; la stessa propone la riapertura delle osterie di un tempo, laboratori di artigianato e diversi artisti di strada che per tre giorni all'anno popolano il borgo antico; non ultima manifestazione è quella della Lega del filo d'oro che vede la popolazione locale cimentarsi nel canto.
  • Sabato 9 aprile 2011 il consiglio comunale ha conferito a Comunanza il titolo di "Paese della Longevità" in onore delle tre supercentenarie attualmente viventi.[senza fonte]

Economia[modifica | modifica sorgente]

Sport[modifica | modifica sorgente]

Calcio a 11[modifica | modifica sorgente]

La principale squadra di calcio è l'U.S. Comunanza 1958 che attualmente milita in Prima Categoria, ma fino a poco tempo fa giocava in Promozione, poi le altre due squadre militano in Terza Categoria e sono Sporting Comunanza 2011 e Croce Casale (quest'ultima ex squadra amatoriale UISP). La prima squadra dell'U.S. Comunanza 1958 disputa le partite casalinghe al campo in erba L.Prosperi, mentre le altre due le disputano al campo sportivo comunale Vecchio di Comunanza, in terra battuta.

Calcio a 5[modifica | modifica sorgente]

Il paese ha avuto pochi anni fa una squadra di calcio a 5 di Serie D, la Real Sbilla Comunanza, ora c'è una squadra nuova, l'US Comunanza Calcio a 5, mentre la Real Sibilla Comunanza è ha cessato l'attività maschile, ma è rimasta ttiva in quella femminile.

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
14 giugno 2004 7 giugno 2009 Maria Paola Pizzichini lista civica Sindaco
8 giugno 2009 in carica Domenico Annibali lista civica "Per Comunanza Annibali Sindaco" Sindaco

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b ISTAT - Bilancio demografico mensile al 30-6-2011.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ GAL Piceno
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ A colloquio con il restauratore della tomba di Nefertari

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Marche Portale Marche: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Marche