Roman Reigns

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Leati Joseph Anoa'i)
Roman Reigns
Roman Reigns nell'aprile 2014
Roman Reigns nell'aprile 2014
Nome Leati Joseph Anoa'i[1]
Ring name Joe Anoa'i[2]
Roman Leakee[2]
Roman Reigns[3]
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Nascita Pensacola[1][3]
25 maggio 1985 (30 anni)[1]
Residenza Tampa[4]
Altezza dichiarata 191[3] cm
Peso dichiarato 120[3] kg
Allenatore Afa Anoa'i[5]
FCW[4]
Sika Anoa'i[5]
Debutto 19 agosto 2010[2]
Federazione WWE[3]
Progetto Wrestling
Joe Anoa'i
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 191[1] cm
Peso 130[1] kg
Football americano American football pictogram.svg
Ruolo Defensive tackle[1]
Ritirato 2008[1]
Carriera
Giovanili
2003–2006 Stemma Georgia Tech Yellow Jackets Georgia Tech Yellow Jackets
Squadre di club
2007 Stemma Minnesota Vikings Minnesota Vikings
2007 Stemma Jacksonville Jaguars Jacks. Jaguars
2008 Stemma Edmonton Eskimos Edmonton Eskimos
 

Leati Joseph "Joe" Anoa'i (Pensacola, 25 maggio 1985) è un wrestler ed ex giocatore di football americano statunitense sotto contratto con la WWE,[3] dove lotta con il ring name di Roman Reigns. È un membro della famiglia Anoa'i,[6] celebre dinastia di wrestling samoano-americana.

Dopo aver giocato a football al college per i Georgia Tech,[1] Anoa'i ha iniziato la sua carriera nel football con brevi periodi di off season con i Minnesota Vikings e i Jacksonville Jaguars della National Football League nel 2007.[7][8] Ha poi giocato una stagione completa con gli Edmonton Eskimos della Canadian Football League nel 2008,[9] per poi annunciare il suo ritiro dal football.[9]

Anoa'i ha quindi perseguito una carriera nel wrestling ed è stato messo sotto contratto dall'allora World Wrestling Entertainment (WWE) nel 2010, allenandosi nel territorio di sviluppo della Florida Championship Wrestling (FCW).[4] Ha fatto il suo debutto nel roster principale con il personaggio di Roman Reigns nel novembre 2012, al fianco di Dean Ambrose e Seth Rollins come membro dello Shield.[10] Come membro del gruppo ha vinto un WWE Tag Team Championship (con Rollins),[11] ha segnato il record per il maggior numero di eliminazioni in un Survivor Series elimination match (4)[12] nel 2013 e il record per il maggior numero di eliminazioni in un Royal Rumble match (12)[13] nell'edizione del 2014. Dopo lo scioglimento dello Shield nel giugno 2014,[14] Reigns ha iniziato la sua carriera nella competizione singola e ha vinto il WWE World Heavyweight Championship due volte,[15][16] la Royal Rumble (2015)[17] e ha ricevuto lo Slammy Award come Superstar of the Year (2014).[18] Ha inoltre lottato nel main event di molti pay-per-view della WWE,[19] inclusa WrestleMania 31.[20]

Carriera nel football[modifica | modifica wikitesto]

Anoa'i ha giocato a football per tre anni alla Pensacola Catholic High School e per un anno alla Escambia High School.[1] In quel periodo è stato premiato come difensore dell'anno dal Pensacola News Journal.[1]

In seguito ha frequentato il Georgia Institute of Technology, giocando con i Georgia Tech Yellow Jackets.[1] A partire dal suo secondo anno è divenuto titolare, rimanendolo per i successivi tre.[1] È stato nominato capitano della squadra e nel 2006 è stato inserito nella prima formazione ideale della Atlantic Coast Conference.[1] Quell'anno ha terminato con 29 tackle for loss, inclusi 12 sack, il tredicesimo miglior risultato della storia di Georgia Tech.[21] Non selezionato nel draft NFL 2007, Anoa'i ha successivamente firmato con i Minnesota Vikings.[7][8]

Dopo essersi svincolato ha firmato coi Jacksonville Jaguars per rinfoltire il reparto dei defensive end.[7] Nel 2008 ha firmato con gli Edmonton Eskimos, accettando un posto nella squadra di allenamento.[9] Portando il numero 99, Anoa'i ha disputato cinque partite Eskimos, tre delle quali come titolare.[9][6][22] Si è svincolato dopo una sola stagione, annunciando il suo ritiro dal football.[9]

Carriera nel wrestling[modifica | modifica wikitesto]

World Wrestling Entertainment/WWE[modifica | modifica wikitesto]

Territori di sviluppo (2010–2012)[modifica | modifica wikitesto]

Anoa'i ha firmato un contratto di sviluppo con la World Wrestling Entertainment (WWE) nel luglio 2010 e fu mandato nella Florida Championship Wrestling (FCW) per allenarsi:[4] ha fatto il suo debutto con il ring name di Roman Leakee[4] (accorciato anche semplicemente in Leakee)[4] il 9 settembre 2010 in un match perso contro Richie Steamboat.[23] Dopo ulteriori sconfitte contro Idol Stevens e Wes Brisco, ha ottenuto la sua prima vittoria il 21 settembre contro Fahd Rakman.[24] Leakee ha continuato ha lottare nella FCW principalmente in tag team match.[24] Il 16 gennaio 2011 ha preso parte alla 30-man Grand Royal, ma è stato eliminato.[25] Sempre nel 2011 ha formato un tag team con Donny Marlow e l'8 luglio i due hanno sfidato Calvin Raines e Big E Langston per l'FCW Florida Tag Team Championship, ma senza successo.[26]

L'8 gennaio 2012 ha schienato il campione Leo Kruger in un tag team match che non vedeva in palio l'FCW Florida Heavyweight Championship di Kruger. Leakee è divenuto il primo sfidante per il titolo di Kruger dopo aver sconfitto Dean Ambrose e Seth Rollins in un triple threat match disputatosi il 5 febbraio,[27] ma non è poi riuscito a vincere il titolo la settimana successiva.[28] Leakee ha invece vinto l'FCW Florida Tag Team Championship insieme a Mike Dalton il 15 giugno contro Corey Graves e Jake Carter a un house show;[29][30][31] dopo aver difeso con successo il titolo contro gli ex campioni,[32] Leakee e Dalton sono stati sconfitti da CJ Parker e Jason Jordan il 13 luglio in un altro live event.[33][34]

Dopo che la FCW ha chiuso nell'agosto 2012, tutti i talenti sono stati spostati a NXT.[35] Anoa'i fatto il suo debutto a NXT come heel e con il nuovo ring name di Roman Reigns nella puntata di NXT del 31 ottobre, quando ha sconfitto CJ Parker.[36] Due settimane dopo ha sconfitto anche Chase Donovan.[37] Reigns ha fatto la sua ultima apparizione a NXT nella puntata del 5 dicembre 2012 in cui ha sconfitto il jobber Gavin Reids.[38]

The Shield (2012–2014)[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: The Shield (wrestling).
Roman Reigns con Dean Ambrose (a sinistra) e Seth Rollins (sotto) che entra dall'arena come membro dello Shield

Il 18 novembre 2012 alle Survivor Series ha fatto il suo debutto nel roster principale della WWE insieme a Dean Ambrose e Seth Rollins nel match per il WWE Championship fra John Cena, Ryback e CM Punk, aiutando quest'ultimo a mantenere il titolo.[39] Nella puntata di Raw del 26 novembre i tre sono stati intervistati da Michael Cole ed è stato rivelato che il nome del gruppo è "The Shield" e che loro combattono le "ingiustizie".[40] Il trio ha negato di lavorare per CM Punk,[40] ma sono spesso emersi dal pubblico per attaccare i rivali di Punk, come Ryback e il Team Hell No (Kane e Daniel Bryan).[41][42][43][44] Questi attacchi hanno portato a un six-man tag team Tables, Ladders and Chairs match tra il Team Hell No e Ryback contro i tre membri dello Shield il 16 dicembre a TLC, dove questi ultimi sono emersi vincitori.[45] Lo Shield ha continuato ad aiutare CM Punk nel gennaio 2013, attaccando Ryback e The Rock.[46][47] Nella puntata di Raw del 28 gennaio è stato rivelato che Punk e il suo manager Paul Heyman avevano pagato Brad Maddox e lo Shield per lavorare per loro sin dall'inizio.[48]

L'alleanza tra Punk e lo Shield si è quindi interrotta,[49] con questi ultimi che hanno iniziato una faida con John Cena, Ryback e Sheamus,[50] che hanno sconfitto il 17 febbraio a Elimination Chamber.[51] Lo Shield ha combattuto il suo primo match a Raw la notte seguente, quando ha sconfitto Ryback, Sheamus e Chris Jericho.[52] Sheamus allora ha formato un'alleanza con Randy Orton e Big Show per affrontare lo Shield il 7 aprile a WrestleMania 29, dove i membri dello Shield hanno ottenuto la loro prima vittoria a WrestleMania.[53] Lo Shield ha tentato di attaccare The Undertaker la notte seguente a Raw, ma sono stati fermati dal Team Hell No:[54] ciò ha portato tra i sei a un match nella puntata di Raw del 22 aprile, dove lo Shield ha vinto.[55] Nella puntata di Raw del 13 maggio la striscia di imbattibilità dello Shield nei six-man tag team match televisivi si è conclusa quando i tre membri dello Shield hanno perso per squalifica contro John Cena, Kane e Daniel Bryan in un elimination tag team match.[56]

Reigns nel novembre 2013

Reigns e Rollins hanno sconfitto il Team Hell No in un tornado tag team match e hanno vinto il WWE Tag Team Championship il 19 maggio a Extreme Rules,[57] mentre nella puntata di Raw del 27 maggio hanno sconfitto gli ex campioni in una rivincita titolata.[58] Nella puntata di SmackDown del 14 giugno la striscia di imbattibilità dello Shield senza essere mai schienati o sottomessi nei six-man tag team match televisivi si è conclusa contro il Team Hell No e Randy Orton.[59] Reigns e Rollins hanno però sconfitto Bryan e Orton in un match titolato il 16 giugno a Payback,[60] mentre nel Kickoff di Money in the Bank hanno difeso con successo il WWE Tag Team Championship contro gli Usos (Jimmy e Jey Uso).[61] Nel mese di agosto lo Shield si è unito all'Authority guidata da Triple H e Stephanie McMahon.[62][63][64][65] Reigns e Rollins hanno difeso il titolo ancora una volta il 15 settembre a Night of Champions, dove hanno sconfitto i The Prime Time Players (Darren Young e Titus O'Neil),[66] mentre Reigns è stato schienato per la prima volta da quando è nel roster principale della WWE nella puntata di Raw del 23 settembre, quando Jey Uso lo ha schienato e lo Shield ha perso un 11-on-3 handicap elimination match.[67] Reigns e Rollins hanno perso anche il 6 ottobre a Battleground contro Cody Rhodes e Goldust, che hanno così riconquistato il loro posto di lavoro;[68] il WWE Tag Team Championship non era in palio, ma lo hanno perso nella puntata di Raw del 14 ottobre a causa di Big Show in un no disqualification match.[69] I due non sono poi riusciti a riconquistare il titolo il 27 ottobre a Hell in a Cell, in un match che includeva anche gli Usos.[70] Il 24 novembre alle Survivor Series ha preso parte al tradizionale Survivor Series elimination tag team match insieme ad Ambrose, Rollins e i Real Americans (Antonio Cesaro e Jack Swagger) contro Cody Rhodes e Goldust, gli Usos (Jimmy e Jey Uso) e Rey Mysterio; Reigns è stato autore di quattro eliminazioni (un record)[12] ed è stato l'unico sopravvissuto, portando il suo team alla vittoria.[71] Dopo che il 15 dicembre a TLC lo Shield ha perso un 3-on-1 handicap match contro CM Punk quando Reigns aveva accidentalmente colpito Ambrose con una spear,[72] lo stesso Reigns è stato l'unico dei tre membri dello Shield a sconfiggere Punk, riuscendo a tale scopo nella puntata "Old School" di Raw del 6 gennaio 2014 grazie a una distrazione causata da Ambrose.[73]

Il 26 gennaio Reigns ha partecipato al Royal Rumble match alla Royal Rumble ed è stato l'ultimo eliminato, autore di dodici eliminazioni (un record),[13] inclusi Ambrose e Rollins.[74] Dopo che la notte successiva a Raw la Wyatt Family (Bray Wyatt, Luke Harper e Erick Rowan) è costata ai tre membri dello Shield la partecipazione all'Elimination Chamber match per il WWE World Heavyweight Championship,[75] le due fazioni si sono affrontate il 23 febbraio a Elimination Chamber, dove lo Shield è stato sconfitto.[76] Lo Shield sembrava sul punto di dividersi dopo essere stati sconfitti dalla Wyatt Family in una rivincita nella puntata di Raw del 3 marzo,[77] ma si sono chiariti nella puntata di SmackDown del 7 marzo[78] e i tre hanno iniziato a disubbidire a Kane, direttore delle operazioni dell'Authority.[79] Ciò ha portato a un six-man tag team match tra lo Shield e Kane e i New Age Outlaws (Road Dogg e Billy Gunn)[80] il 6 aprile a WrestleMania XXX,[81] dove lo Shield ha vinto.[82] A causa di ciò, lo Shield ha abbandonato l'Authority e Reigns, come Ambrose e Rollins, è diventato un beniamino del pubblico.[83][84][85] Lo Shield ha sconfitto la rinata Evolution (Triple H, Randy Orton e Batista) sia a Extreme Rules il 4 maggio,[86] sia a Payback il 1º giugno.[87] Quando Batista ha lasciato l'Evolution la notte seguente a Raw,[88] Triple H ha dato il via al suo "piano B": ciò ha visto Rollins tradire Reigns e Ambrose, attaccandoli con una sedia e alleandosi nuovamente con Triple H e l'Authority.[14][89]

Varie faide (2014–2015)[modifica | modifica wikitesto]

Reigns nell'aprile 2014

Dopo lo scioglimento dello Shield, mentre Ambrose ha iniziato una faida con Rollins, Reigns ha iniziato a lottare come wrestler singolo.[90] Ha vinto una battle royal nella puntata di Raw del 16 giugno e si è qualificato al Money in the Bank ladder match per il vacante WWE World Heavyweight Championship,[91] ma il 29 giugno non è riuscito a conquistare il titolo, vinto da John Cena.[92] Reigns ha ottenuto una nuova opportunità per il titolo contro Cena il 20 luglio a Battleground in un fatal four-way match che includeva anche Randy Orton e Kane, ma non è riuscito a vincere.[93] Reigns ha poi iniziato una rivalità con Orton,[94][95][96][97] che ha sconfitto in un match a SummerSlam.[98] Reigns avrebbe dovuto affrontare Seth Rollins il 21 settembre a Night of Champions,[99] ma il giorno precedente all'evento è stato operato d'urgenza per un'ernia inguinale che lo ha tenuto lontano dal ring per diversi mesi;[100] Rollins ha comunque preso parte all'evento e ha ottenuto una vittoria per countout.[101]

Nel mese di dicembre Reigns ha vinto lo Slammy Award come Superstar of the Year[102] e ha fatto il suo ritorno ufficiale il 14 dicembre a TLC, attaccando Big Show e costando a Rollins il match contro Cena.[103] Tale intervento ha fatto partire una faida tra Reigns e Big Show,[104] con i due che si sono affrontati in diversi match, entrambi vinti da Reigns per countout[105] e squalifica.[106] Il 25 gennaio 2015 ha vinto la Royal Rumble dopo essere entrato con il numero 19 e aver eliminato altri sei wrestler, incluso Big Show, ed eliminando Rusev per ultimo.[107] Reigns è stato soggetto (nonostante fosse un face) ai fischi del pubblico durante la sua entrata, quando ha vinto il match e anche quando è stato aiutato da The Rock.[17] La notte seguente a Raw ha riconosciuto di essere parte della famiglia Anoa'i per la prima volta in uno show della WWE.[108] A causa della reazione negativa dei fan alla vittoria della Royal Rumble da parte di Reigns,[17][109] nella puntata successiva di Raw è stata creata una storyline che ha visto Reigns dover difendere l'opportunità titolata di WrestleMania;[110][111] l'Authority ha giustificato tale scelta per la maniera "controversa" con cui Reigns ha vinto la Royal Rumble, che ha visto l'intervento di The Rock.[112] Quella stessa sera, a causa dell'interferenza di Rollins, ha perso contro Big Show in quella che è stata la prima volta che ha subito uno schienamento in un match uno contro uno da quando è nel roster principale della WWE.[113] A causa di ciò, Reigns ha poi aiutato Daniel Bryan a superare le interferenze esterne dell'Authority e a sconfiggere Rollins, ottenendo il diritto di affrontare Reigns in un match con la stipulazione che il vincitore avrebbe affrontato Brock Lesnar nel main event di WrestleMania.[114] La rivalità con Bryan[115][116] è culminata il 22 febbraio a Fastlane, dove Reigns lo ha sconfitto.[117]

Roman Reigns colpisce Brock Lesnar con il Superman punch a WrestleMania 31

Il 29 marzo a WrestleMania 31 non è riuscito a vincere il titolo contro Lesnar a causa dell'incasso della valigetta del Money in the Bank da parte di Seth Rollins durante il match: la contesa è diventata un triple threat match che ha visto Rollins schienare Reigns.[20][118] Il 26 aprile a Extreme Rules ha sconfitto Big Show in un Last Man Standing match,[119] mentre il 17 maggio a Payback non è riuscito a vincere il WWE World Heavyweight Championship contro Rollins in un fatal four-way match che includeva anche Ambrose e Orton.[120] Il 14 giugno a Money in the Bank ha perso il Money in the Bank ladder match per la valigetta (contenente un contratto di un match garantito per il WWE World Heavyweight Championship) dopo essere stato attaccato da Bray Wyatt,[121] che Reigns ha affrontato il 19 luglio a Battleground, dove è stato sconfitto a causa dell'intervento di Luke Harper.[122] Reigns e Ambrose hanno sconfitto Wyatt e Harper il 23 agosto a SummerSlam,[123] mentre il 20 settembre a Night of Champions lui, Ambrose e il rientrante Chris Jericho sono stati sconfitti da Wyatt, Harper e il nuovo membro della Wyatt Family, Braun Strowman.[124][125] La faida tra Reigns e Wyatt si è conclusa il 25 ottobre a Hell in a Cell, dove Reigns ha sconfitto Wyatt in un Hell in a Cell match.[126]

WWE World Heavyweight Champion (2015–presente)[modifica | modifica wikitesto]

Reigns è diventato il primo sfidante per il WWE World Heavyweight Championship di Seth Rollins nella puntata di Raw del 26 ottobre,[127] quando ha sconfitto Alberto Del Rio, Dolph Ziggler e Kevin Owens in un fatal four-way match.[128] Tuttavia, a seguito di infortunio patito dal campione il 4 novembre,[129] il titolo è stato reso vacante e contestualmente è stato indetto un torneo la cui finale si sarebbe svolta il 22 novembre alle Survivor Series con in palio il WWE World Heavyweight Championship.[130] Triple H ha cercato di persuadere Reigns e di convincerlo a entrare nell'Authority così da dover disputare solo la finale, ma ha declinato l'offerta.[131] Reigns ha poi sconfitto Big Show al primo turno,[132] Cesaro ai quarti di finali,[133] Alberto Del Rio in semifinale[134] e infine Dean Ambrose nella finale alle Survivor Series per vincere il torneo e il vacante WWE World Heavyweight Championship: al termine del match, dopo che Reigns ha rifiutato di stringere la mano a Triple H per poi colpirlo con la spear, Sheamus ha incassato il contratto del Money in the Bank e Reigns ha perso il titolo dopo 5 minuti e 15 secondi di regno.[135] Dopo aver sconfitto Sheamus per squalifica (non riuscendo però a vincere il titolo) nella puntata di Raw del 30 novembre,[136] Reigns ha ricevuto un'altra opportunità titolata contro il campione il 13 dicembre in un Tables, Ladders and Chairs match a TLC, venendo tuttavia sconfitto a causa dell'intervento dei membri alleati di Sheamus della League of Nations, Alberto Del Rio e Rusev; Reigns ha sfogato la sua frustrazione per la sconfitta al termine del match attaccando il direttore operativo Triple H.[137] Ciò ha portato la sera dopo a Raw al ritorno del chairman della WWE Mr. McMahon, che ha garantito a Reigns un'altra opportunità titolata, ma in caso di sconfitta sarebbe stato licenziato (kayfabe):[138] Reigns è riuscito a sconfiggere Sheamus e a vincere il titolo per la seconda volta.[139] Reigns ha difeso il titolo con successo per la prima volta nella puntata di Raw 4 gennaio 2016, dove ha affrontato Sheamus in un match che vedeva Mr. McMahon come arbitro speciale.[140] McMahon ha annunciato al termine del match che Reigns avrebbe dovuto difendere il WWE World Heavyweight Championship nel Royal Rumble match.[141] Durante il Royal Rumble match Reigns ha portato a segno un totale di cinque eliminazioni[142] dopo essere entrato per primo,[143] trascorrendo la maggior parte del match nel backstage a causa di un attacco da parte della League of Nations (Alberto Del Rio, Rusev e Sheamus),[144] che Reigns ha poi eliminato dal match al suo ritorno, salvo essere a sua volta eliminato per penultimo dal rientrante Triple H, vincitore sia del match sia del titolo difeso da Reigns.[145]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Anoa'i nel dicembre 2013

È per metà samoano e per metà italiano (da parte di madre);[146] fa parte della famiglia Anoa'i: è infatti figlio di Sika e fratello minore di Matt; The Rock è un suo lontano cugino[147] ed è inoltre parente di Rikishi, Umaga, gli Usos (Jimmy e Jey) e Yokozuna.[6]

Anoa'i ha studiato management alla Georgia Institute of Technology.[1] Si è sposato con Galina Joelle Becker nel dicembre 2014[148] e ha una figlia, apparsa in occasione della campagna promossa dalla WWE in favore del ruolo del padre nella famiglia.[149][150]

Ha affermato che il suo wrestler preferito, sin dall'infanzia, è Bret Hart.[151][152]

Nel wrestling[modifica | modifica wikitesto]

Roman Reigns colpisce Kane con il Superman punch
Reigns (a destra) come membro dello Shield si prepara a eseguire una triple powerbomb su Kane

Mosse finali[modifica | modifica wikitesto]

Mosse caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Soprannomi[modifica | modifica wikitesto]

  • "The Big Dog"
  • "First Class"
  • "The Juggernaut"
  • "The Muscle/Enforcer (of The Shield)"
  • "The Powerhouse"
  • "The Thoroughbred"

Musiche d'ingresso[modifica | modifica wikitesto]

  • Army of the Dead di Joseph Saba & Stewart Winter (NXT)
  • Special Op di Jim Johnston (WWE; 16 dicembre 2012–2 giugno 2014; usata come membro dello Shield)[153]
  • The Truth Reigns di Jim Johnston (2 giugno 2014–presente)[154]

Titoli e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Football[modifica | modifica wikitesto]

Wrestling[modifica | modifica wikitesto]

Reigns con il WWE World Heavyweight Championship, titolo che ha vinto per due volte
Reigns con il WWE Tag Team Championship, che ha vinto insieme a Seth Rollins, ex membro dello Shield

Risultati nella Lucha de Apuestas[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: terminologia del wrestling § Lucha de Apuestas.

Record: 1-0

Vincitore (posta in palio) Sconfitto (posta in palio) Località Evento Data Note
Roman Reigns (carriera) Sheamus (titolo) Filadelfia, Stati Uniti Raw 14 dicembre 2015 [139]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o (EN) Joe Anoai, su ramblinwreck.com, Georgia Institute of Technology, 28 aprile 2014. URL consultato il 20 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 9 ottobre 2014).
  2. ^ a b c (EN) Roman Reigns, su cagematch.net, Cagematch. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  3. ^ a b c d e f g h (EN) Roman Reigns Bio, su wwe.com, WWE. URL consultato il 25 dicembre 2015.
  4. ^ a b c d e f (EN) Roman Reigns, su onlineworldofwrestling.com, Online World of Wrestling. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  5. ^ a b (EN) Blaine Van Der Griend, Islanders put family first in wrestling business, su slam.canoe.com, Slamǃ Sports, 28 dicembre 2011. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  6. ^ a b c (EN) Roman Reigns bio, su slam.canoe.com, Slam! Sports, 29 aprile 2014. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  7. ^ a b c (EN) Matthew Byer, Football was Roman Reigns' first love, su slam.canoe.com, Slamǃ Sports, 20 aprile 2015. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  8. ^ a b (EN) Tim Yotter, Vikings Release Two Linemen, in Scout.com, 30 maggio 2007. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  9. ^ a b c d e (EN) Chris O'Leary, Former Eskimo finds new career in professional wrestling, in Edmonton Journal, 27 maggio 2013. URL consultato il 20 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 16 giugno 2013).
  10. ^ (EN) James Caldwell, Survivor Series News: NXT stars debut in PPV main event angle, plus other news from annual PPV, su pwtorch.com, Pro Wrestling Torch, 18 novembre 2012. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  11. ^ (EN) Matt Bishop, Lesnar finishes off Triple H at Extreme Rules, su slam.canoe.com, Slamǃ Sports, 19 maggio 2013. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  12. ^ a b (EN) James Caldwell, WWE S. Series PPV results 11/24 (Hour 1): Team Shield vs. Team Rhodes & Rey Survivor Series match, IC Title match, su pwtorch.com, Pro Wrestling Torch, 24 novembre 2013. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  13. ^ a b (EN) Ryan Murphy e Zach Linder, Full list of Royal Rumble Match participants and eliminations, su wwe.com, WWE, 27 gennaio 2014. URL consultato il 20 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 21 marzo 2014).
  14. ^ a b (EN) Jon Waldman, Raw: Changing of the Shield, su slam.canoe.com, Slamǃ Sports, 3 giugno 2014. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  15. ^ a b (EN) WWE World Heavyweight Championship - Sheamus, su wwe.com, WWE, 22 novembre 2015. URL consultato il 22 novembre 2015.
  16. ^ a b (EN) WWE World Heavyweight Championship - Roman Reigns, su wwe.com, WWE, 14 dicembre 2015. URL consultato il 14 dicembre 2015.
  17. ^ a b c d (EN) James Caldwell, Royal Rumble PPV Report 1/25: Complete "virtual-time" coverage of Lesnar vs. Cena vs. Rollins for WWE Title, Royal Rumble, post-PPV Network show, su PWTorch.com, Pro Wrestling Torch, 26 gennaio 2015. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  18. ^ (EN) Nick Tylwalk, Raw: Newer stars take most of the 2014 Slammy Awards, su slam.canoe.com, Slamǃ Sports, 9 dicembre 2014. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  19. ^ (EN) Roman Reigns' pay-per-views result, su cagematch.net, Cagematch. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  20. ^ a b (EN) John Powell, WrestleMania 31 the best Mania ever, su slam.canoe.com, Slamǃ Wrestling, 29 marzo 2015. URL consultato il 30 marzo 2015.
  21. ^ (EN) Mike Mooneyham, Wyatt giving Cena a sharper edge in WWE, su postandcourier.com, The Post and Courier, 27 aprile 2014. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  22. ^ (EN) Former CFL Player wins Royal Rumble ... Really he did!, su thesnap.ca, Canadian Football League, 21 aprile 2015. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  23. ^ (EN) Results- September 9, 2010, su fcwprowrestling.com, Florida Championship Wrestling, 9 settembre 2010. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  24. ^ a b (EN) Florida Championship Wrestling (2010), su onlienworldofwrestling.com, Online World of Wrestling, 5 gennaio 2012. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  25. ^ (EN) Elliott Gibbons, FCW TV Results 1/16: Report on WWE's developmental territory – Mason Ryan defends FCW Title, NXT Rookies battle, su pwtorch.com, Pro Wrsetling Torch, 19 gennaio 2011. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  26. ^ (EN) Chris Mullet, 7/8 FCW results in Gainesville, Fla.: Morrison guest appearance, Black vs. Moxley six-man main event, Steamboat, NXT Rookies & Divas, Vickie's daughter, su pwtorch.com, Pro Wrestling Torch, 9 luglio 2011. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  27. ^ (EN) Jason Namako, FCW Results – 2/6/12, su wrestleview.com, Wrestleview, 6 febbraio 2012. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  28. ^ (EN) Jason Namako, FCW Results – 2/13/12, su wrestleview.com, Wrestleview, 13 febbraio 2012. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  29. ^ a b (EN) Leakee and. Mike Dalton win Fla Tag Team title tonight at live event in Palatka - @fcwwrestling, su twitter.com, Florida Championship Wrestling, 15 giugno 2012. URL consultato il 20 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 17 aprile 2014).
  30. ^ (EN) Josh Perry, 6/20 FCW results Orlando, Fla.: DiBiase appearance & health update, Tyler Black & Kings of Wrestling in main event, Buggy Nova debuts, more (w/VIDEO), su pwtorch.com, Pro Wrestling Torch, 20 giugno 2012. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  31. ^ (EN) FCW, su cagematch.net, Cagematch. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  32. ^ (EN) FCW, su cagematch.net, Cagematch. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  33. ^ (EN) Rick Victor, Fact, 3 years ago I was security in Punta Gorda for @CMPunk. Tonight I left the same building as 2 time FCW heavyweight champion!, su twitter.com, Twitter, 13 luglio 2012. URL consultato il 20 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 17 aprile 2014).
  34. ^ (EN) Seth Rollins, Big ups to new FCW tag champs @CjuicePARKER & @JasonJordanJJ. And even though he's a scumbag...new heavyweight champ @RickVictor69., su twitter.com, Twitter, 13 luglio 2012. URL consultato il 20 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 17 aprile 2014).
  35. ^ (EN) WWE News: FCW name being phased out, su f4wonline.com, Wrestling Observer Newsletter, 14 agosto 2012. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  36. ^ (EN) Richard Trionfo, WWE NXT Report: Cesaro/Kidd for the US title; fatal four way next week to determine #1 contender; Big E talks; Roman Reigns debuts on NXT, su pwinsider.com, Pro Wrestling Insider, 1º novembre 2012. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  37. ^ (EN) Justin James, James's NXT Results 11/14 - Week 21: Rollins's NXT Title feud advances, Reigns featured, Layla vs. Aksana, Overall Reax, su pwtorch.com, Pro Wrestling Torch, 22 novembre 2012. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  38. ^ (EN) Justin James, James's NXT Results 12/5 - WEEK 24: Kidd main event, Cesaro, Shield member in action, Overall Reax, su pwtorch.com, Pro Wrestling Torch, 13 dicembre 2012. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  39. ^ (EN) Ryan Murphy, CM Punk def. WWE Champion John Cena and Ryback (Triple Threat Match), su wwe.com, WWE, 18 novembre 2012.
  40. ^ a b (EN) Anthony Benigno, Michael Cole interviewed Dean Ambrose, Seth Rollins & Roman Reigns, aka "The Shield", su wwe.com, WWE, 26 novembre 2012.
  41. ^ (EN) Anthony Benigno, Ryback crashed WWE Champion CM Punk's 365-day celebration party, su wwe.com, WWE, 19 novembre 2012.
  42. ^ (EN) Anthony Benigno, WWE Champion CM Punk def. WWE Tag Team Champion Kane; The Shield attacked again, su wwe.com, WWE, 26 novembre 2012.
  43. ^ (EN) Anthony Benigno, WWE Tag Team Champions Team Hell No def. The Prime Time Players; The Shield attacked again, su wwe.com, WWE, 3 dicembre 2012.
  44. ^ (EN) James Caldwell, WWE News: WWE officially announces TLC main event change; will Ryback still get a WWE Title shot?, su pwtorch.com, Pro Wrestling Torch, 4 dicembre 2012.
  45. ^ (EN) Matthew Artus, Team Hell No & Ryback vs. The Shield, su wwe.com, WWE, 16 dicembre 2012. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  46. ^ (EN) Anthony Benigno, WWE Champion CM Punk def. Ryback in a Tables, Ladders & Chairs Match, su wwe.com, WWE, 7 gennaio 2013. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  47. ^ (EN) Anthony Benigno, The Rock was ambushed by The Shield after Paul Heyman’s “Paul bomb”, su wwe.com, WWE, 21 gennaio 2013. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  48. ^ (EN) Anthony Benigno, Mr. McMahon performed Paul Heyman’s performance evaluation, su wwe.com, WWE, 28 gennaio 2013. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  49. ^ (EN) James Caldwell, Caldwell's WWE Raw Results 2/4: Complete "virtual-time" coverage of live Raw – WWE explains many things, Punk-Jericho main event, Bruno HOF Video, su pwtorch.com, Pro Wrestling Torch, 6 febbraio 2013. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  50. ^ (EN) James Caldwell, WWE News: Title match added to Elimination Chamber; updated PPV line-up with Rock-Punk stipulation, su pwtorch.com, Pro Wrestling Torch, 12 febbraio 2013. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  51. ^ (EN) Craig Tello, The Shield def. John Cena, Ryback & Sheamus, su wwe.com, WWE, 17 febbraio 2013. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  52. ^ (EN) Anthony Benigno, The Shield def. Ryback, Sheamus & Chris Jericho, su wwe.com, WWE, 18 febbraio 2013. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  53. ^ (EN) John Clapp, The Shield def. Randy Orton, Big Show & Sheamus, su wwe.com, WWE, 7 aprile 2013. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  54. ^ (EN) Anthony Benigno, The Shield interrupted The Undertaker's tribute to Paul Bearer, su wwe.com, WWE, 8 aprile 2013. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  55. ^ (EN) Anthony Benigno, The Shield def. The Undertaker & WWE Tag Team Champions Team Hell No, su wwe.com, WWE, 22 aprile 2013. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  56. ^ (EN) Anthony Benigno, WWE Champion John Cena & WWE Tag Team Champions Team Hell No def. The Shield via Disqualification, su wwe.com, WWE, 13 maggio 2013. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  57. ^ (EN) Kevin Powers, The Shield def. WWE Tag Team Champions Team Hell No (Tornado Tag Team Match), su wwe.com, WWE, 19 maggio 2013. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  58. ^ (EN) Anthony Benigno, WWE Tag Team Champions The Shield def. Team Hell No, su wwe.com, WWE, 27 maggio 2013. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  59. ^ (EN) Michael Burdick, Team Hell No & Randy Orton def. The Shield, su wwe.com, WWE, 14 giugno 2013. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  60. ^ (EN) John Clapp, WWE Tag Team Champions Roman Reigns & Seth Rollins def. Randy Orton & Daniel Bryan, su wwe.com, WWE, 16 giugno 2013. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  61. ^ (EN) Bobby Melok, WWE Tag Team Champions Seth Rollins & Roman Reigns def. The Usos (Kickoff Match), su wwe.com, WWE, 14 luglio 2013. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  62. ^ (EN) Anthony Benigno, U.S. & WWE Tag Team Champions The Shield def. Dolph Ziggler, su wwe.com, WWE, 19 agosto 2013. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  63. ^ (EN) Anthony Benigno, Daniel Bryan crashed Randy Orton’s WWE Championship Coronation, su wwe.com, WWE, 19 agosto 2013. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  64. ^ (EN) Anthony Benigno, Daniel Bryan def. U.S. & WWE Tag Team Champions The Shield, su wwe.com, WWE, 26 agosto 2013. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  65. ^ (EN) Anthony Benigno, Daniel Bryan def. WWE Tag Team Champion Roman Reigns via Disqualification, su wwe.com, WWE, 16 settembre 2013. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  66. ^ (EN) Bobby Melok, WWE Tag Team Champions The Shield def. The Prime Time Players, su wwe.com, WWE, 15 settembre 2013. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  67. ^ (EN) Anthony Benigno, Daniel Bryan, Dolph Ziggler, Rob Van Dam, R-Truth, Zack Ryder, Kofi Kingston, Justin Gabriel, The Usos & The Prime Time Players def. U.S. & WWE Tag Team Champions The Shield, su wwe.com, WWE, 23 settembre 2013. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  68. ^ (EN) Ryan Murphy, Cody Rhodes & Goldust def. WWE Tag Team Champions Seth Rollins & Roman Reigns, su wwe.com, WWE, 6 ottobre 2013. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  69. ^ (EN) Anthony Benigno, Cody Rhodes & Goldust def. Seth Rollins & Roman Reigns to become WWE Tag Team Champions, su wwe.com, WWE, 14 ottobre 2013. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  70. ^ (EN) Bobby Melok, WWE Tag Team Champions Cody Rhodes & Goldust def. Roman Reigns & Seth Rollins and The Usos, su wwe.com, WWE, 27 ottobre 2013. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  71. ^ (EN) Alex Giannini, The Shield & The Real Americans def. WWE Tag Team Champions Cody Rhodes & Goldust, The Usos & Rey Mysterio (Traditional Survivor Series Elimination Tag Team Match), su wwe.com, WWE, 24 novembre 2013. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  72. ^ (EN) John Clapp, CM Punk def. The Shield (3-on-1 Handicap Match), su wwe.com, WWE, 15 dicembre 2013. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  73. ^ (EN) Anthony Benigno, Roman Reigns def. CM Punk, su wwe.com, WWE, 6 gennaio 2014. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  74. ^ (EN) Ryan Murphy e Zach Linder, Batista won the 30-Man Royal Rumble Match, su wwe.com, WWE, 26 gennaio 2014. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  75. ^ (EN) Anthony Benigno, John Cena, Daniel Bryan & Sheamus def. The Shield via Disqualification to qualify for the Elimination Chamber Match, su wwe.com, WWE, 27 gennaio 2014. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  76. ^ (EN) Bobby Melok, The Wyatt Family def. The Shield, su wwe.com, WWE, 23 febbraio 2014. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  77. ^ (EN) Anthony Benigno, The Wyatt Family def. The Shield, su wwe.com, WWE, 3 marzo 2014. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  78. ^ (EN) Michael Burdick, SmackDown hosted a volatile Shield Summit, su wwe.com, WWE, 7 marzo 2014. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  79. ^ (EN) Anthony Benigno, Kane accused Jerry ‘The King’ Lawler of orchestrating Occupy Raw, su wwe.com, WWE, 17 marzo 2014. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  80. ^ (EN) Michael Burdick, WWE Tag Team Title No. 1 Contenders Fatal 4-Way Match ended in No Contest and ambush on The Shield, su wwe.com, WWE, 21 marzo 2014. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  81. ^ (EN) Michael Burdick, The Shield def. The Real Americans, su wwe.com, WWE, 24 marzo 2014. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  82. ^ (EN) Zach Linder, The Shield def. Kane & The New Age Outlaws, su wwe.com, WWE, 6 aprile 2014. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  83. ^ (EN) Wade Keller, Keller's Six Pack: Raw thoughts including Hunter-Bryan beat down, Batista, Shield's turn, Bray's gimmick shift, more, su pwtorch.com, Pro Wrestling Torch, 18 marzo 2014. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  84. ^ (EN) Anthony Benigno, Triple H def WWE World Heavyweight Champion Daniel Bryan via Disqualification, su wwe.com, WWE, 7 aprile 2014. URL consultato il 20 dicembre 2016.
  85. ^ (EN) James Caldwell, Caldwell's WWE Raw results 4/7: Complete "virtual-time" coverage of live Raw – WM30 fall-out, WWE Title match teaser, Bryan's first night as champ, Warrior, more, su pwtorch.com, Pro Wrestling Torch, 7 aprile 2014. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  86. ^ (EN) John Clapp, The Shield def. Evolution, su wwe.com, WWE, 4 maggio 2014. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  87. ^ (EN) Ryan Murphy, The Shield vs. Evolution (No Holds Barred Elimination Match), su wwe.com, WWE, 1º giugno 2014. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  88. ^ (EN) Anthony Benigno, Batista quit WWE, su wwe.com, WWE, 2 giugno 2014. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  89. ^ (EN) Anthony Benigno, Roman Reigns vs. Randy Orton never happened, su wwe.com, WWE, 2 giugno 2014. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  90. ^ (EN) Dale Plummer, Smackdown!: Money in the Bank challengers prepare with a 7 man tag match, su slam.canoe.com, Slamǃ Sports, 20 giugno 2014. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  91. ^ (EN) Anthony Benigno, Roman Reigns won the WWE World Heavyweight Championship Qualifying Battle Royal, su wwe.com, WWE, 16 giugno 2014. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  92. ^ (EN) Anthony Benigno, John Cena def. Randy Orton, Bray Wyatt, Roman Reigns, Cesaro, U.S. Champion Sheamus, Kane and Alberto Del Rio to become the new WWE World Heavyweight Champion, su wwe.com, WWE, 29 giugno 2014. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  93. ^ (EN) Ryan Murphy, John Cena won the WWE World Heavyweight Championship Fatal 4-Way Match, su wwe.com, WWE, 20 luglio 2014. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  94. ^ (EN) Anthony Benigno, Roman Reigns def. Randy Orton & Kane, su wwe.com, WWE, 21 luglio 2014. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  95. ^ (EN) Anthony Benigno, Triple H selected John Cena's SummerSlam challenger, su wwe.com, WWE, 21 luglio 2014. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  96. ^ (EN) Anthony Benigno, Roman Reigns vs. Kane never happened, su wwe.com, WWE, 28 luglio 2014. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  97. ^ (EN) Scott Taylor, Randy Orton challenged Roman Reigns to a match at SummerSlam, su wwe.com, WWE, 1º agosto 2014. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  98. ^ (EN) Michael Burdick, Roman Reigns def. Randy Orton, su wwe.com, WWE, 17 agosto 2014. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  99. ^ (EN) Geno Mrosko, WWE Night of Champions 2014: Roman Reigns vs. Seth Rollins, Randy Orton vs. Chris Jericho announced, su sports.yahoo.com/, Yahooǃ Sports, 9 settembre 2014. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  100. ^ (EN) Zach Linder e Brian Pellegatto, Roman Reigns undergoes emergency surgery, su wwe.com, WWE, 20 settembre 2014. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  101. ^ (EN) Kevin Powers, Dean Ambrose answers Seth Rollins' open challenge, su wwe.com, WWE, 21 settembre 2014. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  102. ^ a b c (EN) Jeff Laboon, 2014 Slammy Award winners, su wwe.com, WWE, 9 dicembre 2014. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  103. ^ (EN) Ryan Murphy, John Cena def. Seth Rollins (Tables Match), su wwe.com, WWE, 14 dicembre 2014. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  104. ^ (EN) Anthony Benigno, Big Show confronted Roman Reigns, su wwe.com, WWE, 15 dicembre 2014. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  105. ^ (EN) Anthony Benigno, Roman Reigns def. Big Show via Count-out, su wwe.com, WWE, 22 dicembre 2014. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  106. ^ (EN) Anthony Benigno, Roman Reigns def. Big Show via Disqualification, su wwe.com, WWE, 5 gennaio 2015. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  107. ^ (EN) WWE.com Staff, Roman Reigns won the 2015 Royal Rumble Match, su wwe.com, WWE, 25 gennaio 2015. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  108. ^ (EN) Anthony Benigno, Roman Reigns and Brock Lesnar came face to face for the first time, su wwe.com, WWE, 26 gennaio 2015. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  109. ^ (EN) Anthony Benigno, Roman Reigns commented on the crowd reaction at the Royal Rumble, su wwe.com, WWE, 26 gennaio 2015. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  110. ^ (EN) James Caldwell, Caldwell's WWE Raw Results 2/2: Complete "virtual-time" coverage of live Raw - Triple H's big "announcement," Rumble fall-out, Bryan vs. Rollins main event, more, su pwtorch.com, Pro Wrestling Torch, 2 febbraio 2015. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  111. ^ (EN) Mike Tedesco, "WWE RAW Results - 2/2/15 (Daniel Bryan vs. Seth Rollins)", su wrestleview.com, Wrestleview, 2 febbraio 2015. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  112. ^ (EN) Anthony Benigno, The Authority addressed the conclusion of the Royal Rumble Match, su wwe.com, WWE, 2 febbraio 2015. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  113. ^ (EN) Anthony Benigno, Big Show def. Roman Reigns, su wwe.com, WWE, 2 febbraio 2015. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  114. ^ (EN) Anthony Benigno, Daniel Bryan def. Seth Rollins, su wwe.com, WWE, 2 febbraio 2015. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  115. ^ (EN) Anthony Benigno, Daniel Bryan & Roman Reigns def. Seth Rollins, Kane, Big Show & J&J Security, su wwe.com, WWE, 9 febbraio 2015. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  116. ^ (EN) Anthony Benigno, Big Show def. Daniel Bryan via Disqualification, su wwe.com, WWE, 16 febbraio 2015. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  117. ^ (EN) Anthony Benigno, Roman Reigns def. Daniel Bryan, su wwe.com, WWE, 22 febbraio 2015. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  118. ^ (EN) John Clapp, Seth Rollins cashed in his Money in the Bank contract and def. Brock Lesnar and Roman Reigns to become WWE World Heavyweight Champion, su wwe.com, WWE, 29 marzo 2015. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  119. ^ (EN) Jeff Laboon, Roman Reigns def. Big Show (Last Man Standing Match), su wwe.com, WWE, 26 aprile 2015. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  120. ^ (EN) Ryan Murphy, WWE World Heavyweight Champion Seth Rollins won a Fatal 4-Way Match, su wwe.com, WWE, 17 maggio 2015. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  121. ^ (EN) Michael Burdick, Sheamus wins the Money in the Bank Contract Ladder Match, su wwe.com, WWE, 14 giugno 2015. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  122. ^ (EN) Matthew Artus, Bray Wyatt def. Roman Reigns, su wwe.com, WWE, 19 luglio 2015. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  123. ^ (EN) John Clapp, Roman Reigns & Dean Ambrose def. Bray Wyatt & Luke Harper, su wwe.com, WWE, 23 agosto 2015. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  124. ^ (EN) Anthony Benigno, Roman Reigns & Dean Ambrose def. The Wyatt Family via Disqualification, su wwe.com, WWE, 24 agosto 2015. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  125. ^ (EN) James Wortman, The Wyatt Family def. Roman Reigns, Dean Ambrose & Chris Jericho, su wwe.com, WWE, 20 settembre 2015. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  126. ^ (EN) Ryan Murphy, Roman Reigns def. Bray Wyatt (Hell in a Cell Match), su wwe.com, WWE, 25 ottobre 2015. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  127. ^ (EN) Anthony Benigno, Roman Reigns def. WWE Tag Team Champion Kofi Kingston, su wwe.com, WWE, 26 ottobre 2015. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  128. ^ (EN) Anthony Benigno, Roman Reigns def. Intercontinental Champion Kevin Owens, U.S. Champion Alberto Del Rio and Dolph Ziggler to become No. 1 contender to the WWE World Heavyweight Champion, su wwe.com, WWE, 26 ottobre 2015. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  129. ^ (EN) Extra Mustard, WWE champion Seth Rollins out 6-9 months with torn ACL, MCL, su si.com, Sports Illustrated, 4 novembre 2015.
  130. ^ (EN) WWE.com Staff, Seth Rollins suffers knee injury, new WWE World Heavyweight Champion to be crowned at Survivor Series, su wwe.com, WWE, 5 novembre 2015. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  131. ^ (EN) Anthony Benigno, Triple H offered Roman Reigns a bye in the WWE World Heavyweight Championship Tournament, su wwe.com, WWE, 9 novembre 2015. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  132. ^ (EN) Anthony Benigno, Roman Reigns def. Big Show to advance in the WWE World Heavyweight Championship Tournament, su wwe.com, WWE, 9 novembre 2015. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  133. ^ (EN) Anthony Benigno, Roman Reigns def. Cesaro to advance in the WWE World Heavyweight Championship Tournament, su wwe.com, WWE, 16 novembre 2015. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  134. ^ (EN) Michael Burdick, Roman Reigns def. Alberto Del Rio (WWE World Heavyweight Championship Tournament Semifinals), su wwe.com, WWE, 22 novembre 2015. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  135. ^ (EN) Ryan Murphy, Roman Reigns def. Dean Ambrose in the WWE World Heavyweight Championship Tournament Final Match; Sheamus cashed in his Money in the Bank contract to become WWE World Heavyweight Champion, su wwe.com, WWE, 22 novembre 2015. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  136. ^ (EN) Anthony Benigno, Roman Reigns def. WWE World Heavyweight Champion Sheamus via Disqualification, su wwe.com, WWE, 30 novembre 2015. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  137. ^ (EN) Jeff Laboon, WWE World Heavyweight Champion Sheamus def. Roman Reigns (Tables, Ladders & Chairs Match), su wwe.com, WWE, 13 dicembre 2015. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  138. ^ (EN) Anthony Benigno, Mr. McMahon revealed Roman Reigns’ punishment, su wwe.com, WWE, 14 dicembre 2015. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  139. ^ a b (EN) Anthony Benigno, Roman Reigns def. Sheamus to become the new WWE World Heavyweight Champion, su wwe.com, WWE, 14 dicembre 2015. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  140. ^ (EN) Anthony Benigno, WWE World Heavyweight Champion Roman Reigns def. Sheamus, su wwe.com, WWE, 4 gennaio 2016. URL consultato il 4 gennaio 2016.
  141. ^ (EN) Mike Tedesco, WWE RAW Results - 1/4/16 (Reigns vs. Sheamus), su wrestleview.com, WrestleView, 4 gennaio 2016. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  142. ^ (EN) Ryan Murphy, Rumble Match Statistics, su wwe.com, WWE, 24 gennaio 2016. URL consultato il 24 gennaio 2016.
  143. ^ (EN) Anthony Benigno, Mr. McMahon and Stephanie McMahon selected the first entrant for the Royal Rumble Match, su wwe.com, WWE, 18 gennaio 2016. URL consultato il 18 gennaio 2016.
  144. ^ (EN) WWE Network: The League Of Nations Attacks Roman Reigns In The Royal Rumble Match: Royal Rumble 2016 (1:13), su wwe.com, WWE, 24 gennaio 2016. URL consultato il 24 gennaio 2016.
  145. ^ (EN) Ryan Murphy, Triple H won the 2016 Royal Rumble Match for the WWE World Heavyweight Championship, su wwe.com, WWE, 24 gennaio 2016. URL consultato il 24 gennaio 2016.
  146. ^ Filmato audio(EN) 106.7 the Fan, WWE Superstar Roman Reigns w/ The Junkies Pt.1, WJFK-FM, 23 giugno 2014, a 06 min 40 s. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  147. ^ (EN) Justin Barrosso, WWE's Roman Reigns insists 'my time is now', su bostonherald.com, Boston Herald, 28 marzo 2014. URL consultato il 20 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 30 marzo 2014).
  148. ^ (EN) Jack Phillips, Brock Lesnar, Dean Ambrose, Roman Reigns, John Cena, su theepochtimes.com, Epoch Times, 8 dicembre 2014. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  149. ^ (EN) WWE Superstars Alberto Del Rio, Titus O’Neil And Roman Reigns Take On The Importa, su corporatewwe.com, Corporate WWE, 6 giugno 2014. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  150. ^ (EN) Julian Sonny, WWE Badass Roman Reigns Has A Heart-Warming Tea Party With His Daughter (Video), su elitedaily.com, Elite Daily, 7 giugno 2014. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  151. ^ (EN) William Windsor, Roman Reigns Talks About His Haters, Getting Advice From Bret Hart & More, su ewrestling.com, eWrestlingNews, 26 marzo 2015. URL consultato il 20 gennaio 2016.
    «Ogni volta che saliva sul ring con quella giacca di pelle e regalava i suoi occhiali a un ragazzino tra il pubblico, sognavo di essere io quel ragazzo. Quei capelli, tutto il suo abbigliamento. Ancora ogni penso che ha un abbigliamento da spaccaculi. Sembrava un tipo sui cui potevi contare, affidabile. Davvero un bravo ragazzo. Veramente una brava persona».
  152. ^ (EN) William Windsor, Roman Reigns Talks Making Fun of Wrestlers' Moves With Dean Ambrose, His Favorite Wrestler, Movies, su wrestlinginc.com, Wrestling Inc., 22 settembre 2015. URL consultato il 20 gennaio 2016.
    «[Hart] è il migliore. Sai cosa voglio dire? Essere il migliore ogni singolo giorno, lottare per trenta minuti ogni singola notte, era un incredibile wrestler tecnico. Credevo in tutto quello che faceva e diceva. E, tutt'oggi, lui è un grande mentore e una persona con cui avere un incredibile conversazione. Se mai dovessi incontrarlo, è davvero una bella persona e ama i suoi fan, ama il "WWE Universe" ed è sempre stato un ragazzo che aveva l'it factor».
  153. ^ WWE: Special Op (The Shield) - Single, su itunes.com, iTunes, 31 gennaio 2013. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  154. ^ WWE: The Truth Reigns (Roman Reigns) – Single, su itunes.com, iTunes, 25 giugno 2015. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  155. ^ (EN) The PWI Awards, in Pro Wrestling Illustrated, vol. 34, 2014, p. 42-43.
  156. ^ (EN) Pro Wrestling Illustrated (PWI) 500 for 2015, su profightdb.com, The Internet Wrestling Database, 5 ottobre. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  157. ^ a b (EN) Dave Meltzer, Wrestling Observer Newsletter: 2013 Annual awards issue, best in the world in numerous categories, plus all the news in pro-wrestling and MMA over the past week and more, in Wrestling Observer Newsletter, vol. 10839593, 27 gennaio 2014, p. 1-37.
  158. ^ (EN) WWE Tag Team Championships - Seth Rollins & Roman Reigns, su wwe.com, WWE, 19 maggio 2013. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  159. ^ (EN) What's A Slammy?, su wwe.com, WWE, 23 febbraio 2008. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  160. ^ a b c d (EN) WWE.com Staff, 2013 Slammy Award winners, su wwe.com, WWE, 8 dicembre 2013. URL consultato il 20 gennaio 2016.
  161. ^ (EN) WWE.com Staff, 2015 Slammy Award winners, su wwe.com, WWE, 22 dicembre 2013. URL consultato il 20 gennaio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

wrestling Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling