Royal Rumble (2014)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Royal Rumble (2014)
Colonna sonora We Own It di 2 Chainz & Wiz Khalifa
Prodotto da WWE
Sponsor Jackson Hewitt
Data 26 gennaio 2014
Sede Consol Energy Center
Città Pittsburgh, Pennsylvania
Spettatori 15.715
Cronologia pay-per-view
TLC: Tables, Ladders & Chairs (2013) Royal Rumble (2014) Elimination Chamber (2014)
Progetto Wrestling

Royal Rumble (2014) è stata la ventisettesima edizione dell'omonimo evento in pay-per-view prodotto dalla WWE. L'evento si è svolto il 26 gennaio 2014 al Consol Energy Center di Pittsburgh (Pennsylvania).

Evento[modifica | modifica wikitesto]

Anche per quest'anno, la Royal Rumble ha come incontro della card il classico 30-Man Royal Rumble match che sancirà lo sfidante a WrestleMania XXX del WWE World Heavyweight Champion. Nella puntata di Raw Old School del 6 gennaio è stata ufficializzata la presenza di Batista nel Royal Rumble match. Alberto Del Rio, la stessa sera, in un promo, ha annunciato che riuscirà a eliminare Batista nel Royal Rumble Match, ufficializzando, dunque, la sua presenza. Nelle settimane successive, altri wrestlers hanno ufficializzato il loro ingresso, arrivando fino a 20 entrate ufficiali.

A TLC, il WWE Champion Randy Orton ha sconfitto il World Heavyweight Champion John Cena in un Tables, Ladders and Chairs match per unificare i titoli e diventare il primo WWE World Heavyweight Champion. Nella puntata di Raw del 30 dicembre, Cena ha ricevuto una rivincita per il titolo contro Orton alla Rumble, in un tradizionale incontro singolo, ad eccezione che si poteva vincere solamente per schienamento e sottomissione. Nella puntata di Raw del 13 gennaio, Orton ha subìto una sconfitta contro Kofi Kingston ed ha fogato le sue frustrazioni sul padre di Cena.

Nella puntata di Raw del 6 gennaio, Brock Lesnar si è difeso da un attacco di Mark Henry e lo ha infortunato; in sua difesa è arrivato Big Show che lo ha allontanato. Nella puntata di SmackDown del 10 gennaio, Big Show ha lanciato una sfida a Lesnar in un match, che Paul Heyman ha accettato in nome di Lesnar e che l'incontro si sarebbe svolto alla Royal Rumble.

Nella puntata di Raw del 30 dicembre, dopo numerosi match e attacchi della Wyatt Family a Daniel Bryan, il wrestler di Washington decide di entrare nella stable. Nella puntata di Raw del 13 gennaio Daniel Bryan si ribella a Bray Wyatt che gli voleva infliggere una Sister Abigail per aver perso il match, e lo attacca, uscendo dopo solo due settimane dalla Wyatt Family. La settimana successiva a Raw viene ufficializzato il match tra i due alla Royal Rumble.

Nella puntata di SmackDown del 17 gennaio i New Age Outlaws battono i Brotherhood (Cody Rhodes e Goldust). Nella puntata di Raw del 20 gennaio viene ufficializzato il match tra i due tag team valido per il WWE Tag Team Championship nel Kick-off della Royal Rumble.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

# Incontri Stipulazioni Durata
Pre-show The New Age Outlaws (Billy Gunn e Road Dogg) hanno sconfitto Cody Rhodes e Goldust (c) Tag Team match per il WWE Tag Team Championship[1] 06:58
1 Bray Wyatt ha sconfitto Daniel Bryan Single match[2] 21:30
2 Brock Lesnar (con Paul Heyman) ha sconfitto Big Show Single match[3] 02:02
3 Randy Orton (c) ha sconfitto John Cena Single match per il WWE World Heavyweight Championship[4] 20:54
4 Batista ha vinto eliminando per ultimo Roman Reigns 30-Men Royal Rumble match per un match per il WWE World Heavyweight Championship a WrestleMania XXX[5] 55:07

Entrate ed eliminazioni nel Royal Rumble match[modifica | modifica wikitesto]

Batista, vincitore del Royal Rumble match del 2014.
     – Wrestler di NXT
# Wrestler Ordine Eliminato da Tempo Eliminazioni
CM Punk 27° Kane[6] 49:11 3
Seth Rollins 26° Roman Reigns 48:31 3
Damien Sandow CM Punk 02:08 0
Cody Rhodes 11° Goldust 20:50 1
Kane CM Punk 01:10 1[6]
Alexander Rusev CM Punk, Cody Rhodes, Kofi Kingston e Seth Rollins 06:42 0
Jack Swagger Kevin Nash 12:07 0
Kofi Kingston Roman Reigns 12:32 1
Jimmy Uso Dean Ambrose 07:46 0
10° Goldust 12° Roman Reigns 11:50 1
11° Dean Ambrose 26° Roman Reigns 33:46 3
12° Dolph Ziggler Roman Reigns 05:59 0
13° R-Truth Dean Ambrose 00:28 0
14° Kevin Nash Roman Reigns 02:29 1
15° Roman Reigns 29° Batista 33:41 12
16° The Great Khali 10° Dean Ambrose, Roman Reigns e Seth Rollins 00:24 0
17° Sheamus 28° Roman Reigns 28:11 1
18° The Miz 16° Luke Harper 12:01 0
19° Fandango 13° El Torito 02:45 0
20° El Torito 14° Roman Reigns 01:26 1
21° Antonio Cesaro 24° Roman Reigns 16:57 0
22° Luke Harper 23° Roman Reigns 15:02 2
23° Jey Uso 17° Luke Harper 04:21 0
24° John "Bradshaw" Layfield 15° Roman Reigns 00:21 0
25° Erick Rowan 18° Batista 04:47 0
26° Ryback 19° Batista 03:49 0
27° Alberto Del Rio 20° Batista 02:47 0
28° Batista Vincitore 12:25 4
29° Big E Langston 21° Sheamus 02:41 0
30° Rey Mysterio 22° Seth Rollins 02:00 0

Record

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Batista vince per la seconda volta il Royal Rumble match dopo nove anni (la prima fu nel 2005) e diventa il quinto wrestler a vincere più di una Rumble, dopo Hulk Hogan (1990 e 1991), Shawn Michaels (1995 e 1996), Stone Cold Steve Austin (1997, 1998 e 2001) e John Cena (2008 e 2013). Inoltre, sia in questa edizione che in quella del 2005, è entrato con il numero 28 (risultando il primo wrestler a vincere due Royal Rumble con lo stesso numero).
  • Roman Reigns ha effettuato 12 eliminazioni battendo il precedente record di Kane (11), che resisteva dalla Royal Rumble del 2001
  • CM Punk diventa il quarto wrestler di sempre, dopo Stone Cold Steve Austin (1997, 1999 e 2002), Chris Benoit (2004 e 2005) e Triple H (1996 e 2009), ad essere l'iron-man del Royal Rumble match per più di una volta (2011 e 2014).
  • Sheamus arriva per la terza Royal Rumble consecutiva tra gli ultimi tre, eguagliando Hulk Hogan, Shawn Michaels e Stone Cold Steve Austin.
  • CM Punk è entrato, come nella Royal Rumble 2011, con il numero 1.
  • Il Royal Rumble match è stato l'ultimo incontro di wrestling disputato da CM Punk nella sua carriera.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]