Territori di sviluppo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Con il termine Territori di sviluppo (in inglese Development territories) ci si riferisce ad un sistema utilizzato dalle principali federazioni di wrestling statunitensi negli anni novanta e duemila. Esso fu adottato per primo dalla World Wrestling Federation (WWF) nel 1992.

Il sistema[modifica | modifica wikitesto]

I territori di sviluppo sono federazioni minori ed a rilevanza locale che si associano con una federazione più grande nello scopo di ottenere finanziamenti per la prosecuzione della loro attività offrendo in cambio di poter essere utilizzate come "federazioni di prova" dei futuri campioni ed al fine di verificarne l'impatto sul pubblico, l'abilità sul ring e al microfono, la miglior Gimmick da far loro interpretare e la loro spendibilità nel parco atleti della compagnia più grande. Queste federazioni godono anche della visibilità derivante, oltre che dal fatto stesso di essere legate a una federazione nazionale, dalle partecipazioni sporadiche di wrestler di questa nei propri spettacoli ed eventi.

Il sistema dei territori di sviluppo presenta analogie con quello utilizzato sino agli anni ottanta dalla National Wrestling Alliance (NWA), al tempo la principale federazione al mondo di wrestling. Tuttavia il sistema NWA aveva per scopo non la formazione di nuovi talenti, ma ottenere da parte delle federazioni minori il riconoscimento dei titoli della NWA come gli unici e legittimi titoli mondiali.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Wrestling Portale Wrestling: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di wrestling