L'anno che verrà (programma televisivo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'anno che verrà
Anno 2003 - in corso
Genere Intrattenimento
Edizioni 13
Presentatore Vari
Rete Rai 1 (2003-in corso)
Rai 2 (2003-2007)

L'anno che verrà è un programma televisivo di intrattenimento in onda in diretta su Rai 1 dal 2003 ogni 31 dicembre. Dal 2003 al 2010 la serata si è svolta a Rimini, dal 2011 al 2014 è stata organizzata a Courmayeur mentre dal 2015 la location è Matera[1].

La serata si svolge in compagnia di artisti della musica italiana e straniera, comici e altri personaggi della TV dalle 21:00 del 31 dicembre alle 02:00 del 1º gennaio dell'anno nuovo.

La sigla[modifica | modifica wikitesto]

Dalla 1ª edizione (2003) la sigla è l'omonima canzone di Lucio Dalla, solo che, dal 2003 al 2010 (quando il programma si è svolto a Rimini) come sigla di apertura, prima e dopo la pubblicità e di chiusura veniva usata la canzone originale. Dal 2011 al 2014, quando il programma si è svolto a Courmayeur, e dal 2015 quando il programma si svolge a Matera in apertura la canzone viene cantata dagli ospiti mentre prima e dopo la pubblicità e come sigla di chiusura viene usata quella originale.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Edizione N° Messa in onda Rete televisiva Conduzione Location Cast artistico Telespettatori[2] Share
1 31 dicembre 2003 - 1º gennaio 2004 Rai 1
Rai 2
Carlo Conti
Matilde Brandi
Piazzale Federico Fellini - Rimini Lucio Dalla, Neffa, Tiziano Ferro, Paolo Belli e la Big Band, Bobby Solo, The Ritchie Family, Edoardo Vianello, Cristiano Malgioglio, Enrico Brignano, Branko, I Fichi d'India, Moran Atias, Susanna Torretta, Tony Corallo, Mago di Arcella, Anna Gigli Molinari, Vanessa Villafane, Fabrizio Mainini, Lucio Caizzi, Barbara Baldieri 4.661.000 29,71%
2 31 dicembre 2004 - 1º gennaio 2005 Carlo Conti Gigi D'Alessio, Tiziano Ferro, Jerry Calà, Paolo Vallesi, Cristiano Malgioglio, Paolo Mengoli, Sergio Múñiz, Los Locos, Dado, Anna Gigli Molinari, Vanessa Villafane, Anna Tatangelo, Linda Valori, Rosalia Misseri, Julia Smith, Adele Cossi, Caterina Balivo, Cristina Chiabotto 4.501.000 29,98%
3 31 dicembre 2005 - 1º gennaio 2006 Rita Pavone, Gianluca Grignani, Alex Britti, Al Bano, Dolcenera, Anna Tatangelo, Anna Gigli Molinari, Vanessa Villafane, Rosalia Misseri, Cristèl e Romina Carrisi, Teddy Reno, Cristiano Malgioglio, Los Locos, Gigi Marzullo, Francesco Boccia, Edelfa Chiara Masciotta, Dado 5.735.000 41,12%
4 31 dicembre 2006 - 1º gennaio 2007 Tiziano Ferro, Village People, Orietta Berti, Luisa Corna, Little Tony, Zero Assoluto, Pago, Anna Gigli Molinari, Vanessa Villafane, Paolo Mengoli, Los Locos, Sofia Bruscoli, Francesca Chillemi, Raffaello Tonon, Enrico Ciacci, Cristiana Ciacci, Claudia Andreatti 5.486.000 37,85%
5 31 dicembre 2007 - 1º gennaio 2008 Rai 1 Antonello Venditti, Irene Grandi, Sister Sledge, Orietta Berti, Fabrizio Moro, Luisa Corna, Gianni Nazzaro, Anna Gigli Molinari, Vanessa Villafane, Sandro Giacobbe, Los Locos, Village Girls, Emanuela Aureli, Gabriele Cirilli, Dado, Angela Tuccia, Elena Ossola, Roberta Morise, Sara Facciolini, Anna Bugatti, Francesco Polucci, Mario Verzin 6.035.000 41,01%
6 31 dicembre 2008 - 1º gennaio 2009 Gloria Gaynor, Pooh, Tony Hadley, Paola & Chiara, Simona Bencini, Cristina D'Avena, Alan Sorrenti, Sonohra, Rosalia Misseri, Los Locos, Luisa Corna, Village Girls, Cristiano Malgioglio, Samantha Discolpa, Antonino Spadaccino, Miriam Leone 5.592.000 37,21%
7 31 dicembre 2009 - 1º gennaio 2010 Fabrizio Frizzi Massimo Ranieri, Max Pezzali, Fausto Leali, Little Tony, Malika Ayane, Luisa Corna, Piero Mazzocchetti, Simona Bencini, Antonino, Rosalia Misseri, Linda Valori, Imagination, Los Locos, Village Girls, Cristina Buccino, Emanuela Aureli, Paolo Mengoli, Battaglia e Miseferi, Toni Malco, Viola Cristina, Sofia Buresta, Luigi Fronte, Maria Perrusi 5.458.000 38,45%
8 31 dicembre 2010 - 1º gennaio 2011 Pino Insegno
Mara Venier
Pooh, Patty Pravo, Loredana Bertè, Noemi, Boney M., ABBA, Orietta Berti, Luisa Corna, Paolo Mengoli, Orchestra Casadei, Rosalia Misseri, Piero Mazzocchetti, Linda Valori, Fanny Cadeo, Cristina Buccino, Marco Vito, Francesco Boccia, Stefano Masciarelli, i 14 bambini del programma Ti lascio una canzone, Francesca Testasecca[3] 5.301.000 35,15%[4]
9 31 dicembre 2011 - 1º gennaio 2012 Carlo Conti Pala3 di Courmayeur Antonello Venditti, Pooh, Massimo Lopez, Dik Dik, Fausto Leali, Lee Jones, Leroy Gomez, Gipsy Family, The Ritchie Family, Irene Grandi, Karima, Jury, Antonino, Annalisa, Virginio[5]. 5.768.000 37,11%[6]
10 31 dicembre 2012 - 1º gennaio 2013 Palaghiaccio di Courmayeur Zucchero, Gigi D'Alessio, Paul Young, Raf, Fausto Leali, Marco Masini, Anna Tatangelo, Massimo Lopez, Gabriele Cirilli, David Pratelli, Valeria Marini, Formula 3, Tony Reyes & I Gipsy Fiesta, Gazebo, Rosalia Misseri, Claudia Casciaro, Carlo Alberto Di Micco, Ottavio De Stefano 6.098.000 37,83%[7]
11 31 dicembre 2013 - 1º gennaio 2014 Forum Sport Center di Courmayeur Umberto Tozzi, Emanuela Aureli, Martina Stoessel (protagonista della telenovela argentina Violetta)[8], David Pratelli, Marco Masini, Greta Manuzi, Clizia Fornasier, Alex Britti, Gabriele Cirilli, Attilio Fontana, Gloria Gaynor, Claudio Lippi, Ottavio De Stefano, Verdiana Zangaro, Antonino, Righeira, Silvia Salemi, Kid Creole & The Coconuts, Tony Hadley 6.318.000 38,51%[9]
12 31 dicembre 2014 - 1º gennaio 2015 Flavio Insinna
Nino Frassica
Alessandro Greco, Roberta Giarrusso, Matteo Becucci, Patty Pravo, Al Bano, Emanuela Aureli, Max Paiella, Moreno, Audio 2, Santa Esmeralda, Pino Daniele, Simona Molinari e Alma Manera, David Pratelli, Verdiana Zangaro, Giada Agasucci, Ottavio De Stefano, Paolo Macagnino e Vincenzo Capua, Ritchie Family, La Bionda 4.321.000 27,54%[10]
13 31 dicembre 2015 - 1º gennaio 2016 Amadeus
Rocco Papaleo[11]

[12][13]

Piazza Vittorio Veneto Matera Renzo Arbore con l'Orchestra Italiana, Antonello Venditti, Francesco Renga, Paul Young, Malika Ayane, Marco Masini, Noemi, Francesca Michielin, Urban Strangers, Giada Agasucci, Vincenzo Capua, Ottavio De Stefano, Greta Manuzi, Davide Mogavero, Massimo Lopez, Bianca Guaccero, Alessandro Greco, Roberta Giarrusso, Silvia Salemi 5.565.000 31,45%[14]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Nell'edizione 2004/2005, l'ultimo minuto del 2004 fu accolto in silenzio per ricordare le vittime dello tsunami del Sud-Est asiatico.
  • Nell'edizione 2010/2011 il conto alla rovescia della piazza risultò sfasato rispetto a quello della grafica. Infatti Pino Insegno, ha iniziato un conteggio sfalsato, poi corretto 5 secondi prima dell'anno nuovo da Mara Venier.
  • Nell'edizione 2015/2016 avrebbe dovuto partecipare alla conduzione anche Claudio Lippi, ma fu colto da un lieve malore tanto da impedirgli la conduzione sul palco.[13]
    • L'edizione 2015/2016 è ricordata per essere stata la più burrascosa nella storia del programma: il conto alla rovescia viene anticipato, involontariamente, di circa un minuto rispetto al giusto orario, anche se alcuni mezzi d'informazione sospettarono che fu un errore volontario per puro di aumentare lo share Auditel. Inoltre, tra gli SMS d'auguri del programma va in onda anche una bestemmia, spedita da Vito Zingarelli, 21 anni, da Taranto e più tardi scusatosi su Facebook scrivendo «Meglio una bestemmia che l'immondizia fuori al balcone». [15][16][17] e uno spoiler del finale della nuova saga di Star Wars, e poco dopo l'anno nuovo Marco Masini cantò un brano con un espressione scurrile. Questi eventi suscitarono ampio clamore mediatico e politico nei giorni seguenti al Capodanno 2016 tanto da indurre la Rai, dopo essersi scusata pubblicamente, ad avviare un'indagine interna all'azienda e a sospendere l'addetto che si occupava di controllare gli SMS che vengono inviati durante l'evento, inoltre vi fu il licenziamento del capostruttura di Rai1 Antonio Azzalini.[18]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La Regione Basilicata spende 130mila euro per mamma Rai
  2. ^ ASCOLTI 31 DICEMBRE 2015: IL CAPODANNO DI RAIUNO, su BubinoBlog - Auditel e Notizie sulla Tv. URL consultato il 24 gennaio 2016.
  3. ^ L'anno che verrà 2010, realityshow.blogosfere.it.
  4. ^ Ascolti "L'anno che verrà 2010", tvblog.it.
  5. ^ Programmi tv stasera, 31 dicembre | Newnotizie.it
  6. ^ ASCOLTI TV SABATO 31 DICEMBRE 2011: CON 6 MLN E IL 36.65% L’ANNO CHE VERRA’ UMILIA CAPODANNO CINQUE AL 10.78% (1,7 MLN), BATTUTO ANCHE DAL CIRCO DI RAI3 (11.5%), su DavideMaggio.it. URL consultato il 6 gennaio 2016.
  7. ^ Ascolti tv - dati auditel del 31 dicembre 2012 | DavideMaggio.it
  8. ^ L'ANNO CHE VERRA'/ Video: Violetta, Martina Stoessel, canta 'Nel mio mondo'
  9. ^ Ascolti tv | 31 dicembre 2013 | dati auditel | DavideMaggio.it
  10. ^ Ascolti tv 31 dicembre 2014: L'ANNO CHE VERRA' (27.44%), CAPODANNO CON GIGI D'ALESSIO AL 22.75%, su DavideMaggio.it. URL consultato il 12 dicembre 2015.
  11. ^ Inizialmente era prevista anche la presenza di Claudio Lippi, che poi, in seguito a un malore, non ha più potuto condurre l'evento.
  12. ^ "L'ANNO CHE VERRÀ" 31 DICEMBRE 2015 IN DIRETTA DA PIAZZA VITTORIO VENETO - MATERA
  13. ^ a b Lieve malore per Claudio Lippi
  14. ^ ASCOLTI TV GIOVEDI 31 DICEMBRE 2015: L’ANNO CHE VERRA’ (31.45%) SURCLASSA D’ALESSIO (17.49%), su DavideMaggio.it. URL consultato il 6 gennaio 2016.
  15. ^ Capodanno su Rai Uno, l'autore della bestemmia chiede scusa su Facebook, su spettacoliecultura.ilmessaggero.it. URL consultato l'11 gennaio 2016.
  16. ^ La bestemmia dell’ultimo dell’anno Rai, su Corriere della Sera. URL consultato l'11 gennaio 2016.
  17. ^ Rai 1 Countdown sbagliato e bestemmia nei messaggi
  18. ^ Rai, countdown anticipato a Capodanno: licenziato il capostruttura di Rai1 Antonio Azzalini, su RaiNews, 27 gennaio 2016. URL consultato il 4 febbraio 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione