Boomdabash

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Boomdabash
BoomDaBash & The Coolsteppers band.jpg
Boomdabash & The Cool Steppers in concerto nel 2011
Paese d'origineItalia Italia
GenereDancehall reggae
Raggamuffin hip hop
Periodo di attività musicale2002 – in attività
EtichettaMacro Beats
Album pubblicati5
Studio5
Sito ufficiale

I Boomdabash sono un gruppo musicale italiano di origine pugliese, tra le province di Brindisi e Lecce.

Storia del gruppo[modifica | modifica wikitesto]

I Boomdabash (il nome viene da boom da bash, "esplodi il colpo")[1] nascono a Mesagne come sound system nel 2002 dall'unione del deejay Blazon, dei due cantanti Biggie Bash, Payà e dal beatmaker abruzzese Mr. Ketra. Dopo l'incontro e collaborazione con Treble, ex Sud Sound System, i Boomdabash diventano un gruppo a tutti gli effetti e nel 2008 pubblicano il loro primo disco, intitolato Uno e distribuito da Elianto Edizioni.[2]

Vantano prestigiose partecipazioni nei migliori festival reggae d'Europa e d'Italia, tra cui si ricorda il Rototom Sunsplash e l'Arezzo Wave. Nel 2011 è stato pubblicato il secondo album Mad(e) in Italy, trascinato dal singolo Murder che ha consentito ai Boomdabash di vincere sempre nello stesso anno l'MTV New Generation Contest, concorso musicale indetto durante gli MTV Days.[3]

Il 12 giugno 2012 pubblicano il singolo Danger e nel mese di ottobre dello stesso anno sono impegnati in una mini tournée negli Stati Uniti d'America, con concerti a New York, Miami e Los Angeles,[4] riscuotendo un buon successo anche oltreoceano e facendo tappa all'Hitweek Festival. Nello stesso anno ha partecipato al raduno di protesta contro la mafia a Mesagne, organizzato in seguito alla tragedia avvenuta all'ingresso dell'istituto Morvillo-Falcone, luogo in cui perse la vita nel 2012 Melissa Bassi.

L'11 giugno 2013 è stato pubblicato attraverso la Soulmatical il terzo album Superheroes, composto da 13 tracce e contenente collaborazioni con i Sud Sound System, Clementino, DJ Double S, Bobby Chin dei BlackChiney e con i Ward 21.

Nel giugno 2014 hanno pubblicato il singolo L'importante, realizzato insieme agli Otto Ohm e basato sul brano Amore al terzo piano di questi ultimi. Nello stesso anno collaborano con il rapper Fedez al brano M.I.A., successivamente inserito nell'album Pop-Hoolista.

Il 16 giugno 2015 è stato pubblicato il quarto album in studio Radio Revolution, che a poche ore dall'uscita sulle piattaforme digitali è riuscito a conquistare le prime posizioni della classifica di iTunes. L'anno successivo è uscito il singolo inedito Portami con te.

Nel 2018 pubblicano i singoli Barracuda con Jake La Furia e Fabri Fibra e Non ti dico no con Loredana Bertè, entrambi estratti dal quinto album Barracuda, uscito il 15 giugno dello stesso anno.[5]

Nel 2019 il gruppo ha partecipato al 69º Festival di Sanremo con il brano Per un milione,[6] classificandosi all'11º posto.[7] Il brano ha anticipato la riedizione di Barracuda, denominata Predator Edition e pubblicata l'8 febbraio dello stesso anno.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 2011 - MTV New Generation Contest del MTV Days.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Boom da bash/ “Ecco perché abbiamo scelto questo nome” (Battiti Live), ilsussidiario.net, 23 agosto 2017.
  2. ^ ilgiornaledivicenza.it - BoomDaBash,il reggae parla,giamaicano-salentino, su ilgiornaledivicenza.it. URL consultato il 20 marzo 2012.
  3. ^ ilgiornale.it - Festival In duecentomila agli Mtv Days, vincono i BoomDaBash, su ilgiornale.it. URL consultato il 20 marzo 2012.
  4. ^ La Puglia conquista Los Angeles con i Boomdabash e Mama Marjas, Corriere del Mezzogiorno. URL consultato il 23 novembre 2012 (archiviato dall'url originale l'8 novembre 2012).
  5. ^ Boomdabash: la tracklist con tutti i featuring del nuovo album "Barracuda", MTV, 14 giugno 2018. URL consultato il 16 giugno 2018.
  6. ^ "Per un milione": ecco il debutto di Ketra con i Boomdabash a Sanremo, su zonalocale.it, 6 febbraio 2019.
  7. ^ Sanremo 2019: la classifica finale e gli altri premi assegnati, Il Post, 10 febbraio 2019. URL consultato il 10 febbraio 2019.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Reggae Portale Reggae: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di reggae