Simona Bencini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Simona Bencini
NazionalitàItalia Italia
GenereSoul
Funk
Jazz
Pop
Periodo di attività musicale1994 – in attività
Gruppo attualeDirotta su Cuba
Album pubblicati6
Studio5
Raccolte1
Sito ufficiale

Simona Bencini (Firenze, 31 agosto 1969) è una cantante italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Simona a 17 anni entra come corista in una compagnia di amici che mette in scena The Rocky Horror Picture Show.

Nel 1990 incontra i Dirotta su Cuba, gruppo fiorentino di acid e funky jazz formato da Rossano Gentili e Stefano De Donato. I Dirotta sono una band che unisce il funky d'oltreoceano all'italiano, mix che riscuoterà i primi successi nei concorsi musicali toscani. Vincono infatti Chianciano Rock nel 1990 e nello stesso anno arrivano secondi a Rock Contest.

Simona vi entra prima come corista e poi nel 1992 fa il suo esordio come voce solista del gruppo. Nel 1994 esce il loro primo singolo Gelosia per l'etichetta Urlo/Cgd, prodotto da Pierpaolo D'Emilio, grande estimatore degli arrangiamenti alla EWF, destinato a riscuotere ampio successo radiofonico. L'album di debutto Dirotta su Cuba (1995) ottiene il disco di platino e il lancio di ben 5 singoli: oltre a Gelosia, Solo Baci che vede la partecipazione di Nick The Nightfly, speaker di Radio Montecarlo, Liberi d-Liberi da, Dove sei e Legami.

Nell'estate del 1993, assieme alle amiche Irene Grandi, Emy Berti e Rossella Ruini forma il gruppo delle Matte in Trasferta, band acustica-vocale composta da sole donne.

Dopo aver inciso nel 1996, con i Dirotta su Cuba, l'album Nonostante tutto..., l'anno seguente il gruppo partecipa al Festival di Sanremo col brano È andata così, con un ospite d'eccezione, l'armonicista Toots Thielemans. Per l'occasione esce la raccolta È andata così che contiene la rivisitazione funky di un celebre brano dei Delirium, Jesahel. In questi tre anni i DSC non smettono mai di suonare dal vivo con una band composta da ben 12 elementi.

Nella primavera del 2000 uscirà il terzo album di inediti Dentro ad ogni attimo, dal quale saranno estrapolati tre singoli, di cui Bang! e Notti d'estate.

Dopo l'uscita di Stefano De Donato dal gruppo nel 2000, anche Simona decide di lasciare la band per trovare una sua strada solista, ma non prima di registrare l'ultimo disco Fly che uscirà nella primavera del 2002.

Alla fine del 2004 Simona andrà in Africa insieme alla Nazionale Artisti Tv e Stelle dello Sport, squadra di calcio con finalità benefiche di cui lei fa parte, per andare a visitare i pozzi d'acqua costruiti per le popolazioni più disagiate del Kenia, pozzi costruiti grazie ai fondi raccolti con l'attività della squadra.

Durante una cerimonia di benvenuto da parte di una popolazione locale, Simona è stata ribattezzata con il nome swahili Noonkuta, che significa Sorgente, che diventerà il titolo del suo primo album solista.

L'8 aprile 2005 esce Sorgente per l'Atlantic-Warner. Un album curato, difficilmente etichettabile, di chiara ispirazione soul che viaggia musicalmente su ritmiche e sonorità r&B, ricco di voci e contrappunti gospel. Da un punto di vista letterario, compare una Bencini inedita, intima, con spunti autobiografici, anche un po' malinconici. Scritto e arrangiato da Simona in collaborazione con Nicolò Fragile è ricco di collaborazioni - da Questa Voce, primo singolo, brano composto dal cantautore Pacifico e arricchita dal piano del jazzista Stefano Bollani a Ricorderò cantata in duetto con la concittadina Irene Grandi fino a Sottovoce il cui testo è stato scritto in collaborazione con Alex Cremonesi dei La Crus e Verso sud, composta da Walter Afanasieff. SORGENTE è il ritratto di un'artista in evoluzione, che non si è accontentata di fare solo l'interprete, ma ha cercato di fotografare un periodo particolare della sua vita raccontando sinceramente sé stessa e le sue emozioni.

Alla fine del 2005, Simona incontra Elisa: nasce subito una simpatia che si traduce spontaneamente in una collaborazione artistica dalla quale prende le forme il brano “TEMPESTA” (musica di Elisa e testo di Simona). La canzone verrà selezionata per partecipare al Festival di Sanremo 2006. Durante il Festival verrà proposta una versione italo-inglese di Tempesta cantata con Sarah Jane Morris, duetto che verrà registrato successivamente. È l'inizio di una proficua collaborazione che porterà le due artiste a cantare insieme in giro per l'Italia.

Nel giugno 2007 nelle radio esce il nuovo singolo di Simona Presto arriverò da te frutto della collaborazione col produttore Max Calò, brano soul - pop, il cui testo, scritto da Simona, anticipa metaforicamente quello che sarebbe successo di lì a poco.

Il 21 gennaio 2008 Simona mette al mondo Sofia Jasmine.

Nel settembre 2008 Simona verrà invitata a partecipare come ospite fissa per 7 puntate alla trasmissione su Rai 1 Volami nel cuore condotta da Pupo per interpretare classici italiani e stranieri. Parteciperà inoltre per due anni consecutivi (2008 e 2009) alla trasmissione di Capodanno L'anno che verrà su Rai 1 dal palco di Rimini.

Una novità comunque è in arrivo. Nell'estate 2009 ecco finalmente la rèunion ufficiale di Simona, Rossano Gentili e Stefano De Donato, alias Dirotta su Cuba. Per l'occasione la band funky parte col tour Back to the roots 1989-2009 per festeggiare direttamente sul palco i loro 20 anni di musica, tour che chiuderà con un tutto esaurito al Blue Note di Milano.

Nel 2009 inoltre Simona formerà insieme al collega ed amico Mario Rosini il quintetto jazz Simona Bencini & Last Minute Gig Quartet (Mario Rosini al piano, Mimmo Campanale alla batteria, Giuseppe Bassi al contrabbasso, Gaetano Partipilo al sax) con il quale inciderà un album Spreading love per la GrooveMaster di Gegè Telesforo, distribuzione Egea, in uscita nel gennaio 2011.

Nel 2010 viene scelta dal regista Massimo Romeo Piparo per interpretare Mary Magdalene nel musical Jesus Christ Superstar in scena in tutti i più importanti teatri italiani dall'ottobre 2010 a febbraio 2011.

Nel maggio 2012, Simona Bencini torna a essere la cantante dei Dirotta su Cuba in formazione originale ed usciranno tre singoli nell'arco del 2012-2013 “Ragione o sentimento”,"Essere o non essere" e "Parole", brani che proseguono il nuovo viaggio artistico dei Dirotta su Cuba, band dal cuore italiano e respiro internazionale. Tutto questo mentre l’attività live riprende a pieno ritmo con inviti a festival e rassegne prestigiose come l'apertura del prestigioso Estival Jazz a Lugano nel 2014 e Umbria Jazz Winter 2015-16.

Nel 2013 mette al mondo un'altra bimba, Eva Luna, e l'anno successivo si sposa con il compagno padre delle bimbe Mario Zappa.

Il 23 settembre 2016 esce finalmente, dopo ben 14 anni di assenza discografica, un nuovo album prodotto da FepGroup/Warner Music dal titolo “Studio Sessions vol.1”

L’album contiene una versione rivisitata del primo storico album dei dei Dirotta e 6 inediti, nel segno di quelle sonorità funky e groovy che hanno reso popolarissima la band. Arrangiamenti e tonalità, ispirati alle acclamate performance live della band, rendono il sound ancora più energico e coinvolgente.

Accanto alle grandi hit come Gelosia e Liberi di liberi da troviamo quindi i nuovi, trascinanti singoli Sei tutto quello che non ho feat. Max Mbassado’ e Immaginarmi senza te; completa la tracklist il brano strumentale Dancing machine, raffinata rilettura del pezzo dei Jackson 5 del 1974.

“Studio Sessions vol.1” è impreziosito dalla presenza di numerosi ospiti d’eccezione.

Mario Biondi con la sua voce inconfondibile duetta con Simona in Solo baci; i Neri per caso firmano la nuova intro di Gelosia; la tromba di Chiudo gli occhi è di Fabrizio Bosso; Gegè Telesforo partecipa con un solo di voce a Batti il tempo; in Dove sei la chitarra solista è di Riccardo Onori, storico chitarrista dei Dirotta oggi alla corte di Jovanotti; il leader dei Ridillo Bengi duetta in Noi siamo importanti; Federico Malaman stupisce con un solo di basso in Solo baci.

Nel settembre 2017 i Dirotta salgono sul palco del Parco Experience di Milano con Incognito, Mario Biondi e Fabrizio Bosso per una indimenticabile funky night.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

  • 1995 - DIROTTA SU CUBA (Cgd)
  • 1996 - NONOSTANTE TUTTO - DSC (Cgd)
  • 1997 - È ANDATA COSì -DSC (Cgd East West)
  • 2000 - DENTRO AD OGNI ATTIMO - DSC (Warner Music)
  • 2002 - FLY - DSC (Warner Music)
  • 2005 - SORGENTE(Warner Music)
  • 2006 - SORGENTE(Repackaging)
  • 2011 - SPREADING LOVE - Simona Bencini & LMG 4tet (Groove Master/Egea)
  • 2016 - STUDIO SESSIONS VOL. 1 - DSC (Warner Music)

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  • 1994 - Gelosia
  • 1995 - Solo baci
  • Liberi di-Liberi da
  • Dove sei
  • 1996 - Legami
  • Ridere
  • Sensibilità
  • Tribù
  • Io con te, via da te
  • 1997 - È andata così
  • Jesahel
  • 1999 - Bang!
  • 2000 - Notti d'esate
  • Dentro ad ogni attimo
  • 2002 - Sono qui
  • Fly
  • 2005 - Questa voce ( da "Sorgente" con Stefano Bollani)
  • 2005 - Perfetto (da "Sorgente")
  • 2006 - Tempesta (da "Sorgente" Repackaging)
  • 2007 - Presto arriverò da te (Dielle Music)
  • 2012 - Ragione e Sentimento - DSC
  • 2013 - Essere o non essere - DSC
  • 2013 - Parole - DSC
  • 2016 - Sei tutto quello che non ho (da "Studio Sessions Vol.1)
  • 2017 - Immaginarmi senza te (da "Studio Sessions Vol.1)

Collaborazioni[modifica | modifica wikitesto]

Con Stefano Bollani[modifica | modifica wikitesto]

Oltre alla collaborazione in Questa voce nel 2004, nel 2001 interpreta il brano In cerca di te nel disco con finalità benefiche concepito ed arrangiato dal Bollani che raccoglie celebri canzoni italiane anni trenta dal titolo Abbassa la tua radio (CGD). Grazie al successo di critica ottenuto dal progetto, Simona parteciperà al Premio Tenco e ad Umbria Jazz Winter 2001.

Con la Banda Osiris[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2004 interpreta il pezzo principale della colonna sonora composta dalla Banda Osiris dal titolo Prima che il vento del film Tartarughe sul dorso, regia di Stefano Pasetto, in concorso al Festival del Cinema di Venezia 2004 e candidato ai Nastri d'Argento 2006 come miglior colonna sonora.

Con Ron[modifica | modifica wikitesto]

Ron nel 2005 esce con un album di duetti che aveva lo scopo di sostenere l'AISLA (Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica). Nel 2006 Ron chiederà a Simona di aiutarlo a promuovere l'iniziativa in tv e nei concerti duettando con lui in Ma quando dici amore. Simona sarà anche la special guest del primo DVD live di Ron uscito nell'Ottobre 2007.

Con Massimo Ranieri[modifica | modifica wikitesto]

Simona partecipa all'ultimo disco di Massimo Ranieri Canto perché non so nuotare da 40 anni che festeggia i suoi 40 anni di carriera, duettando con lui in Ti penso e partecipando a tre puntate della sua trasmissione su Rai1 Tutte donne tranne me nel gennaio 2007. Sarà ospite anche ad alcune date della sua lunghissima tournée. Nel dicembre 2010 esce il CD/DVD live di un concerto all'Olimpico in cui Simona duetta con Massimo.

Con Franco Califano[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2009 duetta con il Califfo nel brano Quello che non sappiamo racchiuso nel suo nuovo disco di inediti C'è bisogno d'amore (Audacia, 2009).

Con Irene Grandi[modifica | modifica wikitesto]

Oltre al duetto in Sorgente, nel 2008 incide nel disco Canzoni per Natale di Irene Grandi (Atlantic, 2008) lo standard natalizio Oh Happy day che vede finalmente riunite le Matte in Trasferta, la band tutta al femminile dei primi anni novanta fiorentini di cui facevano parte la stessa Irene, Simona, Rossella ed Emy.

Nel 2007 è invitata a partecipare al video di Irene Grandi della canzone "Come tu mi vuoi" incinta di 6 mesi.

Con Fabrizio Consoli[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2009 canta per la prima volta in spagnolo nel brano Giro di carte insieme all'amico Fabrizio Consoli nel disco Musica per Ballare (Novunque, 2009), chitarrista- cantautore che tante volte ha collaborato con Simona nella stesura dei testi sia dei Dirotta su Cuba che di Sorgente.

Con il Parco della Musica Jazz Orchestra[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2007 uscirà in edicola allegato a L'espresso il cd del Parco della Musica Jazz Orchestra diretta da Fabrizio Giammarco, dove Simona reinterpreta due standard italiani a suo tempo cantati dalla grande Mina, Non gioco più e Sabato notte.

Con Pacifico[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il brano scritto da Pacifico per Simona, un'occasione particolare per lavorare di nuovo insieme si presenta con la pubblicazione di un audio-libro di fiabe dal titolo Felici e Cantanti edito dalla Fabbri Editori contenente 21 fiabe cantate ed interpretate da molti artisti. Simona duetta con Pacifico in Barbablues.

Duetta inoltre con Renato Zero durante lo Zeromovimento Tour 2006 nel brano Sospiri a 45 giri, con Claudio Baglioni in Stelle di stelle durante la seconda edizione di O'scià 2004, con Mario Biondi in Morning durante il Live Tour 2007. Collabora inoltre spesso con Nick the NightFly e la MontecarloNights orchestra.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • La voce di Simona viene scelta da un'azienda automobilistica italiana per interpretare Una notte in Italia di Ivano Fossati in uno spot istituzionale andato in onda nell'ottobre 2003;
  • Simona partecipa in un cameo al video della canzone Gli occhi al cielo di Pacifico, per la regia di Frankie hi-nrg mc e al video della cover " Come tu mi vuoi" di Mina cantata da Irene Grandi dove Simona partecipa al settimo mese di gravidanza;
  • Simona partecipa al Giffoni Music Concept 2004 e 2005, la sezione musicale del Giffoni Film Festival, in veste eccezionale di presentatrice insieme a Pippo Pelo di Radio KissKiss Network;
  • Nel 2007 ha fatto parte della commissione di SanremoLab per selezionare alcuni dei giovani artisti partecipanti al Festival di Sanremo 2008.
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie