Battaglia e Miseferi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Luigi Miseferi)
Jump to navigation Jump to search
Giacomo Battaglia

Giacomo Battaglia (Reggio Calabria, 27 gennaio 1965Cinquefrondi, 1º aprile 2019) e Luigi Miseferi (Reggio Calabria, 30 aprile 1966) è stato un duo comico cabarettistico italiano.

Storia del duo[modifica | modifica wikitesto]

Conosciutisi casualmente a Reggio Calabria grazie ad amici comuni, iniziano il loro sodalizio artistico a metà degli anni ottanta con una serie di fortunate trasmissioni radiofoniche su delle emittenti locali.

Nel 1990 partecipano alla trasmissione delle reti RAI Stasera mi butto, riservata a giovani comici emergenti, dove vengono notati da Pier Francesco Pingitore, che li scrittura per lo spettacolo "Troppa Trippa" della Compagnia del Teatro Bagaglino.

Da allora diventano membri stabili della Compagnia del Teatro Bagaglino, dando vita a sketch comici e imitazioni fra le quali ricordiamo quella di Sandro Ciotti e Bruno Vespa.

Tifosi sfegatati della Reggina, spesso sono stati ospiti della trasmissione RAI Quelli che il calcio in qualità di inviati per le partite della formazione amaranto.

Nel 2013 Battaglia prese parte al programma Comunity - L'altra Italia per Rai Italia, condotto da Benedetta Rinaldi, nella puntata dedicata alla Calabria[1], presentando il suo libro Racconti in Amaranto (Falzea Editore).

Nel gennaio del 2018 a Giacomo Battaglia venne diagnosticata una grave malattia che però non gli impedí di continuare a lavorare. Il 26 giugno, al termine di uno spettacolo teatrale con Pippo Franco, venne colpito da un ictus e ricoverato alla clinica Villa Elisa di Cinquefrondi,[2] dove è morto senza mai riprendere conoscenza il 1º aprile 2019 ponendo fine alla collaborazione artistica del duo.[3][4]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Teatro[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rai, Comunity - L'altra Italia (Ep. 12), Rai Italia, 15 ottobre 2013, a 00 h 06 min 16 s. URL consultato il 27 gennaio 2012.
  2. ^ Le lacrime di Miseferi per Battaglia: "Dorme un sonno molto profondo", su corrieredellacalabria.it, 20 gennaio 2019.
  3. ^ Addio a Giacomo Battaglia, imitava Vespa nel Bagaglino, su m.ilgiornale.it, Il Giornale, 1º aprile 2019.
  4. ^ È morto Giacomo Battaglia, comico e imitatore, su larep.it, La Repubblica, 1º aprile 2019.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie