Michelle Hunziker

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Michelle Hunziker
Michelle Hunziker 2006.jpg
Michelle Hunziker a Edimburgo nel 2006
NazionalitàSvizzera Svizzera
Italia Italia
GenerePop
EtichettaSony BMG
Sito ufficiale
Michelle Yvonne Hunziker
Altezza170 cm
Misure90-60-90
Taglia40 (UE)
Peso52 kg
Scarpe39 (UE)
Occhimarrone chiaro
Capellibiondi

Michelle Yvonne Hunziker coniugata Trussardi nota come Michelle Hunziker (pronuncia tedesca: [miˈʃɛl ˈhʊntsɪkər], pronuncia italiana: [miʃˈʃɛl ˈ(h)untsiker]; Sorengo, 24 gennaio 1977) è una conduttrice televisiva, attrice, ex modella e cantante svizzera naturalizzata italiana[1].

Esordisce come modella negli anni novanta con una provocatoria campagna pubblicitaria per la biancheria intima Roberta, che mostrava solamente un primo piano dei suoi glutei, la sua schiena e una treccia bionda che gliela copriva tutta.

Dopo il matrimonio con il cantante italiano Eros Ramazzotti, viene notata da produttori italiani e debutta in televisione nel programma I cervelloni al fianco di Paolo Bonolis. Trova il successo conducendo il programma pomeridiano di Italia 1 Colpo di fulmine.

Negli anni successivi, oltre a condurre trasmissioni per televisioni tedesche come Deutschland sucht den Superstar, format teutonico di Pop Idol, e svizzere, conduce Zelig, Scherzi a parte, Paperissima, Striscia la notizia, oltre al Festivalbar 2002 e 2003.

Nella seconda metà degli anni duemila debutta anche come attrice, come protagonista della sit-com televisiva Love Bugs, attrice per alcuni cinepanettoni al fianco di Christian De Sica, e di alcuni spettacoli teatrali con la Compagnia della Rancia.

Pubblica anche un album musicale, Lole, di scarso successo commerciale e di critica.

Nello stesso periodo conduce spettacoli televisivi quali il Gran premio dello spettacolo e l'edizione 2007 del Festival di Sanremo, entrambi accanto a Pippo Baudo.

Nel settembre 2012 la rivista svizzera Bilanz colloca la Hunziker al primo posto nella lista delle donne più pagate di Svizzera e al sesto tra i più pagati in assoluto, con un reddito di 8,2 milioni di euro all'anno[2][3].

Nel febbraio del 2018 conduce insieme a Claudio Baglioni e Pierfrancesco Favino la 68º edizione del Festival di Sanremo. Il 22 febbraio è ospite a L'Intervista di Maurizio Costanzo in onda su Canale 5.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

L'infanzia e l'arrivo in Italia[modifica | modifica wikitesto]

Figlia di madre olandese e di Rodolfo Hunziker, pittore svizzero tedesco, morto nell'agosto 2001 all'età di 60 anni,[4] nel 1983 si trasferisce con l'intera famiglia da Sorengo (nella Svizzera italiana) a Ostermundigen, nei pressi della capitale Berna (nella Svizzera tedesca), dove frequenta le scuole elementari. Dopo la separazione dei genitori, si trasferisce con la madre e il fratello a Zuchwil, nel Canton Soletta.

Nel 1994 all'età di 17 anni Michelle parte per Milano alla ricerca di un lavoro nel campo della moda. Dopo alcuni "no" da parte di agenzie di moda come la Fashion e la Why Not, inizia anche una relazione con il presentatore Marco Predolin, e viene selezionata alla Riccardo Gay con la quale inizia a sfilare per firme importanti della moda come Giorgio Armani, Rocco Barocco, La Perla. Sempre nel 1994 arriva seconda classificata al concorso di bellezza Fotomodella dell'Anno[5].

Dopo alcuni periodi di sfilate, è testimonial per l'azienda di biancheria intima Roberta: la campagna pubblicitaria che mette in mostra uno statuario fondoschiena, riscontra un notevole successo[6].

L'inizio nella televisione italiana[modifica | modifica wikitesto]

Dopo un'apparizione nel 1995 nella trasmissione Buona Domenica condotta da Gerry Scotti, nel 1996 affianca Paolo Bonolis nella conduzione del programma I cervelloni in onda su Rai 1.

Nell'estate 1997 passa a Mediaset, prima su Canale 5 per condurre con il Gabibbo la trasmissione Paperissima Sprint (nella quale è interprete della sigla intitolata Fritto misto con Maria Dal Rovere e il pupazzo), poi su Italia 1 per condurre nella stagione 1997-1998 la terza edizione del programma pomeridiano Colpo di fulmine, succedendo ad Alessia Marcuzzi.

Partecipa poi alla miniserie televisiva La forza dell'amore con la regia di Vincenzo Verdicchi.

All'inizio del 1997 decide di intraprendere la strada della recitazione iscrivendosi alla scuola professionale del M.A.S di Milano diretta dalla coreografa Susanna Beltrami. Nel 1998 si sposa con Eros Ramazzotti, conosciuto in una discoteca a Milano Marittima nel 1995.

Il ritorno in Svizzera[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1999, per la fondazione del primo canale televisivo privato svizzero TV3, la Hunziker conduce il programma Cinderella, nel quale un parrucchiere, un truccatore e un esperto d'immagine aiutano una persona famosa ed una sconosciuta a assumere un nuovo aspetto.

I primi passi in Germania[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1998 presenta il conferimento della Goldene Kamera con Thomas Gottschalk, in onda su ZDF, la seconda rete tedesca.

Nel 1999 conduce lo show Michael Jackson & Friends, a Monaco di Baviera, sempre con Thomas Gottschalk e su ZDF. Grazie ad apparizioni in talk show tedeschi e alla crescente popolarità è chiamata a condurre, con Thomas Elstner, il suo primo programma Erstes Glück (in onda su SWR/Das Erste), format che prevede l'intervista a personaggi dello spettacolo riguardo alle loro prime esperienze amorose.

Dato lo scarso successo, la trasmissione viene cancellata dal palinsesto della rete.

Ritorno in Italia e Oscar TV[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1998 torna in Italia conducendo La festa del disco con Pippo Baudo (Canale 5). Dal 1999 al 2001 presenta Nonsolomoda, programma in onda ogni domenica sera in seconda serata su Canale 5. Conduce anche Donna sotto le stelle (Canale 5) con Gerry Scotti, nonché Tacchi a spillo (Italia1) con Claudio Lippi.

Nel 2000 è co-protagonista con Alberto Tomba del film per il cinema Alex l'ariete, clamoroso flop di botteghino e di critica. La sua carriera nel mondo del cinema dovrà attendere ancora qualche anno per prendere una piega migliore, sebbene si possa affermare che non decollerà mai del tutto.

Nel 2001 presenta lo show comico Zelig, in onda su Italia 1, con Claudio Bisio. Nello stesso anno presenta Scherzi a parte su Canale 5 e ottiene il Premio Regia Televisiva nella categoria Rivelazione dell'anno.

L'anno successivo conduce il Festivalbar in trio con Daniele Bossari e Alessia Marcuzzi, mentre nell'edizione 2003 è in coppia con Marco Maccarini.

Deutschland sucht den Superstar[modifica | modifica wikitesto]

Nel novembre 2002 l'emittente privata tedesca RTL di Colonia dà inizio alla trasmissione Deutschland sucht den Superstar (DSDS) basata sul format inglese Pop Idol. Michelle in coppia col giovane conduttore tedesco Carsten Spengemann conduce il programma. La trasmissione raggiunge ascolti record con più di 15 milioni di telespettatori ogni sabato sera, con picchi di share del 65%.

Visto il successo, conduce il programma per un totale di quattro stagioni, fino al 2005.

Intanto, nell'autunno del 2003 conduce su Italia 1 le prime serate di uno show analogo, Superstar Tour; l'appuntamento settimanale in prima serata venne però interrotto per bassi ascolti e lo show proseguì nella sola edizione pomeridiana quotidiana condotta da Daniele Bossari.

Striscia la notizia, Paperissima e il Festival di Sanremo[modifica | modifica wikitesto]

La piastrella del Muretto di Alassio autografata da Michelle Hunziker

Con Ezio Greggio conduce il programma Striscia la notizia, una prima volta nella stagione 2004-2005, e quindi nel 2006 (gennaio-febbraio); la coppia Greggio-Hunziker è riconfermata anche per l'apertura dell'edizione 2006-2007 e per alcuni periodi delle successive edizioni.

In questa trasmissione veste anche i panni di un personaggio demenziale, Losanna, caricatura di una giornalista della Svizzera italiana, vestita come una ragazza di campagna dai modi molto ruspanti e con una marcatissima inflessione ticinese nel parlare. Conduce Striscia la Notizia fino a marzo 2008, sempre in coppia con Ezio Greggio. Dal 12 gennaio 2009 la stessa coppia, ormai rodata ed amata dai telespettatori, viene riconfermata anche per l'anno successivo.

Nello stesso periodo conduce con Gerry Scotti cinque edizioni di Paperissima, uno degli show di punta in casa Mediaset, in onda nel 2004, nel 2006, nel 2008, nel 2011 e nel 2013.

Ezio Greggio e Michelle Hunziker nel 2012 a Striscia la notizia

Nel 2004 esordisce come attrice televisiva nella sit-com Love Bugs insieme a Fabio De Luigi, in onda su Italia 1. Il programma avrà un ottimo successo, tanto che la Hunziker prenderà parte alla prima serie, venendo sostituita successivamente dall'ex velina Elisabetta Canalis nella seconda stagione. Conduce anche, sempre con Gerry Scotti, Chi ha incastrato lo zio Gerry? (remake di Chi ha incastrato Peter Pan? di Paolo Bonolis e Luca Laurenti) con protagonisti i bambini che si esibivano in candid camera.

Con Pippo Baudo conduce le edizioni 2006 e 2008 del Gran premio dello spettacolo e soprattutto il Festival di Sanremo 2007; l'esperienza la vede al centro di aspre critiche per il compenso faraonico di un milione di euro richiesto e ottenuto dalla conduttrice.[7] Rai 3 con Blob la immortala in una sigla animata insieme a Pippo Baudo e Piero Chiambretti in un cartone animato realizzato da Mario Verger, andato in onda proprio in occasione della prima serata del Festival.

Nel 2008 partecipa come ospite a sorpresa a Buona la prima, trasmissione di Ale e Franz su Italia 1: la particolarità dello show è quella di essere totalmente basato sull'improvvisazione teatrale senza che vi sia nemmeno un copione.

Nell'autunno 2013 conduce ancora Striscia la notizia prima in coppia con Virginia Raffaele, poi con Chiambretti ed infine con il suo partner storico Ezio Greggio. L'edizione 2014 la vede ancora in coppia all'inizio con Chiambretti, e poi nuovamente con Greggio. L'edizione 2015/2016 la vede in coppia nelle puntate del 21 e 22 settembre con Maria De Filippi, poi nelle puntate del 23 e 24 settembre con Gerry Scotti, e nelle puntate del 25 e 26 settembre con Mara Venier. In seguito, la vede in coppia dal 28 settembre al 24 ottobre con Christian De Sica, mentre dal 26 ottobre al 28 novembre nuovamente con Greggio. Dal 30 ottobre 2015 al 23 gennaio 2016 ha lasciato il posto ad Enzo Iacchetti. Dal 25 gennaio al 6 febbraio torna a condurre il telegiornale satirico con Greggio, mentre dall'8 febbraio all'11 giugno i due conduttori hanno lasciato il posto al duo comico Ficarra e Picone. Torna a Striscia dal 26 settembre al 19 novembre, dal 23 gennaio al 4 febbraio 2017 e ancora dal 4 dicembre al 3 febbraio 2018 (prima con Ezio Greggio e successivamente con Gerry Scotti) per poi condurre il 68º Festival di Sanremo con Claudio Baglioni e Pierfrancesco Favino.[8]

Ritorno a Zelig[modifica | modifica wikitesto]

Da ottobre 2014 torna a condurre per due puntate, affiancata prima dall'attore Rocco Papaleo, poi dal Mago Forest (Michele Foresta), Zelig, giunto alla sua diciottesima edizione.

Nel maggio 2016 conduce su Canale 5 la serata evento Bocelli and Zanetti Night. Da settembre 2016 riprende la conduzione di Striscia la Notizia con conduttori a rotazione tra cui Belén Rodriguez, Luca e Paolo e Chiambretti e poi con il suo partner storico Ezio Greggio. A dicembre 2016 conduce Zelig Event con Christian De Sica per celebrare i venti anni dello show comico di Canale 5. Sempre a dicembre conduce House Party, show musicale prodotto da Maria De Filippi: con Michelle Hunziker c'è un trio di tenori: Il Volo.[9] Il 26 dicembre 2016 conduce su Canale 5 gli Italian Musical Awards.

Ritorno in Germania[modifica | modifica wikitesto]

Dal 3 ottobre 2009 fino alla primavera del 2010, e poi dall'autunno successivo, conduce sui canali televisivi ZDF, ORF e SF, in coppia con Thomas Gottschalk, Wetten, dass...?, format televisivo che era stato adattato in Italia, negli anni novanta, come Scommettiamo che...?, uno degli show più popolari in Germania, Austria e Svizzera. Nel programma vengono anche ospitati nomi noti dello spettacolo, tra i quali Sofia Loren e il suo ex marito, il cantante Eros Ramazzotti[10], oltre a diverse superstar di Hollywood.

Dal 5 maggio 2012 veste il ruolo di giudice insieme a Dieter Bohlen e Dana Schweiger nel programma DSDS kids in onda su RTL.

Dal settembre al dicembre 2012 è giudice insieme a Thomas Gottschalk e Dieter Bohlen nel programma Das Supertalent, versione tedesca di Italia's Got Talent, in onda su RTL.

Dal 26 marzo conduce un programma tutto suo dal titolo "Die große Überraschungsshow" sul canale televisivo ZDF.

Nel 2005 il regista Saverio Marconi sceglie Hunziker come protagonista del musical Tutti insieme appassionatamente della Compagnia della Rancia. Lo spettacolo ottiene un riscontro positivo e registra oltre 60.000 biglietti staccati al botteghino.

Il 26 gennaio 2007 Michelle torna prima al Teatro della Luna di Milano, poi al Teatro Sistina di Roma, con il musical Cabaret, prodotto nuovamente dalla Compagnia della Rancia e diretto da Saverio Marconi.

Nel 2006 tenta la carriera musicale. A fine ottobre viene pubblicato per l'etichetta discografica Sony BMG il singolo From Noon Till Midnight, anticipo del suo primo album intitolato Lole (nomignolo con il quale il padre la chiamava da bambina), destinato al solo mercato tedesco, svizzero e austriaco. Il disco è però un insuccesso commerciale, così come l'unico singolo From Noon Till Midnight. All'insuccesso di vendita si accompagnano molte recensioni negative.

Nel settembre 2005 Michelle Hunziker è doppiatrice dell'ippopotamo Gloria nel film d'animazione Madagascar.[11]

Dal 2007 inizia una serie di apparizioni nei cinepanettoni natalizi assieme a Christian De Sica: Natale in crociera (2007), Natale a Rio (2008) e Natale a Beverly Hills (2009). Nei primi due ha l'occasione di riformare, con Fabio De Luigi, la coppia di Love Bugs.

Mi scappa da ridere[modifica | modifica wikitesto]

Dal 15 ottobre 2010 la Hunziker è protagonista del one woman show teatrale Mi scappa da ridere, scritto in collaborazione con Riccardo Cassini, Piero Guerrera e Francesco Freyrie. Lo spettacolo è diretto da Giampiero Solari e prodotto da Ballandi Entertainment.

Altre attività[modifica | modifica wikitesto]

Michelle ha fondato insieme all'avvocato e parlamentare Giulia Bongiorno, Doppia Difesa[12], una fondazione ONLUS per assistere le donne vittime di discriminazioni, violenze o abusi[13].

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate del 1995 conosce, dopo un concerto a Milano, il cantante Eros Ramazzotti, da cui ha una figlia, Aurora Sophie Puti (conosciuta semplicemente come Aurora), nata il 5 dicembre 1996. Si sposano con una cerimonia religiosa il 24 aprile 1998 al castello Orsini-Odescalchi di Bracciano. Tra gli ospiti anche Tina Turner, che canta alla cerimonia un brano gospel[14]. La coppia si separa nel marzo del 2002.[15]

Dal 2011 è legata sentimentalmente all'imprenditore Tomaso Trussardi, figlio dello scomparso imprenditore e stilista Nicola Trussardi.

Il 10 ottobre 2013 è nata la loro prima figlia, Sole.[16]

Il 10 ottobre 2014 i due si sono sposati al Palazzo della Ragione di Bergamo. L'8 marzo 2015 è nata la loro seconda figlia, Celeste.[17]

Nel 2017 ha dichiarato che dal 2001 al 2006 ha fatto parte di una setta dopo essere stata plagiata. [18][19]

Programmi televisivi[modifica | modifica wikitesto]

Italia[modifica | modifica wikitesto]

Germania[modifica | modifica wikitesto]

  • Goldene Kamera Award (ZDF, 1998, 2014)
  • Michael Jackson & Friends (RTL 1999)
  • Erstes Glück (ZDF 1999)
  • Deutschland sucht den Superstar (RTL, 2002-2005)
  • Starduell (RTL 2003)
  • Wetten, dass? (ZDF, 2009-2011)
  • DSDS Kids (RTL, 2012)
  • Das Supertalent (RTL, 2012)
  • Golden Camera Awards (ZDF, 2014)
  • Die große Überraschungsshow (ZDF, 2014)
  • Superkids (RTL, 2016)
  • Superpets (RTL, 2016)
  • Pluscity (LT1, 2016)
  • It's Showtime (ZDF 2017)
  • Das große Sommer-Hit-Festival (ZDF, 2017)
  • Das groß Schlagerfestival 2017 (ZDF, 2017)
  • Das Sommer Open Air (ZDF, 2017)

Svizzera[modifica | modifica wikitesto]

  • Cinderella (TV3 1999)

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Teatrografia[modifica | modifica wikitesto]

Campagne pubblicitarie[modifica | modifica wikitesto]

  • Intimo Roberta (1993)
  • Peso Forma (1997)
  • Tic tac (2002-2007)
  • Extè Eyewear (2003)
  • Comete Gioielli (2003-2004)
  • Trudi Jewels (2005-2006)
  • Bottega Verde (2006)
  • Angel Devil (2009)
  • Telecom Italia (2009-2011)
  • L'Oréal (Germania, Austria, Svizzera) (2010)
  • Das Wunder von Bern (Svizzera, Germania) (2014)
  • Emmentaler DOP (Svizzera, Italia) (2015)
  • Morellato (Italia) (2016-2017)
  • UPC MEDIA (Austria, Svizzera) (2016)

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ A cura di Aldo Grasso, Enciclopedia della televisione (terza edizione), collana Le Garzantine, Garzanti, 2008, ISBN 978-88-11-50526-6, pag 373
  2. ^ Machtnetz von Michelle Hunziker: Die 10-Millionen-Frau | bilanz.ch
  3. ^ Michelle, una donna da 10 milioni di franchi - Corriere.it
  4. ^ La Hunziker pubblica un lungo addio a papà
  5. ^ Storico delle vincitrici del concorso Fotomodella dell'Anno, dal sito ufficiale dell'evento riportato da Internet Archive
  6. ^ Gigi Vesigna, Sorprese VIP, in Oggi, 5 giugno 2013, p. 74-80.
  7. ^ Sanremo, alla Hunziker un milione di euro
  8. ^ Sanremo 2018, Michelle Hunziker ‘padrona di casa’: sarà lei a ‘scuotere’ Baglioni e Favino?, su ilfattoquotidiano.it, 6 febbraio 2018. URL consultato l'8 febbraio 2018.
  9. ^ House Party, con Michelle Hunziker e Il Volo, su vanityfair.it, 17 dicembre 2016. URL consultato il 5 novembre 2017.
  10. ^ Michelle Hunziker, il debutto a "Wetten Dass" è un grande successo - magazine.excite.it, 5 ottobre 2009
  11. ^ Hunziker, De Luigi, Ale & Franz star italiane di "Madagascar", su repubblica.it, 15 giugno 2015. URL consultato il 5 novembre 2017.
  12. ^ Michelle Hunziker minacciata di morte da uno stalker
  13. ^ Doppia difesa
  14. ^ Archivio Corriere della Sera, su archiviostorico.corriere.it.
  15. ^ MUSICA: RAMAZZOTTI-HUNZIKER, MATRIMONIO IN CRISI, Adnkronos, 20 marzo 2002. URL consultato il 7 febbraio 2018.
  16. ^ Michelle Hunziker di nuovo mamma: è nata Sole tgcom
  17. ^ Michelle Hunziker mamma tris. È nata Celeste Trussardi, corriere. URL consultato il 9 marzo 2015.
  18. ^ Angela Geraci, Michelle Hunziker e la setta che l’ha tenuta prigioniera: le regole, i membri vip, i ricatti, in Corriere della Sera. URL consultato il 19 novembre 2017.
  19. ^ Le regole della setta che prese in ostaggio Michelle Hunziker, in ilGiornale.it. URL consultato il 19 novembre 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN100616557 · ISNI (EN0000 0000 7119 6996 · SBN IT\ICCU\TO0V\517460 · LCCN (ENno2012020021 · GND (DE139337970