Antonino Spadaccino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Antonino
Antonino Spadaccino @ Wind Music Awards 2016 05.jpg
Antonino Spadaccino @ Wind Music Awards 2016
NazionalitàItalia Italia
GenerePop
Periodo di attività musicale2004 – in attività
EtichettaSony Music
(2005–2008)
Non ho l'età
(2011– 2013)
Universal
(2015–2020)
Sony Music
(2020–in corso)
Album pubblicati4
Studio4

Antonino Spadaccino, noto anche con il solo prenome Antonino (Foggia, 9 marzo 1983), è un cantante italiano, divenuto noto nel 2004 in seguito alla partecipazione alla quarta edizione del talent show Amici di Maria De Filippi dove si è classificato primo, vincendo anche il premio della critica[1].

Nel corso degli anni ha vinto il Premio Lucio Battisti[2] e si è classificato primo al Festival Internazionale della Musica[3]. Vince anche l'Amici-Tezenis "Io Ci Sono"[4]. Nel novembre 2022 vince la dodicesima edizione di Tale e quale show.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi[modifica | modifica wikitesto]

Si avvicina alla musica grazie al padre, imparando a cantare da autodidatta. Nel 2000 inizia la gavetta artistica partecipando a vari concorsi canori.[5]

La vittoria di Amici e i primi album[modifica | modifica wikitesto]

Dopo tre anni di provini, nel 2004 entra a far parte della classe di Amici di Maria De Filippi, nella categoria Canto. Ben presto viene apprezzato per le sue doti canore e colleziona una serie di importanti duetti con Gino Paoli, Ornella Vanoni, Lucio Dalla, Grazia Di Michele, Michael Bublé e Ricky Fanté. Alla fine della competizione Antonino vince il programma televisivo.[5][6]

Durante la partecipazione ad Amici, prende parte insieme a Gigi d'Alessio alla quarta serata del Festival di Sanremo 2005, dove si esibisce col brano L'amore che non c'è[7].

Nell'estate dello stesso anno incontra il manager Mario Lavezzi, grazie al quale, nel novembre dello stesso anno, pubblica il primo singolo Ce la farò, che arriva fino alla terza posizione dei singoli più venduti in Italia[8], ottenendo il disco d'oro con 15 000 copie.[9]

Nel 2006 pubblica il primo album, Antonino, da cui viene estrapolato il singolo Un ultimo brivido. Nel 2006 viene estratto dall'album il singolo Nel mio segreto profondo. A gennaio del 2008 esce il suo secondo album, Nero indelebile, che contiene il singolo Resta come sei,[9] a cui segue un secondo tour durante l'estate.[10] Nello stesso anno il cantante si aggiudica anche il Premio Lucio Battisti come miglior cantante emergente.[2]

I festival internazionali e Costellazioni[modifica | modifica wikitesto]

Il 16 maggio 2009 partecipa ad Amici - La sfida dei talenti, trasmesso il 16 giugno.[11] Nel settembre 2009 ottiene la vittoria al Festival Internazionale della Musica - Golden Stag (Cerbul de Aur) a Brașov, in Romania.[3] Sempre nel 2009, insieme a Silvia Mezzanotte, Leda Battisti e Daniele Stefani, Antonino incide Sarai, singolo benefico in memoria di Tommaso Onofri. Nel luglio dell'anno seguente Antonino prende parte e vince il Festival internazionale della Musica di Çeşme, in Turchia.[2]

Nel marzo del 2011 vince il concorso Io Ci Sono, indetto da Amici di Maria De Filippi, ottenendo il diritto alla pubblicazione di un album di inediti prodotto dalla casa discografica Non Ho L'età, di Mara Maionchi.[12] Il brano con il quale ha vinto il concorso è Amore surreale che porta la firma di Federica Camba.[12] L'11 ottobre 2011 viene pubblicato l'album Costellazioni,[13] anticipato dai singoli Costellazioni il 1º luglio[14] e Chi sono il 5 ottobre.[15]

Il ritorno ad Amici "Big" e Libera quest'anima[modifica | modifica wikitesto]

Il 27 marzo 2012 viene pubblicato il quarto album Libera quest'anima, prodotto dalla casa discografica Non ho l'età,[16] che raggiunge la posizione numero 19 della classifica italiana[17], mentre il singolo Ritornerà raggiunge la posizione numero 31.[18]

Dal 31 marzo 2012 partecipa all'undicesima edizione del programma Amici di Maria De Filippi, all'interno di una competizione dedicata agli ex concorrenti. Viene eliminato durante la seconda manche della seconda puntata, per poi rientrare grazie al ripescaggio, risultando terzo nella classifica preceduto da Annalisa e Valerio Scanu. Nuovamente eliminato, rientra nel successivo ripescaggio il 5 maggio; in quell'occasione presenta il suo secondo singolo, Resta ancora un po', scritto dalla cantante Emma.[19] Il singolo debutta alla posizione numero 17 della classifica italiana[20] e successivamente raggiunge la posizione numero 6.[21] Viene eliminato definitivamente in Semifinale all'Arena di Verona e si classifica al quinto posto.

Nel 2013 è autore assieme a Salvator Gabriel Valerio e Roberto Cardarelli della canzone Chimera, inserita nell'album Schiena di Emma.[22]

La pista, il contratto con la Universal e Nottetempo[modifica | modifica wikitesto]

Dal 28 marzo al 25 aprile 2014 partecipa in qualità di coach nel programma televisivo La pista di Flavio Insinna, in onda in prima serata su Rai 1.[23]

Il 25 marzo 2016 torna con un nuovo singolo Ali nere, che anticipa l'album Nottetempo.

Nel 2016 vince insieme alla cantante Emma la prima edizione di Bake Off Italia Celebrity Edition. Il 24 luglio 2018 partecipa alle audizioni di The X Factor 15, ricevendo i complimenti di Simon Cowell.

Christmas e la vittoria a Tale e quale show[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2020, in occasione del periodo natalizio, pubblica l'EP Christmas.

Nel 2022 partecipa alla dodicesima edizione di Tale e quale show, classificandosi primo e vincendo il talent show con successo. Partecipa anche al torneo di Tale e quale show, vincendo anche questo.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Il 20 aprile 2016 fa coming out dichiarando la sua omosessualità.[24]

A tal proposito, in una intervista per SuperGuidaTV, a proposito del suo coming out e sui pregiudizi della gente, ha dichiarato:

«Il pregiudizio lo vivo da sempre, ma non solo per l’omosessualità, anche per non essere rientrato negli standard delle popstar che volevano venderci nel 2005, di questo si tratta. Tanti ragazzi, ma anche persone non della mia età, che non hanno i mezzi per gestire un insulto, o anche una pressione dall’ambiente in cui sono, mi scrivono da quando ho fatto coming out. Gli artisti devono dare dei segnali. Noi artisti abbiamo una voce, e una copertura maggiore, dare dei segnali positivi, reali e onesti è importante per chi ci segue, la gente si identifica e questo è importante".»

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

EP[modifica | modifica wikitesto]

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Videografia[modifica | modifica wikitesto]

Video musicali[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

2005
2006
  • Miglior Cantante Emergente al Premio Lucio Battisti[2]
2009
  • Primo classificato al Festival Internazionale della Musica - Golden Stag (Cerbul de Aur) a Brașov[3]
2010
  • Primo classificato al Festival Internazionale della Musica di Çeşme con il brano Freedom[2]
2011
2016
  • Vincitore della prima edizione di Bake Off Italia Celebrity Edition in coppia con Emma
2022
  • Vincitore del premio Mia Martini

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Archivio Corriere della Sera, su archiviostorico.corriere.it.
  2. ^ a b c d e Biografia di Antonino, su antoninomusic.com (archiviato dall'url originale il 30 novembre 2012).
  3. ^ a b c Gold Award (1st Place) Italy - Antonino, su oikotimes.com. URL consultato il 26 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 6 febbraio 2010).
  4. ^ a b AMICI: ANTONINO SPADACCINO VINCE IL CONTEST 'IO CI SONO', su davidemaggio.it.
  5. ^ a b Biografia Antonino Spadaccino - Musictory, su musictory.it.
  6. ^ Amici 4, vince Antonino Spadaccino, su publiweb.com. URL consultato il 12 agosto 2011».
  7. ^ Amici, Antonino Spadaccino: «Sto lavorando come autore al mio terzo album, su mondoreality.com. URL consultato il 12 agosto 2011».
  8. ^ Italiancharts, su italiancharts.com.
  9. ^ a b Tgcom - Amici, Antonino ci riprova con un cd, su tgcom.mediaset.it. URL consultato l'11 marzo 2009 (archiviato dall'url originale il 9 aprile 2008).
  10. ^ TC&C, Musicalnews.com: Antonino Spadaccino, il nero indelebile della musica, dentro e fuori, su musicalnews.com. URL consultato l'11 marzo 2009 (archiviato dall'url originale il 26 gennaio 2009).
  11. ^ Amici - La sfida dei talenti: vince Anbeta, su mondoreality.com. URL consultato il 12 agosto 2011.
  12. ^ a b Antonino Spadaccino vince il concorso Io Ci Sono, su mondoreality.com. URL consultato il 12 agosto 2011.
  13. ^ Le "Costellazioni" di Antonino, su newsmag.it. URL consultato il 30 novembre 2020 (archiviato dall'url originale il 9 settembre 2012).
  14. ^ Antonino ci riprova con Costellazioni, su soundsblog.it. URL consultato il 12 agosto 2011.
  15. ^ Antonino, "Chi sono". Il nuovo singolo in radio da mercoledì 5 ottobre, su radiowebitalia.it. URL consultato il 14 ottobre 2011.
  16. ^ Antonino: il nuovo album Libera Quest'Anima esce il 27 marzo. Tracklist, su musicroom.it. URL consultato il 26 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 31 ottobre 2012).
  17. ^ Libera quest'anima su Italiancharts., su italiancharts.com. URL consultato l'11 settembre 2012.
  18. ^ Classifica italiana del 16 aprile 2012, su facebook.com. URL consultato il 29 aprile 2012.
  19. ^ Resta ancora un po' nuovo singolo, su musictory.it. URL consultato il 7 magg 2012.
  20. ^ Resta ancora un po' nuovo singolo, su facebook.com. URL consultato il 7 magg 2012.
  21. ^ Classifica settimanale dal 07/05/2012 al 13/05/2012, su fimi.it. URL consultato il 17 magg 2012 (archiviato dall'url originale il 17 ottobre 2013).
  22. ^ Pagina non trovata - RDS RDS - Radio Dimensione Suono 100% Grandi Successi, su rds.it. URL consultato il 16 dicembre 2014 (archiviato dall'url originale il 24 dicembre 2014).
  23. ^ Marida Caterini, La mania per il ballo porta sulla pista anche Flavio Insinna, su iltempo.it (archiviato dall'url originale il 16 dicembre 2014).
  24. ^ Antonino Spadaccino fa coming out: “Sono innamorato e vorrei sposarmi”, su queerblog.it.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàEuropeana agent/base/122877