Simona Molinari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Simona Molinari
SimonaMolinariTeatroFenaroliLanciano.jpg
Simona Molinari nel 2012
NazionalitàItalia Italia
GenereBossa nova
Jazz
Swing
Electro swing
Periodo di attività musicale2005 – in attività
EtichettaIsola degli Artisti
Album pubblicati5
Studio5
Sito ufficiale

Simona Molinari (Napoli, 23 febbraio 1983) è una cantante e compositrice italiana prevalentemente dedita al jazz e allo swing.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Gli studi e l'attività teatrale[modifica | modifica wikitesto]

Nata a Napoli, ma cresciuta all'Aquila,[1] Simona Molinari si avvicina al mondo della musica sin da giovanissima, iniziando a studiare canto all'età di otto anni, per poi concentrarsi dapprima sulla musica leggera e sul jazz,[2] e in seguito sulla musica classica, fino a raggiungere il diploma al conservatorio Alfredo Casella dell'Aquila.[3].

Dopo alcuni anni trascorsi cantando nei piano bar italiani,[3] nel 2006 partecipa al Premio 25 aprile, ottenendo il riconoscimento come Miglior cantante.[4]

Nel 2007 inizia a collaborare con il produttore Carlo Avarello, dando vinta a un progetto rivolto al jazz-pop[5].Nello stesso anno esordisce anche in campo teatrale, collaborando ad alcuni progetti firmati dal compositore e autore Davide Cavuti[6] con protagonisti gli attori italiani Michele Placido[7], Edoardo Siravo[8] e Caterina Vertova[9]. Inoltre, nel 2007 è interprete della versione italiana del musical Jekyll & Hyde, il cui cast include anche Giò Di Tonno.[10][11] In un'intervista del 31 gennaio 2013 a Citofonare Cuccarini la Molinari afferma che un'artista a cui si è sempre ispirata fin da piccola è Giorgia.[12]

Sanremo 2009 e l'esordio discografico con Egocentrica[modifica | modifica wikitesto]

Nel dicembre 2008 si aggiudica la vittoria del concorso Sanremolab,[13] ottenendo così la partecipazione al Festival di Sanremo 2009. Il brano con il quale la cantante gareggia nella categoria Proposte è Egocentrica,[14][15] che nel corso della terza serata viene interpretato in duetto con Ornella Vanoni.[16][17] La canzone, oltre a diventare il singolo di debutto di Simona Molinari, viene inserita nell'album Egocentrica, pubblicato il 20 febbraio 2009.[18][19] Dal disco viene estratto anche il secondo singolo Nell'aria, scritto in collaborazione con Giò Di Tonno.[20]

A poche settimane dal terremoto dell'Aquila del 2009, la Molinari registra con il pianista classico Nazzareno Carusi il singolo Ninna nanna, venduto in allegato al quotidiano Libero con lo scopo di raccogliere fondi a sostegno delle popolazioni colpite dal sisma.[21] Nel 2011 il brano viene anche inserito nell'album Petrolio di Nazzareno Carusi.[22]

A pochi mesi di distanza dalla pubblicazione del singolo, la cantante partecipa ad un'altra iniziativa con le stesse finalità: il 21 giugno 2009 è infatti una delle protagoniste di Amiche per l'Abruzzo, concerto evento allo stadio San Siro di Milano.[23] La registrazione dell'esibizione viene inclusa nel DVD Amiche per l'Abruzzo, pubblicato ad un anno di distanza dall'evento omonimo.[24]

Nel frattempo, il primo singolo di Simona Molinari, Egocentrica, viene inserito tra i sei finalisti della seconda edizione del Premio Mogol.[25][26] Inoltre, il 25 luglio 2009, riceve il Premio Lunezia Nuove Stelle per il valore musical-letterario del suo album d'esordio,[27][28] mentre il 24 settembre 2009 condivide il palco del Premio Carosone con il cantautore Vinicio Capossela.[29]

Croce e delizia, il secondo album[modifica | modifica wikitesto]

A giugno 2010 Simona Molinari torna a collaborare con Ornella Vanoni, che partecipa al suo singolo Amore a prima vista.[30] La canzone riesce a raggiungere il decimo posto nella Top Singoli.[31] Amore a prima vista viene poi incluso nel secondo album della cantante, Croce e delizia, pubblicato il 22 giugno 2010.[32] Oltre al duetto con Ornella Vanoni l'album contiene la partecipazione di Fabrizio Bosso e dei Solis String Quartet.

Nel maggio 2010 Simona Molinari viene premiata come miglior Giovane Artista ai Wind Music Awards.[33] A luglio dello stesso anno, inoltre, la cantante riceve per la seconda volta il Premio Lunezia, assegnatole questa volta nella categoria Jazz d'autore per il brano Amore a prima vista.[34] Nello stesso anno, la Molinari è impegnata con un tour asiatico protrattosi poi anche nel 2011 che fa tappa al Grappa’s Cellar di Hong Kong, a Macao ed al Brown Sugar di Shanghai.[35]. Ulteriori concerti sono svolti a Parigi, Montreal, Pechino, Ginevra e Rio de Janeiro[36] ed al Blue Note di Tokyo[37].

Tua, il terzo album[modifica | modifica wikitesto]

Il 28 maggio 2011, nell'ambito dei Wind Music Awards, riceve il Premio Confindustria Cultura Italia FIMI, AFI e PMI.[38] Nell'occasione la cantante presenta in anteprima il singolo Forse, realizzato in collaborazione con il jazzista di Hong Kong Danny Diaz.[39]

Il singolo è seguito da In cerca di te, reinterpretazione in coppia con Peter Cincotti di Perduto amore, brano del 1945 di Eros Sciorilli e Gian Carlo Testoni[40]. Sia Forse che In cerca di te figurano nel terzo album della cantante, Tua, uscito il 18 ottobre successivo. Il lavoro prende il nome dal brano omonimo del 1959 di Bruno Pallesi e Walter Malgoni portato all'epoca al successo da Mina, Tonina Torrielli e Jula de Palma e vede la partecipazione di artisti di fama internazionale come Danny Diaz e Dado Moroni.

Sanremo 2013 e il quarto album, Dr. Jekyll Mr. Hyde[modifica | modifica wikitesto]

Partecipa al Festival di Sanremo 2013 in coppia con Peter Cincotti insieme al quale presenta Dr. Jekyll Mr. Hyde e La felicità; il primo dei due brani è un inedito postumo di Lelio Luttazzi, scomparso due anni e mezzo prima, e del paroliere Alberto Zeppieri. Nella prima serata del festival viene scelto il brano La felicità, successivamente classificatosi al 13º posto finale,[41] che viene certificato disco d'oro[42].

Il 14 febbraio 2013 esce il quarto album, Dr. Jekyll Mr. Hyde, anch'esso realizzato con la collaborazione di altri gruppi e artisti quali il gruppo torinese The Sweet Life Society, ancora Cincotti, Gilberto Gil, Roberto Gatto e quella particolare con il pianoforte proprio dello stesso Lelio Luttazzi. Dr. Jekyll raggiunge la 16ª posizione della classifica FIMI Album[43].

Nel dicembre 2013 si esibisce al Blue Note di New York per presentare il suo nuovo lavoro discografico[44].

Nel 2014 è di nuovo a Sanremo ma come ospite nel ruolo di accompagnatrice del cantante in gare Renzo Rubino nella serata Sanremo Club, in cui interpreta Non arrossire di Giorgio Gaber.

Nel marzo 2014 si esibisce a Mosca nel Club Manon e al Teatro Estrade[45]. Nello stesso anno partecipa al musical JesusChrist Superstar interpretando il ruolo di Maria Maddalena[46] ed è ospite fissa del programma condotto da Massimo Ranieri su Rai 1 Sogno e son Desto.

Casa Mia, il quinto album[modifica | modifica wikitesto]

Il 4 dicembre 2015 esce il quinto album della cantante, Casa mia, che debutta alla posizione 28 della classifica album Fimi.

Nel 2015 è impegnata nel tour Loving Ella, omaggio alla carriera di Ella Fitzgerald[47].

Nel 2016 il brano Coincidences viene inserito nella colonna sonora del film diretto da Fabio De Luigi Tiramisù.[48]

Nell'estate 2017 è ospite a Umbria Jazz[49].

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

Anno Album Massima posizione Certificazione
2009 Egocentrica 75[50]
2010 Croce e delizia
2011 Tua 29[51]
2013 Dr. Jekyll Mr. Hyde 16[52]
2015 Casa mia 28

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Anno Singolo Massima posizione Certificazione
2009 Egocentrica 24[53]
Nell'aria
2010 Amore a prima vista (feat. Ornella Vanoni) 10[54]
2011 Forse (feat. Danny Diaz) 47[55]
In cerca di te (feat. Peter Cincotti) 28[56]
2013 La felicità (feat. Peter Cincotti) 13[57] Oro[58]
2013 Dr. Jekyll Mr. Hyde (singolo) (feat. Peter Cincotti) 96[59]
2015 Smoke Gets in Your Eyes
2018 Maldamore

Altri singoli[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazioni al Festival di Sanremo[modifica | modifica wikitesto]

Anno e Categoria
Brani (autori - compositori)
Interprete
Duettante
Piazzamento
Sanremo Giovani 2009 Egocentrica
(Simona Molinari)
Simona Molinari
Finalista
Sanremo Artisti 2013 Dr. Jekyll Mr. Hyde
(Lelio Luttazzi - Alberto Zeppieri)
La felicità
(Simona Molinari e Maurizio Vultaggio - Carlo Avarello)
Simona Molinari con Peter Cincotti
13°

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Simona Molinari - Biografia, Warner Music Group. URL consultato il 23 ottobre 2011 (archiviato dall'url originale il 13 ottobre 2011).
  2. ^ Simona Molinari, www.bluestonenapoli.it. URL consultato il 23 ottobre 2011.
  3. ^ a b Concerti - Simona Molinari[collegamento interrotto], www.oltremusica.it. URL consultato il 23 ottobre 2011.
  4. ^ Francesca Candelini, La prima edizione del Premio 25 Aprile: Canzoni d'autore, www.ilpontino.it, 23 maggio 2006. URL consultato il 23 ottobre 2011.
  5. ^ WebFusion L'Aquila, Simona Molinari | Barattelli Concerti, su barattelli.it. URL consultato il 22 gennaio 2018.
  6. ^ http://www.vario.it/component/k2/144-vario-magazine/731-la-voce-aquilana-nel-mondo.html
  7. ^ http://www.primadanoi.it/news/spettacolo/514473/Simona-Molinari-ha-vinto-Sanremolab-2008.html
  8. ^ http://www.abruzzo24ore.tv/news/Settimo-appuntamento-di-Sirente-in-Festival-D-180-Annunzio-e-il-Cen/226.htm
  9. ^ Simona Molinari: Biografia, Rockol.it. URL consultato il 23 ottobre 2010.
  10. ^ Jakyll & Hyde, il musical, www.toscanaspettacolo.com. URL consultato il 23 ottobre 2011.
  11. ^ Musical e Grandi eventi - Jekyll & Hyde - Il musical, www.ilrossetti.com. URL consultato il 23 ottobre 2011.
  12. ^ rai.tv, http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-87ca397b-818f-4080-900b-a3a8829f32f9-radio1.html.
  13. ^ Sanremo: Simona Molinari e Arisa vincitrici di Sanremolab, Adnkronos, 11 dicembre 2008. URL consultato il 23 ottobre 2011.
  14. ^ Laura Gorini, Simona Molinari profondamente Egocentrica alla 59ma edizione del Festival di Sanremo, www.musicalnews.com, 16 febbraio 2009. URL consultato il 23 ottobre 2011.
  15. ^ Rita Celi, Sanremo, da Albano a Zanicchi: ecco il cast del festival di Bonolis, su repubblica.it, 22 dicembre 2008. URL consultato il 23 ottobre 2011.
  16. ^ I duetti del 59º Festival di Sanremo, www.linksanremo.it. URL consultato il 23 ottobre 2011 (archiviato dall'url originale il 3 ottobre 2009).
  17. ^ Mina aprirà il Festival di Sanremo. Tra gli ospiti Hefner e le conigliette, su repubblica.it, 26 gennaio 2009. URL consultato il 23 ottobre 2011.
  18. ^ Laura Gorini, Simona Molinari stasera ospite al Chiambretti Night e il 1º maggio a Mattino 5, musicalnews.com, 16 febbraio 2009. URL consultato il 23 ottobre 2011.
  19. ^ Comunicato Stampa: Simona Molinari a Sanremo (con Ornella Vanoni), Rockol.it, 26 gennaio 2009. URL consultato il 23 ottobre 2011.
  20. ^ Andrea Direnzo, SIMONA MOLINARI: Egocentrica (2009)[collegamento interrotto], www.oltremusica.it, 15 settembre 2011. URL consultato il 23 ottobre 2011.
  21. ^ a b Brunella Bolloli, Nazzareno Carusi e Libero: 20mila euro per L'Aquila [collegamento interrotto], su libero-news.it, 22 agosto 2010. URL consultato il 23 ottobre 2011.
  22. ^ Nazzareno Carusi: Lucio Dalla e Simona Molinari nel nuovo album 'Petrolio', Rockol.it, 18 gennaio 2011. URL consultato il 23 ottobre 2011.
  23. ^ Amiche per l'Abruzzo - Sito ufficiale, su amicheperlabruzzo.com. URL consultato il 23 ottobre 2011.
  24. ^ Andrea Direnzo, Amiche per l'Abruzzo: vendite boom per il DVD, www.oltremusica.it, 14 luglio 2010. URL consultato il 23 ottobre 2011 (archiviato dall'url originale il 4 aprile 2012).
  25. ^ Laura Gorini, Simona Molinari è tra i finalisti della seconda edizione del Premio Mogol, su musicalnews.com, 11 giugno 2009. URL consultato il 23 ottobre 2011.
  26. ^ Al Luca di Povia il premio Mogol. L'ira di Luxuria: "Così si rinnega", La Stampa, 15 giugno 2009. URL consultato il 23 ottobre 2011 (archiviato dall'url originale il 31 agosto 2009).
  27. ^ Simona Molinari vince il Premio Lunezia 2009, su musicalnews.com. URL consultato il 22 giugno 2010.
  28. ^ Premio Lunezia 2009, RAI. URL consultato il 23 ottobre 2011.
  29. ^ premiocarosone.com, http://www.premiocarosone.com/past/carosone/cast2009.asp. URL consultato il 10 gennaio 2013.
  30. ^ Simona Molinari: il suo Amore a Prima Vista è primo su i-Tunes, www.musicalnews.it, 12 giugno 2010. URL consultato il 23 ottobre 2011.
  31. ^ Classifica settimanale dal 07/06/2010 al 13/06/2010, Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 23 ottobre 2011 (archiviato dall'url originale il 6 marzo 2016).
  32. ^ Laura Gorini, www.musicalnews.com, 21 giugno 2010, http://www.musicalnews.com/articolo.php?codice=19107&sz=5.
  33. ^ Wind Music Awards 2010, su magazine.libero.it, 25 maggio 2010. URL consultato il 23 ottobre 2011 (archiviato dall'url originale il 26 maggio 2010).
  34. ^ Premio Lunezia 2010: Pochi giorni al via, www.audiocoop.it, 7 luglio 2010. URL consultato il 23 ottobre 2011.
  35. ^ bluenote.co.jp, http://www.bluenote.co.jp/jp/movie/2011/01/_simona_molinari_quartet_suoni.html. URL consultato il 15 gennaio 2013..
  36. ^ Simona Molinari | Circolo Culturale Controtempo, su controtempo.org. URL consultato il 22 gennaio 2018.
  37. ^ (JA) SIMONA MOLINARI-シモーナ・モリナーリ, su www.bluenote.co.jp. URL consultato il 22 gennaio 2018.
  38. ^ Anche SIMONA MOLINARI ai WIND MUSIC AWARDS, sabato ritirerà il premio delle Associazioni del Settore Doscografico FIMI, PMI, AFI, www.newspettacolo.com, 26 maggio 2011. URL consultato il 23 ottobre 2011.
  39. ^ Simona Molinari ai Wind Music Awards, www.ilcapoluogo.com, 26 maggio 2011. URL consultato il 26 maggio 2011 (archiviato dall'url originale il 28 maggio 2011).
  40. ^ Laura Vincenti, Simona Molinari «egocentrica» del jazz, Corriere della Sera, 5 ottobre 2011. URL consultato il 23 ottobre 2011 (archiviato dall'url originale in data pre 1/1/2016).
  41. ^ Classifica Sanremo 2013, dati e percentuali televoto e giuria di qualità - 5/9
  42. ^ FIMI - Certificazioni - FIMI, su www.fimi.it. URL consultato il 22 gennaio 2018.
  43. ^ Archivio posizione album su italiancharts.com
  44. ^ Ora Simona Molinari seduce New York: "Altro show al Blue Note", in ilGiornale.it. URL consultato il 22 gennaio 2018.
  45. ^ (IT) Joy Serao, SIMONA MOLINARI LA FELICITA' IN TOUR. URL consultato il 22 gennaio 2018.
  46. ^ Simona Molinari debutta nel musical: sarà in Jesus Christ Superstar, su Rainews. URL consultato il 22 gennaio 2018.
  47. ^ CASTELBASSO 2017: ARRIVA SIMONA MOLINARI IN UN CONCERTO-TRIBUTO A ELLA FITZGERALD - AbruzzoWeb, in AbruzzoWeb. URL consultato il 22 gennaio 2018.
  48. ^ (EN) Accademia del Cinema Italiano - Premi David di Donatello, su www.daviddidonatello.it. URL consultato il 21 gennaio 2018.
  49. ^ (IT) ‘Loving Ella’, tutto l’amore della coppia Molinari-Ottolini per la regina del jazz, in Umbria24.it, 14 luglio 2017. URL consultato il 22 gennaio 2018.
  50. ^ Egocentrica #75 nella classifica FIMI, su fimi.it (archiviato dall'url originale il 10 agosto 2011).
  51. ^ Tua #29 nella classifica FIMI, su fimi.it (archiviato dall'url originale il 6 marzo 2016).
  52. ^ FIMI - Federazione Industria Musicale Italiana - Benvenuto! Archiviato il 14 ottobre 2013 in Internet Archive.
  53. ^ https://acharts.co/artist/simona_molinari
  54. ^ Amore a prima vista #10 nella classifica FIMI, su fimi.it (archiviato dall'url originale il 6 marzo 2016).
  55. ^ Classifica settimanale WK 24 del 2011, FIMI. URL consultato il 21 marzo 2015.
  56. ^ Classifica settimanale WK 44 del 2011, FIMI. URL consultato il 21 marzo 2015.
  57. ^ Classifica settimanale WK 8 (dal 18-02-2013 al 24-02-2013), FIMI. URL consultato il 17 ottobre 2013 (archiviato dall'url originale il 2 gennaio 2015).
  58. ^ Archivio Certificazioni Digital 36ª settimana del 2014, su fimi.it. URL consultato il 12 settembre 2014.
  59. ^ fimi.it, http://www.fimi.it/ricerca#/type:artists/show:charts/keyword:Simona%20Molinari%20Feat.%20Peter%20Cincotti/page:0.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN299704942