In cerca di te (perduto amor)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da In cerca di te)
Jump to navigation Jump to search
In cerca di te (perduto amor)
ArtistaNatalino Otto
Autore/iGian Carlo Testoni ed Eros Sciorilli
Generecanzone italiana
Swing
Esecuzioni notevoliJula De Palma, Quartetto Cetra, Wilma De Angelis, John Foster, The Flippers, Nicola Arigliano, Stefano Bollani
Pubblicazione
IncisionePerduto amore (in cerca di te)/Sogno
Data1944
EtichettaFonit

In cerca di te (perduto amor) (conosciuta anche cone In cerca di te e soprattutto come Solo me ne vò per la città) è un brano musicale italiano del 1944, scritto da Gian Carlo Testoni e Eros Sciorilli, inciso per la prima volta da Natalino Otto con Sciorilli e la sua Orchestra nel 78 giri Perduto amore (in cerca di te)/Sogno[1].

Il brano[modifica | modifica wikitesto]

In cerca di te contiene la «sintesi della condizione umana nella quale vivevano molti italiani di allora».[2] Questa ricerca dell’amore perduto è stata interpretata come una metafora del popolo appena uscito dalla guerra e che va alla ricerca di quello che non ha più.

Incisioni[modifica | modifica wikitesto]

Perduto amore (in cerca di te)/Sogno
ArtistaNatalino Otto
Tipo albumSingolo
Pubblicazione1 giugno 1944
Dischi1
Tracce2
GenereMusica d'autore
EtichettaFonit 12144
Natalino Otto - cronologia

Nonostante il brano fosse pubblicato, dalle edizioni musicali Metron, con il titolo In cerca di te (perduto amor)[3] Natalino Otto la incise con il titolo Perduto amore (In cerca di te). Il brano riscosse un notevole successo; a un anno dalla pubblicazione cominciarono le pubblicaioni di numerose cover, fra queste:

1945
1967
  • Jula De Palma nel suo LP Whisky e Dixie pubblicò una sua versione con il titolo al femminile Sola me ne vo' per la città (In cerca di te).
1968
1971
2000
2004
2011
2013

Altre esecuzioni[modifica | modifica wikitesto]

Mariangela Melato ha interpretato In cerca di te durante la prima puntata dello spettacolo televisivo Speciale per me di Renzo Arbore nel 2005.

Franco Battiato ha citato, nella sua canzone Temporary Road, contenuta nell'album Mondi lontanissimi del 1985, i versi iniziali di questa canzone (Solo me ne vo per la città).

La canzone viene interpretata anche da Angelo Duro, inviato de Le Iene, quando veste i panni del suo personaggio Il cantante senza pubblico.

Nel 2017 diventa virale su YouTube anche la versione cantata da Giacomino Fumagalli in arte "ElPirla".

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica