Tiramisù (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tiramisù
Paese di produzione Italia
Anno 2016
Durata 95 min
Genere commedia
Regia Fabio De Luigi
Soggetto Fabio De Luigi
Sceneggiatura Fabio De Luigi
Produttore Maurizio Totti
Casa di produzione Colorado Film
Fotografia Federico Masiero
Montaggio Claudio Di Mauro
Effetti speciali Effetti Digitali Italiani
Interpreti e personaggi

Tiramisù è una commedia del 2016 diretta e interpretata da Fabio De Luigi.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Antonio Moscati è sposato con Aurora, una donna dolce ma tutta d'un pezzo. I due frequentano spesso il cognato di Antonio, il cinico Franco, trentenne divorziato con una figlia di sette anni e che cambia modella ogni settimana, e Marco, perennemente depresso a causa dei debiti. Antonio fa il rappresentante di prodotti farmaceutici, e gira con poco successo ed entusiasmo gli studi dei medici della mutua, cercando ogni giorno di vendere i suoi prodotti. Alla sua frustrazione quotidiana si aggiunge anche il timore che sua moglie Aurora, possa stancarsi presto di lui e del suo non essere un vincente.

Finché un giorno Antonio dimentica in uno studio medico un tiramisù fatto da Aurora e che lui avrebbe dovuto portare alla Caritas. Un medico lo assaggia, e la vita di Antonio cambia. Il tiramisù infatti diventa il modo per ottenere sempre più successo nel suo lavoro: Antonio, tra mille imprevisti, diventa senza quasi accorgersene una persona diversa, disposta a tutto per conquistare e mantenere il suo nuovo status quo.

Aurora riesce però ad aprirgli gli occhi.

Luoghi[modifica | modifica wikitesto]

Ambientato a Trevignano sul lago di Bracciano e nel castello Ruspoli di Vignanello

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato distribuito nelle sale cinematografiche in Italia da Medusa il 25 febbraio 2016.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

La critica si è dimostrata piuttosto severa, sia Maurizio Porro (Corriere della Sera) sia altri due critici come Paolo de Agostini e Massimo Bertarelli hanno scritto critiche negative sul film[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema