L'anno che verrà (brano musicale)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
L'anno che verrà
L'anno che verrà (Official Video).png
Screenshot tratto dal video del brano
ArtistaLucio Dalla
Autore/iLucio Dalla
GenereMusica d'autore
Data1978
Certificazioni (digitale)
Dischi di platinoItalia Italia[1]
(Vendite: 50.000+)

L'anno che verrà è un brano di Lucio Dalla scritto nel 1978 e pubblicato nell'album Lucio Dalla nel febbraio del 1979. È stato scritto (testo e musica) e interpretato dallo stesso Dalla e suonato per la prima volta nel 1978. Dalla suonò e cantò anche in duetto con Francesco De Gregori. L'arrangiamento è di Gian Piero Reverberi.

Il brano fu inizialmente dedicato al suo grande amico Giuseppe Rossetti[2], il quale incastrato per motivazioni politiche venne portato in prigione alla Dozza[3] (si racconta che proprio Lucio passò la notte di Capodanno in compagnia di Giuseppe in prigione). La prima versione del testo venne scritta nella casa di Rossetti nel paese di Monghidoro. Il testo venne poi rivisto da Lucio Dalla insieme all'amico padre Michele Casali, un frate domenicano di Bologna, altra persona alla quale si pensa sia dedicata la canzone.[4]

Nel novembre del 2018 a Bologna, per le festività natalizie, in via D'Azeglio vennero accese le luminarie con il testo della canzone.[5]

Di questo brano è stata incisa una cover nel 1985 dai Ricchi e Poveri inserita nell'album Dimmi quando.

Video musicale[modifica | modifica wikitesto]

In occasione dei 40 anni dell'album, il videoclip è stato pubblicato il 30 dicembre 2019 attraverso il canale YouTube del cantante. Nella clip vengono raccontati i minuti che precedono la mezzanotte, solitari, malinconici, sospesi tra presente e futuro.[6]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche settimanali[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2012) Posizione
massima
Italia[7] 9
Svizzera[7] 54

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Certificazioni, FIMI. URL consultato il 9 gennaio 2020.
  2. ^ Giuseppe Rossetti. Ricordo di un amico – GALLERIA D'ARTE CINQUANTASEI, su 56artgallery.com. URL consultato il 12 luglio 2020.
  3. ^ Bologna ha perso il suo poeta Ricordo di Lucio "il buono" - Bologna - Repubblica.it, su Bologna - La Repubblica. URL consultato il 12 luglio 2020.
  4. ^ «Lucio nella basilica e nei chiostri bolognesi trova la religione colta di fra’ Michele Casali, il fondatore con Guccini dell’Osteria delle Dame, uomo di mille incroci. Dalla gli farà sentire per primo L’anno che verrà» (Corriere di Bologna, 1/3/2017); «[Q]uell'incipit, "Caro amico ti scrivo", che, per chi l'ha conosciuto, è praticamente la firma di p. Casali», «è nata nel parlatorio del nostro convento» (Sito CEI, Avvenire, cfr. Homepage - VinoNuovo.it); «L’anno che verrà composta nel chiostro del nostro convento» (laCittà); «Ci sono altri luoghi legati all’autore di Attenti al lupo: la chiesa di San Domenico dove conobbe Michele Casali, il padre-oste dell’Osteria del vicolo della Dame, l’amico cui Dalla scrisse l’Anno che verrà» (IoDonna. In bicicletta a casa di Lucio); Corriere di Bologna, 4/6/2019; Corriere di Bologna, 6/6/2014. Altri frati di San Domenico che furono vicini a Dalla furono Bernardo Boschi, Giovanni Bertuzzi e, soprattutto, il filosofo e teologo Giuseppe Barzaghi, di cui il cantante ha ripetutamente parlato nelle sue interviste (cfr. Lucio_Dalla#Vita_privata).
  5. ^ A Bologna per le festività natalizie, in via D'Azeglio si accendono le luminarie con il testo della canzone di Lucio Dalla., su m.huffingtonpost.it.
  6. ^ C'è un nuovo video per 'L'anno che verrà' di Lucio Dalla, su Rolling Stone Italia, 30 dicembre 2019. URL consultato il 6 gennaio 2020.
  7. ^ a b Italian chart, su italiancharts.com. URL consultato il 18 settembre 2020.
Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica