Paola & Chiara

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Paola & Chiara
Paola & Chiara - Festival di Sanremo 1997.JPG
Paola & Chiara premiate tra le Nuove Proposte al Festival di Sanremo 1997 (A sinistra Paola, a destra Chiara)
Paese d'origineItalia Italia
GenerePop[1]
Dance pop[1]
Periodo di attività musicale1996 – 2013
EtichettaColumbia / Sony Music, Trepertre
Album pubblicati10
Studio8
Raccolte2
Sito ufficiale

Paola & Chiara è stato un duo canoro femminile italiano di musica pop composto dalle sorelle milanesi Paola e Chiara Iezzi.[2]

Dopo essersi rivelate come coriste degli 883, nel 1996 furono messe sotto contratto come duo da Sony Music e presero parte a Sanremo Giovani con il brano In viaggio; nel 1997 parteciparono e vinsero il Festival di Sanremo nella categoria Nuove Proposte con Amici come prima.[3]

Il duo è accreditato di circa cinque milioni di dischi venduti in carriera;[4] la sua produzione principale è di otto album in studio, quattro EP e trentuno singoli più varie ristampe per il mercato internazionale, raccolte e DVD.[5] Oltre a quelle citate, vanta le partecipazioni a Sanremo 1998 (Per te) e 2005 (A modo mio), a cinque Festivalbar e una vittoria a Un disco per l'estate grazie al tormentone Vamos a bailar (Esta vida nueva).

Il duo rimase attivo a più riprese fino al 2013, con intermezzi solisti delle due sorelle. Il contratto con la Sony Music durò fino al 2005, anno dell'uscita di Greatest Hits e del DVD con la raccolta di video contenente la canzone A modo mio.

Nell'estate 2022 sono tornate insieme sul palco in occasione di alcune date dei tour di Max Pezzali e di Jovanotti.[6][7]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Gli inizi, il Festival di Sanremo e i primi due album (1996-1999)[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo si forma a Milano nel 1996 dopo che le due sorelle, nel biennio precedente, erano state coriste degli 883 ingaggiate da Claudio Cecchetto.[8] A fine anno partecipano in concorso a Sanremo Giovani 1996 con In viaggio, ottenendo il diritto di partecipare alla sezione Giovani / Nuove proposte del successivo Festival di Sanremo 1997, che il duo vince con il brano Amici come prima.[9][10]

Sulla scia di tale successo esce il primo album del gruppo, Ci chiamano bambine, in cui l'atmosfera è in gran parte concentrata su ritmi rock. Il 18 giugno 1997 si esibiscono sul palco dell'HIStory World Tour di Michael Jackson, come uno dei gruppi di supporto.[11] Durante quell'estate Paola & Chiara si esibiscono al Festivalbar e a Un disco per l'estate con il brano Bella, dedicato a una loro amica affetta da anoressia nervosa. A fine anno partecipano alla colonna sonora del film Disney Hercules, con il brano Ti vada o no.

Nel 1998 il gruppo partecipa per la seconda volta al Festival di Sanremo, stavolta nella categoria dei «Big», in virtù della vittoria ottenuta l'anno precedente, con il brano Per te,[12] che viene inserito nella ristampa di Ci chiamano bambine, contenente anche un remix della title track e il già menzionato brano Ti vada o no. Con Per te, il duo si classifica al 16º posto della kermesse musicale. Nello stesso anno esce il loro secondo album, Giornata storica, trainato dal singolo Non puoi dire di no. Rispetto all'album precedente, questo nuovo lavoro presenta canzoni rock e pezzi pop e ottiene un riscontro inferiore.[13]

Tra il 1998 e il 1999 Paola & Chiara presentano alcuni programmi sulla rete musicale MTV, tra cui So 90's, programma dedicato ai migliori video degli anni novanta.[14]

Television, la svolta sexy e il grande successo (2000-2001)[modifica | modifica wikitesto]

Il grande successo arriva nell'estate del 2000, quando pubblicano l'album Television, prodotto da Roberto Baldi e Paola & Chiara (800 000 copie vendute in Europa),[8] trainato dal tormentone Vamos a bailar (Esta vida nueva), sulla scia di una svolta sexy che ammicca soprattutto a un pubblico più trasgressivo: l'album abbandona le sonorità rock per avvicinarsi decisamente a sonorità più pop e ballabili.[13] Per dirigere il videoclip della canzone verrà chiamato il regista, futuro candidato al premio Oscar, Luca Guadagnino.[15]

Il singolo viene pubblicato anche all'estero, ottenendo buoni successi in Giappone, nei paesi scandinavi, nell'Europa centrale (Germania, Paesi Bassi, Austria, Svizzera) e negli ambienti gay britannici. Il secondo singolo estratto è Amoremidai, ballata pop malinconica, mentre, sul finire dell'anno 2000, esce il terzo singolo Viva el amor! (costituito da un remix di uno dei brani di punta del disco), che ottiene un buon riscontro soprattutto durante l'estate 2001.

A maggio del 2001, l'album Television viene ristampato, in occasione dell'uscita del quarto singolo, un remix funky di Fino alla fine. Nella nuova versione dell'album, che presenta una nuova copertina e un nuovo libretto, nonché una diversa lista di tracce, i brani Fino alla fine e + Forte di te vengono riarrangiati, sono aggiunte alcune bonus track e la versione internazionale del video di Vamos a bailar (Esta vida nueva), nonché un paio di pezzi in lingua spagnola, in sostituzione di o in parallelo con le rispettive versioni in italiano.

Festival e Kamasutra (2002-2003)[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate del 2002 esce il nuovo album, Festival, trainato dal singolo rappresentato dalla title track, Festival, tormentone della stagione estiva corrente.[16] Il singolo è accompagnato da un video girato sulle spiagge di Copacabana e Ipanema a Rio de Janeiro, in Brasile. Nell'autunno dello stesso anno, esce il secondo singolo, costituito dal pezzo di apertura del lavoro, Hey!, un brano dalle sonorità acustiche e latineggianti. Nel video della canzone le due sorelle assumono le vesti di due donne-torero, in un'ambientazione gotico-latina.

Dopo che agli inizi del 2003 viene passato dalle radio il brano Muoio per te, durante l'estate di quell'anno esce Kamasutra, il terzo e ultimo singolo estratto da Festival. Il brano, uscito nella versione «Dance Rebel Remix» (maggiormente rock, diversa da quella pop contenuta nell'album), è accompagnato da un video, autoprodotto dal duo e diretto da Tommaso Pellicci. Nell'agosto 2003, come parte della campagna pubblicitaria del singolo e anticipazione del video, vengono diffusi alcuni fotogrammi sul portale web Virgilio[17] e questo diviene oggetto di forte attenzione mediatica per il suo supposto contenuto erotico, definito da Chiara come una "provocazione estrema".

Inizialmente il video, per il suo contenuto erotico (limitato in realtà ad alcune brevi scene in cui le due sorelle compaiono in topless) e coerentemente con la politica delle anticipazioni rilasciate tramite il web, non viene trasmesso dai canali musicali, ma solo su Internet (a partire dal successivo mese di settembre), pur essendo presente in un'edizione limitata dell'album stesso, contenente anche altro materiale extra. Sui canali televisivi musicali italiani visibili in chiaro ne viene trasmessa inizialmente una versione censurata. Al video partecipa come guest star Rosalinda Celentano.[17]

Blu, A modo mio e l'uscita del primo Greatest Hits (2004-2005)[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate del 2004 esce il quinto album, Blu,[18] contenente i singoli Blu e @mare di più, dalle sonorità anni ottanta. Tra i brani presenti figura anche Diana, dedicata a Diana Spencer. L'album non ottiene però il consenso sperato. Dopo un discreto riscontro radiofonico per la title track Blu, il secondo singolo, @mare di più, non viene accompagnato da un video, mentre l'uscita di un terzo singolo, Disco DJ, viene bloccata.

Nel 2005 Paola & Chiara ritornano al Festival di Sanremo, con la ballata A modo mio, ma vengono eliminate al primo turno.[19] Già prima del Festival, erano sorte delle polemiche, in seguito alla scoperta dell'esistenza su Internet di un file di 30", contenente il ritornello del brano selezionato per la kermesse, in violazione del regolamento ufficiale.[20]

In contemporanea al Festival esce il loro primo Greatest Hits, contenente i loro maggiori successi, più il brano sanremese (che raggiunge la posizione numero 25 della classifica italiana)[21] e il secondo singolo inedito, pubblicato nell'estate successiva, Fatalità.

Nel 2005 esce anche il DVD Video Collection 1997-2005, che contiene tutti i videoclip del duo fatta eccezione per Ti vada o no e Per te. L'inserimento al suo interno del video non censurato del singolo Kamasutra causa la protesta del Moige, il Movimento Italiano Genitori. Dopo le proteste la Sony decide di inserire un avvertimento sulla copertina, relativo alla presenza di immagini non adatte ai minori di 14 anni,[22] ma successivamente il prodotto torna in vendita senza limitazioni.[23]

Il progetto solista di Chiara, Win the Game e l'etichetta Trepertre (2006-2008)[modifica | modifica wikitesto]

Dopo un periodo di silenzio, nell'ottobre del 2006 Chiara pubblica un singolo solista dal titolo Nothing at All, che ottiene un buon successo: raggiunge la posizione numero due della classifica italiana, dietro a Window in the Skies degli U2. Il 2 aprile dell'anno successivo conduce il programma A Letto con Chiara, in onda sul canale musicale Music Box.

Il 16 novembre 2007 tornano come duo pubblicando Win the Game, il settimo album della carriera, il primo prodotto tramite la loro etichetta indipendente, la Trepertre. L'album, composto da sole due canzoni in lingua italiana con relativa corrispondente versione in lingua inglese,[24] è anticipato dall'uscita di Second Life a giugno 2007, e di Cambiare pagina a settembre, entrambi dai buoni risultati di vendita. Il terzo e ultimo estratto, Vanity&Pride, esce in radio e poi nei negozi tra la primavera e l'estate successiva.

Durante la seconda metà del 2007 interpretano la sigla mattutina di Deejay chiama Italia, programma condotto da Linus e Nicola Savino, in onda su Radio Deejay.

Il 28 febbraio 2008, duettano con Michele Zarrillo, al Festival di Sanremo 2008, nella canzone L'ultimo film insieme, composta da Michele Zarrillo e Giampiero Artegiani. In seguito prendono parte a una puntata di Mai dire..., nella fiction comica Sensualità a corte, in onda su Italia 1, interpretando le sorellastre del protagonista Jean Claude; il loro brano Viva el amor! diventa la sigla del programma.

Il 12 agosto 2008 duettano con Dionne Warwick durante l'evento Dionne Warwick and friends.[8] Nel mese di ottobre, poi, curano la colonna sonora dello spettacolo teatrale Mi presti la cravatta? scritto e interpretato da Fabrizio Lopresti.[25] Sempre nel 2008 le due sono elette Star più sexy d'Italia dai lettori di TGcom.[26]

Il progetto solista di Paola e l'EP Emozioni (2009)[modifica | modifica wikitesto]

Paola & Chiara si esibiscono durante il concerto Amiche per l'Abruzzo (2009)

Nel 2009 anche Paola esordisce come solista: il 16 gennaio esce Alone, un EP di cinque pezzi, tra cui appunto il singolo Alone, la corrispettiva versione italiana titolata Io mi perdono, due remix del brano e la cover di Wrapped Around Your Finger dei Police.

Il 21 giugno 2009 il duo prende parte al concerto Amiche per l'Abruzzo con altre 40 musiciste femminili della scena italiana. Durante lo stesso mese il brano Vamos a bailar (Esta vida nueva) viene definito Tormentone estivo degli ultimi 20 anni dal settimanale TV Sorrisi e Canzoni.[27]

Il 9 settembre 2009 è pubblicato, per l'etichetta indipendente del duo Trepertre, l'EP Emozioni,[28] disponibile solo per il mercato digitale e contenente il brano in versione ufficiale, alcuni remix e un tributo a Michael Jackson. Il 24 settembre 2009 le due pubblicano un altro EP, contenente i remix del brano Emozioni, intitolato Can You Feel It e cantato in spanglish.

Pioggia d'estate e Milleluci (2010-2012)[modifica | modifica wikitesto]

Il 9 febbraio 2010 il duo riceve il premio Giacinto Facchetti, sia per la carriera artistica, sia per l'impegno dimostrato nel sociale.[29] Durante lo stesso anno il duo è in studio per il successivo album in cui sarà presente, tra le tracce, anche una cover italiana del brano Russian Roulette di Rihanna.[30] Sempre nel 2010 parte un tour estivo di 25 date che debutta il 15 maggio a Crema.[31]

Il 6 luglio 2010 è pubblicato il singolo Pioggia d'estate, accompagnato da un videoclip diretto da Gaetano Morbioli;[32] in seguito pubblicano il singolo Lluvia en verano con un videoclip, dedicato al mercato latino.

Il 15 ottobre esce il singolo Milleluci per il mercato digitale, che anticipa l'uscita dell'omonimo nuovo album il 9 novembre 2010, distribuito da Carosello Records.[33] Il 6 maggio 2011 parte il Milleluci Tour per la promozione del disco e in quella primavera lasciano la Carosello.

Il 27 settembre 2011 esce la colonna sonora del film d'animazione Rio contenente la canzone A ritmo del cuore scritta e cantata dalle due sorelle.

Nel 2012 il The Guardian inserisce il singolo Non puoi dire di no delle sorelle Iezzi tra le dieci migliori canzoni italiane pop degli ultimi 50 anni.[34]

Impegni televisivi, l'ultimo album Giungla e lo scioglimento (2013)[modifica | modifica wikitesto]

Dopo altri intervalli solisti, nel 2013 le sorelle partecipano come concorrenti alla sesta edizione del varietà di Rai 1 I migliori anni, condotto da Carlo Conti, per lo storico format Canzonissima. Durante la sesta puntata della trasmissione, presentano un inedito estratto dal nuovo album di prossima uscita, scritto dalle stesse cantautrici e prodotto da Nicolò Fragile dal titolo Stai dove sei.[35] Nella nona e ultima puntata si esibiscono con la loro hit Vamos a bailar (Esta vida nueva) e gareggiano nuovamente con Canzone, loro brano più votato nel corso delle puntate, e con questo brano si classificano al quinto posto per Canzonissima.[36][37]

Il nuovo album si intitola Giungla ed è distribuito da Self in cd e da Pirames International in formato digitale a partire dal giugno 2013, anticipato dal singolo Divertiamoci (perché c'è feeling).[38] Il disco è prodotto da Paola & Chiara e Nicolò Fragile. In concomitanza con il lancio del nuovo album, Chiara annuncia la probabilità che questo possa essere l'ultimo disco come progetto Paola & Chiara.[39] L'album Giungla debutta al 13º posto degli album più venduti (FIMI/GfK)[21] e al 3º posto nella classifica degli album indipendenti (PMI/GfK).

Tuttavia, come già preannunciato, l'8 luglio 2013 il duo si scioglie ufficialmente.[40]

Gli anni successivi[modifica | modifica wikitesto]

Il 28 luglio 2015 esce, esclusivamente nelle edicole, The Story, una nuova raccolta contenente venti canzoni del duo, compresi i singoli degli ultimi tre album, non presenti nella raccolta uscita dieci anni prima.[41]

Il 19 gennaio 2020 Paola e Chiara vengono ospitate da Fabio Fazio nel varietà Che tempo che fa per parlare dei loro progetti individuali. È stata la prima volta che le sorelle sono riapparse insieme, a distanza di sette anni dallo scioglimento del duo.[42]

Il 29 giugno 2022 le due sorelle, durante un Dj set di Paola, si riuniscono a sorpresa a Milano, cantando alcuni dei loro brani di successo.[43] Era già accaduto, con minor eco mediatica, nell'aprile 2019 al compleanno di Carlo Mengucci, direttore marketing e comunicazione della storica casa di moda Etro.[44] La vera reunion sul palco avviene però nel luglio 2022, quando Paola & Chiara cantano insieme durante le date del tour di Max Pezzali a Bibione e allo stadio San Siro di Milano.[45][46][47] Nell'agosto successivo riappaiono insieme durante la data a Fermo del tour di Jovanotti.[7]

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Turnisti

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Discografia di Paola & Chiara.

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

Raccolte[modifica | modifica wikitesto]

DVD[modifica | modifica wikitesto]

Tour[modifica | modifica wikitesto]

  • 1995 – La donna il sogno e il grande incubo Tour (con gli 883)
  • 1998 – Tour invernale 1998
  • 1998 – Tour estivo 1998
  • 1999 – Acoustic Live Tour 1999
  • 2000 – Television Tour 2000
  • 2001 – 2Thousand1 Television Tour
  • 2003 – Festival Tour 2003
  • 2004 – Blu Tour 2004
  • 2005 – Paola & Chiara Tour 2005
  • 2010 – Summer Tour 2010
  • 2011 – Milleluci Tour 2011

Partecipazioni a manifestazioni canore[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazioni al Festival di Sanremo[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazioni al Festivalbar[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazioni a Un disco per l'estate[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 1997 – Primo posto al Festival di Sanremo con Amici come prima nella categoria Nuove proposte
  • 1997 – 2º posto a Sanremo Top per l'album Ci chiamano bambine
  • 1998 – Premio Sanremo Network
  • 1998 – Premio Città di Recanati
  • 2000 – Premio Radiofonico al Festivalbar per Vamos a bailar (Esta vida nueva)[48]
  • 2000 – Vincitrici di Un disco per l'estate
  • 2000 – Candidatura agli MTV Europe Music Awards nella categoria Best Italian Act
  • 2000 – 2 candidature agli Italian Music Awards nelle categorie Miglior singolo italiano e Miglior gruppo italiano
  • 2001 – Candidatura al Premio italiano della musica (PIM) nella categoria Miglior artista femminile
  • 2001 – Candidatura al PIM nella categoria Miglior canzone
  • 2001 – Premio Omnitel al PIM
  • 2002 – Premio Radio Italia per il brano Festival
  • 2004 – Candidatura agli Italian Music Awards nella categoria Miglior gruppo italiano
  • 2008 – Premio Mela d'argento per i successi nei paesi latino-americani ai Venice Music Awards
  • 2009 – Vamos a bailar (Esta vida nueva) viene eletto Tormentone estivo degli ultimi 20 anni
  • 2010 – Premio Giacinto Facchetti
  • 2011 – NPS Award per la lotta contro l'AIDS
  • 2012 – Premio Radio Stop Festival

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Paola & Chiara, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 24 aprile 2014.
  2. ^ Andrea Laffranchi, Paola & Chiara: nude per "Kamasutra", senza imbarazzi, in Corriere della Sera, 14 agosto 2003, p. 38. URL consultato l'11 aprile 2010 (archiviato dall'url originale l'8 settembre 2008).
  3. ^ Sanremo 1997 (47a Edizione), su hitparadeitalia.it. URL consultato il 3 luglio 2022.
  4. ^ Paola e Chiara: “Ci fermammo perché, nel pop, o c'è un minimo di riscontro da parte delle radio che ti devono supportare, o muori.”, su AllMusic Italia, 15 luglio 2022. URL consultato il 18 luglio 2022.
  5. ^ Chiara Iezzi a The Voice: ‘Riparto da sottozero, ecco perché’, su tvzap.kataweb.it, 25 febbraio 2015.
  6. ^ Paola e Chiara: ecco perché ci siamo separate. La reunion, il futuro e "l'onda di amore dei fan", su repubblica.it, La Repubblica, 14 luglio 2022. URL consultato il 16 luglio 2022.
  7. ^ a b Jovanotti chiama a sorpresa sul palco Paola e Chiara per cantare insieme Vamos a bailar, su Fanpage.it, 5 agosto 2022. URL consultato il 6 agosto 2022.
  8. ^ a b c Paola & Chiara - Biografia, su italiacanora.net.
  9. ^ Maria Pia Fusco, Piccole donne vincono: sul podio Paola & Chiara, in la Repubblica, 22 febbraio 1997, p. 34. URL consultato il 15 marzo 2014.
  10. ^ Mario Luzzatto Fegiz, Paola e Chiara: due sorelline conquistano Sanremo, in Corriere della Sera, 22 febbraio 1997, p. 35. URL consultato il 22 ottobre 2010 (archiviato dall'url originale il 13 settembre 2012).
  11. ^ Michael Jackson: Paola & Chiara apriranno il concerto a Milano, su www1.adnkronos.com, 13 giugno 1997. URL consultato il 3 luglio 2022.
  12. ^ Artisti - Paola & Chiara, su Festivalbar. URL consultato il 6 luglio 2022.
  13. ^ a b Canzoni italiane: “Vamos a bailar” di Paola e Chiara, su Rockol, 5 aprile 2022. URL consultato il 1º agosto 2022.
  14. ^ Premio Città di Recanati: Paola e Chiara con "un nuovo album folk-rock", su Rockol, 24 luglio 1998. URL consultato il 1º agosto 2022.
  15. ^ Alberto Beltrame, Paola e Chiara – Vamos a bailar (Luca Guadagnino, 2000), su Videoclip Italia, 23 aprile 2020. URL consultato il 16 maggio 2020.
  16. ^ Paola e Chiara: un altro tormentone di successo, in Corriere della Sera, 2002. URL consultato il 1º agosto 2022.
  17. ^ a b Si vedano gli articoli dei quotidiani:
  18. ^ Si intitola 'Blu' il nuovo album di Paola & Chiara, su Rockol, 13 maggio 2004. URL consultato il 1º agosto 2022.
  19. ^ Sanremo 2005 (55a Edizione), su hitparadeitalia.it. URL consultato il 3 luglio 2022.
  20. ^ Sanremo 2005: parlano Paola e Chiara, su rockol.it, 3 marzo 2005. URL consultato il 3 luglio 2022.
  21. ^ a b Paola & Chiara - Italiancharts.com, su italiancharts.com. URL consultato il 3 luglio 2022.
  22. ^ Paola e Chiara, bollino rosso, su festivalbar.it, 1º aprile 2005. URL consultato il 3 luglio 2022.
  23. ^ Si vedano per esempio i negozi online IBS Archiviato l'8 febbraio 2009 in Internet Archive. e Amazon che non pongono restrizione alla vendita e classificano il prodotto come "per tutti"
  24. ^ Paola & Chiara - Win The Game, su discogs.com. URL consultato il 3 luglio 2022.
  25. ^ Lopresti e le sorelle Iezzi al lavoro insieme, su mentelocale.it. URL consultato il 25 ottobre 2008 (archiviato dall'url originale il 3 agosto 2008).
  26. ^ Tgcom - Paola&Chiara: ecco come siamo sexy, su tgcom.mediaset.it. URL consultato il 21 giugno 2009 (archiviato dall'url originale l'8 gennaio 2010).
  27. ^ 'Vamos a Bailar' di Paola & Chiara è il tormentone musicale n.1 degli ultimi 20 anni, su affaritaliani.it, 2009.
  28. ^ Le vibranti Emozioni di Paola e Chiara in vendita su iTunes aspettando un nuovo album, su casertanews.it, 19 settembre 2009. URL consultato il 1º agosto 2022.
  29. ^ Paola e Chiara ricevono il premio Giacinto Facchetti, su fullsong.it, 2 febbraio 2010. URL consultato il 19 luglio 2022.
  30. ^ Paola&Chiara di nuovo insieme con “Milleluci” cantando Rihanna, su Cosmomusic, 13 novembre 2010. URL consultato il 1º dicembre 2021.
  31. ^ SUMMER tour 2010, su paolapiuchiara.com. URL consultato il 19 luglio 2022.
  32. ^ Paola & Chiara: “Pioggia d’estate” (video ufficiale), su soundsblog.it, 19 luglio 2010. URL consultato il 1º agosto 2022.
  33. ^ Milleluci è il nuovo singolo di Paola e Chiara, su italiainmusica.com, 15 ottobre 2010.
  34. ^ Sounds of Italy - day one: a history of Italian pop in 10 songs, su theguardian.com, The Guardian, 9 luglio 2012. URL consultato il 3 luglio 2022.
  35. ^ “STAI DOVE SEI”, un inedito dal prossimo album di Paola & Chiara sabato 2 marzo a CANZONISSIMA, su paolapiuchiara.com.
  36. ^ Paola & Chiara a “I MIGLIORI ANNI – spazio CANZONISSIMA”, su paolapiuchiara.com.
  37. ^ Rai Uno Paola & Chiara, su imigliorianni.rai.it.
  38. ^ Paola & Chiara feat. Razza Krasta - Divertiamoci (perché c'è feeling), su earone.it, 13 maggio 2013.
  39. ^ Paola e Chiara: "Addio alla musica, non siamo capite" - Videoblob - Repubblica Tv - la Repubblica.it, su La Repubblica, 3 giugno 2013.
  40. ^ Paola e Chiara si separano, su Corriere della Sera, 8 luglio 2013. URL consultato il 3 luglio 2022.
  41. ^ Paola & Chiara: dopo lo scioglimento arriva “The Story”, il secondo Greatest Hits, su allmusicitalia.it, 31 luglio 2015. URL consultato il 3 luglio 2022.
  42. ^ Paola e Chiara Iezzi - Che tempo che farà 19/01/2020. URL consultato il 14 giugno 2022.
  43. ^ Paola e Chiara, la reunion a sorpresa dopo 9 anni, su corrieredellosport.it, Corriere dello Sport, 1º luglio 2022. URL consultato il 2 luglio 2022.
  44. ^ Paola e Chiara: arriva la reunion durante una festa privata!, su Billboard Italia, 8 aprile 2019. URL consultato il 3 luglio 2022.
  45. ^ Max Pezzali riunisce gli 883: a Bibione si esibisce insieme a Mauro Repetto e Paola e Chiara, su news.fidelityhouse.eu, 11 luglio 2022. URL consultato l'11 luglio 2022.
  46. ^ Paola e Chiara, reunion a sorpresa sul palco di Max Pezzali. E i fan le sognano a Sanremo, su ilgiorno.it, Il Giorno, 11 luglio 2022. URL consultato l'11 luglio 2022.
  47. ^ 'A San Siro la festa (tra amici) di Max Pezzali', su ilgiorno.it, Il Giorno, 16 luglio 2022. URL consultato il 16 luglio 2022.
  48. ^ Festivalbar - Storia - 2000, Edizione 37, su festivalbar.it. URL consultato l'11 novembre 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN127163328 · ISNI (EN0000 0001 2285 4400 · BNF (FRcb14035216g (data) · WorldCat Identities (ENviaf-127163328