Ti lascio una canzone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ti lascio una canzone
Tilasciounacanzone.png
PaeseItalia
Anno2008-2015
Generetalent show, musicale
Edizioni8
Puntate88
Durata180 min
Lingua originaleitaliano
Crediti
ConduttoreAntonella Clerici
RegiaRoberto Cenci (5 aprile 2008-30 maggio 2009)
Sergio Colabona (27 marzo 2010-8 dicembre 2012)
Stefano Vicario (1º febbraio 2014-28 novembre 2015)
Casa di produzioneRAI
Ballandi Entertainment S.p.A.
Rete televisivaRai 1

Ti lascio una canzone è stato un programma televisivo italiano, andato in onda in prima serata su Rai 1 dal 2008 al 2012 e riproposto poi nel 2014 e nel 2015, con la conduzione di Antonella Clerici.

Il programma[modifica | modifica wikitesto]

Il programma è nato il 5 aprile 2008 da un'idea del regista Roberto Cenci, che ha voluto creare un talent show incentrato sulla musica selezionando anche gli interpreti in età compresa tra 10 e 16 anni nella prima edizione.

Le protagoniste dello show erano le più belle canzoni della storia della musica italiana e internazionale, spaziando dagli anni cinquanta agli anni duemila.

Il pubblico da casa vota con il televoto, mentre a commentare le esibizioni e ad assegnare il premio di qualità per la migliore interpretazione vi è una giuria di esperti del settore, di cantanti e di personaggi dello spettacolo.

Il cast di Ti lascio una canzone è stato inoltre ospite a diversi altri spettacoli televisivi come Porta a Porta, Volami nel cuore, Una notte a Sirmione, Miss Italia nel Mondo, Ballando con le stelle, ed anche al Festival di Sanremo 2010.

Il programma è una produzione di Rai 1 in collaborazione con Ballandi Multimedia scritto con Fabrizio Berlincioni, Beppe Bosin, Paolo Cucco, Giancarlo De Andreis, Simone Di Rosa, Carlo Pistarino, Cecilia Tanturri e Francesco Valitutti.

La scenografia è a cura di Gaetano Castelli, mentre l'orchestra è diretta dal maestro Leonardo De Amicis.

Lo show si è aggiudicato il nome di "miglior talent show televisivo del 2009" (nonché della televisione italiana), ricevendo così il 18 marzo 2010, a pochi giorni dalla messa in onda della 3ª edizione, il Premio Regia Televisiva - Oscar TV 2010. Lo show ha vinto inoltre l'Oscar TV 2011 come miglior programma in assoluto dell'anno.

Il talent show ha inoltre lanciato diversi artisti molto apprezzati in tutta Europa tra cui il gruppo musicale de Il Volo (che ha vinto il Festival di Sanremo 2015 e successivamente ha rappresentato l'Italia all'Eurovision Song Contest 2015), Vincenzo Cantiello e Federica Falzon, che hanno partecipato al Junior Eurovision Song Contest 2014, il primo per l'Italia, vincendo, e la seconda per Malta, arrivando quarta, Andrea Faustini che ha partecipato a X Factor Uk nel 2014 classificandosi terzo, Michele Perniola che ha rappresentato la Repubblica di San Marino all'Eurovision Song Contest 2015, Alberto Urso che nel 2019 ha vinto la diciottesima edizione del talent show Amici di Maria De Filippi. Nel 2015 il programma è utilizzato anche per selezionare il rappresentante italiano al Junior Eurovision Song Contest 2015.

Location

Location Edizioni Totale
1 2 3 4 5 6 7 8
Teatro Ariston di Sanremo 2
Auditorium Rai Domenico Scarlatti di Napoli
Auditorium Rai del Foro Italico di Roma 3
Studio 5 del Centro di Produzione Rai della DEAR-Nomentano di Roma 1

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Edizione Conduzione Periodo Puntate Giuria Concorrenti Canzone vincitrice
Inizio Fine Standard Speciali Titolo Interprete
Antonella Clerici 5 aprile 2008 3 maggio 2008 5 Non trasmesse Claudio Cecchetto Barbara De Rossi 22 Il mio canto libero Lucio Battisti
4 aprile 2009 30 maggio 2009 9 39 I migliori anni della nostra vita Renato Zero
27 marzo 2010 29 maggio 2010 Stefano D'Orazio 42 Girotondo intorno al mondo Sergio Endrigo
10 settembre 2010 10 dicembre 2010 10 3 Massimiliano Pani Stefania Sandrelli 30 I giardini di marzo Lucio Battisti
17 settembre 2011 23 dicembre 2011 11 Orietta Berti Francesco Facchinetti 42 Profeta non sarò Demis Roussos
8 settembre 2012 8 dicembre 2012 13 2 Pupo Cecilia Gasdia Non presente 49 Earth Song Michael Jackson
1º febbraio 2014 26 aprile 2014 12 Non trasmesse Fabrizio Frizzi 42 Un amore così grande Claudio Villa
12 settembre 2015 28 novembre 2015 11 Lorella Cuccarini Chiara Galiazzo 51 I Will Always Love You Whitney Houston

Audience[modifica | modifica wikitesto]

Edizione Rete televisiva Anno Stagione Programmazione Telespettatori Share Premiere Finale
L M M G V S D Telespettatori Share Telespettatori Share
Rai 1 2008 primavera 5.004.000 26,61% 4.147.000 21,61% 5.762.000 32,84%
2009 6.711.000 33,29% 6.776.000 30,31% 6.775.000 38,83%
2010 6.126.000 29,42% 7.107.000 33,19% 5.173.000 29,45%
estate-autunno 5.203.000 21,62% 5.802.000 27,36% 5.596.000 21,64%
2011 estate-inverno 4.371.000 19,47% 4.342.000 21,27% 5.104.000 21,61%
2012 estate-autunno 4.343.000 19,43% 3.776.000 20,77% 5.619.000 23,48%
2014 inverno-primavera 4.340.000 18,79% 4.770.000 19,40% 4.622.000 20,07%
2015 estate-autunno 3.542.000 16,61% 3.216.000 17,28% 4.013.000 18,69%

Esportazione del format[modifica | modifica wikitesto]

Il format di "Ti lascio una canzone" è stato esportato prima in Portogallo dove è andato in onda nel dicembre 2008 (3 puntate) sulla rete privata nazionale TVI dal titolo Uma canção para ti riscuotendo ampio successo: l'ultima puntata ha raggiunto uno share del 62%. Successivamente, a marzo 2009 è andata in onda la seconda serie (11 puntate) con una media del 50,6% di share e sempre nello stesso anno c'è stata una terza edizione, mentre una quarta è iniziata a febbraio 2011.

Dopo il Portogallo, il format è approdato anche in Turchia a partire dal 2009 con il titolo Bir Şarkısın Sen ottenendo grandi risultati di ascolto e dove in una puntata è stato ospite Jacopo Menconi (partecipante della prima edizione) che ha duettato con il tenore turco Hakan Aysev.

Nel 2012, il format è stato esportato in Messico sul canale TV Azteca con il titolo La Academia Kids.

Il programma, a partire dal 2015 è sbarcato anche in Bolivia col titolo di Te regalo una canción riscuotendo un grande consenso da parte del pubblico.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Sito ufficiale, su junior.rai.it (archiviato dall'url originale il 20 giugno 2013).
  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione