Associazione Calcio Palazzolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
AC Palazzolo
Calcio Football pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Azzurro e Bianco.svg Azzurro-bianco
Inno Inno del Palazzolo
Amaral e Finley
Dati societari
Città Palazzolo sull'Oglio
Nazione Italia Italia
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Campionato Promozione
Fondazione 1913
Rifondazione 1938
Rifondazione 1958
Rifondazione 1989
Rifondazione 1998
Presidente Italia Sandrino Calì
Stadio Comunale
(6 000 posti)
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

L'Associazione Calcio Palazzolo è una società calcistica italiana di Palazzolo sull'Oglio (BS). Il colore sociale è l'azzurro; per la stagione 2016-2017 milita in Promozione.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Pro Palazzolo a Bergamo nel 1920.

La fondazione della società risale al 1º luglio 1913, grazie alla fusione tra lo Sport Club Palazzolo ed il Victoria Unione Football. Il 31 ottobre 1920 viene inaugurato il nuovo campo da gioco, che successivamente sarà acquistato dal Comune, prendendo il nome di Stadio Comunale.

Inizialmente la squadra vanta una posizione di primo piano a livello provinciale, vincendo anche alcuni tornei locali, ma è nella stagione 1926-1927 che si fa conoscere a livello nazionale partecipando alla Coppa Italia (seconda edizione della Coppa Italia che non fu portata a termine per motivi contingenti), dove ebbe la possibilità di scontrarsi con il Petrarca di Padova (vinto 4-2) ed anche col Torino venendo sconfitta 0-11.

Successivamente la Pro Palazzolo partecipa con fortuna alterna a campionati minori. Nel 1928-29 il risultato migliore del periodo: si piazza al secondo posto dietro la U.S. Clarense nel campionato di Seconda Divisione Nord, pressappoco l'attuale Serie C, ma è durante il dopoguerra che, grazie soprattutto al mecenate Commendator Marzoli, ottiene notevoli vittorie nei campionati disputati, fino a raggiungere lo spareggio per la promozione in Serie B nel 1950-51 contro il Marzotto Valdagno, disputato a Ferrara il 17 giugno e perso 3-1. Questo resterà il punto più alto della sua storia.

Dopo essere scesa di categoria ed aver ottenuto due secondi posti consecutivi, nel 1954-55 vince il suo girone, ma viene sconfitta in finale dalla Mestrina, che sale in serie C dopo la terza partita di spareggio. Dopo un terzo posto nell'annata seguente, nella stagione 1956-57 vince il girone B di IV serie e viene ammessa alla fase finale per la promozione in serie C, dalla quale uscirà ancora sconfitta.

Sarà questo l'ultimo anno di abbinamento con la Marzoli, la squadra torna alla denominazione di Pro Palazzolo. Senza lo sponsor, tuttavia, la dimensione della società non fu più sostenibile: arrivò quindi il dissesto, con conseguente espulsione dalla Lega Nazionale IV Serie per ripartire, senza più titolo sportivo, dai bassifondi regionali.

Negli anni '60 e '70 non ottiene grandi risultati, solo un campionato di serie D nel 1969-70, con immediata retrocessione. Tra i giocatori del vivaio usciti in quegli anni spicca il nome di Giuseppe Tomasini, palazzolese di nascita e campione d'Italia con il Cagliari di Gigi Riva. La risalita comincia nel 1982, quando la Pro Palazzolo vince il campionato di Interregionale e disputa la finale della Coppa Italia Dilettanti sconfitta dal Leffe allo Stadio Brumana di Bergamo. Ma la prematura scomparsa del presidente Vigilio Raccagni frena le ambizioni palazzolesi.

Nel 1989 si presenta però una ghiotta occasione. Il Presidente del Telgate Finazzi è disposto a cedere la società venendo incontro alle aspirazioni palazzolesi di partecipare ad un campionato professionistico. Dal punto di vista formale non ci sono problemi, Telgate è un comune molto vicino a Palazzolo sull'Oglio ma nella fusione subentra anche la Grumellese (ancor più vicino di Telgate) che ha appena vinto il campionato di Seconda Categoria e vorrebbe fare il doppio salto in alto. Ufficialmente per la FIGC la Pro Palazzolo si fonde con la Grumellese che ne acquisisce solo il titolo sportivo diventando G.S. Grumellese Palazzolo. Per la ex Pro Palazzolo, invece, è l'approdo ai campionati professionistici: 4 campionati in serie C1 ed altrettanti in Serie C2. Dal 1995 inizia il periodo più nero della squadra: dopo molti campionati in Serie C alla continua ricerca di una promozione mai arrivata, inizia una progressiva discesa, con alcune retrocessioni consecutive fino alle categorie più basse. Ottiene addirittura il record negativo di reti subite in un campionato: 191 nel C.N.D. 1996-1997, concluso perdendo tutte le 34 partite disputate (anche se quella squadra non giocò mai a Palazzolo ma ne mantenne solo il nome). In città però prendeva corpo l'AC Pro Palazzolo che, grazie alla fusione con il San Pancrazio, seconda squadra della città affiliatasi alla F.I.G.C. nel 1977 con denominazione S.C. San Pancrazio, riparte dalla Seconda Categoria. Dopo esser subentrata a tutti gli effetti alla squadra cittadina, comincia la risalita faticosa: nel 2001 viene conquistata la Serie D.

Gli anni successivi sono caratterizzati da una continua alternanza fra la Serie C2 e la Serie D, fino alla retrocessione nel campionato d'Eccellenza, avvenuta nel 2007. Dopo una estenuante serie di spareggi riesce però nel 2009 a riguadagnare la Serie D, persa l'anno successivo con il ritorno in Eccellenza. Dal 2010 ha disputato il campionato di Eccellenza fino alla promozione in Serie D, avvenuta al termine della stagione 2012/2013. La permanenza in serie D durò ancora per una sola stagione, complice la mole di pareggi conseguita dalla squadra: ben 16, a fronte di altrettante sconfitte e 2 sole vittorie.

Dal mese di giugno del 2014 Giacomo Procopio diventa presidente[1], ma dopo alcune settimane la carica torna ad essere ricoperta Mario Liborio.[2]

Cronistoria[modifica | modifica wikitesto]

Cronistoria dell'Associazione Calcio Palazzolo
  • 1913 - Dalla fusione tra lo Sport Club Palazzolo ed il Victoria Unione Football nasce la Pro Palazzolo. La società viene affiliata al Comitato Regionale Lombardo della F.I.G.C..[3]
  • 1913-1914 - 3º nel girone B di Terza Categoria Lombarda.
  • 1914-1915 - nel girone E di Terza Categoria Lombarda, ma rinuncia al campionato dando forfait definitivo alla prima giornata (17 gennaio 1915 per la gara Pro Palazzolo-Olona di Milano).
  • 1915-1919 - Inattiva durante tutta la Prima guerra mondiale.
  • 1919 - Viene ricostituita, ma non ha un campo sportivo per poter iscriversi ai campionati. Attività sportiva in ambito interprovinciale.
  • 1920 - Il 31 ottobre viene inaugurato il nuovo campo di gioco. Chiede l'iscrizione ai campionati regionali lombardi tesserando alcuni giocatori provenienti dal Veloce Club Sabbioni di Crema. Il C.R.L. nega l'emissione delle tessere subodorando una violazione alle norme anti-professionistiche e non lo ammette ai campionati lombardi.[4]

  • 1921-1922 - 2º nel girone D di Promozione Lombarda. Dopo il Compromesso Colombo viene ammesso alla Terza Divisione Lombarda.
  • 1922-1923 - 2º nel girone A di Terza Divisione Lombarda.
  • 1923-1924 - 1º nel girone A di Terza Divisione Lombarda, 5º nel girone di finale.
  • 1924-1925 - 3º nel girone C di Terza Divisione Lombarda.
  • 1925-1926 - 4º nel girone F di Terza Divisione Lombarda.
  • 1926-1927 - 2º nel girone C di Terza Divisione Lombarda.[5]
  • 1927-1928 - 1º nel girone E di Terza Divisione Lombarda, 3º nel girone B delle finali. Con la riforma dei campionati è ammesso in Seconda Divisione Nord. Cambia denominazione in Gruppo Sportivo Fascista Pro Palazzolo.
  • 1928-1929 - 2º nel girone D di Seconda Divisione Nord.
  • 1929-1930 - 5º nel girone C di Seconda Divisione Nord.

  • 1930-1931 - 10º nel girone C della Seconda Divisione Lombarda. Alla fine del campionato la società sospende l'attività sportiva. Non risulta iscritto neanche ai campionati provinciali bresciani dell'U.L.I.C. 1931-32 e 1932-33.[6]
  • 1931-1938 - Inattiva. Viene riaffiliato alla F.I.G.C. nel 1938 all'inizio della stagione 1938-39 con la denominazione Gruppo Sportivo Fascista Pro Palazzolo e iscritto in Seconda Divisione.
  • 1938-1939 - 1º nel girone A di Seconda Divisione Lombarda, va alle semifinali. In semifinale A contro l'Olginatese perde 1-2 fuori, vince 3-2 in casa e perde lo spareggio promozione del 28 maggio a Bergamo 1-2, ma è Green Arrow Up.svg promosso in Prima Divisione.
  • 1939-1940 - 1º nel girone F di Prima Divisione Lombarda, 2º nel girone finale. Green Arrow Up.svg Promosso in Serie C. Cambia denominazione in G.S. Pro Palazzolo.

  • 1940-1941 - 12º nel girone B di Serie C. Rinuncia al campionato e si iscrive in Prima Divisione Lombarda.
  • 1941-1942 - 2º nel girone D di Prima Divisione Lombarda.
  • 1942-1945 - Inattività per cause belliche.
  • 1945-1946 - 2º nel girone G di Serie C dell'Alta Italia.
  • 1946-1947 - 3º nel girone F della Lega Nord di Serie C. Cambia denominazione in Gruppo Sportivo Pro Palazzolo Marzoli.
  • 1947-1948 - 1º nel girone F della Lega Nord di Serie C. Ammesso nella Lega Nazionale.
  • 1948-1949 - 12º nel girone B di Serie C.
  • 1949-1950 - 3º nel girone B di Serie C. Cambia denominazione in Associazione Calcio Marzoli.

  • 1950-1951 - 2º nel girone B di Serie C avendo perso a Ferrara lo spareggio contro il Marzotto Valdagno.
  • 1951-1952 - 4º nel girone B di Serie C, 3° nelle finali salvezza. Red Arrow Down.svg Retrocesso in IV Serie.
  • 1952-1953 - 2º nel girone B di IV Serie.
  • 1953-1954 - 2º nel girone C di IV Serie.
  • 1954-1955 - 1º nel girone C di IV Serie; perde allo spareggio di Verona la finale del Nordest contro la Mestrina.
  • 1955-1956 - 3º nel girone B di IV Serie.
  • 1956-1957 - 1º nel girone B di IV Serie; perde allo spareggio di Varese la finale del Nordovest contro la Pro Vercelli. Cambia denominazione in Unione Sportiva Pro Palazzolo.
  • 1957-1958 - 6º nel girone B di Interregionale Prima Categoria.
  • 1958 - Rinuncia al titolo sportivo per dissesto economico e riparte con una nuova squadra affiliandosi alla Lega Regionale Lombarda.
  • 1958-1959 - 8º nel girone C di Prima Divisione Lombarda[7].
  • 1959-1960 - 1º nel girone A di Seconda Categoria Lombarda. Green Arrow Up.svg Promosso in Prima Categoria.

  • 1960-1961 - 7º nel girone A di Prima Categoria Lombarda. Inserito nel girone A del Settore B.
  • 1961-1962 - 4º nel girone A del Settore B di Prima Categoria Lombarda.
  • 1962-1963 - 15º nel girone A di Prima Categoria Lombarda. Red Arrow Down.svg Retrocesso in Seconda Categoria lombarda.
  • 1963-1964 - 2º nel girone A di Seconda Categoria Lombarda.
  • 1964-1965 - 7º nel girone A di Seconda Categoria Lombarda.
  • 1965-1966 - 7º nel girone A di Seconda Categoria Lombarda.
  • 1966-1967 - 1º nel girone A di Seconda Categoria Lombarda. Green Arrow Up.svg Promosso in Prima Categoria Lombarda.
  • 1968-1968 - 1º nel girone A di Prima Categoria Lombarda. Green Arrow Up.svg Promosso in Promozione Lombarda.
  • 1968-1969 - 1º nel girone A di Promozione Lombarda. Green Arrow Up.svg Promosso in Serie D.
  • 1969-1970 - 18º nel girone B di Serie D. Red Arrow Down.svg Retrocesso in Promozione Lombarda. Cambia denominazione in A.C. Pro Palazzolo.

  • 1970-1971 - 4º nel girone B di Promozione Lombarda.
  • 1971-1972 - 15º nel girone B di Promozione Lombarda. Red Arrow Down.svg Retrocesso in Prima Categoria Lombarda.
  • 1972-1973 - 2º nel girone H di Prima Categoria Lombarda.
  • 1973-1974 - 1º nel girone B di Prima Categoria Lombarda. Green Arrow Up.svg Promosso in Promozione Lombarda.
  • 1974-1975 - 12º nel girone B di Promozione Lombarda.
  • 1975-1976 - 5º nel girone C di Promozione Lombarda.
  • 1976-1977 - 7º nel girone B di Promozione Lombarda.
  • 1977-1978 - 10º nel girone C di Promozione Lombarda.
  • 1978-1979 - 10º nel girone C di Promozione Lombarda.
  • 1979-1980 - 11º nel girone C di Promozione Lombarda.

  • 1980-1981 - 6º nel girone C di Promozione Lombarda.
  • 1981-1982 - 1º nel girone C di Promozione Lombarda, 1° agli spareggi. Green Arrow Up.svg Promosso in Interregionale. Finalista in Coppa Italia Dilettanti.
  • 1982-1983 - 3º nel girone D di Interregionale.
  • 1983-1984 - 10º nel girone B di Interregionale.
  • 1984-1985 - 8º nel girone B di Interregionale.
  • 1985-1986 - 12º nel girone B di Interregionale.
  • 1986-1987 - 7º nel girone C di Interregionale.
  • 1987-1988 - 14º nel girone C di Interregionale, avendo perso 1-2 lo spareggio-salvezza contro la Romanese. Riammesso in Interregionale dalla L.N.D..
  • 1988-1989 - 18º nel girone C di Interregionale. Red Arrow Down.svg Retrocesso in Promozione Lombarda.
  • 1989 - L'A.C. Pro Palazzolo (matricola 40380) cede il proprio titolo sportivo (Promozione) fondendosi con la Grumellese di Grumello del Monte (squadra di Seconda Categoria) e subentra all'ex G.S. Telgate S.r.l. (matricola 65408) in Serie C2 cambiando denominazione in A.C. Palazzolo-Telgate S.r.l. (matricola 65408).
  • 1989-1990 - 3º nel girone B di Serie C2. A fine stagione cambia denominazione in A.C. Palazzolo S.r.l.

  • 1990-1991 - 1º nel girone B di Serie C2. Green Arrow Up.svg Promosso in Serie C1.
  • 1991-1992 - 9º nel girone A di Serie C1.
  • 1992-1993 - 9º nel girone A di Serie C1.
  • 1993-1994 - 18º nel girone A di Serie C1. Retrocesso, poi riammesso.
  • 1994-1995 - 18º nel girone A di Serie C1. Red Arrow Down.svg Retrocesso in Serie C2.
  • 1995-1996 - 18º nel girone A di Serie C2. Red Arrow Down.svg Retrocesso nel Campionato Nazionale Dilettanti (C.N.D.). Lo S.C. San Pancrazio cambia denominazione in A.C. Pro Palazzolo e disputa la Seconda Categoria Lombarda (girone B).
  • 1996-1997 - 18º nel girone C del C.N.D.. Red Arrow Down.svg Retrocesso in Eccellenza Lombardia.
  • 1997-1998 - 17º nel girone C di Eccellenza Lombardia. Red Arrow Down.svg Retrocesso in Promozione Lombardia.
  • 1998 - L'A.C. Pro Palazzolo e l'A.C. Palazzolo S.r.l. si fondono nell'A.C. Palazzolo (matricola F.I.G.C. 675507). Categoria di merito: Promozione.
  • 1998-1999 - 4º nel girone F di Promozione Lombardia.
  • 1999-2000 - 2º nel girone D di Promozione Lombardia. Green Arrow Up.svg Promosso in Eccellenza dopo i play-off.

  • 2000-2001 - 1º nel girone C di Eccellenza Lombardia. Green Arrow Up.svg Promosso in Serie D.
  • 2001-2002 - 6º nel girone B di Serie D.
  • 2002-2003 - 4º nel girone A di Serie D. 1º nel girone A dei play-off. Ammesso in Serie C2 a completamento organici.
  • 2003-2004 - 18º nel girone A di Serie C2. Retrocesso, poi riammesso.
  • 2004-2005 - 14º nel girone A di Serie C2. Perde i play-out con la Pro Vercelli (0-0 fuori e 0-1 in casa). 'Red Arrow Down.svg Retrocesso in Serie D'.
  • 2005-2006 - 2º nel girone B di Serie D. 1º nel girone A dei play-off. Supera al 1º turno il Fanfulla 3-0 ma perde il 2º turno con la Tritium 2-3.
  • 2006-2007 - 15º nel girone B di Serie D, perde il doppio spareggio play-out con il Fanfulla (sconfitta 0-1 all'andata in casa e vittoria 1-0 al ritorno in trasferta a Lodi). Red Arrow Down.svg Retrocesso in Eccellenza Lombardia, a causa del peggior piazzamento in campionato.
  • 2007-2008 - 5º nel girone C di Eccellenza Lombardia, va ai play-off ma li perde.
  • 2008-2009 - 3º nel girone C di Eccellenza Lombardia, vince i play-off battendo 1-0 il Casale Vidolasco e 3-2 il Castegnato. Green Arrow Up.svg Promosso in Serie D.
  • 2009-2010 - 17º nel girone C di Serie D. Red Arrow Down.svg Retrocesso in Eccellenza Lombardia.

  • 2010-2011 - 2° nel girone C di Eccellenza Lombardia, va ai play-off. Perde la finale play-off contro l'Aurora Travagliato.
  • 2011-2012 - 3° nel girone C di Eccellenza Lombardia.
  • 2012-2013 - 1° nel girone C di Eccellenza Lombardia. Green Arrow Up.svg Promosso in Serie D.
  • 2013-2014 - 16° nel girone D di Serie D. Red Arrow Down.svg Retrocesso in Eccellenza Lombardia.
  • 2014-2015 - 16° nel girone C di Eccellenza Lombardia. Retrocesso in Promozione Lombardia. Red Arrow Down.svg .
  • 2015 - Cambia denominazione in A.C. PalazzoloTelgate S.r.l..
  • 2015-2016 - 15° nel girone C di Promozione Lombardia. Vince il play-out con il Paladina (pareggio 0-0 all'andata in casa e vittoria 1-0 al ritorno in trasferta).
  • 2016-2017 - 15° nel girone C di Promozione Lombardia. Red Arrow Down.svg Retrocesso in Prima Categoria Lombardia.
  • 2017 - In estate cede il titolo di Prima Categoria al San Pancrazio.

Statistiche e record[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazione ai campionati nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Serie C 7 1940-1941 1951-1952 11
Serie C1 4 1991-1992 1994-1995
Serie C2 5 1989-1990 2004-2005 10
IV Serie 5 1952-1953 1956-1957
Serie D 6 2001-2002 2013-2014 14
CND/Interregionale 8 1982-1983 1996-1997

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

1990-1991

Competizioni regionali[modifica | modifica wikitesto]

2000-2001, 2012-2013

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Palazzolo, arrivano le prime conferme, e il mister..., lombardiacalcio.it, Articolo del 4 luglio 2014.
  2. ^ Ribaltone Palazzolo: Liborio azzera tutto e torna presidente, bresciaoggi, Articolo del 3 dicembre 2014.
  3. ^ Il primo volume dell'"Annuario Italiano del Football 1913-14" di Guido Baccani Editore (stampato dalla De Agostini di Novara), conservato dalla Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze (B.N.C.F.) e dalla Biblioteca Estense Universitaria di Modena, nell'elenco delle società affiliate (in ordine per città) cita entrambe le società in vita al momento in cui il libro viene dato alle stampe (settembre 1913) perché la F.I.G.C. non aveva ancora ricevuto notizia dell'avvenuta fusione delle due società. Entrambe le società erano affiliate già dalla stagione precedente, dal 1912-13.
  4. ^ Comunicati ufficiali del Comitato Regionale Lombardo (stagione 1919-20) pubblicati dalla Gazzetta dello Sport nell'edizione nord conservata microfilmata presso la Biblioteca "Comunale Sormani" di Milano e Biblioteca nazionale braidense di Milano-Brera - sezione staccata microfilm.
  5. ^ Classifiche ufficiali ed elenco delle società affiliate pubblicate dal primo "Annuario Italiano del Giuoco del Calcio - pubblicazione ufficiale della F.I.G.C. 1926-27" curato da Luigi Saverio Bertazzoni, conservato dalla Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze (B.N.C.F.) e dalla Biblioteca Estense universitaria di Modena. I volumi successivi sono online:
  6. ^ Sui comunicati ufficiali (dal 1931 ad oggi), conservati presso l'Archivio Storico del Comitato Regionale Lombardia F.I.G.C. L.N.D. di Milano, Via Pitteri 95/2, non risulta aver preso parte ad altri campionati ufficiali regionali lombardi fino al 1938 (nell'archivio lombardo non c'è l'elenco delle squadre che parteciparono ai campionati provinciali e locali ex-U.L.I.C. e Sezione Propaganda di Brescia e la certezza è data solo da dei giornali locali bresciani).
  7. ^ Alla fine della stagione 1958-59 la FIGC cambia le denominazioni dei campionati: la Prima Divisione diventa Seconda Categoria.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]