Stazione di Arezzo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arezzo
stazione ferroviaria
Stazione di Arezzo-FV.JPG
Stato Italia Italia
Localizzazione Arezzo, Piazza della Repubblica
Apertura 1886
Stato attuale in uso
Linee Firenze - Roma
Arezzo - Stia (LFI)
Arezzo - Sinalunga (LFI)
Tipo stazione in superficie, passante, di diramazione
Binari 7 + 5 (merci)
Interscambio Autobus urbani ed interurbani, Terminal bus, Taxi, Parcheggio
Dintorni Centro Storico

La stazione di Arezzo è una grande stazione ferroviaria al servizio dell'omonima città; è classificata nella categoria "Gold" di RFI.[1]

Si trova sulla linea storica che collega Firenze con Roma. La stazione ha anche due interconnessioni con la linea direttissima (alta velocità).

La stazione dispone di sette binari passeggeri (dall'1 al 6, con l'aggiunta dell'1-Nord) e di un fascio di cinque binari per i treni merci.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La stazione di Arezzo è entrata in funzione nel 1886. A partire dal 1945 è stata punto di partenza della Ferrovia Appennino Centrale a scartamento ridotto, che la collegava a Fossato di Vico, lungo la ferrovia Roma-Ancona, passando per Anghiari, Sansepolcro, Città di Castello, Umbertide e Gubbio.

Nel 1953 la pensilina pedonale ivi presente[2] fu trasferita e ricollocata nella stazione di Massa Centro.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

La stazione nel 1886, alcuni anni dopo l'apertura
La stazione oggi

Il fabbricato viaggiatori, sviluppato su due piani, si articola in tre volumi: uno centrale più alto e due laterali uguali tra loro. La facciata, nella parte centrale, è ritmata da cinque grandi arcate vetrate a tutto sesto che segnano l’ingresso alla stazione, sormontate da un orologio; lateralmente è invece caratterizzata da una serie continua di finestrature e di aperture che ne accentuano la dimensione orizzontale. Una pensilina esterna, in cemento armato, è posizionata all’altezza delle porte di ingresso. La stazione dispone di grandi e lunghe pensiline lungo i binari, con monitor che segnalano gli arrivi e le partenze dei treni.

Fermano praticamente tutti i treni regionali, 19 Intercity e 2 Eurostar, uno in direzione Roma e due in direzione Firenze.[3]

Dalla stazione si originano anche due linee locali, elettrificate e a binario unico: la Arezzo-Stia che collega il capoluogo con la valle del Casentino e la Arezzo-Sinalunga che collega il capoluogo con le località della Valdichiana non servite dalla Firenze-Roma. Le due linee non sono di competenza di RFI e Trenitalia ma sono date in concessione a La Ferroviaria Italiana che le gestisce tramite le due società Rete Ferroviaria Toscana e Trasporto Ferroviario Toscano.

Dispone di biglietteria, e anche di comodi ascensori per i disabili, così da raggiungere senza difficoltà le banchine.

La stazione ha un traffico di 4 milioni di viaggiatori all'anno.[4]

Attualmente l’edificio è interessato da lavori di riqualificazione e adeguamento programmati da Centostazioni, co-finanziati da Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS), al fine di rendere l’edificio ferroviario più funzionale e accessibile. Le opere sono realizzate per fasi, in modo tale da consentire la regolare erogazione dei servizi ai passeggeri. Tra le opere in corso: l’incremento dell’illuminazione sia esterna che interna per garantire agli utenti una sosta più sicura e confortevole; la manutenzione delle strutture nelle aree aperte al pubblico, tramite la ristrutturazione e l’ampliamento dell’atrio e della relativa superficie dedicata a servizi e attività utili per i viaggiatori, in un contesto attrezzato con area per la sosta; la realizzazione di interventi di manutenzione delle facciate esterne e delle coperture, oltre che la messa a norma degli impianti tecnologici; il progressivo abbattimento delle barriere architettoniche anche attraverso il rifacimento dei servizi igienici pubblici, resi accessibili a tutti e l’inserimento, nella zona dell’atrio, di percorsi tattili per non vedenti in grado di condurre ai principali servizi. [5]

Servizi[modifica | modifica sorgente]

La stazione dispone di:

  • Biglietteria a sportello Biglietteria a sportello: aperta tutti i giorni dalle 6:00 alle 21:00[6]
  • Biglietteria automatica Biglietterie self-service attive 24/24 h[7].
  • Parcheggio di scambio Parcheggio auto
  • Parcheggio bici Parcheggio bici
  • Sottopassaggio Sottopassaggio
  • Informazioni Informazioni
  • Bar Bar
  • Edicola Edicola
  • Ascensori Ascensori
  • BancomatBancomat
  • Aiga taxi.svg Taxi
  • Bus di interscambio Capolinea autolinee urbane (Etruria Mobilità) ed extraurbane (Busitalia, LFI, Lazzi)
  • Polizia Ferroviaria Posto di Polizia Ferroviaria
  • Videosorveglianza Stazione video sorvegliata
  • WC Servizi igienici
  • Accessibile Accessibilità portatori di handicap
  • Bar Distributori automatici di snack e bevande
  • AB-Rast.svg Ristorante
  • Telefono Pubblico Telefoni pubblici
  • Altoparlanti Annuncio sonoro arrivo e partenza treni

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ www.rfi.it, Stazioni della Toscana. URL consultato il 03-12-2008.
  2. ^ Egisto Umberto Borghini, 'La strada ferrata da Porta ai Quercioli. Un tratto della linea Pisa-La Spezia, Edistudio, Pisa, 1992. ISBN 88-7036-051-2. pp. 91-92.
  3. ^ Orario ufficiale di Trenitalia consultato il 18 dicembre 2010. Scade il 12 giugno 2010
  4. ^ [1] Dati Centostazioni S.p.A.
  5. ^ Arezzo, avviati i lavori per il rinnovamento della stazione - Press room - Centostazioni Comunicato Centostazioni S.p.A.
  6. ^ Orario apertura biglietterie Trenitalia in Toscana
  7. ^ Servizi in stazione-Trenitalia

Galleria fotografica[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Arezzo
Direzione Stazione precedente Ferrovia Stazione successiva Direzione
Firenze TriangleArrow-Left.svg Ponticino Pfeil links.svg Firenze-Roma
 (227+370)
Pfeil rechts.svg Castiglion Fiorentino TriangleArrow-Right.svg Roma
Arezzo-Stia
 (0+000)
Pfeil rechts.svg Casello 1 TriangleArrow-Right.svg Stia
Arezzo-Sinalunga
 (0+000)
Pfeil rechts.svg Pescaiola TriangleArrow-Right.svg Sinalunga