Stazione di Sondrio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 46°10′01.87″N 9°52′22.57″E / 46.167187°N 9.872935°E46.167187; 9.872935

bussola Disambiguazione – Se stai cercando la stazione della metropolitana di Milano, vedi Sondrio (metropolitana di Milano).
Sondrio
stazione ferroviaria
Stazione di Sondrio.JPG
Stato Italia Italia
Localizzazione Sondrio
Attivazione 1885
Stato attuale In uso
Linee Tirano-Lecco
Tipo Stazione in superficie, passante
Binari 3 + 7 scalo + 1 RL
Interscambi Autobus urbani
Dintorni Autobus extraurbani

La stazione di Sondrio è la stazione ferroviaria della linea Tirano-Lecco, servente l'omonima città. È gestita da Centostazioni.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La stazione fu aperta il 16 giugno 1885 a seguito dell'inaugurazione della Colico-Sondrio. Lo scalo, come il resto della linea, faceva parte della Rete Adriatica, affidata in gestione alla Società Italiana per le strade ferrate meridionali[1].

Il 29 giugno 1902 la stazione divenne capotronco della linea per Tirano, esercita dalla Società Ferrovia Alta Valtellina (FAV)[1].

In conseguenza della statalizzazione delle ferrovie, la linea per Lecco e la stazione passarono all'esercizio delle Ferrovie dello Stato. Nel 1970 l'ente statale assunse anche la gestione della linea per Tirano.

Strutture e impianti[modifica | modifica wikitesto]

La stazione è composta dai seguenti spazi aperti al pubblico: biglietteria, bar, edicola e sala d'attesa. I lavori hanno visto il recupero conservativo delle facciata, la ristrutturazione delle coperture del fabbricato, opere di adeguamento degli impianti tecnologici e di progressivo abbattimento delle barriere architettoniche e la realizzazione di servizi igienici pubblici accessibili a tutti gli utenti.

Il fabbricato dei servizi igienici, ampliato nel 2009, è situato lato Milano dopo uno spazio verde antistante il quale è presente una fontanella con acqua potabile.

Di fronte, oltre i binari, è presente il deposito locomotive che accoglie mezzi storici del gruppo ALE 883 in stazionamento.

Lato Tirano, in edifici distaccati, sono presenti la sede della Polfer, lo scalo merci, non più in uso, nonché l'accesso al sottopassaggio per i binari 2 e 3, l'autostazione, il parcheggio comunale gratuito del Policampus, il campus scolastico e i quartieri oltre la ferrovia.

Servizi[modifica | modifica wikitesto]

La stazione dispone di:

Interscambi[modifica | modifica wikitesto]

Presso il piazzale antistante il fabbricato viaggiatori è presente un servizio taxi e le fermate delle linee urbane 1, 3 e 4, gestite dall'ASM di Sondrio.

Nelle vicinanze dell'impianto, inoltre, è presente l'autostazione della STPS.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Ufficio Centrale di Statistica delle Ferrovie dello Stato, Prospetto cronologico dei tratti di ferrovia aperti all'esercizio dal 1839 al 31 dicembre 1926 in Trenidicarta.it, Alessandro Tuzza, 1927. URL consultato il 1º novembre 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Sondrio
Direzione Stazione precedente Ferrovia Stazione successiva Direzione
Tirano TriangleArrow-Left.svg Poggiridenti-Tresivio-Piateda Pfeil links.svg Tirano-Lecco
 (0+000 / 40+498)
Pfeil rechts.svg Castione Andevenno TriangleArrow-Right.svg Lecco