Stazione di Ferrara

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 44°50′34.33″N 11°36′13.94″E / 44.84287°N 11.603873°E44.84287; 11.603873

Ferrara
stazione ferroviaria
Central Station 1.jpg
Stazione di Ferrara
Stato Italia Italia
Localizzazione Ferrara
Attivazione 1862
Stato attuale In uso
Linee Padova-Bologna
Ferrara-Rimini
Ferrara-Suzzara (FER)
Ferrara-Codigoro (FER)
Tipo stazione in superficie, passante, di diramazione
Interscambi autobus urbani
autobus extraurbani
taxi
Il tram davanti al vecchio fabbricato viaggiatori

La stazione di Ferrara è il principale scalo di Ferrara e provincia, situata in piazzale della Stazione fra via S. Giacomo e V.le della Costituzione. È stata classificata come stazione Gold da RFI[1]

È una stazione passante della ferrovia Padova-Bologna ed è scalo di testa delle tratte Ferrara-Codigoro e Suzzara-Ferrara, gestite da FER, e della linea per Ravenna e Rimini, gestita da RFI.

Ferrara è anche capolinea dei treni regionali delle Ferrovie Emilia Romagna che servono le direttrici Ferrara-Bologna e Ferrara-Rimini. È servita inoltre dai treni Eurostar, Intercity e regionali Trenitalia. Inoltre la stazione offre collegamenti con altre città fra le quali Roma, Napoli, Pescara, Firenze, Padova e Rovigo. Ogni giorno intorno alle ore 23.00 parte dalla stazione l'Euronight "Allegro Tosca" per Wien Südbahnhof, la stazione sud di Vienna.

Dal punto di vista ferroviario, è la più importante delle quattro stazioni presenti in città, ossia Ferrara via Boschetto, Città del Ragazzo e Pontelagoscuro.

Architettura e strutture ferroviarie[modifica | modifica sorgente]

L'odierno fabbricato viaggiatori, completato nel 1948[2] e inaugurato il 25 aprile 1949[3], presenta nel corpo centrale, la biglietteria, la sala d'attesa ed alcuni locali commerciali. I due corpi laterali invece ospitano spazi adibiti a deposito biciclette, bar, ristorante, edicola e tabacchi.

La stazione è inoltre dotata di due sottopassaggi pedonali sotterranei che uniscono il primo binario con i 5 restanti serviti da 3 banchine.

Al di fuori della costruzione sono presenti l'area di sosta per taxi, l'ampio parcheggio per biciclette (300 posti), il parcheggio auto (60 posti), il parcheggio moto (40 posti), due marciapiedi per autobus urbani e, dalla parte opposta della strada, 4 marciapiedi per autobus extraurbani.

Pianta del nuovo fabbricato viaggiatori

Servizi e viaggiatori[modifica | modifica sorgente]

La stazione di Ferrara offre svariati servizi fra i quali: biglietteria e biglietteria automatica, sala d'attesa, sottopassaggio pedonale, servizi igienici, altoparlanti e monitor per informazioni, punti vendita, deposito bagagli, park auto, bici e moto e interscambio bus.

In media ogni giorno transitano sui binari circa 220 treni dei quali 14 Eurostar, 16 Intercity e 190 Regionali; i viaggiatori che in media ogni giorno usufruiscono dei treni sono circa 8966 fra i quali 4448 arrivi e 4518 partenze[4]

Il futuro[modifica | modifica sorgente]

Attualmente il Comune di Ferrara sta lavorando al progetto di riqualificazione della stazione che comprende l'inserimento di una nuova rotatoria di accesso da Viale della Costituzione, la costruzione di parcheggi multipiano per bici e auto oltre all'aggiunta di apposite pensiline per autobus urbani.

Quando entrerà a pieno regime il Servizio ferroviario metropolitano bolognese la stazione di Ferrara rappresenterà il capolinea della tratta Ferrara-Bologna Centrale-Imola.

La stazione diverrà anche capolinea del servizio metropolitano che verrà istituito sulla tratta urbana (fino a Quartesana) della linea FER per Codigoro.

Servizi[modifica | modifica sorgente]

Visione generale del piazzale della stazione

La stazione offre i seguenti servizi:

  • Biglietteria a sportello Biglietteria a sportello
  • Biglietteria automatica Biglietteria automatica
  • Bar Bar
  • Servizi igienici Servizi igienici

Interscambi[modifica | modifica sorgente]

  • Fermata autobus Fermata autobus AMI
  • Stazione taxi Stazione taxi

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Visibile qui
  2. ^ Carlo Bellomi, Amedeo Cuttica, La ricostruzione delle F.S. alla fine del 1948, in "Ingegneria Ferroviaria" anno IV n. 1 (gennaio 1949), p. 7
  3. ^ "Ingegneria Ferroviaria" anno IV n. 5 (maggio 1949), p. 371
  4. ^ Homepage — E-R Mobilità

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Rete Ferroviaria Italiana, Fascicolo Linea 86 (Occhiobello - Bologna).

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Ferrara
Direzione Stazione precedente Ferrovia Stazione successiva Direzione
Padova TriangleArrow-Left.svg Pontelagoscuro Pfeil links.svg Padova-Bologna
 (46+830)
Pfeil rechts.svg Coronella TriangleArrow-Right.svg Bologna
Suzzara TriangleArrow-Left.svg Vigarano Pieve Pfeil links.svg Suzzara-Ferrara
 
Ferrara-Codigoro
 
Pfeil rechts.svg Ferrara via Boschetto TriangleArrow-Right.svg Codigoro