Stazione di Bergamo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bergamo
stazione ferroviaria
Bergamo stazione treno.jpg
Stato Italia Italia
Localizzazione Bergamo
Coordinate 45°41′25.52″N 9°40′29.88″E / 45.690423°N 9.674967°E45.690423; 9.674967Coordinate: 45°41′25.52″N 9°40′29.88″E / 45.690423°N 9.674967°E45.690423; 9.674967
Attivazione 1857
Stato attuale in uso
Linee Lecco-Brescia
Milano-Bergamo
Seregno-Bergamo
Tipo stazione in superficie, passante, di diramazione
Binari 9 ad uso di treni passeggeri, 6 ad uso di treni merci
Interscambi Autolinee urbane e interurbane
Taxi
Tram delle Valli

La stazione di Bergamo è una stazione ferroviaria passante di superficie situata nel centro del capoluogo orobico. È posta sulla linea Lecco-Brescia ed è capolinea delle linee per Milano e per Seregno.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La stazione fu costruita dalla Südbahn nell'ambito del progetto della ferrovia Ferdinandea (Milano-Venezia), e fu inaugurata il 12 ottobre 1857, assieme al tronco Treviglio-Bergamo-Coccaglio. Nel 1863 divenne stazione di diramazione, con l'attivazione della linea per Lecco.

Nel 1878 l'attivazione della tratta Treviglio-Rovato (via Chiari) permise di collegare Milano a Venezia in modo più diretto; da quella data la stazione di Bergamo perse improvvisamente di importanza, restando ai margini della rete ferroviaria principale.

Nel 1889 venne attivata la linea per Carnate, che nelle intenzioni avrebbe dovuto costituire un percorso pedemontano est-ovest; nei fatti, questo collegamento non acquisì mai l'importanza prevista.

Solo nei primi anni del XXI secolo furono iniziati lavori di potenziamento delle linee convergenti su Bergamo, al fine di migliorare i collegamenti verso Milano e (in un futuro più lontano) di potenziare il collegamenti suburbani nell'hinterland bergamasco.

Nel 2012 il piazzale antistante venne riqualificato assieme alla stazione intera.

Strutture e impianti[modifica | modifica wikitesto]

Il fabbricato viaggiatori è collegato ai sette binari, a cui si aggiungono due binari tronchi, tramite un sottopasso che congiunge la stazione a via Gavazzeni, nei pressi della quale è ubicato il polo scolastico cittadino. Il sottopasso è stato aperto nell'autunno 2008, dopo quasi cinquant'anni dai primi progetti.

Movimento[modifica | modifica wikitesto]

la stazione, servita da relazioni a lunga percorrenza Trenitalia e TPER e da relazioni regionali svolte da Trenord nell'ambito del contratto di servizio stipulato con la Regione Lombardia, registra annualmente un flusso medio di oltre dieci milioni di viaggiatori[1].

Servizi[modifica | modifica wikitesto]

La stazione, la cui area commerciale è gestita da Centostazioni, dispone di:

  • Biglietteria a sportello Biglietteria a sportello
  • Biglietteria automatica Biglietteria automatica
  • Sala d'attesa Sala d'attesa
  • Ascensori Ascensori
  • Bar Bar
  • Edicola Edicola
  • Ristorante Ristorante
  • Posto di Polizia ferroviaria Posto di Polizia ferroviaria
  • Servizi igienici Servizi igienici

Interscambi[modifica | modifica wikitesto]

La stazione è servita da una fermata della rete automobilistica urbana gestita dall'ATB, e risulta adiacente al capolinea del Tram delle Valli che collega Bergamo con Albino.

  • Stazione autobus Stazione autobus
  • Fermata tram Fermata tram
  • Taxi Taxi

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ EcodiBergamo.it Treni, Gori scrive a Maroni «Serve un intervento urgente»

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Rete Ferroviaria Italiana, Fascicolo Linea 28 (Ferrovie Lecco-Brescia e Seregno-Bergamo).
  • Rete Ferroviaria Italiana, Fascicolo Linea 29 (Ferrovia Milano-Bergamo).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Bergamo
Direzione Stazione precedente Ferrovia Stazione successiva Direzione
Lecco
Seregno
TriangleArrow-Left.svg Ponte San Pietro Pfeil links.svg Lecco-Brescia
Seregno-Bergamo
 (0+000 / 21+882)
Pfeil rechts.svg Seriate TriangleArrow-Right.svg Brescia
Milano TriangleArrow-Left.svg Stezzano Pfeil links.svg Milano-Bergamo
 (21+882)