Finale della Coppa UEFA 2004-2005

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Coppa UEFA 2004-2005.

Finale della Coppa UEFA 2004-2005
Jose-Alvalade-Stadion in Lissabon.jpg
Lo Stadio José Alvalade di Lisbona teatro della finale.
Dettagli evento
Competizione Coppa UEFA 2004-2005
Data 6 maggio 2005
Città Lisbona
Impianto di gioco Stadio José Alvalade
Spettatori 47 085
Risultato
Sporting Lisbona
1
CSKA Mosca
3
Arbitro Inghilterra Graham Poll
MVP Brasile Daniel Carvalho
ed. successiva →     ← ed. precedente

La finale della 34ª edizione della Coppa UEFA si è tenuta il 6 maggio 2005 allo Stadio José Alvalade di Lisbona tra lo Sporting Lisbona e il CSKA Mosca. All'incontro hanno assistito circa 48 000 spettatori. La partita ha visto la vittoria per 3-1 dei russi.

Cammino verso la finale[modifica | modifica wikitesto]

Lo Sporting Lisbona di José Peseiro, qualificato in Coppa UEFA in seguito al terzo posto ottenuto nella Primeira Liga 2003-2004, inizia il proprio cammino europeo dal primo turno, in cui elimina gli austriaci del Rapid Vienna con un risultato complessivo di 2-0. Successivamente i portoghesi vengono inseriti nel Gruppo D insieme agli inglesi del Newcastle, ai francesi del Sochaux, ai greci del Panionios e ai georgiani della Dinamo Tbilisi, dove passano il turno classificandosi al terzo posto del girone, dietro a Newcastle e Sochaux, totalizzando sette punti, frutto di due vittorie, un pareggio ed una sconfitta. Nei sedicesimi lo Sporting supera gli olandesi del Feyenoord con un aggregato totale di 4-2. Agli ottavi di finale la formazione di Peseiro estromette dalla competizione gli inglesi del Middlesbrough, imponendosi in entrambi gli scontri (3-2 in Inghilterra e 1-0 in Portogallo). Nei quarti i Leões ritrovano gli inglesi del Newcastle, già affrontati nella fase a gironi, perdendo la partita d'andata giocata al St James' Park di Newcastle per 1-0. Nel match di ritorno del José Alvalade i lusitani ribaltano completamente risultato e qualificazione, vincendo per 4-1. In semifinale lo Sporting incontra un'altra squadra olandese, l'AZ Alkmaar, vincendo 2-1 nel match casalingo d’andata. Nella partita di ritorno giocata ad Alkmaar i lusitani si ritrovano sotto per 3-1 nei tempi supplementari e ad un passo dall’eliminazione, ma la rete del difensore portoghese Miguel Garcia nell’ultimo minuto del secondo supplementare fissa il risultato sul 3-2, che grazie alla regola dei gol in trasferta vale l’accesso alla prima finale di Coppa UEFA per il club di Lisbona, nonché prima assoluta a livello europeo.

Il CSKA Mosca di Valery Gazzaev, vincitore della Prem'er-Liga 2003 e retrocesso in Coppa UEFA in seguito al terzo posto ottenuto nel Gruppo H della UEFA Champions League 2004-2005, inizia il proprio cammino dai sedicesimi di finale, dove elimina i portoghesi del Benfica con un risultato complessivo di 3-1. Negli ottavi i russi estromettono dalla competizione i serbo-montenegrini del Partizan Belgrado, grazie ad un pareggio (1-1 a Belgrado) e una vittoria (2-0 a Mosca). Ai quarti di finale il CSKA sconfigge per 4-0 i francesi dell'Auxerre nella partita casalinga d'andata; l'ampia vittoria rende ininfluente la sconfitta per 2-0 patita in Francia nella gara di ritorno. In semifinale, dopo che l'andata giocata al Tardini si è conclusa a reti inviolate, la formazione di Gazzaev ha la meglio sugli italiani del Parma con un secco 3-0 nel ritorno giocato al Lužniki, diventando la prima squadra russa a raggiungere una finale di Coppa UEFA, nonché prima assoluta a livello europeo.

La partita[modifica | modifica wikitesto]

Lo Sporting Lisbona, padrone di casa, e il CSKA Mosca si incontrano allo Stadio José Alvalade di Lisbona in quella che è una finale inedita: entrambe le squadre sono alla loro prima finale di Coppa UEFA, nonché prima assoluta a livello europeo. La prima rete della gara arriva al 29', Fábio Rochemback appoggia per Rogério che, con uno splendido tiro a giro dal limite dell'area del CSKA, batte l'estremo difensore Igor Akinfeev portando in vantaggio lo Sporting. Nonostante un grande ritmo imposto dai portoghesi per quasi tutto il primo tempo, i russi hanno una ghiottissima occasione per pareggiare al 43', Ivica Olić innesca con un perfetto passaggio rasoterra Vágner Love, ma l'attaccante brasiliano manca clamorosamente da pochi metri il gol calciando fuori dalla porta difesa da Ricardo. Nella ripresa il copione del match sembra non cambiare, Sporting ancora in attacco e CSKA chiuso in difesa. Al 56', però, i russi trovano l'inaspettato pareggio con il colpo di testa del difensore Aleksej Berezutskiy, il quale raccoglie il calcio di punizione di Daniel Carvalho e supera Ricardo. Dopo aver preso la rete del pareggio, i portoghesi si ributtano in avanti e provano a ripassare in vantaggio, ma il tiro dalla lunga distanza di Rodrigo Tello viene respinto da Akinfeev. Al 65' cala il gelo sullo Stadio Alvalade, dato che il CSKA trova il raddoppio con Jurij Žirkov, il quale controlla in corsa una splendida palla filtrante di Carvalho e beffa Ricardo con un preciso rasoterra. Qualche minuto dopo, Akinfeev neutralizza una potente conclusione da fuori area da parte di João Moutinho, sulla ribattuta Tello si avventa sul pallone e lo rimette all'interno dell'area russa per Rogério, ma il brasiliano colpisce da pochissimi metri il palo tra l'incredulità generale non trovando così la rete del pareggio. Dopo che lo Sporting ha fallito quest'occasione, il CSKA trova il gol del definitivo 3-1, Carvalho si invola sulla fascia sinistra e appoggia per Vágner Love, che salta Ricardo e insacca a porta vuota.

La partita termina e il CSKA Mosca diventa la prima squadra russa ad aggiudicarsi la Coppa UEFA, suo primo titolo europeo in assoluto.

Tabellino[modifica | modifica wikitesto]

Lisbona
6 maggio 2005
Sporting Lisbona Flag of Portugal.svg1 – 3
referto
Flag of Russia.svg CSKA MoscaStadio José Alvalade (47 085 spett.)
Arbitro: Inghilterra Graham Poll

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Sporting Lisbona
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
CSKA Mosca

Formazioni[modifica | modifica wikitesto]

Sporting Lisbona (4-4-2)
POR 76 Portogallo Ricardo
DIF 15 Portogallo Miguel Garcia
DIF 14 Nigeria Joseph Enakarhire
DIF 22 Portogallo Beto
DIF 37 Brasile Rogério Uscita al 80’ 80’
CEN 8 Portogallo Pedro Barbosa (C)
CEN 26 Brasile Fábio Rochemback
CEN 28 Portogallo João Moutinho Uscita al 88’ 88’
CEN 11 Cile Rodrigo Tello
ATT 31 Brasile Liédson
ATT 10 Portogallo Ricardo Sá Pinto Uscita al 73’ 73’
A disposizione:
POR 1 Portogallo Nélson
DIF 4 Brasile Ânderson Polga
DIF 27 Portogallo Custódio
CEN 45 Portogallo Hugo Viana Ingresso al 88’ 88’
CEN 23 Portogallo Rui Jorge
ATT 9 Romania Marius Niculae Ingresso al 73’ 73’
ATT 17 Camerun Roudolphe Douala Ingresso al 80’ 80’
Allenatore:
Portogallo José Peseiro
Sporting CP vs CSKA Moscow 2005-05-18.svg
CSKA Mosca (4-4-2)
POR 35 Russia Igor' Akinfeev
DIF 24 Russia Vasili Berezutskiy
DIF 4 Russia Sergej Ignaševič (C)
DIF 6 Russia Aleksej Berezutskij
DIF 15 Nigeria Chidi Odiah
CEN 22 Russia Evgeni Aldonin Uscita al 86’ 86’
CEN 25 Bosnia ed Erzegovina Elvir Rahimić
CEN 7 Brasile Daniel Carvalho Uscita al 82’ 82’
CEN 18 Russia Jurij Žirkov
ATT 11 Brasile Vágner Love
ATT 9 Croazia Ivica Olić Uscita al 67’ 67’
A disposizione:
POR 1 Russia Veniamin Mandrykin
CEN 2 Lituania Deividas Šemberas Ingresso al 82’ 82’
CEN 8 Russia Rolan Gusev Ingresso al 86’ 86’
CEN 10 Argentina Osmar Ferreyra
CEN 19 Lettonia Juris Laizāns
CEN 40 Russia Aleksandr Salougin
ATT 17 Serbia e Montenegro Miloš Krasić Ingresso al 67’ 67’
Allenatore:
Russia Valery Gazzaev


Uomo partita:


Guardalinee:

  • Inghilterra Michael Tingey
  • Inghilterra Glenn Turner

Quarto uomo:

  • Inghilterra Steve Bennett

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio