Finale della Coppa UEFA 2005-2006

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Coppa UEFA 2005-2006.

Finale della Coppa UEFA 2005-2006
Sevilla UEFA Cup 2006.jpg
I giocatori del Siviglia celebrano la conquista del trofeo.
Dettagli evento
Competizione Coppa UEFA 2005-2006
Data 10 maggio 2006
Città Eindhoven
Impianto di gioco Philips Stadion
Spettatori 36 500
Risultato
Middlesbrough
0
Siviglia
4
Arbitro Germania Herbert Fandel
MVP Italia Enzo Maresca
ed. successiva →     ← ed. precedente

La finale della 35ª edizione della Coppa UEFA si è tenuta il 10 maggio 2006 al Philips Stadion di Eindhoven tra il Middlesbrough e il Siviglia. All'incontro hanno assistito circa 36 500 spettatori. La partita ha visto la vittoria per 4-0 degli spagnoli.

Cammino verso la finale[modifica | modifica wikitesto]

Il Middlesbrough di Steve McClaren, qualificato in Coppa UEFA in seguito al settimo posto ottenuto nella Premier League 2004-2005, inizia il proprio cammino europeo dal primo turno, in cui elimina i greci dello Skoda Xanthi con un risultato complessivo di 2-0. Successivamente gli inglesi vengono inseriti nel Gruppo D insieme agli olandesi dell'AZ Alkmaar, ai bulgari del Litex Loveč, agli ucraini del Dnipro e agli svizzeri del Grasshoppers, dove passano il turno classificandosi al primo posto del girone, a discapito dell'AZ per una migliore differenza reti, totalizzando dieci punti, frutto di tre vittorie ed un pareggio. Ai sedicesimi il Boro ha la meglio sui tedeschi dello Stoccarda grazie alla regola dei gol in trasferta, vittoria per 2-1 al Gottlieb-Daimler-Stadion di Stoccarda e sconfitta per 1-0 al Riverside Stadium di Middlesbrough. Negli ottavi di finale la formazione di McClaren riesce ad estromettere dalla competizione gli italiani della Roma, ancora una volta grazie alla regola dei gol in trasferta (vittoria per 1-0 nel match casalingo e sconfitta per 2-1 allo Stadio Olimpico). Ai quarti il Boro perde con un pesante 2-0 il primo confronto contro gli svizzeri del Basilea, giocato al St. Jakob-Park, ma ribalta risultato e qualificazione con un netto 4-1 al Riverside Stadium, approdando in semifinale. In semifinale gli inglesi vengono sconfitti per 1-0 dai rumeni della Steaua Bucarest nel match d'andata giocato in Romania e, anche in questo caso, la partita casalinga si rivela essere decisiva per il passaggio del turno; il Boro vince per 4-2 e raggiunge la sua prima storica finale di Coppa UEFA, nonché prima a livello europeo.

Il Siviglia di Juande Ramos, sesto classificato nella Primera División 2004-2005, inizia il proprio cammino in Coppa UEFA dal primo turno, in cui elimina i tedeschi del Magonza con un risultato complessivo di 2-0. I Rojiblancos vengono poi inseriti all'interno del Gruppo H insieme ai russi dello Zenit San Pietroburgo, agli inglesi del Bolton, ai turchi del Beşiktaş e ai portoghesi del Vitória Guimarães, dove passano al turno successivo classificandosi al primo posto del girone, a pari punti con lo Zenit, ma con una migliore differenza reti, totalizzando sette punti, frutto di due vittorie, un pareggio ed una sconfitta. Nei sedicesimi di finale gli spagnoli eliminano i russi della Lokomotiv Mosca imponendosi in entrambi gli scontri (1-0 a Mosca e 2-0 a Siviglia). Agli ottavi la formazione di Ramos perde per 1-0 in trasferta contro i francesi del Lilla, ma ribalta il risultato vincendo 2-0 al Ramón Sánchez Pizjuán, qualificandosi ai quarti di finale. Ai quarti i Rojiblancos estromettono dalla competizione i russi dello Zenit San Pietroburgo, già affrontati nella fase a gironi, con un aggregato totale di 5-2. In semifinale, dopo che la partita d'andata giocata a Gelsenkirchen termina a reti inviolate, il Siviglia sconfigge i tedeschi dello Schalke 04 per 1-0 ai tempi supplementari grazie alla rete di Antonio Puerta, che vale l'approdo alla prima storica finale europea per gli andalusi.

La partita[modifica | modifica wikitesto]

Middlesbrough e Siviglia si incontrano al Philips Stadion di Eindhoven in una finale inedita: entrambe le squadre sono alla loro prima finale di Coppa UEFA, nonché prima assoluta a livello europeo. Ad Eindhoven è il Siviglia a trovare per primo il gol al 27' con Luís Fabiano, il quale converte in rete con uno stacco di testa un lancio lungo di Dani Alves. Dopo la rete dell'1-0, i Rojiblancos attaccano ancora il Boro con un tiro da fuori area da parte di Adriano, che però termina la sua corsa al di sopra della traversa della porta difesa da Mark Schwarzer; così il primo tempo finisce con gli andalusi avanti di misura sugli inglesi. Nella ripresa la musica non cambia e il Siviglia continua ad attaccare concludendo in porta con Jesús Navas, protagonista di una grande cavalcata solitaria in velocità, ma la sua conclusione viene neutralizzata da Schwarzer. Dopodiché il Middlesbrough si rende finalmente pericoloso prima con tiro-cross di Massimo Maccarone (subentrato a James Morrison all'inizio della seconda frazione di gioco), che per poco non beffa il portiere degli andalusi Andrés Palop, costretto a rifugiarsi in calcio d'angolo e poi con una punizione dal limite dell'area da parte di Jimmy Floyd Hasselbaink, che sfiora la traversa della porta di Palop. Il Siviglia risponde con un tiro da dentro l'area degli inglesi di Alves, ben parato da Schwarzer, il quale concede l'angolo ai Rojiblancos. Al 78' gli andalusi trovano la rete del 2-0, Alves serve in area Frédéric Kanouté (entrato all'inizio del secondo tempo al posto di Javier Saviola), che da posizione ravvicinata impegna Schwarzer il quale, però, non può nulla sulla ribattuta a rete di Enzo Maresca. Sei minuti dopo Kanouté raccoglie un cross di Alves e appoggia di testa per Maresca, che con una precisa conclusione di sinistro da fuori area segna ancora una volta, trovando la doppietta personale, chiudendo virtualmente la sfida sul 3-0. Il Siviglia è implacabile, all'89' Schwarzer respinge un tiro d'esterno da parte di Maresca, ma sulla ribattuta Kanouté anticipa Stuart Parnaby e Chris Riggott segnando la rete del definitivo 4-0.

La partita termina con il Siviglia che si aggiudica la prima Coppa UEFA della sua storia, nonché primo titolo a livello europeo. Con questa vittoria per 4-0, la squadra andalusa stabilisce il record per la vittoria col maggior numero di gol di scarto (quattro) in una finale in gara unica per quanto riguarda la Coppa UEFA.

Tabellino[modifica | modifica wikitesto]

Eindhoven
10 maggio 2006, ore 20.45 CEST
Middlesbrough Flag of England.svg0 – 4
referto
Flag of Spain.svg SivigliaPhilips Stadion (36.500 spett.)
Arbitro: Germania Herbert Fandel

Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Middlesbrough
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Siviglia

Formazioni[modifica | modifica wikitesto]

Middlesbrough (4-4-2)
POR 1 Australia Mark Schwarzer
DIF 21 Inghilterra Stuart Parnaby
DIF 5 Inghilterra Chris Riggott
DIF 6 Inghilterra Gareth Southgate (C)
DIF 3 Francia Franck Queudrue Uscita al 70’ 70’
CEN 25 Scozia James Morrison Uscita al 45’ 45’
CEN 7 Paesi Bassi George Boateng
CEN 10 Brasile Fábio Rochemback Ammonizione al 83’ 83’
CEN 19 Inghilterra Stewart Downing
ATT 36 Australia Mark Viduka Uscita al 85’ 85’
ATT 9 Paesi Bassi Jimmy Floyd Hasselbaink
Substitutes:
POR 22 Australia Brad Jones
DIF 4 Inghilterra Ugo Ehiogu
DIF 26 Inghilterra Matthew Bates
CEN 15 Inghilterra Ray Parlour
CEN 39 Inghilterra Lee Cattermole Ingresso al 85’ 85’
ATT 18 Italia Massimo Maccarone Ingresso al 45’ 45’
ATT 20 Nigeria Yakubu Ingresso al 70’ 70’
Allenatore:
Inghilterra Steve McClaren
Middlesbrough vs Sevilla 2006-05-10.svg
Siviglia (4-4-2)
POR 1 Spagna Andrés Palop
DIF 4 Brasile Daniel Alves Ammonizione al 52’ 52’
DIF 2 Spagna Javi Navarro
DIF 6 Francia Julien Escudé Ammonizione al 81’ 81’
DIF 3 Spagna David Castedo
CEN 15 Spagna Jesús Navas
CEN 18 Spagna José Luis Martí
CEN 25 Italia Enzo Maresca Ammonizione al 85’ 85’
CEN 16 Brasile Adriano Uscita al 85’ 85’
ATT 10 Brasile Luís Fabiano Uscita al 73’ 73’
ATT 14 Argentina Javier Saviola Uscita al 45’ 45’
Substitutes:
POR 13 Spagna Antonio Notario
DIF 20 Spagna Aitor Ocio
CEN 11 Brasile Renato Ingresso al 73’ 73’
CEN 22 Spagna Fernando Sales
CEN 27 Spagna Antonio Puerta Ingresso al 85’ 85’
ATT 30 Spagna Kepa Blanco
ATT 12 Mali Frédéric Kanouté Ingresso al 45’ 45’
Allenatore:
Spagna Juande Ramos

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio