Finale della Coppa UEFA 1981-1982

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Coppa UEFA 1981-1982.

Finale della Coppa UEFA 1981-1982
Dettagli evento
Competizione Coppa UEFA
Risultato
IFK Göteborg
4
Amburgo
0
Andata
Göteborg
1
Amburgo
0
Data 5 maggio 1982
Città Göteborg
Impianto di gioco Ullevi
Spettatori 42 548
Arbitro Irlanda John Carpenter
Ritorno
Amburgo
0
Göteborg
3
Data 19 maggio 1982
Città Amburgo
Impianto di gioco Volksparkstadion
Spettatori 57 312
Arbitro Inghilterra George Courtney
ed. successiva →     ← ed. precedente

La finale della 11ª edizione della Coppa UEFA fu disputata in gara d'andata e ritorno tra IFK Göteborg e Amburgo. Il 5 maggio 1982 allo stadio Ullevi di Göteborg la partita, arbitrata dall'irlandese John Carpenter, finì 1-0.

La gara di ritorno si disputò dopo due settimane al Volksparkstadion di Amburgo e fu arbitrata dall'inglese George Courtney. Il match terminò 0-3 e ad aggiudicarsi il trofeo fu la squadra svedese.

Il cammino verso la finale[modifica | modifica wikitesto]

L'IFK Göteborg di Sven-Göran Eriksson esordì contro i finlandesi dell'Haka vincendo agilmente con un risultato aggregato di 7-3. Nel secondo turno gli svedesi affrontarono gli austriaci dello Sturm Graz, battendoli con un risultato complessivo di 5-4. Agli ottavi di finale i rumeni della Dinamo Bucarest furono sconfitti sia all'andata che al ritorno rispettivamente 3-1 e 1-0. Ai quarti i Blåvitt affrontarono, dopo la lunga pausa invernale, gli spagnoli del Valencia, superandoli grazie al 2-0 casalingo e al 2-2 in trasferta. In semifinale i tedeschi occidentali del Kaiserslautern, che avevano eliminato il temibile Real Madrid con un sonoro 5-0, furono battuti solo ai tempi supplementari col gol su rigore di Stig Fredriksson dopo che entrambe le gare si erano concluse sull'1-1.

L'Amburgo di Ernst Happel iniziò il cammino europeo contro gli olandesi dell'Utrecht vincendo con un risultato complessivo di 6-4. Nel secondo turno i tedeschi affrontarono i francesi del Bordeaux, battendoli col risultato totale di 3-2. Agli ottavi gli scozzesi dell'Aberdeen furono sconfitti in Germania Ovest 3-1 dopo la sconfitta per 3-2 rimediata in Scozia. Ai quarti di finale i Rothosen affrontarono gli svizzeri del Neuchâtel Xamax e passarono il turno grazie alla vittoria casalinga per 3-2 e alla trasferta terminata a reti inviolate. In semifinale i sorprendenti jugoslavi del Radnički Niš vinsero all'andata 2-1, ma furono sopraffatti ad Amburgo dalla doppietta di Thomas von Heesen nel 5-1 finale.

Le partite[modifica | modifica wikitesto]

A Göteborg va in scena la finale tra i padroni di casa, giunti per la prima volta in finale di una competizione europea e per di più da imbattuti, e l'Amburgo finalista di Coppa Campioni due anni prima. Il Göteborg è una squadra di semi-professionisti e l'Amburgo è chiaramente favorito, ma nonostante gli svedesi perdano per infortunio il capocannoniere del torneo Torbjörn Nilsson riescono comunque a portare a casa la vittoria con un gol nei minuti finali del meccanico Tord Holmgren, sotto una pioggia scrosciante.

Ad Amburgo gli anseatici, campioni in Bundesliga, devono ribaltare l'1-0 subito all'andata, ma commettono l'errore di sottovalutare la squadra di Eriksson e si fanno infilare in contropiede da Dan Corneliusson al 25'. Il gol è una doccia gelata per i tedeschi, che nel secondo tempo subiscono un altro gol sempre in contrattacco da Nilsson. Il calcio di rigore di Fredriksson quattro minuti più tardi chiude definitivamente la partita e la Coppa UEFA per la prima volta va a una squadra scandinava.[1] Il Göteborg riesce inoltre nell'impresa del treble, vincendo anche la coppa nazionale e l'Allsvenskan.[2]

Tabellini[modifica | modifica wikitesto]

Andata[modifica | modifica wikitesto]

Göteborg
5 maggio 1982, ore 19:00
IFK Göteborg 1 – 0
referto
Amburgo Ullevi (42 548 spett.)
Arbitro Irlanda John Carpenter

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Göteborg
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Amburgo
IFK Göteborg
P 1 Svezia Thomas Wernersson
D 2 Svezia Ruben Svensson
D 3 Svezia Glenn Hysén
D 4 Svezia Conny Karlsson Captain
D 5 Svezia Stig Fredriksson
C 6 Svezia Tord Holmgren
C 7 Svezia Jerry Carlsson
C 8 Svezia Glenn Strömberg
A 9 Svezia Dan Corneliusson
A 10 Svezia Torbjörn Nilsson Uscita al 19’ 19’
A 11 Svezia Tommy Holmgren Uscita al 46’ 46’
Sostituzioni:
C 16 Svezia Håkan Sandberg Ingresso al 19’ 19’
C 13 Svezia Glenn Schiller Ingresso al 46’ 46’
Allenatore:
Svezia Sven-Göran Eriksson
IFK Göteborg vs Hamburger SV 1982-05-05.svg
Amburgo
P 1 Germania Uli Stein
D 2 Germania Manfred Kaltz
D 3 Germania Ditmar Jakobs Ammonizione al 9’ 9’
D 4 Germania Holger Hieronymus
D 5 Germania Jürgen Groh
C 6 Germania Jimmy Hartwig
C 7 Germania Bernd Wehmeyer
C 8 Germania Felix Magath
A 9 Germania Thomas von Heesen Uscita al 82’ 82’
A 10 Danimarca Lars Bastrup
A 11 Germania Horst Hrubesch Captain
Sostituzioni:
C 12 Germania Caspar Memering Ingresso al 82’ 82’

Allenatore:
Austria Ernst Happel

Ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Amburgo
19 maggio 1982, ore 20:00
Amburgo 0 – 3
referto
IFK Göteborg Volksparkstadion (57 312 spett.)
Arbitro Inghilterra George Courtney

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Amburgo
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Göteborg
Amburgo
P 1 Germania Uli Stein
D 2 Germania Manfred Kaltz Uscita al 75’ 75’
D 3 Germania Holger Hieronymus
D 4 Germania Jürgen Groh
D 5 Germania Bernd Wehmeyer
C 6 Germania Jimmy Hartwig
C 7 Germania Caspar Memering
C 8 Germania Felix Magath
C 9 Germania Thomas von Heesen
A 10 Germania Horst Hrubesch Captain
A 11 Danimarca Lars Bastrup
Sostituzioni:
D 14 Germania Peter Hidien Ingresso al 75’ 75’

Allenatore:
Austria Ernst Happel
Hamburger SV vs IFK Göteborg 1982-05-19.svg
IFK Göteborg
P 1 Svezia Thomas Wernersson
D 2 Svezia Ruben Svensson
D 3 Svezia Glenn Hysén Uscita al 19’ 19’
D 4 Svezia Conny Karlsson Captain
D 5 Svezia Stig Fredriksson
C 6 Svezia Tord Holmgren
C 7 Svezia Jerry Carlsson
C 8 Svezia Glenn Strömberg
A 9 Svezia Dan Corneliusson Uscita al 67’ 67’
A 10 Svezia Torbjörn Nilsson
A 11 Svezia Tommy Holmgren
Sostituzioni:
C 13 Svezia Glenn Schiller Ingresso al 19’ 19’
C 16 Svezia Håkan Sandberg Ingresso al 67’ 67’
Allenatore:
Svezia Sven-Göran Eriksson

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La vittoria dei dilettanti venuti dal freddo, su storiedicalcio.altervista.org. URL consultato il 17 gennaio 2017.
  2. ^ Eriksson firma il trionfo del Göteborg, uefa.com, 1º giugno 1982. URL consultato il 17 gennaio 2017.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio