Domaso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Domaso
comune
Domaso – Stemma
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Como-Stemma.png Como
Amministrazione
Sindaco Pietro Angelo Leggeri (lista civica) dal 30-3-2010
Territorio
Coordinate 46°09′00″N 9°20′00″E / 46.15°N 9.333333°E46.15; 9.333333 (Domaso)Coordinate: 46°09′00″N 9°20′00″E / 46.15°N 9.333333°E46.15; 9.333333 (Domaso)
Altitudine 216 m s.l.m.
Superficie 6,14 km²
Abitanti 1 462[1] (31-12-2010)
Densità 238,11 ab./km²
Frazioni Gaggio, Pozzolo
Comuni confinanti Colico (LC), Gravedona ed Uniti, Livo, Peglio, Vercana, Dongo
Altre informazioni
Cod. postale 22013
Prefisso 0344
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 013089
Cod. catastale D329
Targa CO
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti domasini (in dialetto lécapiatt)
Patrono san Bartolomeo
Giorno festivo 24 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Domaso
Posizione del comune di Domaso nella provincia di Como
Posizione del comune di Domaso nella provincia di Como
Sito istituzionale

Domaso (Dumàs in dialetto laghée[2], pronuncia fonetica IPA: /duˈmaas/), è un comune italiano di 1.468 abitanti della provincia di Como in Lombardia. Si trova a 52 km dal capoluogo, nella zona dell'alto Lario Occidentale, alla foce del fiume Livo. Fa parte della Comunità Montana Valli del Lario e del Ceresio.

Il comune è formato da un centro storico, in riva al lago, e due frazioni, Pozzolo e Gaggio. Il borgo antico si sviluppa lungo l'Antica Via Regina e presenta un impianto urbano caratterizzato da ripide viuzze che, dalle case a portico sul lago, attraverso archi e sottopassi, si inerpicano verso monte.

Altra caratteristica interessante è la qualificazione decorativa delle facciate delle case lungo l'Antica Via Regina, che sono ornate da affreschi votivi, portali in pietra e stemmi gentilizi: questo confermerebbe l'importanza della strada dal punto di vista commerciale, una via privilegiata per connettere il lago alla Svizzera.

Monumenti e luoghi di interesse[modifica | modifica sorgente]

Per la storia della diffusione della fede cattolica e degli edifici sacri vedi anche[3]

Architettura religiosa[modifica | modifica sorgente]

Ricostruzione barocca di una chiesa precedente.

Architettura civile[modifica | modifica sorgente]

A Domaso si trova la settecentesca Villa Camilla, dimora della famiglia Sebregondi e poi degli inglesi Hill, oggi e sede dell'amministrazione comunale: gli interni sono decorati da affreschi ed è posta in un giardino di camelie.

Lunetta sul portale della chiesa di San Giovanni Battista a Domaso.

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[4]

La penisola di Piona vista dalla spiaggia di Domaso

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 252.
  3. ^ Caprioli et alii, 1986, 59, 79, 109, 117, 183, 185, 243.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Adriano Caprioli, Antonio Rimoldi, Luciano Vaccaro (a cura di), Diocesi di Como, Editrice La Scuola, Brescia 1986.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Lombardia Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Lombardia