Lezzeno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Lezzeno
comune
Lezzeno – Stemma
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Como-Stemma.png Como
Amministrazione
Sindaco Pellolio dott. Paolo dal 26/05/2014
Territorio
Coordinate 45°57′00″N 9°12′00″E / 45.95°N 9.2°E45.95; 9.2 (Lezzeno)Coordinate: 45°57′00″N 9°12′00″E / 45.95°N 9.2°E45.95; 9.2 (Lezzeno)
Altitudine 202 m s.l.m.
Superficie 22 km²
Abitanti 2 054[1] (31-12-2010)
Densità 93,36 ab./km²
Comuni confinanti Argegno, Bellagio, Colonno, Lenno, Nesso, Ossuccio, Sala Comacina, Tremezzo, Veleso, Zelbio
Altre informazioni
Cod. postale 22025
Prefisso 031
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 013126
Cod. catastale E569
Targa CO
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti lezzenesi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Lezzeno
Posizione del comune di Lezzeno nella provincia di Como
Posizione del comune di Lezzeno nella provincia di Como
Sito istituzionale

Lèzzeno (Léscen in dialetto comasco[2], pronuncia fonetica IPA: /ˈleʃen/), è un comune italiano di 2.071 abitanti della provincia di Como in Lombardia.

Monumenti e luoghi di interesse[modifica | modifica sorgente]

Architetture religiose[modifica | modifica sorgente]

La Parrocchia di Lezzeno dedicata ai Santi Quirico e Giulitta, si estende sulla statale lariana lungo circa sette chilometri e comprende ben 17 frazioni disseminate lungo la statale stessa.

La parrocchia ha sempre dipeso dalla Pieve di Isola e si staccò quando nel 1780 venne eretta Parrocchia autonoma del Vescovo Mugiasca.

Tra i luoghi di culto ricordiamo la Chiesa Parrocchiale dedicata ai Santi Quirico e Giulitta: risale forse intorno al 1490 - 1520. Venne poi ampliata nel XVI secolo e la facciata attuale risale al 1929, mentre il Campanile è datato 1856. Accanto alla parrocchiale sorge l'Oratorio dedicato a S.Marta (sec. XIV) ristrutturato di recente: sono visibili due affreschi ai lati dell'altare - Deposizione e Annunciazione (sec. XV) - e delle decorazioni in gesso sulla volta dell'altare stesso (sec. XVII). Inoltre il paliotto dell'altare, in scagliola, sempre del XVII secolo e infine le due panche in noce, una delle quali è datata 1619.

Un'altra chiesa recentemente restaurata è quella dedicata alla SS. Trinità: sorge in località Casacca e la si raggiunge tramite una scalinata che parte dalla frazione di Calvasino ed è adorna, ai lati, di cappellette affrescate con le stazioni di Via Crucis (1908). La chiesa della S.S. Trinità, sulla parete di fondo, presenta un dipinto databile verso il XVI secolo.

Un'altra chiesetta è situata ai piedi della montagna, è dedicata alla Madonna dei Ceppi. Non presenta alcun aspetto artistico importante, salvo la statua in marmo della Madonna con il Bambino, che pare risalire al XV secolo. È la chiesetta che il Gruppo Alpini di Lezzeno si sono presi a cuore impegnandosi nella sua manutenzione.

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[3]

Istituzioni, enti e associazioni[modifica | modifica sorgente]

Tra le attività ludico-ricreative e culturali spiccano: il Centro Ricreativo e Bocciodromo Comunale; la Cartofila, l'A.C. Lezzeno, il Trekking Lezzeno, la Canottieri "La Sportiva"; il Corpo Musicale, fondato nel 1807 e oggi forte di 50 elementi, il Gruppo Alpini Lezzeno.

È tutt'oggi funzionante la Casa di Riposo per Anziani "Villa Citterio", in località Pescaù.

Geografia antropica[modifica | modifica sorgente]

Frazioni[modifica | modifica sorgente]

  • Cavagnola
  • Carvagnana
  • Crotto
  • Sormazzana
  • Calvasino
  • Pescaù
  • Ponisio
  • Carzolina
  • Bagnana
  • Chiesa
  • Rozzo
  • Sossana
  • Sostra
  • Cendraro
  • Morbia
  • Villa
  • Casate

Economia[modifica | modifica sorgente]

I residenti sono circa 2000 (2.068 al 31-12-2008) e la comunità si presenta oggi ricca di circa 220 "Spazi" artigianali, commerciali, professionali: dovuti alla sobrietà e alla operosità dei Lezzenesi stessi.

Numerose le attività lavorative, specialmente artigiane: dalla lavorazione del filo di ferro ai cantieri nautici, dalle officine meccaniche ai pollivendoli ambulanti (i cd. "girarrosti"), oltre che varie attività professionali, scuole di sci nautico. È presente una banca propria, fondata nel 1963: Banca di Credito Cooperativo di Lezzeno.

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 353.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.