Pigra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Pigra
comune
Pigra – Stemma
Pigra – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Como-Stemma.png Como
Amministrazione
Sindaco Claudio Romanò (lista civica) dal 16-5-2011
Territorio
Coordinate 45°57′00″N 9°07′00″E / 45.95°N 9.116667°E45.95; 9.116667 (Pigra)Coordinate: 45°57′00″N 9°07′00″E / 45.95°N 9.116667°E45.95; 9.116667 (Pigra)
Altitudine 881 m s.l.m.
Superficie 4,33 km²
Abitanti 270[1] (31-12-2010)
Densità 62,36 ab./km²
Comuni confinanti Argegno, Blessagno, Colonno, Dizzasco, Laino
Altre informazioni
Cod. postale 22020
Prefisso 031
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 013184
Cod. catastale G665
Targa CO
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti pigresi
Patrono san Rocco
Giorno festivo 16 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Pigra
Posizione del comune di Pigra nella provincia di Como
Posizione del comune di Pigra nella provincia di Como
Sito istituzionale

Pigra (Pigra in dialetto comasco, pronuncia fonetica IPA: /ˈpiːgra/), è un comune italiano della provincia di Como in Lombardia.

Sito a 881 m s.l.m., in posizione panoramica sul Lago di Como, l'abitato è raggiungibile tramite la strada carrozzabile che, da Argegno, si snoda lungo la Val d'Intelvi oppure, dal 16 giugno 2011, nuovamente dopo un periodo di chiusura tramite la Funivia Argegno-Pigra, che in cinque minuti supera il dislivello di 540 metri, consentendo l'accesso all'abitato da Argegno.

Paese[modifica | modifica sorgente]

Pigra è un piccolo paese posto su un breve altopiano a 881 metri sul contrafforte del monte Costone detto Camoggia allo sbocco della Val d'Intelvi. Aggrappato alla montagna, con le case addossate l'una all'altra e ripide scalinate che s'inerpicano verso l'alto, s'affaccia sul lago in uno dei più ampi panorami del Lario, la vista spazia dal primo bacino al gruppo delle Grigne fino ai monti dell'alto lago. In alternativa alla strada della Valle è raggiungibile da Argegno con la funivia che in quattro minuti supera un dislivello di 648 metri e una pendenza del 71%.

La storia di Pigra rientra in quella della valle: seguì il comune di Como e nel 1335 passò sotto la signoria dei Visconti; nel 1416 fu feudo dei Rusconi e nel 1527 finì sotto Gian Giacomo de' Medici, detto il Medeghino che dal castello di Musso si era impadronito di tutto il Lario e dintorni, nel 1583 fu proprietà dei Marliani e nel 1713 dei Riva.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Nel 1848 il parroco di Pigra don Cavalli partecipò all'insurrezione contro gli austriaci di Andrea Brenta e fu costretto all'esilio.

La Biblioteca Comunale di Pigra è ricca di pubblicazioni sul Comasco e sulla Valle d'Intelvi.

Monumenti e luoghi di interesse[modifica | modifica sorgente]

Sono da ricordare l'oratorio di San Rocco chiuso fra le case nella piazzetta omonima. Un edificio dalla facciata spoglia e a capanna di fondazione rinascimentale, nel 1662 il pittore locale ,Salvatore Pozzi, ha decorata la parete di fondo con affreschi rappresentanti la Madonna e i santi Rocco, Sebastiano, Stefano, Domenico, Pietro Martire e Giovan Battista. Raggruppate attorno alla piazzetta di San Rocco vi sono alcune dimore con raffinate decorazioni settecentesche a stucco, vicino costruita in pietra locale vi è l'antica fonte.

La chiesa parrocchiale di Santa Margherita in una bella posizione con campanile a torre alla fine del Cinquecento era a due navate, nel 1757 fu rifatto il coro e nella seconda metà dell'Ottocento fu aggiunta una terza navata. Conserva all'interno alcune opere d'arte, decorazioni a stucco, tele secentesche e settecentesche, un bel paliotto in scagliola del XVIII secolo.

Data la sua posizione in epoca comunale il borgo ebbe una torre di vedetta che si ergeva sul Belvedere, nel Novecento fu demolita e sui suoi ruderi fu costruita la villa, imponente costruzione tuttora in fase di restauro L'imponente Fabbricato della Società Operaia si erge all'estremità del paese in posizione panoramica.

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[2]

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Galleria fotografica[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.