Eupilio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Eupilio
comune
Eupilio – Stemma Eupilio – Bandiera
Il Lago del Segrino
Il Lago del Segrino
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Como-Stemma.png Como
Amministrazione
Sindaco Cinzia Bergamasco in Cappelletti (lista civica) dal 16-05-2011
Territorio
Coordinate 45°49′00″N 9°16′00″E / 45.816667°N 9.266667°E45.816667; 9.266667 (Eupilio)Coordinate: 45°49′00″N 9°16′00″E / 45.816667°N 9.266667°E45.816667; 9.266667 (Eupilio)
Altitudine 383 m s.l.m.
Superficie 6,94 km²
Abitanti 2 779[1] (31-12-2010)
Densità 400,43 ab./km²
Frazioni Carella (Carèla), Corneno (Curnén), Galliano (Galiàn), Mariaga (Mariaga), Penzano (Penzàn)
Comuni confinanti Bosisio Parini (LC), Canzo, Cesana Brianza (LC), Erba, Longone al Segrino, Pusiano
Altre informazioni
Cod. postale 22030
Prefisso 031
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 013097
Cod. catastale D445
Targa CO
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti eupiliesi
Patrono San Giorgio
Giorno festivo 23 aprile
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Eupilio
Posizione del comune di Eupilio nella provincia di Como
Posizione del comune di Eupilio nella provincia di Como
Sito istituzionale

Eupilio (Eüpili in dialetto brianzolo[2], pronuncia fonetica IPA: /ey'pili/), è un comune italiano della provincia di Como in Lombardia. Dista dal capoluogo 16 km, ha una superficie di circa 6,5 km² ed una popolazione di circa 2.800 abitanti.

Comprende le frazioni di Carella, Corneno, Galliano, Mariaga e Penzano.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Il comune di Eupilio sorge sulle pendici del monte Cornizzolo, ad un'altitudine compresa tra i 258 e i 1.140 m s.l.m., in una zona prealpina ricca di laghi situata nel cuore dell'alta Brianza.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Eupilio come Comune nasce nel 1927 quando vengono unificate le realtà amministrative di Penzano (che sotto di sé comprendeva anche le frazioni di Corneno e Galliano) e di Carella con Mariaga. È il compimento di un percorso che ha visto essere attivi da sempre nella zona collinare posta tra il Lago del Segrino ed il Lago di Pusiano cinque diversi raggruppamenti di case e di spazi di vita di ambito rurale (più la sesta "frazione dimenticata" di Vignarca, ancora presente nel catasto Teresiano ma in seguito assorbita da Corneno).

Il nome stesso scelto per il nuovo Comune voleva superare le differenti identità del luogo (ciascuna con propria storia, strutture e particolarità importanti) ma senza dimenticare l'ambito in cui queste strutture vitali si erano sviluppate. Eupilio (che potrebbe avere una traduzione greca in "bella porta") richiama infatti direttamente l'Eupilis lacus della Historia naturalis di Plinio il Vecchio (cioè il Lago di Pusiano) riverberato poi nel "vago Eupili mio" del Parini.

Ed è proprio l'acqua, che dalle alture si raccoglie nel Segrino e scende nella valle che taglia il paese fino al Lago di Pusiano, insieme alle montagne (il Cornizzolo, un tempo monte Pedale e detto anche "muntagna da Carela") ed alle cime collinari (il Molvesio, il colle Imbrino) a dominare la scena paesaggistica eupiliese. Una scena di rara bellezza, che coniuga le dolcezze verdi delle colline brianzole (qui siamo proprio al limitare della Brianza storica) ai primi salti delle Prealpi. E che ha saputo accogliere nel tempo testimonianze insigni ed importanti della cultura, della religiosità, dell'ingegno e dell'arte delle popolazioni lombarde e di tutte quelle che hanno attraversato questa regione di crocevia nel corso dei secoli.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Comune di Penzano

Abitanti censiti[3]

Persone legate ad Eupilio[modifica | modifica wikitesto]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Per la storia della diffusione della fede cattolica e degli edifici sacri vedi anche[4]

Architettura religiosa[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

È stato al centro della cronaca nera nel giugno 1975, per il grande scalpore creato dal rapimento di Cristina Mazzotti, finito tragicamente con la morte della ragazza che riposa nel cimitero della frazione di Galliano.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 262.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  4. ^ Vaccaro, Chiesi, Panzera, 2003, 286, 303nota.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Luciano Vaccaro, Giuseppe Chiesi, Fabrizio Panzera, Terre del Ticino. Diocesi di Lugano, Editrice La Scuola, Brescia 2003.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Italia Portale Italia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Italia