Vedano al Lambro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vedano al Lambro
comune
Vedano al Lambro – Stemma
Santuario della Madonna della Misericordia Vedano al Lambro - Via Europa -
Santuario della Madonna della Misericordia
Vedano al Lambro - Via Europa -
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Monza e della Brianza-Stemma.png Monza e Brianza
Amministrazione
Sindaco Renato Meregalli (Lista civica di centro-sinistra "Per Vedano") dal 16/05/2011
Territorio
Coordinate 45°36′37.03″N 9°16′22.48″E / 45.610286°N 9.272911°E45.610286; 9.272911 (Vedano al Lambro)Coordinate: 45°36′37.03″N 9°16′22.48″E / 45.610286°N 9.272911°E45.610286; 9.272911 (Vedano al Lambro)
Altitudine 187 m s.l.m.
Superficie 1,98 km²
Abitanti 7 669[1] (31-12-2010)
Densità 3 873,23 ab./km²
Comuni confinanti Biassono, Lissone, Monza
Altre informazioni
Cod. postale 20854
Prefisso 039
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 108046
Cod. catastale L704
Targa MB
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti vedanesi
Patrono santo Stefano Protomartire
Giorno festivo Il lunedì dopo la prima domenica di ottobre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Vedano al Lambro
Posizione del comune di Vedano al Lambro nella provincia di Monza e della Brianza
Posizione del comune di Vedano al Lambro nella provincia di Monza e della Brianza
Sito istituzionale

Vedano al Lambro (Vedàn in dialetto brianzolo, e semplicemente Vedano fino al 1862) è un comune italiano di 7.669 abitanti della Provincia di Monza e Brianza. Insieme a Monza, Biassono e Villasanta è uno dei comuni del Parco di Monza.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Posto sulla sponda destra del fiume Lambro, a due chilometri da Monza, è situato a ridosso dello Parco di Monza, il cui Autodromo ospita ogni anno a settembre il Gran Premio di Formula 1. Il territorio comunale fa inoltre parte del Parco regionale della Valle del Lambro.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il rinvenimento nel 1880 di alcune tracce di un'antica strada romana, oltre che dei resti di una necropoli e di altri reperti archeologici, accredita l'ipotesi che il territorio potesse essere già abitato in epoca romana. Successivamente questo fu in larga parte di proprietà dell'arcivescovo di Milano, Ansperto da Biassono, che lo riporta nel proprio testamento. Nel medioevo l'ordine degli Umiliati vi avrebbe inoltre fondato due conventi.

Il territorio comunale entrò a far parte della Pieve di Desio e ne seguì le vicende fino al 1729 anno in cui alla morte del conte Giovanni Battista Scotti passò alla Reale Camera. Nel XIX secolo parte del comune si estendeva all'interno dell'attuale Parco di Monza e nel 1928 tale area, comprendente il sito dell'Autodromo Nazionale, quello di Villa Mirabellino e Villa Mirabello furono assegnati al comune di Monza, togliendo senso al nome del comune, che da quel momento non ebbe più nulla a che spartire col fiume Lambro.

Non molti sanno infatti che buona parte del territorio del Parco fu sottratto al Comune di Vedano e annesso a Monza nel 1928. Come da fonte del Regio decreto del 1928 si stabilisce quanto segue: Su proposta del Capo del Governo... le parti di territorio dei Comuni di Biassono, Vedano al Lambro e Villa San Fiorano compreso entro la cinta del Parco Reale… sono aggregati al Comune di Monza allo scopo di unificare la giurisdizione territoriale del regio Parco.[2][3]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Santuario della Madonna della Misericordia

Posto in via Europa, non lontano dal confine coi comuni di Lissone e Biassono (che storicamente si contengono l'appartenenza del santuario), sorge sul luogo in cui nel XVI secolo era già documentata un'antica cappella. La sua erezione riporta ad un'apparizione della Vergine, qui occorsa ad una giovinetta del luogo. Santuario posto nel territorio di Vedano, in Via Europa, al confine con Lissone e Biassono, eretto su un'antica cappella documentata dal XVI secolo. Fu creato per ricordare una santa apparizione qui avvenuta ad una giovane del luogo. Il restauro dello storico affresco dell'apparizione fu curato nel 1896 da Luigi Tagliaferri.

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

Villa Litta Bolognini Modigliani
Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Villa Litta Bolognini Modigliani.

Realizzata su progetto dell'architetto Luigi Chierichetti in uno stile neogotico che si rifà direttamente allo stile Tudor per conto di Giulio Litta Visconti Arese, fu la residenza della celebre duchessa Eugenia Attendolo Bolognini Litta, amante di re Umberto I. Attualmente ancora di proprietà privata e non visitabile, fu portata sul grande schermo da Vittorio De Sica, che qui girò le scene degli interni della Villa Finzi-Contini del suo film Il giardino dei Finzi-Contini (1970), vincitore nel 1972 dell'Oscar al miglior film straniero.

Villa Zendali, la villa di Re Umberto I

Storicamente legata al nome di re Umberto I, che l'acquistò nel XIX secolo facendola il proprio casino di caccia, si presenta come un edificio a blocco, a pianta rettangolare, sviluppato su due piani fuori terra. Circondato esternamente da alberi secolari, conserva al proprio interno una bella scalinata a tre rampe, interamente in legno, caratterizzata da una ringhiera in ferro battuto, realizzata in stile liberty. Le sale interne risultano ancora oggi decorate da stucchi e affreschi.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Biblioteche[modifica | modifica wikitesto]

Vedano è servita dalla Biblioteca Civica Giovanni Spadolini, situata in via Italia 11 e facente parte del Sistema Bibliotecario BrianzaBiblioteche.

Economia[modifica | modifica wikitesto]

Trasporti e mobilità[modifica | modifica wikitesto]

Strade[modifica | modifica wikitesto]

Vedano al Lambro è attraversata longitudinalmente dalla provinciale Monza-Carate, mentre verso ovest è collegata a Lissone. Solo attraverso questi comuni confinanti si possono raggiungere le grandi arterie di comunicazione, come l'autostrada A4, la tangenziale Nord di Milano A52, e la superstrada statale 36 Milano-Lecco.

Ferrovie[modifica | modifica wikitesto]

Sul territorio comunali non sono presenti linee ferroviarie. Le stazioni più vicine sono quelle di Monza, Biassono e Lissone.

Autobus[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Francia Francia, Domène.

Sport[modifica | modifica wikitesto]

A Vedano ha sede il primo Ferrari Club d'Italia, fondato nel 1967. Si segnalano inoltre due società calcistiche sul territorio, la GS Vedano e la APO Vedano.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ L'annessione al Comune di Monza di quelle parti del Parco, avvenne solo il 29 novembre del 1928 con Regio Decreto di Vittorio Emanuele III, controfirmato da Mussolini.
  3. ^ http://www.wwmm.org/storie/zoom.asp?trad=&id=1990 Testo originale del Regio Decreto del 29 novembre 1928, consultabile presso il Museo di Biassono
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

lombardia Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di lombardia