Burago di Molgora

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Burago di Molgora
comune
Burago di Molgora – Stemma Burago di Molgora – Bandiera
Burago di Molgora – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Monza e della Brianza-Stemma.png Monza e Brianza
Amministrazione
Sindaco Giorgio Giovanni Stringhini (centrodestra) dall'08/06/2009 (2º mandato)
Territorio
Coordinate 45°36′00″N 9°23′00″E / 45.6°N 9.383333°E45.6; 9.383333 (Burago di Molgora)Coordinate: 45°36′00″N 9°23′00″E / 45.6°N 9.383333°E45.6; 9.383333 (Burago di Molgora)
Altitudine 182 m s.l.m.
Superficie 3,41 km²
Abitanti 4 250[1] (31-12-2010)
Densità 1 246,33 ab./km²
Comuni confinanti Agrate Brianza, Cavenago di Brianza, Ornago, Vimercate
Altre informazioni
Cod. postale 20875
Prefisso 039
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 108013
Cod. catastale B272
Targa MB
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti Buraghesi
Patrono San Vito e san Modesto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Burago di Molgora
Posizione del comune di Burago di Molgora nella provincia di Monza e della Brianza
Posizione del comune di Burago di Molgora nella provincia di Monza e della Brianza
Sito istituzionale

Burago di Molgora (Büràch in dialetto brianzolo[2], e semplicemente Burago fino al 1862) è un comune di 4.250 abitanti della provincia di Monza e Brianza. Fa parte del Vimercatese.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il nome "Burago" potrebbe trarre la sua origine da un antico fondo attorno al quale si sviluppò l'abitato: Il fondo buriacus probabilmente di proprietà di un certo Burius. L'assunto secondo il quale il paese esistesse in periodo romano è avvalorato dal fatto che in tutta la zona sono stati rinvenuti reperti archeologici di epoca imperiale, quali loculi, monete, sarcofagi. Inoltre, non essendosi trovata traccia di strade anteriori la romanità, si desume che proprio l'introduzione del sistema viario romano abbia permesso la delimitazione dei fondi. Il nome Molgora, così come l'omonimo corso d'acqua, è invece di derivazione celtica (morga, murg significa infatti torrente) a ulteriore riprova dello stratificarsi di culture.

Per tutti i secoli che intercorsero tra la fine dell'Impero Romano e l'Unità d'Italia, le vicende di Burago sono inglobate nel percorso storico generale: piccolo borgo del contado della Brianza, vide susseguirsi Goti, Longobardi, le lotte fra gli Imperatori Germanici e i comuni, l'appartenza al Ducato di Milano, le dominazioni spagnola, austriaca e napoleonici, senza discostarsi dalla vocazione agricola e dalla modesta dimensione. Nel 1847 Burago contava 825 abitanti e dipendeva, come amministrazione, dal Distretto di Vimercate. Nel 1860 Burago aveva una popolazione attorno ai mille abitanti. Nel 1956 la popolazione non superava i 1600 abitanti, mentre la popolazione rimaneva agricola, tanto che il parroco don Angelo Bozzi, il 9 settembre 1960, scrive all'ufficio amministrativo diocesano di Milano per ottenere l'autorizzazione alla vendita di alcuni terreni appartenenti al Beneficio Parrocchiale "per costruzione di attrezzature industriali di cui il paese è quasi completamente privo". Lo sviluppo industriale di Burago, che lo ha portato oggi ad essere in linea per reddito prodotto e percentuali di occupazioni, con il resto della Brianza inizia negli anni Settanta e prosegue senza soste per oltre due decenni, fino allo sviluppo attuale.

Economia[modifica | modifica sorgente]

Tipico comune della Brianza, di lunga tradizione agricola e di relativamente recente industrializzazione, è oggi sede di piccole e medie aziende, di attività terziarie e di un vivaio denominato Antologia dei f.lli Gaviraghi, famoso in tutta Europa. Un nome per tutti la "Molgora" che negli anni '60 e '70 produceva armi giocattolo. Altri nomi famosi nel mondo sono quello della fabbrica di modellini di auto Bburago, fallita nel 2006, per lunghi anni leader internazionale nella produzione di "macchinine", e quello della Pasini Laboratorio chimico, azienda produttrice del Crystal ball.

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[3]


Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica sorgente]

Secondo i dati ISTAT, al 31 dicembre 2010 la popolazione straniera residente era di 240 persone, pari al 5,64% di tutti i residenti. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente erano:[4]

Pos. Cittadinanza Popolazione
1 Marocco Marocco 71
2 Romania Romania 58
3 Ecuador Ecuador 25
4 Albania Albania 12
5 Perù Perù 9

Persone illustri[modifica | modifica sorgente]

  • Mario Battaini Tastierista e fisarmonicista, polistrumentista, compositore, direttore d'orchestra.
  • Matteo Villa Calciatore che ha militato in diverse squadre tra cui Milan e Cagliari (dove fu anche capitano). Nato a Vimercate ma vive a Burago.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 107.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  4. ^ Statistiche demografiche ISTAT - Bilancio Demografico e popolazione residente straniera al 31 dicembre 2010 per sesso e cittadinanza, ISTAT. URL consultato il 19 agosto 2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]