Romana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Romana (disambigua).
Romana
comune
Romana – Stemma Romana – Bandiera
Dati amministrativi
Stato Italia Italia
Regione Sardegna-Stemma.svg Sardegna
Provincia Provincia di Sassari-Stemma.png Sassari
Sindaco Lucia Catte (lista civica) dal 31/05/2010
Territorio
Coordinate 40°29′00″N 8°35′00″E / 40.483333°N 8.583333°E40.483333; 8.583333 (Romana)Coordinate: 40°29′00″N 8°35′00″E / 40.483333°N 8.583333°E40.483333; 8.583333 (Romana)
Altitudine 267 m s.l.m.
Superficie 21,63 km²
Abitanti 585[1] (31-12-2010)
Densità 27,05 ab./km²
Comuni confinanti Cossoine, Monteleone Rocca Doria, Padria, Thiesi, Villanova Monteleone
Altre informazioni
Cod. postale 07010
Prefisso 079
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 090061
Cod. catastale H507
Targa SS
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti romanesi
Patrono Madonna degli Angeli
Giorno festivo 2 agosto
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Romana
Posizione del comune di Romana all'interno della provincia di Sassari
Posizione del comune di Romana all'interno della provincia di Sassari
Sito istituzionale

Romana (Rumana in sardo) è un comune di 585 abitanti della provincia di Sassari, a 267 metri sul livello del mare. Il paese è situato nella regione del Meilogu, a 40 km da Alghero e 35 km da Sassari.

Geografia fisica[modifica | modifica sorgente]

Territorio[modifica | modifica sorgente]

Il paese si trova nell'area sarda detta Meilogu; è situato su un tavolato formato da rocce vulcaniche e calcaree, e nei dintorni del paese ci sono dei paesaggi carsici, come la grotta Inghiltidolzu nella vicina valle di Santu Giagu[2]. Nel territorio comunale scorre il fiume Temo, che termina in un lago artificiale presso Monteleone.

Monumenti e luoghi di interesse[modifica | modifica sorgente]

Nei dintorni della città sono presenti: il santuario di San Lussorio (cheja de Santu Lussùlzu, in sardo), situato nell'interno di una grotta, la chiesa campestre della Madonna della Salute (cheja de Santa Maria Ispidale, in sardo). All'interno del paese nella Via Garibaldi è presente la chiesetta romanica di Santa Croce (cheja de Santa Rughe, in sardo).

Le acque[modifica | modifica sorgente]

Il territorio comunale di Romana è ricco di sorgenti e acque; oltre al Riu Temo c'è l'antica fonte di Abbarghente usata da tempi antichissimi (età nuragica, età romana, età punica). Nei dintorni del paese sono state ritrovate delle statue, che secondo gli studiosi, erano un voto offerto da persone affette da una malattia e guarite grazie alle proprietà benefiche delle acque.

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[3]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica sorgente]

Secondo i dati ISTAT al 31 dicembre 2009 la popolazione straniera residente era di 15 persone. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente erano:

Marocco Marocco 12 2,02%

Cultura[modifica | modifica sorgente]

Brancaleone Cugusi[modifica | modifica sorgente]

« Nessun pittore, neanche Caravaggio, ha dipinto l'ombra come Cugusi »
(Vittorio Sgarbi)

A Romana è nato ed ha operato un pittore, Brancaleone Cugusi, sconosciuto fino a pochi anni fa ed ora noto come Brancaleone da Romana. È stato Vittorio Sgarbi a scoprire le opere arte di questo autodidatta morto nel 1942 a 39 anni[4]. Lo stesso Sgarbi, nel 2007, ha tenuto una conferenza a Romana parlando di Brancaleone e delle sue opere. Nello stesso anno nel centro del paese sono stati dipinti vari murales a tema tradizionale (ritrattistico a figura intera e bucolico) basati sulle opere di Brancaleone.

A Cagliari è stata intitolata una via al pittore.

Eventi[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Sito ufficiale di Romana
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  4. ^ I pittori: Brancaleone Cugusi di Romana e Guido Cavallo - Toponomastica, memoria storica della città - Reportage - Ufficio Stampa Cagliari

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]


Sardegna Portale Sardegna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Sardegna