2 agosto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
gennaio · febbraio · marzo ·aprile · maggio · giugno · luglio · agosto 2014 · settembre · ottobre · novembre · dicembre
Segui progetto.png
  Ve Sa Do Lu Ma Me Gi Ve Sa Do Lu Ma Me Gi Ve Sa Do Lu Ma Me Gi Ve Sa Do Lu Ma Me Gi Ve Sa Do  
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

Il 2 agosto è il 214º giorno del Calendario Gregoriano (il 215º negli anni bisestili). Mancano 151 giorni alla fine dell'anno.

In alcune regioni dell'Italia Settentrionale è considerato il giorno della festa degli Uomini

Eventi[modifica | modifica sorgente]

Nati[modifica | modifica sorgente]

Lista di persone nate in questo giorno


Morti[modifica | modifica sorgente]

Lista di persone nate in questo giorno


Feste e ricorrenze[modifica | modifica sorgente]

Nazionali[modifica | modifica sorgente]

Religiose[modifica | modifica sorgente]

Cristianesimo:

Religione romana antica e moderna:

Laiche[modifica | modifica sorgente]

In parecchie zone dell'Italia settentrionale, specie nell'arco alpino, in questo giorno si celebra la Festa dell'uomo, sebbene la giornata internazionale dell'uomo sia invece il 19 novembre; secondo lo scrittore veneto Dino Coltro, l'origine di questa tradizione risalirebbe agli inizi degli anni settanta presso Monteprato, in provincia di Udine, dove ancor oggi si celebra una festa goliardica, quindi gradualmente, ma solo parzialmente, diffusa nel Triveneto e poi in tutta Italia.
La tradizione vuole che sia semplicemente l'interpretazione della frase dialettale do de agosto o do de oto, una variante delle frasi francesi deux de août e deux a gauche (due a sinistra), quest'ultima a indicare la consuetudine degli ultimi soldati francesi napoleonici che indossavano delle strette calzamaglie e, per una questione di uniforme, veniva loro impartito di tenere a sinistra della cucitura delle stesse i loro testicoli. Anche l'8 rovesciato ricorderebbe la forma degli stessi, per cui "2/8" rappresenterebbe il giorno degli attributi maschili e, per estensione, anche di chi li porta.